Il Blog

Pubblicato: 10 anni ago

Volano farfalle

Con l’orecchio incollato alla webradio e l’occhio intento nella lettura dei mille articoli che in questi giorni celebrano i Settant’anni di Mina (domenica è toccato a Il Giorno, al Corrierone e ad un imperdibile dossier di sei pagine su Il Riformista), rischiamo quasi di dimenticarci che è finalmente on air da ieri sui teleschermi nazionali (ed esteri) il nuovo spot Barilla col jingle di Volare (chi volesse goderselo “al naturale” senza la copertura del parlato, corra alla sezione speciale in onore di Mina del sito www.style.it che l’ha proposto in anteprima esclusiva). Ed è strabiliante – anche se a certi suoi “miracoli” dovremmo essere ormai abituati – constatare come Mina sia riuscita in una manciata di secondi a rivitalizzare e rendere “nuova” una delle melodie più abusate e spremute in ogni salsa dell’ultimo secolo canoro. Altrettanto curioso il fatto che in cinquantadue anni di carriera la Signora non abbia mai eseguito Nel blu dipinto di blu per intero, limitandosi a concederne qualche sporadica e fuggevole citazione televisiva (una, in italo-tedesco, proposta nel teleshow del ’62 Herlichst Ihr Peter Kraus in duetto col padrone di casa; l’altra, con tanto di spiritosa imitazione di Modugno, accennata in Johnny Sette del ’64 nel corso di un divertente giochino musicale improvvisato dall’amico Dorelli), fino alla breve versione inclusa a mo’ di cameo di fine disco in Sconcerto del 2001.

P.S. Le celebrazioni per i Settanta di Mina non riguardano solo la carta stampata, la radio e la TV ma anche le piazze e i palcoscenici di tutta Italia. Per giovedì 10 aprile, presso il Teatro Rina e Gilberto Govi di Genova, è prevista la prima dello spettacolo Insieme Mina e Battisti proposto dal gruppo bresciano Avanzi di balera la cui voce femminile d’eccezione è Stefania Martin, corista per la Tigre in Bau e Facile (info: www.avanzidibalera.it). Martedì 15, invece, sarà la nostra bella e brava Giorgia Bassano a debuttare con il suo show Mina 70 al Micca Club di Via Pietro Micca 7 a Roma (www.miccaclub.com): ad accompagnarla sarà l’orchestra diretta da Gianni Oddi (con un pianista del calibro di Antonello Vannucchi, che tutti ricordiamo nella mitica big band del Live ’72 di Mina-Ferrio). Analoga iniziativa è quella della cantante Elena Ravelli, già protagonista del tributo Mina 50 di due anni fa a Cremona, che sta proseguendo il tour 2010 del suo récital Mina vs Battisti (prossima data: 2 aprile, Sala Civica di Soncino). E non dimentichiamoci del gruppo dei Viale Mazzini (www.vialemazzini.net) che domenica 21 hanno allietato col loro concerto-tributo a Mina il pomeriggio di festa nell’ormai mitico Salotto milanese di Madame X

Comments
  1. Maria Pellegrini

    Gil, tesoro grazie. Buonissima notte. A domani. CIAO

  2. Gil

    Maria e Piera carissime,
    è il N.13 del 28 marzo 2010 e questo vuol dire che è già in edicola perché riguarda la settimana che va dal 22 al 28 di questo mese. Se aprite il sottostante link compare il Sommario e cliccando a lato su “I 70 anni di Mina” si apre la pagina così come l’ho riportata per Emilio.

    http://www.sanpaolo.org/fc/1013fc/1013fchp.htm

    P.S.
    per Madame X: “Io di più…”

  3. Maria Pellegrini

    Cara Piera credo che le uscite nelle edicole siano diverse da zona a zona. Appena saprò il n. di Famiglia Cristiana te lo farò sapere. Un Bacione grandissimo Tesoro mio. LOL

