Il Blog

Pubblicato: 8 anni ago

Acquolina

Facile non ha sfondato, come in fondo era logico prevedere. Troppo raffinato, troppo al di là del tempo, troppo impegnativo, come mi confermavano le eleganti signore che gestiscono il negozio di dischi del Pantheon dove in genere consumo i miei averi (liquidi). La gente (ma chi sarà mai la ggente, co’ du’ ggi, come dicono a Roma?), chiede cose molto più facili di Facile – scusate la battuta, giust’appunto, fin troppo facile – cose che scivolano via dalla gola al piede, come l’acqua sul marmo. Cose che si possono far finta di ascoltare mentre si ciancia al cellulare o si sfoglia un magazine o comunque si pensa, magari, ai fatti propri (o ai regali di Natale, tempo sbagliato, secondo me, per ogni promozione che non sia di prodotti ovvii, e per il frastuono da cui si è circondati). Invece, la nostra Signora, anche quando strizza l’occhio ai gusti più correnti e sfoggia Afterhours e Subsonica – anche quando si mettesse a cantare l’elenco telefonico – pretende un impegno, un ascolto. Un’immersione. La sua grande Voce, ancora incredibilmente tersa, fluida e piroettante, che non conosce vere stanchezze, è agli antipodi delle voci correnti, femminili o maschili che siano – vociucole senza nerbo, vocette che precipitano in mielosi falsettini, vocine unidimensionali, vuote in alto, in basso e perfino al centro. No, non voglio parlare di Facile – mi spiace che questo album così intrigante non sia stato apprezzato. Voglio parlare e riparlare della sua Voce. La Voce di una sfolgorante Signora di settant’anni che tra pochissimo potrà dire di avere “settant’anni suonati”. Cantati. (…)”.

Quello che vi abbiamo proposto non è che l’inizio dell’articolo che Rina Gagliardi – gran “pasionaria” della Mazzini oltre che esponente prestigiosa della Sinistra italiana – ha scritto per la nuova fanzine in spedizione tra sabato 20 e lunedì 22 febbraio. E se questo è l’antipasto…

Comments
  1. Ganimede Fe

    ti sono vicinissimo e ti abbraccio cara Piera

  2. Romeo

    Cara Piera, la mia Gatta ROSS….e’ molto triste x la brutta notizia …ed insieme ti siamo vicino in questo giorno x te assai triste!!
    baci
    Romeo

  3. Domenico/Napoli

    Bravissimo! Simpatico, elegante, giusto! Complimenti.

    Mannaggia a me che non so’ fare proprio niente! a stenti riesco a scrivere sul blog!

  4. PieraPaso

    grazie cara PINA da
    Piera

  5. PieraPaso

    Grazie caro Loris,
    lo so’ che mi puoi capire..ho occhi umidi..faccio fatica a leggere le tue belle parole.
    io sono in periferia rispetto alla Nadia..domani la Fanzina sarà qui..Avrò gli occhi meglio per leggerla.

  6. PINA

    Ciao, Fernando.
    Grazie anche da me per la dedica di questo video clip veramente eccezionale.
    Non aggiungo altro. Immaginati da parte mia gli aggettivi più belli.
    Sei stato bravissimo ed affettuoso.
    Ciao, pina

  7. PINA

    Cara Piera,
    ho aperto il blog con animo contento per l’arrivo della “Fanzine” e, leggendo fra i commenti, il tuo mi ha molto intristita.
    Mi dispiace. Credo che noi tutti ti penseremo, ti saremo vicini e ti vorremo un po’ più di bene.

  8. PINA

    Ciao, Loris.
    E’ appena arrivata la “Fanzine 70″. E’ stupenda!.
    L’ho sfogliata con trepidazione e gli occhi lucidi per la contentezza.
    Ogni pagina merita la massima attenzione.
    Grazie di cuore.
    Ciao, pina

  9. loris (Author)

    Piera, nessuno più di me può esserti vicino in un momento come questo. Margherita ha avuto la fortuna di vivere una vita con una famiglia meravigliosa che le ha dato tanto amore, ricevendone altrettanto.
    Torno ora trafelato dalle Poste dopo le ultime spedizioni. La tua copia, Piera cara, è partita già sabato. Un bacione.

  10. Lanfranco

    Divertente, ironico, delicato, geniale, bello davvero: bravissimo!

  11. PieraPaso

    ..oggi la mia Margherita (la mia gattina) non c’è piu’..
    proprio nel giorno di S.margherita
    siamo moolto tristi.
    Piera

    p.s.
    scusa Loris
    se ho scritto..un piccolo sfogo,
    molti Amici fans..venuti a casa mia l’hanno conosciuta
    era dolcissima.

