Il Blog

Pubblicato: 7 anni ago

Con lo zucchero e l’affetto

Il suo Salotto in via Grazioli 22 a Milano è quanto di più somigliante possa esistere alla sede del Mina Fan Club dei nostri sogni: un coloratissimo Eden delle meraviglie straripante di ogni bendidìo (o meglio, bendidéa) dell’universo minoso: foto, poster, locandine, riviste d’epoca, fanzine, gadgets, rarità da collezione e un tripudio non stop di delizie audio e video. Lei, la Marta Marzotto de noantri Nadia Vergano Maggiora Kent, ormai universalmente nota come Madame X, di questo fantasmagorico Tempio è l’amatissima fondatrice nonché la sacerdotessa officiante a tempo pieno, sempre pronta ad accogliere a braccia aperte torme di fedeli (in qualche isolato caso più simili a orde di lanzichenecchi) in pellegrinaggio da tutta Italia e anche dall’estero. Particolarmente imperdibile si preannuncia il Pomeriggio con Mina che Nadia sta organizzando per domenica prossima, 13 giugno, a partire dalle ore 14: un goloso Caramella Party a cui prenderanno parte come ospiti l’amica Giorgia Bassano che delizierà i presenti le sue cover minose, il cantautore Dario Gay e il trasformista Luca Magli. L’invito è esteso a tutti i mazziniani di ogni latitudine (unica condicio sine qua non per l’accesso ad libitum nel Salotto è il pagamento di una quota associativa annua di 20 euro a mo’ di contributo meramente simbolico per le immense spese di gestione che Madame, anche se lei si guarda bene dal farlo pesare, deve fronteggiare per tenere in vita la sua creazione). Chi è interessato può confermare la sua partecipazione telefonando al n° 347 4677348 o scrivendo all’indirizzo mail madamex@fastwebnet.it

P.S. Mentre la meravigliosa Caramella si sta muovendo già molto bene nel mercato (anche grazie alla campagna promozionale stavolta più che mai massiccia ed efficace messa in atto – finalmente! – dalla Sony), la redazione del Club si è messa al lavoro per realizzare la nuova fanzine 71 che sarà pronta tra la fine di agosto e i primi giorni di settembre. All’interno, il consueto dossier sul nuovo album con testimonianze ed interviste agli autori e ai musicisti del disco (da Berlincioni a Silvio Amato, da Max Casacci a Boosta, da Mauro Santoro a Massimo Moriconi, da Paolo Benvegnù a Franco Serafini). Altri pezzi forti del sommario, un’inchiesta di Antonio Bianchi sulla situazione della canzone al femminile in Italia (l’illuminante titolo provvisorio è: Bambole, non c’è una Mina!) e un dettagliato e curiosissimo excursus - intitolato Quando la band passò – sui gruppi italiani cantati da Mina nell’ultimo mezzo secolo, dagli esordi con gli Happy Boys alle recenti incursioni in casa Subsonica. Come sempre, faremo del nostro meglio per regalarvi una rivista il più possibile degna di Lei…

Comments
  1. madameX

    ahhhhhh Pierotta si sono gasatissima come le bollicine anche perche è stata una cosa inaspettata.
    Mi fa piacere che l’amore per MINA sia arrrivato a Lei…..e pensare che questo SALOTTO è nato in Silenzio ma la sua voce ha spezzato questo SILENZIO…Queste sono le piccole cose quotidiane che ti fanno stare bene e voglio stare bene voglio stare bene voglioooooooooooooooooooo.

  2. PieraPaso

    si M.Pani..accenna alla Contessa che ha il Salotto Minoso
    madamx..sarà gasata!

Comments have been disabled.