Il Blog

vanity.mina[sf]_154x206
Pubblicato: 9 anni ago

Vuoi una stella vicina, vuoi un’emozione un po’ bambina?

In un articolo scritto ad hoc per il nuovo numero di Vanity Fair , Mina confessa la sua smodata passione per Babbo Natale (“… che anche quest’anno arriverà dal mare degli occhi di Edoardo” ) e la sua grande ammirazione per quelle tre autentiche delizie che sono Aldo, Giovanni e Giacomo” (“La mia piccolissima partecipazione al loro film è stata proprio un’allegria. La banda dei Babbi Natale esce il 17. E non vedo l’ora)”. E intanto la sua rubrica di posta sul settimanale si trasforma in appuntamento quotidiano nel Blog di Mina del rinnovato sito www.vanityfair.it: ogni giorno una risposta e i commenti dei lettori in diretta…

Comments
  1. Dario

    Per questo siamo qui

  2. Dario

    Due verità : la libertà di Mina di fare quel che vuole e la nostra di sognare …

  3. Dario

    Caro Gil meglio non scherzare di questi tempi coi pacchi … minati … se fosse un pacco “minoso” lo accetterei volentieri ma mi sono già regalato tutte le strenne dell’anno della Nostra Signora della canzone …
    Devo dire che in questi giorni mi è venuto di canticchiare una canzone di de André …
    http://www.youtube.com/watch?v=JgdYTM1zujQ Pissed Off

  4. mario r.

    …e non me ne frega niente…le altre sono brave, ma solo MINA mi sconquassa dentro.
    http://www.youtube.com/watch?v=tugf_V2xHMQ

  5. PieraPaso

    tè ghè ràsùnn!

  6. Maria Pellegrini

    Ah ah ah mio Caro Qualcuno, come sarebbe a dire esecuzione?? Certamente un lapsus. Ho (per la fortuna di Voi tutti) pochissimo tempo ma se potrò ritornerò, settimana prossima, sull’argomento/i che trovo stimolanti e in quanto tali interessanti.
    P.S. i “pacchi minati” vanno certamente a chi li merita, ma hanno una perculiarità straordinaria: non sono in grado di ferire alcuno/a. Mentre qui a Roma sono scoppiate ben altre paurose cose.
    Buon fine settimana a tutti.
    (mi aspetto una rispostina tutto pepe di Gil. Ciao ROTFL

  7. emilio bocchi

    Devo dire caro Gil che io adoro quando Mina stravolge le canzoni e le fa sue, anche se certe volte cambia proprio la melodia ma infondo la Signora come dici tu può permettersi questo ed altro e infatti lo ha fatto con diverse cover,cambiando la medodia o saltando questa o quella frase rallentando o jazzando un arrangiamento,sforzando la voce con tonalità aspre e scure oppure cantando con una purezza vocale incredibile .

  8. Diego

    Che noia questi commenti!
    Ma ognuno potrà sognare e sperare in quello che vuole o no?! Come Mina ha la libertà di fare quel che vuole, anche ognuno di noi può desiderare quello che vuole!

    Mah……………………………………………. Eek!

  9. PieraPaso

    http://www.youtube.com/watch?v=AvdjGs12TP0
    io so’ di sicuro che MINA prima dei concerti ascoltava la
    Dina Washinton

  10. Graziano

    Piccola Strenna vola alla posizione n. 10 su Itunes!!!