  12. madameX

    SIIIIIIIIII LA FANZINA SIIIIIIIIIIIIIIIIII
    Stamattina ero un po rimba….ma GILBerto mi ha svegliata con la fanzina 70………..
    E’ stto un vero colpo al cuore…
    E’ di una bellezza e di un eleganza che sono rimasta senza parole
    Oddio vorrei leggerla rileggerla sfogliarla risfogliarla….
    Ragazzi avete fatto un CAPOLAVORO come sempre Per me è una delle piu belle
    Ricca di foto articoli immagini bellissime scelte con la massima cura…
    Sto leggendo Le pagine dedicate a BRUNO DE FILIPPI e sono commossa……
    GRAZIE GRAZIE GRAZIE 1000Grazie…..Come MINA non ci deludete mai….
    E’ MERAVIGLIOSAAAAAAAAAAAAAAAAAA…Grazie Loris Grazie REMO W IL MFC

  13. Fernando

    Grazie Loris, per me è un piacere fare cose come questa e condividere con voi che avete la mia stessa passione.

  14. Vassallo paleologo giuseppe

    Grazie a Loris e Remo…fanzine ricevuta…BELLISSIMA…ovviamente chiudo bocca per non togliere a nessuno di voi la sorpresa Wink

  15. loris (Author)

    In attesa di andare alle Poste con gli ultimi borsoni IKEA pieni di fanzine entro mezzodì (grazie a un amico con furgoncino) mi sono ritemprato lo spirito con questa meraviglia di Fernando: la cosa più carina e divertente (e creativa, aggettivo troppo spesso latitante in Rete) che abbia mai visto su Youtube. Bravissimo!

  16. Sergio

    Ciao
    Buona settimana a tutti!

    Un grosso basin alle donne!

  17. Ganimede Fe

    Bellissimo! potrebbe essre un’idea per il video clip ufficiale..

  18. Vassallo paleologo giuseppe

    Buondì cari mazziniani….questa mattina il giradischi suona per voi IO SONO QUEL CHE SONO…Cosa ne pensate Wink

    Io sono quel che sono
    e valgo quel che valgo
    però io ti amo
    c ome nessuno t’ha mai amato
    come nessuno mai t’amerà,
    mai più t’amerà.
    Io sono qel che sono
    e valgo quel che valgo
    ti offro umilmente
    quel che rimane della mia vita
    che non ha senso,
    che non è vita senza di te
    senza di te.
    Ti offro umilmente
    quel che rimane della mia vita
    che non ha senso
    che non è vita senza di te
    senza di te.

    Buona settimana a voi tutti Alien

  19. Angelo-PE

    un bacio da lontano ma vicinissimo….Angelo

  20. madameX

    Leonie il tuo travestimento è Bellissimo…..Spero che verrai nel SALOTTO un camerino pieno di vestiti ti aspetta a braccia a perte…Sei bellissimo…un bacio è troppo poco……

  21. PINA

    Maria, ci siamo proprio intese e, su questo fronte, credo persino di non aver nulla da corregerti.
    Grazie del bacio che ricambio per te e… tutto il Lazio.

  22. Maria Pellegrini

    CaroGiacoMino per poter stare insieme a voi del blog mi sono persa Luciana, pazienza la ritroverò spero su Yoy Tube: grazie. Notte

  23. Maria Pellegrini

    Cara Pina, io di me sono sicura…. ma non mi fido… lo dico con semplicità e umiltà, quest’ultima parola è fin troppo abusata ma la rapporto sempre o quasi sempre al “mio bel carattere e quindi brutto assai” Sono inconsciamente presuntuosa ma non lo ammetto!! Cosa avrebbe dovuto dire il dott. Costanzo? Non siamo certo noi, poveri mortali a doverlglielo suggerire, ci mancherebbe altro!!!! Volevo dire un’altra cosa e mi sono trattenuta: nella nostra informazione si “”RESPIRA”” un’aria di restaurazione E DI LIBERTA’ VIGILATA e non è con la fine della sagra trionfalistica di Sanremo che verrà risparmiato ed evitato un SERVIZIO COI FIOCCHI A MO’ DEL MIGLIOR FRACCHIA !!!!! con relative conseguenze. Intesi Confused: Confused: Oops! Oops! :!: Buona notte, in privatissimo assoluto correggi a me se sbaglio. UN BACIO A TE E A TUTTA LA SICILIA … Razz Razz Razz