  4. Maria Pellegrini

    Ciao Pina, stanotte a letto che ci andiamo a fare? Grazie per l’informativa di XXI Secolo, sarà nottata visto che domani mattina, abbastanza presto prendo in “Asilo Mariuccia” la mia nipotina, minosissima anche lei, perchè la mia Ale andrà alla trasmissione Cominciamo Bene di Fabrizio Frizzi e sarà in compagnia di altri giovani fan del MFC (mi diceva oggi di aver contattato un tigrotto di 21 anni). Si ritroveranno insieme ad altri domani alle 10,00 fuori dalla Dear dove va in onda la trasmissione con la partecipazione della Nostra Illustre Rappresentante Rina GAGLIARDI. RICORDATE tutti di non perdere l’appuntamento.
    Poi ancora, lo “tsunami tigrato” è un’onda anomala, e come!!! Dura da quanti lustri…. Confused: Contateli. Più anomala di così si muore.. Frown Proprio poco fà è andato in onda uno spot su RaiSatExtra “Da marzo fino ad aprile, a raffica Studio Uno, Milleluci, Canzonissima, Teatro 10: Buon Compleanno DIVINA! Il tutto accompagnato da immagini, le più diverse di Mina, comprese quelle di Sabato Sera, che spero replichino per INTERO. Un bacione mia dolcissima amica. Notte a tutti

  5. fra_jazz

    bbbbona sera,buona musica e buona mina a tutti,questo oceano minoso di articoli ha “acchiappato”anche me..ogni giorno tante perle nuove..ci vorrebbe un’altra vita per assaporare con calma l’archivio di mina!un abbraccio!siete grandiosi

  6. Pasqualina

    Oggi pomeriggio dalla mia parrucchiera stavo leggendo la rivista VIVO del 25-2-2010..all’interno vi ho trovato una fotona di Mina, in studio del 2001, ritratta insieme al suo truccatore di fiducia Stefano Anselmo, il quale nell’intervista parla di lei in diversi punti..in uno dice: “Mina è una persona rara. E’ colta, intelligente, attenta, umana. E possiede la vocalità che tutti noi conosciamo”.

  7. PieraPaso

    grazie Gil bello..è il numero che deve uscire?
    buona sera da
    Piera

  8. PieraPaso

    cara Vecchia Maria bella..quella che uscira’ domenica?
    la faro’ prendere dalle mie sciure delle carte

    basin milanès
    dalla piccla
    Pierina

  9. Sarebbe un grande piacere…allora devi proprio sentirci, speriamo accada presto!!!

  10. Carissima Nadia!!!! E’ appena partita la richiesta di iscrizione al Mina fan Club!! Tra poco saremo dei vostriii!!!! Non avremmo potuto sentirci accolti in un modo migliore!!!! Siamo Felici!!! A prestissimo!! Cinzia e i Viale Mazzini

  11. Maria Pellegrini

    Pure Famiglia Cristiana Confused: E non si può perdere.. :!: Ci vuole… ci vuole… un mutuo, ecco si.. un mutuo Rolls Eyes MINA, lo sappiamo bene che ci sono cose molto, molto più importanti e che viviamo un tempo quanto mai ingrato e grazie a Te perchè con l’irrefrenabile frenesia di questo marzo e fino a maggio ci porti ancora una volta, per un pò, lontani dall’amara realtà e dai nostri guai. Un bacione.

  12. emilio bocchi

    Che numero di Fam.Cristiana ?

  13. antonio

    Salve a tutti………
    ma è uscito qualche altra cosa di tv sorrisi e canzoni? ditemi….. non si riesce a stare dietro a tutti i giornali… aiutooooooooooooooooooooo.

  14. MarioBeda

    Marco Mengoni dice che ha duettato con Mina al telefono su una canzone di Lucio Battisti (GENTE). E non ci dice quale, però!!!! Chissà, magari con “Insieme a te sto bene” che aveva cantato a X Factor…
    A proposito di Mengoni, ieri, intervistato su Radio2 durante “Gli spostati”,ha ricordato Mina così:
    D: “Qualcuno dice di te che anzichè cantare, ‘miagoli’!”
    R: “Va bene, così se Mina è la Tigre di Cremona, io sarò il Micetto di Ronciglione…” Grin

  15. mario basileus

    da FAMIGLIA CRISTIANA

    PERSONAGGI
    I 70 ANNI DI MINA
    di Gigi Vesigna

    C’ERA UNA VOLTA
    BABY GATE

    Il suo primo nome d’arte scomparve presto. Ma restò lei, unica e inarrivabile, la voce più grande. Questa è la breve cronistoria di un’artista impareggiabile. Vista da vicinissimo.