  11. Gil

    Sarà anche sparita la melodia, come dici tu, ma di sicuro l’interpretazione è molto più intensa delle altre ri-esecuzioni. D’altronde, quando c’è la “Voce”, ti puoi permettere questo ed altro e non ricondurre la canzone al modello di chi l’ha scritta rendendola poi scontata. La stessa Mina in più di una rivisitazione ha giocato, oltre che sull’interpretazione, soprattutto con la voce (Ricominciamo) o ci ha strabiliati con cambi di tono e salti di ottave (Donna donna donna, Someday, ecc…) polverizzando così qualsiasi possibilità che qualcun altro possa re-interpretare una canzone cantata o ri-proposta da Lei. E penso che calibri come Mina e Sarah si possono permettere questo ed altro senza cadere in eccessi e leziosità vocali o in romanticherie trite e ritrite.
    Questa storia che Sinatra preferiva Ella a Sarah la conosco da decenni… Però posso garantirti che il vero motivo non sta nelle preferenze di voce… Intanto Ella e Frank erano amicissimi e spesso duettavano insieme e, d’altronde, la Fitzgerald era molto più disponibile della Vaughan a determinati duetti, oserei dire scontati. Nel periodo in cui ho lavorato e vissuto a Roma un amico americano mi diceva che Sinatra ha fatto la corte a Mina anche perché aveva poco in simpatia la Streisand e riteneva la Tigre l’unica che potesse tenere testa a Barbra… (così come ha confermato anche Armstrong). E’ stato solo col tempo che, per meri motivi commerciali e di scoop, Sinatra e la Streisand hanno anche duettato scambiandosi sorrisini “tirati” sulla scena.
    Accidenti, mi aspettavo il peluzzo nell’uovo da Maria e cerchi di trovarlo tu… Spero che venga dirottato su di te il pacco minato a me diretto…

  12. emilio bocchi

    Interpretazione da brivido ,basta questa canzone per capire il perchè Sarah è tanto amata da Mina,soli i grandi sanno riconoscere un altro grandissimo talento.
    Ma perchè non ci si limita ad amare quello che Mina ha fatto senza pensare al se ,al perchè ,al percome,se Mina facesse questo,se cantasse la carmagnola,se facesse un concerto alla Scala,ma Dio santo avrà il diritto di fare o non fare quello che vuole …

  13. Dario

    Beh! … questa versione in particolare non la conoscevo … che dire? brividi … ti devo dare ragione l’interpretazione è veramente da brividi e il modulato centrale con quelle vibrazioni davvero ti lasciano senza parole …
    L’unica nota (so che mi bastonerai…) è che con tutti i gorgheggi, vibrati, cambi di voce (almeno 5 in questo brano) la melodia della canzone è sparita … ed è la critica che era solito fare Frank Sinatra alla Vaughaun che le preferiva di gran lumga Ella …

  14. Diego

    Veramente è proprio quella la prima versione che ho ascoltato, cioè quella della Vaughan, e a quella mi riferivo.
    Ovviamente sono arrivato alla fine (non vedo perché ci si dovrebbe fermare, anche perché un fan di Mina è abituato ad ascoltare canzoni di ogni tipo e di ogni impegno) e mi è piaciuta, come ho detto. Ho anche notato quello che hai colto tu dell’allontanamento del microfono, anche perché è pure un fatto visivo. Ma il momento che mi piace di più (e trovo strepitoso) è quando tiene il primo acuto vibrato e poi di colpo emette le note basse: lo definirei “à la Mina”… Disdain

  15. Gil

    Visto che “Send in the clowns” ti è piaciuta così tanto, allora ri-ascoltala nella versione preferita da Mina e capirai perché Nostra Signora della Canzone ha detto che con Sarah ci troviamo di fronte al massimo della vocalità femminile. Magari poni un po’ di attenzione in più a metà canzone e cioè quando la Vaughan canta allontanando di quasi un metro il microfono ed emette quelle vibrazioni che ti fanno accapponare la pelle. E che finale da brivido!!! Spero solo che riesci ad arrivare sino alla fine della canzone perché è un’interpretazione troppo impegnativa… Se consideri che questa grande artista ha continuato ad esibirsi anche quando sapeva che un male incurabile le lasciava poco tempo da vivere, allora sono sicuro che l’amerai ancora di più.
    P.S. per Maria… Se in questa esecuzione cerchi il peluzzo nell’uovo allora sta’ sicura che stavolta il pacco minato sarò io a mandartelo.

    http://www.youtube.com/watch?v=jidm4OPfj4E

  16. Luigi Proto

    Se Mina cantasse “Send in the clowns” ma ha già scritto che non lo fa, ne verrebbe fuori una versione proprio come ha detto Pina, perchè la canterebbe rispettando la melodia come fa sempre, ma aggiungendo il suo talento, per cui sarebbe un capolavoro da risultati stratosferici. Rispettando gli altri artisti ed ha detto bene Maria (un bacino) l’adorata Liza, ma Mina fa “categoria a se” (dixit Massimiliano) una cantante come lei dobbiamo esserne orgoliosi ed invece si vanno fare paragoni inutili che non sussistono.