  24. madameX

    SUPERFELICE..di una domenica STRAORDINARIA a dir poco…..
    Un Renzo Donzelli con ALFREDO BOLZONI … sempre all’altezza.
    Grazie a FRANCA DE FILIPPI che ci ha deliziato con la sua voce e con i ricordi del padre grande maestro BRUNO DE FILIPPI…mentre scorrevano i filmati del maestro nel salotto con la sua arminica un grande momento di EMOZIONI con grandi applausi…
    Grazie al regista RAFFAELE PISCITELLI che scandalizzo venezia con il film IL COLORE DEL SILENZIO regalando a tutti gli ospiti un DVD del suo film
    Grazie a DANIELE per le sue opere super MINOSE…una sfilata di quadri portati da me e dalla mia valletta Massimo Tempobuono mascherati per l’occasione Un applauso a ogni loro apparizione…….
    Grazie a una vera rivelazione la BAND VIALE MAZZINI la solista con la sua voce ha fatto tremare le pareti del SALOTTO
    dandoci un EMOZIONE non da poco ricevendo grandi applausi a scena aperta….NON PERDETELI DI VISTA……. e Grazie a STEFAN FURIA……che per finire la serata su CARNE VIVA…..ci ha regalato un momento molto molto elegante e sensuale…….
    Ebbe non ci facciamo mancare niente e grazie per la mia sfacciataggine di essere stata sua partner…..
    Ma il grazie piu sentito è per FABIO BIASSIUTTI purtroppo ammalato ma anche da lontano è riuscito a contattare questi artisti e autore della LOCANDINA
    Il bello di tutti questi incontri è la felicita di vedere gli amici stare bene INSIEME e ringraziarti perchè quel salottino diventa carico d’amore…
    E la gioia degli artisti che partecipano senza nessun compenso dire che non sono mai stati cosi bene e che vogliono ritornare…
    GRAZIE AMICI sono felice e non mi sento nemmeno stanca ricomincerei domani…….
    E mentre le polemiche su S REMO continueranno io davo per vincente VALERIO SCANO ed è stato l’unico ad EMOZIONARMI………………………
    Adesso gli occhi puntati alla casella della posta aspettando la FANZINAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAA.

  25. PINA

    Cara Maria,
    tanto per soffermarmi almeno su una delle cose che hai scritto, replicherei sull’argomento Costanzo, dicendo che mi sarei aspettata che, alla domanda “a chi farebbe interpretate oggi SE TELEFONANDO”?, avesse risposto (sarebbe stato simpatico e doveroso) “io richiamerei Mina e la farei cantare nuovamente a lei”.
    Mi vado a rileggere il suo articolo di oggi. Spesso li rileggo. E’ un po’ come riascoltare una sua canzone.
    Un abbraccio.

  26. Maria Pellegrini

    …MINA definisce Sanremo un richiamo “”di vaccinazione: una fastidiosa dolenza… Poi, però, passa.”” Generosa in tutto e per tutto! E GLI EFFETTI COLLATERALI ????? Io dico che si tratta invece della totale e dolorosissima estrazione dentale (estirpazione rende meglio l’idea) che ci lascia indifesi e privi dei preziosi strumenti di masticazione (tanto la cultura, la bellezza, il sapere ecc… ecc… a che servono?) E poi perché lagnarci se in giro … cito soltanto Via Teulada, il Delle Vittorie -neanche la stratosferica immaginazione del Principe TOTO’- poteva prevedere la sua “VERA” distruzione a causa di un pupo e di un principe …… regale, certo, ma quelle “tavole” secondo me sprofonderebbero molto volentieri. Devo dire, a priori, che leggendo i commenti degli amici del BLOG sono piacevolmente confortata, in generale sono pareri che meritano apprezzamento e condivisione per la capacità e la buona creanza con la quale, anche nel dissentire ( capita) hanno saputo esprimersi. Spero che altrettanto succeda a me. A quanto avete già detto con chiarezza e piacevolezza credo non si possa aggiungere nulla. Soltanto alcune riflessioni (eufemismo) dico che non mi fido dei televoti, del resto la trasparenza del “”meccanismo”” sanremese è latitante fin dai tempi delle MILLE BOLLE BLU, forse anche prima, ma sicuramente dopo…… Questi giovani bravi, volenterosi , giustamente vogliosi di successo , e in alcuni casi ben dotati, mi sembrano estremamente fragili e mi danno l’impressione che dietro le loro parole e azioni, anche minime, abbiano bisogno di tutori (Chi di voi ricorda Il gatto e la volpe di Edoardo Bennato?) PERFETTA . Secondo me -che non sono nessuno- si “salverà” chi comprenderà per tempo che si devono fare un c….. tanto . Non basta circolare nelle varie TV che sembrano studi televisivi , ma in realtà sono un’ Arena (non di giletti) ma quella del COLOSSEO!!!!! PER GIL: MEA CULPA MEA CULPA , ma è con grande piacere che mi voglio scusare con Fiorella Mannoia: in un messaggio avevo definito l’esecuzione di E SE DOMANI di Fiorella “ bravina” ! DEVO scusarmi con la signora Mannoia per la mia prevenzione nei Suoi confronti!!! La Mannoia è una Signora Cantante, e questo lo sapevo, ma è agli antipodi di MINA, questo ha fatto scattare la mia diffidenza, ma quando l’ho “ vista cantare ed esprimersi in quel modo, per quanto mi riguarda, non ho potuto fare a meno di notare la SUA PERSONALE INTIMA TREPIDAZIONE ED EMOZIONE. GRAZIE !!!! Un’altra cosa che ho notato e che mi interessa da vicino vicino è che sempre il nome di MINA è stato evitato con un’impegno che ha rasentato il ridicolo sia da parte della finta-tonta-tutta casa e fornelli e addobbata come un albero di Natale- che dal grande giornalista Costanzo il quale mentre si espandeva in Teatro il SE TELEFONANDO di MINA spudoratamente asseriva che oggi la farebbe cantare da Arisa Un’eresia !!!! Dovrebbe doverosamente chiedere il parere a Chigo De Chiara –seppur passato a miglior vita- e all’immenso ENNIO MORICONE.
    Un’ultima cosa: rileggere e imparare a memoria quanto dice oggi MINA sulla Stampa. Da incorniciare!!!! (e da pagare)… MA CHI SE NE FREGA