    Un metro e 78 senza tacchi, la “lungagnona” la incontro alla fine degli anni ’50 a Milano, negli uffici di due piccole etichette discografiche, la Broadway e la Italdisc, di cui era titolare Davide Matalon: Mina la scoprì lui e la ribattezzò Baby Gate.

    «Ti faccio conoscere il prossimo fenomeno della canzone», mi dice. Lei è magrissima e svettante ma di parlare non ha troppa voglia. Ascoltiamo alcune incisioni, tutte cover di famose canzoni americane. La voce c’è, ma non è certo la simpatia di quel giorno farmi pensare che in futuro saremmo diventati amici, nel senso che la “lungagnona” si fidò di me non appena capì che non ero di quelli che cercano il gossip più efferato che, purtroppo, accompagnerà tutta la sua carriera, sino a quando, nell’agosto del 1978, decise di “evaporare”, dopo un memorabile ultimo concerto sotto il tendone di Bussoladomani, del suo amico Sergio Bernardini.

    Proprio nello storico locale di Focette Mina aveva debuttato «per scherzo, e per scommessa» (lo ha sempre sostenuto) quando Marino Barreto, la star della serata, aveva già riposto gli strumenti e la gente se ne stava andando. Tutto cominciò in quel locale, e tutto si concluse in Versilia.

    Mina nel programma Sabato sera con (da sinistra) Pippo Baudo,
    Mike Bongiorno, Corrado Mantoni ed Enzo Tortora. L’ultima apparizione
    in pubblico della cantante risale al 1978 (foto La Presse).

    La sera dell’ultimo concerto, dopo l’esibizione, mi chiamò nel suo camerino. Era stranamente serena. «Gigi», disse, «finalmente è finita». E in quella frase c’era tutto il rammarico di una vita vissuta sempre sotto i riflettori, bersagliata dai flash dei paparazzi. Quindi cominciò l’esilio di Lugano dove vive con il marito, il cardiologo Eugenio Quaini, che ha sposato il 10 gennaio 2006.

    E pensare che tante notizie, molto più succulente dei soliti gossip, sono passate praticamente inosservate. Certi suoi “no” avrebbero meritato titoloni da copertina. Come quando disse “no” a Federico Fellini che la voleva nel suo film Il viaggio di G. Mastorna, un sogno nel cassetto che il grande regista non riuscì a realizzare. O quello a Giorgio Strehler che le chiese di sostituire Milva ne L’opera da tre soldi di Brecht. Pensate, la “tigre” che si vendica di quella “pantera” che con l’appoggio di una stampa ostile aveva rovinato il Sanremo del 1961, quello che avrebbe dovuto consacrarla superstar. E ancora un doppio “no” a Frank Sinatra che la voleva con sé in una serie di concerti e, addirittura, in un suo film.

    Un “no” lo disse anche a me, rifiutando di tenere una rubrica sul mio giornale. Con l’aiuto del papà Giovanni riuscii a convincerla: cominciò così la sua avventura di opinionista che ancora porta avanti su La Stampa di Torino.

    Pochi giorni fa, quando ho incontrato sua figlia Benedetta, lei l’ha chiamata e me l’ha passata: «Posso telefonarti?», le ho chiesto. E lei: «Quando vuoi».

    È quella “Mina-mamma” che si fa prender per mano dal figlio Massimiliano, che ascolta per lei praticamente tutto il repertorio musicale che le arriva da ogni parte, la nonna che ha fatto felice il nipote Axel: «Studia Economia ma va anche matto per la musica e così negli ultimi due dischi c’è anche una canzone firmata da lui». Il 10 settembre 2007 Mina ha smesso definitivamente di fumare: «Senza cerotti, fioretti, anniversari e senza motivo. La mia decisione non è dimostrativa né ha pretese educative».

    Una stella spuntata all’improvviso

    All’inizio di una carriera durata oltre 50 anni, con un numero di dischi venduti che è nell’ordine delle diverse centinaia di milioni, Mina esplose alla chetichella, alla fine degli anni ’50. Una sera, “rubando” un vestito della mamma, andò a cantare per la prima volta in pubblico a Rivarolo Mantovano, il paese di Gorni Kramer, poi suo grande sponsor. Fece in fretta perché doveva tornare a casa e riporre quel vestito prima che si accorgessero del misfatto. E quella sera nacque la nostra stella più grande, e lo fece cominciando a stupire con i suoi atteggiamenti provocatori, le minigonne ardite, il linguaggio colorito.

