Il Blog

Pubblicato: 6 anni ago

Rattarira, il futuro è in ascolto

Nell’ultimo post vi avevamo preannunciato per prima di Natale una sorpresa legata alla promozione di Piccolino e la sorpresa, un po’ in extremis, è ora in dirittura d’arrivo: partirà infatti domani nelle radio il terzo estratto dall’album, Rattarira, accompagnato da un video (ideato da Mauro Balletti con la collaborazione al montaggio del fratello Marco) in cui gli strabilianti disegni della Mina “aliena” di Gianni Ronco faranno da filo conduttore – miscelate ad altre immagini mazziniane di ogni tempo – ad un suggestivo viaggio nel futuro. Con un arrangiamento che – come leggiamo nel comunicato stampa diffuso oggi dalla Sony – “strizza l’occhio ai Black Eyed Peas”, il brano ha tutte le carte in regola per affermarsi come uno dei tormentoni dell’inverno, rinverdendo da una parte la tradizione dei titoli nonsense che nella storia di Mina conta esempi gloriosi come Tarattattà e Sacumdì Sacumdà, e dall’altra giocando con svampita ironia sulla moderna invadenza delle suonerie del cellulare (una Se telefonando del terzo millennio in salsa cafonal?). E pensare che questo titolo bislacco, più che al trillo del telefonino, è stato in realtà ispirato da…ehm,  no, questa è una curiosità che teniamo in serbo per la nuova fanzine in cui Anselmo Genovese, autore del pezzo insieme a suo figlio Manuel, ci racconterà con dovizia di dettagli la sua fortunata avventura con Mina da Anche un uomo a Rattarira

Comments
  1. Al_Fi(e)

    Già ti vedo, novantenne, a preparare il nuovo bollettino tridimensionale e interattivo… Grin
    Buon anno, caro Loris!
    Al_Fi(e)

  2. Annunziato

    NON LO PENSARE. Il fan Club non può e non deve chiudere i battenti. E che, stiamo scherzando Razz ?!?

  3. loris (Author)

    Ciao Pietro, proprio oggi il caro Antonio Bianchi è in arrivo tra le nevi aostane e di sicuro in questi giorni inizieremo a ipotizzare una prima scaletta degli argomenti per il numero estivo. Di idee magnifiche lui ne ha sempre a bizzeffe, ma proprio per questo credo che per ora gli interessi scrivere pezzi nuovi piuttosto che autocelebrarsi (lui, così modesto…) con una personale PLATINUM COLLECTION. Ne riparleremo magari quando la fanzine chiuderà i battenti (avverrà, prima o poi…) con un maxivolume riassuntivo dei – 35? 40? – anni di vita del Club. Auguroni!

  4. pietro

    Per Loris & Remo & C.
    Mentre pregusto con la smania di sempre di avere tra le mani il nuovissimo numero della fanzine – quello con una Mina che dipiùnonsipuò(te) inevitabile o imprescindibile il riferimento al capolavoro PICCOLINO (non credo di essere il solo a pensare che più lo ascolti – il disco, e più… più resti ammaliato da una bellezza senza pari, da un piacere che solo il ripetuto ascolto è in grado di ri-creare, da una sorta di felice pienezza che mai un disco pop – di Mina o altri – fino ad ora aveva saputo prendermi così al punto di chiedermi se davvero “questa Donna esiste realmente”, o se magari è solo illusione o immaginazione), mi chiedevo come sarebbe bello se la redazione del Minafanclub nel corso del 2011 pensasse ad un numero speciale interamente dedicato agli articoli di Antonio Bianchi. Una sorta di compendio del suo dire (scritto) circa l’enciclopedica arte di Mina dagli anni settanta ad oggi. Un “del mio meglio” letterario-musicale, un percorso critico-riflessivo direi, che potrebbe abbracciare diverse decadi con l’intento della restituzione di quel minimo comune denominatore che da oltre cinquant’anni continua a rappresentare un punto fermo nella nostra vita. Musicale – ca va cans dir, e non solo!
    E allora quale migliore occasione, questa, per augurare a Loris, Remo, Antonio, alla redazione tutta e agli Amici del MinaFanClub gli auguri più belli di buon anno? (senza contare –non voglio nemmeno pensarci!!! – le ricche novità in arrivo da Mina per l’anno che verrà).