    CHIEDO SCUSA PER LA LUNGAGGINE E PENSARE CHE VOLEVO SINTETIZZARE!!!

  27. GiacoMino

    “Se Susan Boyle canta come un angelo, allora Mina è lo squillo della tromba del Giudizio!”

    Luciana dixit.

  28. Gil

    Ciao Osvaldo,
    ti confesso che già alla prima serata, appena Noemi ha cominciato a cantare, ho pensato a Mina perché ho ritenuto quella canzone degna del repertorio della Tigre e sono sicuro che se la proponesse Lei, ne farebbe venire fuori la stessa cosa che ha fatto con “Oggi sono io di Alex Britti. Comunque già decenni fa il Festival di Sanremo ammetteva fra i concorrenti giovani al loro esordio. Nel 1963 Gigliola Cinquetti era la vincitrice del Festival di Castrocaro e di diritto partecipò a Sanremo ’64 vincendolo e a soli 16 anni (nello stesso anno) fu proiettata nel Festival Eurovisivo (vincendo anche questo). Allora non c’era X-Factor ma c’era il Festival di Castrocaro e il Festival degli Sconosciuti di Ariccia e in entrambi vi partecipavano ragazzi sconosciuti e da questi due Festival sono venuti fuori, oltre alla Cinquetti, nomi come Iva Zanicchi, Rita Pavone, Claudio Baglioni, Ivan Cattaneo, Mal, Giuni Russo, Fiorella Mannoia, Caterina Caselli, Zucchero…. Questi sono quelli che mi vengono in mente al momento e ribadisco che erano tutti al loro esordio, così come avviene oggi ad X-Factor, e il vincitore otteneva un contratto discografico e la partecipazione di diritto a Sanremo. Come vedi, sputando veleno su X-Factor sputiamo veleno anche sulle nostre origini musicali, visti i grandi nomi che poi sono venuti fuori dai festival di allora e qualcuno di questi ancora sta facendo la storia della Musica.

  29. osvaldoRM

    Ciao Gil,
    in effetti “X factor” ha sfornato personaggi più interessanti, più nelle edizioni passate che in quella ultima del 2009. Prendiamo Noemi: ha cantato bene solo nell’ultima serata e nel duetto con la Mannoia è ancora acerba…Bisogna lasciarla crescere ancora un po’. Mengoni: capace di raggiungere note altissime, grande controllo, grande spontaneità. Ma la presenza scenica è veramente imbarazzante. Così come l’interpretazione. Anche lui dovrebbe crescere un altro po’, e due mesi fa era a “X factor”…Su Maiello ho notato un miglioramento. In questo tempo deve aver studiato e si è sentito. Nonostante ciò l’emozione nell’ultima esibizione della serata gli ha fatto prendere una bella stecca. Tuttavia concordo con te che la squadra di “X factor” è sicuramente più preparata musicalmente e decisamente più interessante.

  30. Gil

    A dire il vero mi sono scappate perché mi son lasciato prendere un po’ troppo dalla discussione e dopo stavo quasi replicando di nuovo per scusarmi di essere stato un po’ eccessivo… ma nella vita di tutti i giorni le sparo a raffica a tutto svantaggio di chi è il bersaglio dei miei strali!

  31. Gil

    Emilio caro,
    purtroppo quel voto esprime la realtà e se l’anno scorso Marco Carta ha ottenuto il settanta percento, come si fa a pensare a manipolazioni? E anche quest’anno è stata la stessa cosa con Scanu e ti dico che quando è stato ripescato (grazie all’intervento del televoto) avevo la piena certezza che avrebbe vinto. Ma lo stesso ho continuato a seguire il festival perché c’erano alcune proposte piacevoli e tra queste annovero senza ombra di dubbio i tre ragazzi di X-Factor (Maiello, Noemi e Mengoni). Purtroppo la disinformazione e il disinteresse fanno si che la massa dissenziente associ X-Factor ad Amici. Intanto Maiello si è fatto i suoi tre anni di gavetta prima di approdare a Sanremo ed è stato inserito nella sezione Giovani. Noemi era tra le eliminate eppure si è fatta strada sugli altri e Mengoni (l’unico dei tre finalisti applaudito dall’orchestra) è quel vulcano che abbiamo visto. Pertanto, associare questi tre ragazzi a Carta e Scanu mi sembra un po’ troppo riduttivo anche perché X-Factor punta sulla qualità mentre invece Amici non è altro che la versione in musica del Grande Fratello. La RAI deve svegliarsi e se non vuole fare esclusivamente gli interessi di Mediaset, o non accetta questi elementi al Festival o in prima fase lascia che a selezionare non sia il televoto come in effetti stava facendo… e non a caso Scanu è stato eliminato. Con quella stronzata del ripescaggio si è buttata da sola la zappa sui piedi.