    Divenne senza accorgersene il prototipo della ragazza anni ’50, che in qualche modo cercava di affrancarsi dal mondo degli adulti. Mike Bongiorno la volle in Lascia o raddoppia? e Mario Riva fece altrettanto con il suo Musichiere. Il razzo era partito e puntava dritto alla conquista del firmamento. I grandi giornali si accorsero di lei. Giorgio Bocca, che allora era la firma più prestigiosa de Il Giorno, andò a intervistarla in un piccolo cinema di Torino, il Lutrario. Lei cantava assediata dal pubblico che cercava persino di toccarla, e lei: «Attenti c’è mia madre in platea».

    Al giornalista dichiarò: «Sto pagando i miei peccati di impazienza», e poi, candidamente: «Sa che non ho letto neanche uno dei suoi libri?». Riuscì a “migliorarsi” a Sanremo nel 1961, dove arrivava vincitrice annunciata dopo il successo con Nessuno che la consacrò urlatrice. Per intervistarla arrivò Oriana Fallaci, punta di diamante de L’Europeo.

    Era l’anno de Le mille bolle blu e la sua popolarità era allo zenit, quindi si concesse una chiacchierata anomala nella sua stanza d’albergo. La prima domanda fu: «Le hanno attribuito 33 fidanzati e lei dorme ancora con un orsacchiotto e non perde un numero di Topolino…». Mina rispose: «Qui di fidanzati non ce ne sono, però ci sono l’orsacchiotto e anche l’ultimo numero del giornalino». Poi, a una domanda su Castro, replicò: «Mi fa impazzire, so che ha accoppato un sacco di gente e che è un gran simpatico». Oriana commentò: «La generazione di Mina non sa cos’è la paura. È nata durante la guerra ma la guerra proprio non l’ha vista. Lei è l’enigma di una nuova generazione divisa dalle precedenti da un invalicabile abisso».

    Oriana aveva visto giusto: passavano gli anni ma Mina non se ne curava e ogni canzone era un successo. Renzo Arbore sostiene: «Mina è la miglior voce bianca al mondo, altro che Barbra Streisand!». E la “divina” cantante jazz nera Sarah Vaughan: «Se non avessi la mia voce vorrei avere quella di Mina».

    La volevano in mezzo mondo, ma lei era una potenziale pantofolaia. Una volta mi invitò ad accompagnarla in Spagna per una trasmissione Tv. Non era mai stata a Madrid, ma dopo la registrazione ci chiudemmo in albergo a giocare a carte. Tre giorni. E il reportage fotografico lo facemmo proprio alle cinque della sera, quando l’aereo stava per partire. Raccontai tutto in un articolo e lei mi chiamò chiedendomi. «Ma sono davvero così noiosa?».

    Una ragazza senza età

    Oggi fa la matriarca a Lugano, sua figlia Benedetta spesso va a trovarla e allora, la sera, il telecomando le viene concesso di diritto. Sulla parete della sua camera da letto Benedetta ha appeso una grande foto di Mina che, nonostante il solito camicione nero, mostra un’avanzata gravidanza. «La mamma», racconta, «un giorno mi ha chiesto se mi sarebbe piaciuto vedere la mia prima foto e al mio sì mi ha regalato questa dicendomi: “Benedetta, tu sei lì dentro”».

    Mamma Mina, nonna Mina: faccio fatica a pensarlo. Per me sei sempre quella ragazza un po’ sfrontata che prendeva la vita di petto, oppure si chiedeva perché mai continuare a cantare: buon compleanno Mina, ragazza senza età. Perché l’età è solo una realtà anagrafica. E tu ne sei la dimostrazione più evidente.