  17. Diego

    Non avevo mai ascoltato SEND IN THE CLOWNS: che bella cantata da Sarah Vaughan! Veramente!
    In effetti è una canzone difficile… però Mina potrebbe metterci del suo e aggiungere un’altra interpretazione di valore alla sua e nostra collezione! anche se, secondo me, la farebbe come “Silent night” o le altre degli ultimi album monotematici…

  18. madameX

    B giorno a tutti..Bellissima scelta DA CHI vassallino…

  19. mario r.

    Ritratti. Pubblicità.
    http://thumbsnap.com/EVslwe8c

  20. PieraPaso

    http://www.youtube.com/watch?v=UwS7LjnMSx
    Cara “vecchia” Maria,
    si sono Metà DA CHI da te..dici bene,
    te lo faccio cantare da una giovane Blush MINA del ’62
    ricambio con Bàsìnn Mìlanèss Fortissimi!
    Piera

  21. PieraPaso

    http://www.youtube.com/watch?v=UwS7LjnMSxc
    Caro Vassalino, hai fatto una bella e simpatica scleta con questa canzone del 1962
    c’è una MINA Silly giovane frizzante..che poi esploderà
    nel firmamento della musica LEGGERA
    grazie da
    Piera

  22. Vassallo paleologo giuseppe

    Ed anche questa settimana è terminata Beauty
    E quest’oggi per darvi appuntamento a lunedi suono per voi DA CHI:

    E da chi
    E da chi

    Proibito che ti amassi
    è proibito ti vedessi
    proibito lo chiedessi
    e mi parlassero di te

    Proibiscano di più
    gettando in viso le parole
    una volta che ho deciso
    mi faranno fermare
    da chi?

    Da te la nuova forza nascerà
    più disperatamente in me
    la proibiscano
    non aspetterò che te
    soltanto te
    per sempre te.

    P.S.Segnalo sul settimanale CHI di questa settimana intervista alla cantante MARCELLA BELLA dove racconta di aver registrato con Mina un classico di Lucio Battisti e mai pubblicato….l’artista ci spera ancora visto che Mina ha sempre amato la sua voce In Love

  23. massimiliano

    ragazzi non dimentichiamoci di Billie (Holiday) che sfugge a qualsiasi definizione di cantante. lei non è era una cantante era un’interprete anzi L’Interprete. Piu volte la stessa Mina l’ha magnificata. e da quando una brava se la dovrebbe tirare e dire “si io posso cantare di tutto”; è proprio questo che rende Mina stratosferica, sa di essere una numero uno ma non se la tira per niente. e come tutte i Grandi lascia sempre che siano gli altri a dirlo; è per questo del resto che ha intitolato il suo lp su Sinatra L’ALLIEVA. Una grande lezione di stile.

  24. Maria Pellegrini

    Caro Gil
    io non voglio ne intendo interrompere un’amicizia che mi gratifica.Le mie opinioni potranno, saranno diverse dalle tue ma ritengo più che bello interloquire con te..ed anche con altri amici del MFB. Scambiare con te le reciproche idee mi fà molto molto piacere e soprattutto mi arricchisce. Non sono presuntuosa al punto tale da ritenermi ormai soddisfatta del conoscere, del meglio, del più.. oltre quello che conosco.
    Devi, ti prego,rassegnarti ad una cosa: tanto “ardore” è per me incorregibile quanto inevitabile. Che sia eccessiva l’umiltà della Tigre lo dici Tu. Io lo confermo, se mi permetti.
    Noi ci proviamo a non parlare e discutere sul fatto banale e scontato ma non ne parlo certo riferendomi al “panorama italiano o europeo”.
    Rispetto a Sarah le “altre saranno un tantino più facili”
    ti rispondo: Caspita!!! e poi non se la fà co e mejo? (con le migliori).
    Un bacio affettuoso ed una serena notte per te, per me per tutti i nostri amici.