  32. PieraPaso

    …arrivo ora dal Salotto..di madameX
    bellissssssimo pomeriggio, pienooooooo di MINA
    Franca de Filippi..ha cantato E SE DOMANI
    accompagnata da Renzo Donzelli,
    poi ha raccontato anedotti simpatici di MINA
    che doveva essere sua madrina di battesimo,
    i nonni materni..si sono impuntati a volere essere loro.
    MINA si divertiva a misurare la sua altezza con le sue gambe..
    che hanno avuto l’onore di averle fatto da cuscino tante volte.
    i MINA dice che simpaticissima e molto affettuosa!

    lascio fare il RACCONTO.. a madameX..per
    gli altri artisti..intervenuti nel Salotto
    CHE MERAVIGLIA stare li’ in mezzo a 5043 foto di MINA
    sentire MINA a volume stra-FORTISSIMO
    il condominio..ORMAI ascolta con piacere..la “grande voce”.
    Piera
    felice perchè Franca mi ha regalato una foto di MINA a SENZA RETE ’70
    con Bruno De Filippi..Bruno la teneva nell’ingresso di casa sua.

  33. Concordo pienamente Osvaldo! e non mi domando che fina abbia fatto Marco Carta perchè temo in una qualsiasi risposta… io sono spinto da un estremo ottimismo, non credo riuscirò a non vedere o almeno informarmi sul prossimo Sanremo, mi incavolerò come sempre perchè le canzoni che più mi piacciono non saranno cagate di striscio da nessuno, e mi consolerò inserendole nel mio lettore mp3 e ascoltandole osservandolepersone distratte di Milano Smile

  34. PINA

    Ciao, Gil.
    Ho trovato molto eloquente e veritiero il raffronto tra le interpretazioni di Mina e quella di Anna Oxa di “E se domani”.
    Poi, riferendomi alla seconda parte di questo tuo messaggio voglio dire che tu, attraverso la tua attentissima analisi, ci hai dato un quadro chiaro della situazione. Anche se tutto ciò risulta abbastanza triste, purtroppo dobbiamo prenderne atto. L’andazzo delle cose non ci fa onore. Ci impantaniamo e restano tagliati fuori, come dice giustamente Emilio, chiari e solidi talenti.

  35. PINA

    Ciao, Dario.
    Replico con un po’ di ritardo a questo tuo commento.
    Alla Mannoia devo dare merito, come con giusta ragione affermano anche Gil e Maria, di avere reso omaggio a Mina, umilmente, rendendo palese attraverso quel suo bel gesto sul palco. Questo lusinga ed è molto importante. Trovo bello che Gil lo abbia sottolineato.
    Riguardo all’interpretazione, Dario, mi trovo pienamente d’accordo con te. Subito dopo che la Mannoia ha cantato, ho postato un commento “di scatto” sul blog, non molto di tipo analitico, piuttosto abbastanza assolutistico, proprio perché sono rimasta colpita dal giudizio di Antonella Clerici, la quale, riferendosi alla interpretazione in questione della Mannoia, ha detto che aveva suscitato i “brividi”. Mi è sembrato un raffronto ed un affronto nei confronti di Mina, mentre la Mannoia è stata umile ed anche affettuosa.
    Il mio messaggio era questo: “E se domani”. I brividi… quando la canta Mina.
    Io devo dire che la Mannoia ha solamente dato una sua interpretazione di questo brano. Grande freddezza, proprio come fosse stata cantata tanto per, senza alcuna partecipazione. Solo una descrizione. E penso di trovarmi pienamente d’accordo, come dice Maria, con ciò che ha dichiarato Gianni Ferrio a proposito di “E se domani”, riferendosi a quello che, nella storia della nostra canzone, ha reso Mina di questo brano. E mi piace ciò che hai scritto tu del “E se domani” di Mina. D’accordo anche per gli ostentati “gridi” di Elisa. Mina non ostenta. Sappiamo che, con la sua classe, genialità e grande naturalezza, ci regala momenti incredibili.