  16. ciano forma

    Se non mi sono perso qualcosa mi sembra che ad oggi La Stampa di Torino non ha ancora pubblicato nessun articolo sul compleanno di Mina, che da anni collabora con questo quotidiano. Spero vivamente che se non domani almeno giovedì pubblichino un omaggio degno di Mina!!!!
    Però Loris non ci ha dato nessuna anticipazione al riguardo.
    Non voglio credere che proprio la Stampa di Torino quando quasi tutti i maggiori quotidiani italiani hanno dedicato ampio spazio a questa ricorrenza rinunci a rendere un omaggio alla Grande Cremonese

  17. Addio a Lauretta Masiero.
    Un altro pezzo di un mondo che non c’è più se ne va…..

  18. osvaldoRM

    Ho notato anche io che nella programmazione della webradio dedicata a Mina mancano alcune pietre miliari come “Amanti di valore”, “Kyrie” o “Dalla Terra”, ma anche quasi tutta la produzione degli anni Novanta. Forse si è voluto privilegiare il brano più conosciuto. Auguriamoci intanto che resti permanente grazie all’iniziativa su facebook, poi magari ci sarà modo di andare a colmare alcune lacune…

  19. francesco cremona

    mi sembrava primavera, invece è estate, su radiomina adesso on air,,,,,,,,, da catene.

    ecco qui, forse non dovrei, ma mina è fuori da tutto e tutti, al di sopra di tutto e tutti Razz

    http://www.francolaratta.it/leggi.asp?id_area=9&id_sarea=9&mac=9&id_art=1569

    ciao mina

    ciao tà

  20. francesco cremona

    complimenti( allura t’ allibirtasti?…. Rolls Eyes )

    tutti in un colpo,,,,, Razz magica follia,

    anch’ io o quasi finito da poco la raccolta delle ultime emissioni in vinile picture, mi sono arrivati da poco napoli 2 che quasi non trovavo più, e mi mancano adesso ancora
    dalla terra ( ???) e veleno la nuova edizione 2010, che ho scoperto pure ci sono diversi colori dei bordi del vinile,
    (ma va bè roba da collezionisti perfezionisti,)

    e poi vorrei se riesco un altra copia ancora del mio “cremona”, visto che comunque l’ emissione della prima edizione in vinile del 96 raggiunge cifre stratosferiche Oops!

    grazia a tutti.

    ciao mina

    ciao tà.

  21. danielino

    ricordati della promessa… Alien

  22. danielino

    la dolce, ma grintosa sul palco, Cinzia.

  23. danielino

    sicuramente avrete già notato che mentre la Barilla usa Mina che canta e parla la concorrenza Buitoni usa una anzi la canzone di Mina “brava”.
    Lo avete già postato vero? non importa! Alien

  24. PINA

    Ciao, Carlo.
    “Gente” a cui si riferisce Beppe è il n° 13 ed è uscito ieri.
    Anche per il n° 14 è previsto un servizio su Mina.
    Ciao, pina

  25. PINA

    Carissima Maria,
    si, vero. Tutto perora “langue di brutto”. Troveremo dopo il tempo per far fronte a tutto ciò che siamo stati dolcemente costretti a mettere in disparte, travolti da quello che tu definisci “tsunami”.
    Mi piace “tsunami”, perché è l’ondata (però non anomala) prodotta da un “terremoto” di forza… Non si può misurare. Tanto è grande questa forza della natura.
    Non ci scordiamo, questa notte, alle ore 1,30, su RaiUno, la trasmissione di quella che sarà sicuramente una replica di “XXI Secolo” – Testimoni e protagonisti , con la Nostra.
    Un altro doppio dvd da conservare e di tanto in tanto rivedere.
    Un salutone per tutti.

  26. Pasqualina

    Ragazzi, vabè l’assalto alle edicole, che anch’io faccio ogni mattina, ma state ascoltando SOGNO sulla webradio, ora????,,è una meravigliaaaaaaaaaaaaaaa, buona giornata a tutti Smile

  27. Grazie!!!
    La commessa mi ha detto che non lo trovava più! Ed io, già con la mano destra sulla fronte e la spada insanguinata sulla sinistra, nel proscenio, gridavo:

    “Signuruzzubeddu, dopo BAU, sparisce anche Dalla Terra. Ma perché, haimé, devi accadermi tutto ciò?!”

    Va be’, un po’ meno tragico, ma così ho pensato.
    GRAZIE Ciccio, l’invito in trattoria da me è sempre valido.