  25. Gil

    Cara Maria,
    non comprendo perché tanto “ardore” nel perorare la causa di Mina quando poi per esprimermi su una cantante come Sarah Vaughan ho usato le stesse parole di Nostra Signora della Musica e alla fine ho concluso, nonostante l’eccessiva umiltà della Tigre, che quando ci troviamo di fronte a due “Titani” come Mina e Sarah qualsiasi forma di paragone è fuori luogo. Pertanto, espressioni come “Mina è la somma di tutte” o quella da te usata e cioè che “Mina se la può ben vedere con le Sarah, le Ella, le Barbra” le trovo un po’ eccessive perché non stiamo parlando del banale e scontato panorama musicale italiano. Fra le tante perché proprio Sarah e non Ella? Semplice la risposta! Perché trovo la Vaughan più simile a Mina rispetto alle altre, sia per unicità di voce che per talento e repertorio. Le altre le trovo un tantino più “facili” rispetto a Mina e Sarah (ma proprio un “tantino”)… tutto qui! Opinione forse non condivisibile ma comunque da rispettare come io rispetto la tua e quella degli altri.

    P.S.
    Spero ora che non sarà questa piccola divergenza di opinione a non farmi più considerare il tuo “Caro qualcuno”… In tal caso comunque non saresti la prima che interrompe un’amicizia solo per un parere non condiviso su Mina.
    Baci!!!

  26. Gil

    Dario caro,
    fra le tante ho citato “Send in the clowns” perché è la canzone oggetto della risposta di Mina al lettore su VanityFair. Se mi sono espresso così sulla versione della Vaughan (in perfetta sintonia col parere di Mina) è proprio perché conosco bene l’esecuzione della stessa canzone da parte delle altre cantanti, non ultima quella della Streisand (che ho trovato troppo nasale e un tantino leziosa). Della Vaughan io ho postato questa versione perché è la più breve in circolazione in quanto le successive versioni della stessa canzone da parte della “Divina” vanno dai 6 ai 10 minuti e siccome “qui” ci si annoia quando si ascolta qualche cantante che non sia Mina, ho preferito questa esecuzione “ridotta”. Se fosse dipeso da me (ma poi non sarei stato più in argomento con la risposta di Mina) avrei citato “My man’s gone now” di Gershwin e di cui esiste una versione live data a Los Angeles nel 1982 e qui (e in questa canzone) Sarah, a pochi anni dalla sua scomparsa, si produce in un finale da brivido che da solo vale tutto il recital e tale da paralizzare per la troppa emozione chi ascolta.

  27. Maria Pellegrini

    Mia Amatissima Pierotta, qui l’unica che dice poche sacrosante parole sei TU!!!
    Stasera voglio dedicarti “Sei Metà”… ATTILA… dico bene??

    BACI ROTFL

  28. Maria Pellegrini

    Dario io non fatto una dichiarazione “d’amorosi intenti” anche se tu l’hai interpretata così. Certamente con Gil c’è un discorso un po’ più approfondito e non riguarda soltanto l’Artista Mina che a lui interessa moltissimo (a volte critico ma sempre lo sento sincero) ma meno gli garbano alcune volte certe minose esternazioni, opinioni o definiscile come meglio credi.
    Torno a ripetere che ogni persona deve essere libera di dire e fare ciò che le aggrada purché non abbia a ledere il prossimo. Questo vale anche per Mina (per quanto mi riguarda).
    Neanche io mi ritengo integralista (che brutta definizione, sarà perché l’associo a ben altre cose) ma sono io che credo di non esserlo e invece magari lo sono più di altri.
    No… in questo “pezzo” non mi risalta alcun ché di particolare. Concordo con te.. Forse è vero, per Mina sarà.. potrebbe… essere più un senso di soggezione nei confronti di cotanta Collega.. Ce ne fossero di altrettanti disagi e sacrosante remore nei confronti della grandissima MINA (quando si fanno certe cover!!! oppure si strapazzano capolavori -esempio Io Vivrò Senza Te- Milleluci: mai vista più una “”cosa”” più bellaaaa!!!!) Lei, La Mina che se la può ben vedere con le Sarah, le Ella, le Barbra e la, per me incommensurabile Liza.