  36. emilio bocchi

    Sulla trasparenza del televoto caro Gil io non c’ho mai creduto ,e non trovo giusto che un ragazzino che è uscito solo l’anno scorso da programma televisivo sia eletto a big in concorso con gente che vanta anni di onorata carriera,non parliamo poi di conduttori televisi che sono sicuramente previlegiati dalla popolarità accquisita in tv che viene ammesso col principe consorte che con la musica non c’entra per niente.
    Il resto è il solito bailame ,come non essere d’accordo con Mina …solo con qualche riserva su Mengoni …
    Tornando alle giovani proposte il festival stà diventanto davvero sempre più come dice Osvaldo il prolungamento dei vari Amici, XFactor…ci manca Lo zecchino d’oro ma si arriverà anche a quello….Cosi largo alle nuove leve penalizzando artisti di ben altra levatura che nel corso degli anni hanno abbandonato quel glorioso palco…

  37. osvaldoRM

    Speriamo solo che questo gesto degli orchestrali serva a far riflettere gli addetti ai lavori sulla qualità della musica italiana a Sanremo. Non si può rendere Sanremo un prolungamento di trasmissioni come “Amici” o “X factor”. O forse la verità è che a Sanremo, a certe regole, non ci vuole andare più nessuno: come si spiega altrimenti la riproposta di un Toto Cotugno incapace ormai di cantare? Perché la nostra intelligenza deve essere offesa da un primo posto con un prodotto scarso come Valerio Scanu che ancora non sa cantare?
    Direi che il prossimo anno, se Costanzo & moglie riproporranno i loro studenti di canto, eviterò di guardare Sanremo. Meglio leggersi un libro, infatti!
    Le mie preferenze comunque sono andate tutte alla canzone della Ayane: canzone d’atmosfera, un po’ copiata a una canzone della Cristina Donà, ma almeno cantata ottimamente.
    A proposito: che fine ha fatto Marco Carta?

  38. mario r.

    La Piera ci comunica che in questo momento nel Salotto di Madame x, Franca De Filippi sta eseguendo Tintarella di luna.
    Saluti, mario r.

  39. Leone Jesolo

    Caro Gil,
    grazie della pronta considerazione ma soprattutto della risposta, più che esplicativa del tuo punto di vista che non era strettamente legato a quel solo episodio ma a tutto un contesto. Vista così non posso che darti ragione, non avevo legato quel particolare momento della sua carriera all’immediato dopo=nulla.
    Montarsi la testa rovina tutto, sempre e a tutti. In parrticolare per un’artista così dotata è ancor peggio se vuoi o comunque più triste.
    Non so se fosse nei tuoi intenti ma il “feticismo fallico del microfono” unitamente alla descrizione della povera Anna alle prese con una fellatio canora mi hanno fatto ridere di gusto, grazie. Ma la citazione dello stupro in diretta della musica italiana di chie è? Just perfect!!!

  40. Gil

    Ciao Leone,

    ti confesso che a me la Oxa non dispiaceva affatto, anzi… fino a “E’ tutto un attimo” l’ho seguita con vero interesse. Poi c’è stata la Vittoria a Sanremo ’89 ospite della canzone di Leali, la sua partecipazione in qualità di ospite fisso a Fantastico ’88 e a Sanremo 94 ha co-presentato insieme a Baudo e questi 4-5 anni di gloria l’hanno fatta montare un po’ troppo. Si è sentita una nuova Mina, è andata fuori di testa e ha cambiato anche il modo di cantare buttandola tutta sul nasale… Come in effetti è stata la sua interpretazione di “E se domani” e trovo che l’ha enfatizzata eccessivamente e nel cantarla si è abbandonata un po’ troppo al feticismo fallico del microfono. Da come boccheggiava davanti a questo mi ricordava quelle pubblicità in cui la protagonista con le labbra rosso fuoco ingoia un gelato andando in calore. “E se domani” non descrive un momento di sesso ma le paure di una donna che nel vivere un grande amore pensa a come reagirebbe se dovesse perdere la persona amata.

    Comunque anche io sono contento di questo garbato scambio di opinioni ed in merito a Sanremo ti dico che quoto pienamente chi ha affermato: “La canzone italiana, regina del festival, è stata stuprata in diretta” e aggiungo di mio che la RAI ha avuto quello che si meritava, visto che è il secondo anno consecutivo che cerca di offrire un Festival di qualità e alla fine fa solo gli interessi di “Amici” e il bello è che “non c’è due senza tre”. Forse sarò azzardato in questa mia considerazione, ma ho l’impressione che l’attuale degrado musicale stia procedendo di pari passi con l’attuale degrado politico. Inoltre il televoto è un’arma a doppio taglio e non ha mai premiato la qualità per cui sarebbe ora che ad esprimersi sia una giuria scelta. Purtroppo ci sono troppi interessi economici in ballo perché un sms dovrebbe costare solo 10 centesimi ma in fase di votazione ne costa 75 e quindi, soddisfatti questi interessi, che importa la qualità se ci sono gli introiti? E intanto va avanti il marciume….