  28. alessandro.matti

    8 MINUTI DIU ADAGIO + 10 VOLTE IL GENIO DEL BENE…
    Eventualmente puoi aggiungere IO SARç CON TE al bisogno…
    BACIO

  29. madameX

    Dopo l’ emotività e l’adrenalita di questi giorni Eccomi qui….con tutti queste notizie meravigliose…Certamente la corsa alle EDICOLE è la prima cosa che faccio appena sveglia
    Certo Tigrotti che possiamo essere molto felici per tutto cio che i quotidiani riviste e tv dedicano alla nostra TIGRE…Ma che meraviglia siamo noi Ma che meraviglia è la nostra SIGNORA del Lago…..
    Vassallino che meravigliosa canzone…..Cinzia dei VIALE MAZZINI dal vivo è stata di una grandezza cantandola e omaggiando MINA che ci ha regalato ANIMA E CORE perche CINZIA ama MINA…..B giornata a tutti vvb

  30. Francesco

    No Francé a quanto pare DALLA TERRA non lo stampano più… è scomparso pure dal “prossimamente” del sito de la feltrinelli…

    Ottimo acquisto comunque!
    Ciao

    Franci

  31. Maria Pellegrini

    Grazie Massimo per le tue segnalazioni, come dice la Piera, finiremo in quasi miseria…. Ho visto Libero e senza dilungarmi inutilmente dico che è stato un enorme piacere leggere quanto ha detto a MINA il grandissimo ENNIO MORRICONE ” Grande grande grande è la mia preferita. Mi trafigge il cuore ancora oggi” Ma Vi rendete conto Confused: Confused: Confused: L’ho già scritto qualche giorno fa e lo ripeto: Orchestra diretta dal Maestro Ennio Morricone e la Voce inarrivabile di MINA …. CHE SOGNO :!: :!:

  32. MarioBeda

    (Che poi,cambia l’impaginazione ma è lo stesso editoriale presente nel max Specialone!)

  33. MarioBeda

    Ancora in edicola:
    – Tv Sorrisi e Canzoni n°13 (Editoriale di A.Signorini pag 3)

    – TELEPIU’ n°13 (P.Limiti: vi racconto Mina pag 24/25)

  34. carlomannaro

    mi dici qual è il numero di gente cui ti riferisci? grazie!
    p.s. neanche io riesco ad aprire i file della pagina che hai postato…

  35. PieraPaso

    …ciumbia :!: (espressione dialettale di stupore Milanese)
    quanti giornali..scrivono per i 70 anni di MINA..io devo prenderne due per ogni articolo, per spedirne una in Argentina al caro amico Sandro..www.mina-argentina-webs-com/
    la Piera
    diventerà povera!
    per La MINA faccio questo con enorme..piacere

  36. Sul numero di “Gente” attualmente in edicola, si fa riferimento all’intervista della giornalista Dapnhe Barack a Massimiliano Pani: per chi conosce un po’ l’inglese può visitare la pagina, vedere alcuni brani dell’intervista. Il link è: http://daphnebarak.homestead.com/MinaVideoBookbyDaphneBarak.html

    Nel video accanto alla foto della giornalista con Max, che io non sono riuscito ad aprire ma che sono riuscito a scaricare è possibile deliziarsi con gustose immagini degli interni dei già mitici e nuovissimi studi di registrazione.

    Buona giornata!

  37. PieraPaso

    caro DOTTORE
    bello il tuo suggerimento..secondo me, ogni volta che andiamo a fare festa si potrebbe lasciare un “ricordo” anonimo..come faccio nella Capanna dell’oratorio quando vado a giocare a carte..famm SAVE’ se condividi il mio pensiero.
    Piera
    oggi ha la pressione a MILLE come le Lamp LUCI Lamp

    che terapia mi dai?

  38. Finalmente anch’io ho i vinili di Sconcerto, Veleno, Pappa di latte (che già adoravo prima, figuriamoci ora in picture) e Cremona. Qualcuno sa dirmi e sa darmi notizie su Dalla Terra, per favore, grazie a mai finire – a priori (a monaci, badesse e al clero tutto), Francesco! Grin

  39. Maria Pellegrini

    Carissima Pina credo proprio che non sbagli. Sicuramente rimanderanno in onda Vite Straordinarie dedicata a Mina. Io la registrerò comunque. Non è di troppo avere un dvd doppio. Ti mando un gran bacio. A proposito, la nostra (mia e tua posta elettronica) in questo periodo langue di brutto. Ci rifaremo dopo lo Tsunami Tigrato. Alien