  5. PieraPaso

    http://www.youtube.com/watch?v=FlVdiYyprLw
    buon Anno speciale Ve lo canta MINA Kissing ..
    Cari Amici..del Mfc, in primiss Loris & Remo
    e Ve lo dà la
    Piera
    nazionale

  6. miguel angel lodeiro

    FELIZ AÑO 2012 “MINA” Y TAMBIEN PARA TODO EL CLUB DE FANS MUY BUEN AÑO

  7. PieraPaso

    http://www.youtube.com/watch?v=kMhTK_dz
    Vi auguro cari Amici..Fans di MINA
    UN’ BUON ANNO D’AMORE
    in primis Loris & Remo
    e MINA Kissing

  8. Luigi Proto

    Ciao Mauro, scusa se intervengo, ma quello che hai scritto sul cambio di casa discografica per la distribuzione dei dischi di Mina a favore dell’etichetta ALA BIANCA, non concordo, questa casa discografica è un po’ piccola. Auguri di Buon Anno.

  9. a seguito delle polemiche su “piccolino”, sono andato a rileggermi quanto scritto in bachecha l’ ottobre scorso a proposito di Delfina Cobriori-Sony …

    “Ma ad un ultimo, importante impegno professionale non ha saputo e voluto dire di no: la campagna di lancio dell’imminente album di Mina. Dopodiché, a prendere il suo posto, ai piani alti della sede milanese della Sony di via Amedei, sarà la collega Chiara Pagura.”

    non mi sembra male come ultimo sforzo, no?

  10. gigra

    anche se forse un pò “ordinario” è bello lasciare gli auguri di un nuovo anno e sperare che ogni cosa possa andare almeno per il meglio per ciascuno di noi .
    Il marketing segue percorsi subdoli, assurdi, talvolta volgari, in cui non è facile comprenderne le motivazioni di superficie, perchè talvolta mi pare strano un auto boicottaggio alla vendita di un proprio prodotto. Comunque a napoli è possibile reperire con facilità sia la versione normale che de luxe di piccolino, pertanto se qualcuno ha difficoltà a reperire copie , può chiedermelo, perchè sarebbe per me un’operazione semplice.
    un augurio particolare voglio dirlo e darlo a VASSALLINO, il paleologo del blog, per la sua freschezza quotidiana al buongiorno, con un testo completo della mina e con le poche parole di accompagnamento, a volte timide e concise, altre volte più emozionate ma sempre rapide nel consegnarcele.
    eccoci vicinissimi al meglio tutti insieme al 2012

  11. Valerio

    Scusa Loris, una domanda. La quota annua entro quando va pagata Grazie. Smile

  12. Giancarlo

    A me sembra però che questi discorsi sui contratti futuri della Signora siano un po’ prematuri. Il disco da promuovere ora è Piccolino e spetta alla Sony farlo. Quello che, invece, riguarderà la produzione futura di Mina non è, in fin dei conti, affar nostro dato che, come al solito, è solo Mina che sceglie e, ci piaccia o no, è lei che in passato ha riconfermato la sua fiducia alla Sony.