  41. Leone Jesolo

    Nadia, ti mando un bacio grosso come il mio faccione!Ti piace il mio carnevalesco travestimento? Sono tremendo lo so ma sapessi che fatica!!
    Gil, grazie per il video della Oxa, l’ho guardato con stupore, non lo ricordavo. Devo dire però che non m’è dispiaciuta in somma. Sarà che trovo TUTTE le reinterpretazioni goffe e inespressive (Renga, Grandi ecc ecc)ma questa tutto sommato ha il suo perchè e te lo dico con vero spirito critico, una volta a Padova mi sono messo a discutere con un tipo che paragonava Mina alla Oxa, robe che gli mettevo le mani addosso LOL
    Po Baudo…per carità, sorvoliamo.
    Trovo comunque questo scambio di idee molto stimolante e appropriato, grazie a tutti di esprimere i propri pensieri così, vi leggo sempre molto volentieri quando posso.
    Pietro dove sei? Manca il tuo post post Sanremo!
    E franco di jesolo? Come mai non c’eri ieri al concerto di Rea?
    Ultimo appunto per Loris! Scusa caro non ce l’ho fatta, domani senz’altro!

  42. Se un voto popolare fa arrivare quel terzetto secondi, contraddicendo in toto gli orchestrali che di musica forse hanno qualche conoscenza e competenza in più di noi profani ascoltatori, se un bel disco come Facile, come scrive Rina Gagliardi nell’anticipazione regalataci da Loris, non sfonda, mi fanno chiedere se è per forza questo che deve passare: la subcultura televisiva?
    Io sto con gli orchestrali.

  43. giulia_z

    Buongiorno e buona domenica a tutti. So che per alcuni di voi sarà una domenica speciale in compagnia di Mina e della nostra Nadiona nazionale Grin. vi penserò intensamente e spero vi divertiate un po’ anche per chi, come me, non potrà unirsi a voi!

    Per il resto, che dire? Poco, pochissimo stupore nel leggere stamane l’opinione della Mina sul polpettone che ci hanno rifilato negli ultimi 5 giorni, senza nemmeno avere la creanza di offrire qualche valida alternativa a chi la sera volesse rilassare la materia grigia con qualcosa che non fosse la celebrazione dell’anti-spettacolo… per fortuna che esistono i libri e la buona compagnia! Alien
    Devo dire che, come quasi sempre d’altronde, le riflessioni di Mina mi trovano in pressochè totale accordo. Su una cosa mi sento in parte di dissentire. E’ vero, Mengoni è un ragazzo dotato, che ha tutte le carte in regola per diventare qualcuno. A X-factor ne ha dato prova in varie occasioni. Però, quelle poche sue esibizioni che ho visto al Festival (alcune sono dovuta andarmele a pescare su Youtube perchè me le ero perse in presa diretta) non mi sono sembrate sto granchè. Sembrava tutto molto studiato, poco spontaneo e quindi privo di quell’emozione che un Artista dovrebbe trasmettere… Boh! Modestissima opinione da profana.

    Per fortuna ieri ho guardato l’ultima serata, e così ho potuto assistere al momento più rock di, credo, tutta la storia del Festival: all’annuncio dei nomi degli “esclusi” dalla finale, quando si è capito che erano sopravvisuti anche i tredellavemaria (per carità!), i componenti dell’orchestra hanno avuto un moto di ribellione: hanno preso a vociare il proprio totale dissenso, scuotendo le teste in segno di disapprovazione e, al culmine di questa divertentissima scena, si sono messi a stracciare gli spartiti lanciandoli in mezzo al palco. Ho goduto come una matta!! E’ vero, il tutto si inseriva a meraviglia nell’atmosfera trash stile “cucina di casa mia” che si era insediata stabilmente…però che divertimento! L’arte che si ribella al decadimento nel nazionalpopolare e alla demagogia a tutti i costi e in tutti in contesti….alla triste e ormai ridicola politica che pretende di esserci anche laddove eventi di ben altro genere dovrebbero essere i protagonisti. E a questo proposito, il Maurizio Costanzo Show se lo potevano pure risparmiare…non ne sentivamo la mancanza e c’entrava come i cavoli a merenda.

    Buon salotto a tutti!

    Giulia

  44. Buona domenica a tutti!!! Volevo ringraziare Pina e Piera per aver condiviso i loro Live con Mina, grazie veramente, mentre leggevo sentivo un formicolio nello stomaco, dio che invidiaaaaaaaaaaaa. Invito anche gli altri a farlo, sono convinta anch’io che Mina renda meglio dal Vivo, ma la mia è solo una convinzione che ora ha trovato conferma nei vostri racconti. Grazie ve ne sono grata.