  40. Maria Pellegrini

    Per Agostino: no non è slittato nulla. Sul Manifesto di oggi, nelle pagine 12 e 13 ci sono gli articoli di Stefano Crippa, Flaviano De Luca e Piero Vivarelli. Buona giornata a tutti.
    .. LOL – 2 Razz

  41. AGOSTINO CANCIELLO

    Ciao Massimo. Grazie sempre per le tue meravigliose segnalazioni. non hai segnalato IL MANIFESTO. Vi hanno dedicato i servizi tanto annunciati o è slittato magari nei prossi giorni? buona minosa giornata
    agostino

  42. massimo catti

    buongiorno a tutti
    oggi vi segnalo il nuovo DI PIU’ TV (n° 12) con limiti che racconta un po’ la trasmissione minissima 2010 e il paginone sul quotidiano LIBERO (TURATEVI IL NASO)…
    buona giornata
    max

  43. Vassallo paleologo giuseppe

    Questa mattina il giradischi suona VEDRAI VEDRAI brano che Luigi Tenco scrisse dedicandolo alla sua mamma….Mina interpretava questo pezzo dal vivo e fa parte di DEL MIO MEGLIO:

    Quando la sera
    ritorno a casa
    non ho neanche voglia di parlare
    tu non guardarmi con quella tenerezza
    come fossi un bambino
    che rimane deluso.
    Si lo so che questa
    non è certo la vita
    che hai sognato un giorno
    per noi.
    Vedrai vedrai
    vedrai che cambierà,
    forse non sarà domani
    ma un bel giorno cambierà
    Vedrai, vedrai, no
    non son finita sai
    non so dirti come e quando
    ma vedrai che cambierà.
    Preferirei sapere che piangi
    che mi rimproveri d’averti deluso,
    e non vederti sempre così dolce
    accettare da me
    tutto quello che viene.
    Mi fa disperare il pensiero di te
    e di me che non so darti di più.
    Vedrai, vedrai
    vedrai che cambierà,
    forse non sarà domani
    ma un bel giorno cambierà,
    vedrai vedrai
    non son finita sai
    non so dirti come e quando
    ma vedrai che cambierà.
    Vedrai, vedrai, no
    non son finita sai
    non so dirti come e quando
    ma vedrai
    che cambierà.

  44. Ganimede Fe

    buongiorno a tutti. Scusate l’ora ma non potevo far passare 24 ore senza leggervi. continua la spasmotica ricerca di articoli e allegati che però non ho fatto in tempo a prendere quello di sorrisi (spero che riforniscano ferrara)in attesa del fatidico giorno. Che fortunati che siamo però ad essere fan di Mina. Pensate che tristezza essere i fanatici della Strambelli o della pausini o della vanoni: i loro compleanni passano nell’oblio più totale. nessuna che se le fila… Twisted
    Ma scusate, chi è stato eletto come il più Grande sòla di rai due? non ho sentito più niente.

  45. alessandro.matti

    secondo me NAdia ha tantissime spese e dovremmo aiutarla tutti a mandare avanti quel divino Salotto dove la musica regna su tutto.
    Si accettano suggerimenti ed iniziative per la raccolta di fondi atti ad incrementare il nostro amore per MINA…
    aiutiuamo, aiutiamo la NAdia

  46. madameX

    CINZIA tesoro Hai visto che meraviglia La rivista del MFC……Io quelle che avevo le ho regalate a tutti…….. Adesso sono senza….CINZIA leggi l’iscrizione ormai sei dei nostri…….e io non la posso piu dare a nessuno Ve lho data ve lo data per pubblicizzare IL mitico MFc ma adesso siamo in quaresima e non ve la posso piu dareeeeeeeeeeeeeeee…>ISCRIVETEVIIIIIIIIIIIIIIIII…….se no me fate gira i cojoniiiiiiiiiiiiiiiiiiiiii.
    VIALE MAZZINI SIETE GRANDI GRANDI GRANDI e amate veramente <MINA……e tu Cinzia sei una ragazza non solo con una voce ma anche con un anima bellisssimaaaaaaaaaaa

  47. madameX

    Loris credimi dal Vivo questa ragazza è da ascoltare….E vorrei che la prossima volta lasci le caprette e verrai anche tu….Perchè tutto cio è merito tuo…………..A proposito Cinzia ma ti sei iscritta la MINA FAN CLUB? Domani compro il riformista………..bacio

Comments have been disabled.