  13. mauro

    Sono anch’io deluso dalla poca considerazione che un album davvero bello come “Piccolino” ha suscitato nel mondo delle 7 note: personalmente distribuisco le responsabilità di questa assurda omissione fra chi dovrebbe promuovere il disco perchè lo ha messo sul mercato principalmente perchè venisse venduto e chi dovrebbe essere veicolo di diffusione radiofonica dei prodotti musicali.
    Proprio questa mattina ho provato un misto di soddisfazione e delusione nell’ascolto di una radio locale, Radio Torino, che come disco della settimana trasmette ogni due ore “Mele Kalikimaka”.
    Ero in compagnia e mi è stato fatto notare come un fatto positivo che la scelta di una canzone adatta alla settimana natalizia, fra le innumerevoli in circolazione, sia caduta su una delle pochissime di questo genere interpretate da Lei. Certo, ne ho convenuto, ma, a costo di sembrare il solito mai contento, ho risposto che un mese dopo la pubblicazione di un disco di canzoni nuove, con un po’ di coraggio si sarebbe potuto mettere in programmazione, che so…Rattarira o un altro brano nuovo!
    A questo punto vorrei permettermi un suggerimento piccolino a Mina e Massimiliano Pani.
    Se come pare il contratto con la Sony è scaduto o in scadenza e se è vero che la suddetta major si è accaparrata quasi tutto in campo discografico…perchè non fare un pensierino sull’ultima Casa discografica italiana ancora in vita, guidata da un discografico, (l’ultimo ?) vero come Toni Verona, cioè la “Ala Bianca”?
    Chiunque in Italia ami la canzone d’autore la conosce ed è sufficiente un nome per le referenze: quello a Mina molto caro di Enzo Jannacci.
    Questa piccola ma vivace etichetta ha permesso all’autore di “Rino” (una perla preziose della Mina che amo di più) di emergere dal limbo nel quale l’ignoranza (per essere buono!) del mondo discografico (?) lo aveva relegato per anni.
    Mi scuso per l’intrusione in argomenti che in fondo non mi riguardano, il mio vuole essere soltanto un timido esempio per uscire da una situazione che spiace a tutti i veri ammiratori di Mina.
    In effetti sono parole che lasciano il tempo che trovano, tanto Lei è e resterà sempre la stessa per me, per noi.
    Con l’occasione auguro a tutti, Loris, Remo, Antonio Bianchi e tutti gli amici del club un sereno anno nuovo, pieno di Mina!
    mauro

  14. Vassallo paleologo giuseppe

    Vi porgo il BUONDì della nostra PIERA PASOTTO impossibiltata a connettersi per problemi di connessione
    Baci a tutti da parte di Pierotta Grin

  15. Vassallo paleologo giuseppe

    Buongiorno popolo mazziniano oggi cologo l’occasione per augurarvi il BUON ANNO visto che domani sono impossibilitato a connettermi….vi auguro un anno di serenità e pace…..DAI DAI DOMANI:

    Io passo per la strada dove abito e so già
    che questa gente spera nel domani che verrà
    mi ferma un giovanotto e poi mi chiede “ma lo sa
    che da domani tutto cambierà?”

    Lui dice che domani un grande amore arriverà
    e un’altra che era sola dice che si sposerà
    un tale grida in strada che suo figlio tornerà
    e un altro che domani soldi avrà.

    Dai dai domani
    arriva presto
    ho nella testa la festa per te
    dai dai domani
    se l’oggi è triste
    domani faccio baldoria insieme a te.

    Io torno nella strada dove abito però
    mi sembra che anche ieri fosse uguale, non lo so,
    è vero mi risponde un uomo e poi aggiunge che
    quest’oggi fare festa non si può.

    Il grande amore non s’è visto e pare tardi un pò,
    la donna sola dice oggi non mi sposerò
    il figlio ha perso il treno
    i soldi mancano perciò
    scusatemi, domani tornerò

    Dai dai domani
    arriva presto
    ho nella testa la festa per te
    dai dai domani
    se l’oggi è triste
    domani faccio baldoria insieme a te.

    Io passo per la strada ma non abito più qua
    qualcuno dice piano che l’amore non verrà
    e quella che era sola mai nessuno sposerà
    il figlio è via e i soldi chi li ha.

    Dai dai domani
    arriva presto
    ho nella testa la festa per te
    dai dai domani
    se l’oggi è triste
    domani faccio baldoria insieme a te.

    La gente spera sempre nel domani che verrà
    perché domani dice è un giorno di felicità
    però ragazzi un difettino anche lui ce l’ha
    diventa oggi e l’oggi cosa dà?

    Dai dai domani
    arriva presto
    ho nella testa la festa per te
    dai dai domani
    se l’oggi è triste
    domani faccio baldoria insieme a te.

    Dai dai domani
    arriva presto
    ho nella testa la festa per te
    dai dai domani
    se l’oggi è triste
    domani faccio baldoria insieme a te.

Comments have been disabled.