    In risposta all’articolo di Mina, io mi trovo perfettamente d’accordo con lei, infatti chi di voi può accedere alla mia pagina facebook può leggere la mia classifica e i primi due sono Marco Mengoni per i big e Nina per i giovani. Di Nina mi ha impressionato la sua energia, la sua voce, la sua ironia sottile, l’eleganza, la perfezione nell’esecuzione, poi la canzone mi piace molto. Marco Megoni è un animale da palcoscenico, il suo sguardo, il movimento corporeo, la sua emissione di voce è tutto sopra le righe, eccessivamente espressivo, ma vero e sincero, si vede che non c’è niente di costruito, che quell’essere che viene fuori quando canta è parte di lui, che a fine esibizione si ridimensiona e diventa timido, parlando anche quasi sottovoce. Li seguirò tutti e due questi talenti e comprerò i loro cd le loro canzoni su itunes perchè il talento và coltivato… Piera aspetto la busta con la registrazione del Live!! Ma quanto donna generosa e di cuore sei tu??? Grazie LOL

  45. Maria Pellegrini

    UN SALUTONI A TUTTI. Mi dispiace ma proprio oggi sono occupatissima con inderobabili faccende e non ho un briciolo di tempo ne possibilità di colloquiare con Voi. Lo farò appena possibile perchè oltretutto per me è un grandissimo piacere (non so per quanti di Voi, ma mi sopporterete pazientemente) Un abbraccio particolare a Gil ed a Pina -presto ti risponderòò- CIAO A TUTTI Razz Razz

  46. PINA

    Molto, molto interessante, come sempre, l’appuntamento con l’opinione di Mina sul “Sanremo.
    Mi sono ritrovata a condividerne pienamente le impressioni e non posso fare a meno di constatare l’estrema eleganza, la lucidità e la grande bravura nell’esporre. Grande anche in questo.

  47. PINA

    Ciao, Nadia.
    A te ed a tutti un “buon salotto”.
    Sarò idealmente con voi.
    Ciao, pina

  48. PINA

    Non è facile inserirsi tra gli inevitabili interessanti commenti della giornata, ma mi ha stuzzicata la richiesta di Giorgia ed il suo desiderio di conoscere le emozioni di chi ha avuto il privilegio di assistere dal vivo ad un concerto di Mina.
    Ed allora, per Giorgia (e per tutti)…
    1° luglio 1978, Bussoladomani .
    Le sensazioni, incancellabili, che ho provato ad assistere ad uno dei suoi ultimi concerti, non si possono descrivere a parole. L’evento era eccezionale ed ogni momento andava gelosamente conservato nello scrigno dei ricordi, affinchè non si disperdesse. Che privilegio, il mio, il nostro…
    Non solo il talento, la tecnica, la bravura, la voce come strumento, la profonda intesa con i suoi musicisti, la forte presenza scenica, il supporto dell’opera in sé… Ma soprattutto la voce dell’anima.
    Al buio, in religioso silenzio, ad ascoltare “Qui, questa sera di nuovo io, qui. Mi ricordo, ci sono già stata…poi mi sono fermata, mi sono perduta…”, fino a perderci noi, nei fragorosi applausi, mentre battevamo i piedi sugli spalti. Il coinvolgimento di seimila persone che erano divenute un tutt’uno nell’ovazione. Sulla scena, Mina, è una forza prorompente e la sua generosità è incredibile. Aveva dato, anima e corpo, tutta sé stessa.
    E, nel silenzio tra il lungo applauso e l’attacco di un nuovo brano, lei a sobbalzare e girarsi di scatto ad un forte e corposo grido di “brava”.
    Non dimenticherò mai la sua reazione agli applausi, quando, allo sbaraglio, intimorita, incredula, si nascondeva il viso con tutte e due le mani, chinandosi su sé stessa, fino a piegarsi in due e quando, finalmente decideva di sollevarsi e di aprire lo sguardo su tutti, la trovavamo con il viso bagnato non solo di sudore, ma anche di quelle “lacrimucce” che lei, in un momento di pudore, aveva detto non ci fossero state.

  49. Gil

    “Perciò citazioni di MINA, E PER LE TANTISSIME BELLISSIME INTERPRETAZIONI che qualsiasi SUO collega faccia, e le faccia con quell’umiltà che se evidente e sincera merita rispetto e considerazione prima di tutto proprio da noi, le ritengo un bellissimo omaggio!!!

    Cara Maria,
    mi conforta che, nonostante dichiari di avermi letto velocemente, hai capito che se ho definito “dignitosa” l’esecuzione di “E se domani” da parte della Mannoia è stato solo per non sminuirla troppo (e non per effettivi meriti) e soprattutto per ricambiare la delicatezza e l’umiltà che ha dimostrato nel ricordare, senza che le fosse chiesto, che la canzone è stata un successo solo grazie a Mina… accompagnando tale affermazione con quell’ampio gesto riverenziale. Non a caso, per contro, ho ricordato (e documentato) l’episodio dell’irriverente Anna Oxa spalleggiata da un Pippo Baudo estremamente offensivo.

Comments have been disabled.