  29. PieraPaso

    ciumbia “Vecchis” Maria, che messaggio tosto hai scritto,
    complimenti, io so’ solo scrivere che..
    MINA ha l’orchestra in gola
    è una frase copiata , che raccoglie il TUTTO della
    “Grande Voce” di MINA Beauty
    Ciao nè da
    Piera

  30. Dario

    Mi associo alla “dichiarazione d’amorosi intenti” di Maria, condivido l’analisi di Gil ma mi domando : perché mai proprio “Send in the clowns” solo nelle corde di Sarah Vaughan, quando per altro ci sono numerose e bellissime “altre” versioni, a cominciare da quelle di Barbra Streisand? Non sono integralista ma mi domando cosa ci sia di tanto speciale in quella canzone ed in quella interpretazione da non consentirne una versione proposta da Mina! Questa sua “prudenza” per me è solo un atto di “rispetto” verso l’artista prediletta piuttosto che una reale soggezione nell’interpretare il brano.

  31. Maria Pellegrini

    Mio caro Gil, che Mina -come Artista, sublime nella Voce che ha per dono Divino e per la capacità stratosferica dell’interpretazione, possa esprimere più di quanto scritto e musicato dagli autori, spesso andando oltre le loro semplici intuizioni, rappresenti per ognuno di noi ““nella misura in cui”” quel che è, è assolutamente scontato.
    Meno ci è permesso e concesso di conoscerla come persona (nonostante le Sue prudenti aperture, sempre nell’occhio del ciclone) ma a tutto c’è un limite invalicabile … Ciascuno percepisce a modo proprio il valore della Sua persona, l ’intelligenza e, perché no, le Sue contraddizioni.
    Nel mio piccolo sono lieta di assoggettarmi a ciò per il semplice motivo che è dalla Sua Arte ( in questo molto vicina a te) che ricevo piacere e conforto.
    Al di là di tutto è a Mina che devi , dobbiamo, e deve soprattutto la così detta Musica Italiana e non soltanto, l’aver scoperto ed apprezzato un altro mondo , un’altra musica, l’ Arte sublime del cantare come Sarah (ed Ella che adoro no?) e di chissà quant’altre galassie che a te, come a molti, me compresa , sarebbero rimaste sconosciute.
    Taglio corto.. Nostra Signora della Canzone ha infiniti meriti che non sono soltanto quelli dei primi posti in classifica negli anni d’oro delle vendite (non soltanto sue), di un numero per ora insuperabile di evergreen, di performance televisive straordinarie, mai più riviste, ecc. ecc. Nostra Signora della Musica è cultura e bellezza della musica. Un qualcosa che oggi si perde nel mare magnum di una tracotante ignoranza, intesa come mancanza di conoscenza nonchè di gusto.
    Detto questo è bellissima la chiusura del tuo post “””Titani””” Impossibile darti torto!
    Ciao Caro Qualcuno

  32. Sergio

    Ciao Carol,

    Io i CD ei LIBRI li compro in rete nei negozi on line pagando in contrassegno (meglio evitare di pagare in Internet con la carta di credito, che peraltro non ho!). Io di solito acquisto sui seguenti siti: IBS.it, NANNUCCI.it, lafeltrinelli.it, e Bol.it. Spero che adesso in rete tu possa comprare TANTA BELLA MINA!. Ti dò pure la mia e-mail: sergiomoncini@virgilio.it
    Un abbraccio a tutti!
    Sergio

  33. emilio bocchi

    Trovo molto bello quello che hai sacritto caro Gil ne traspare tutto l’amore per due grandi voci ma aspettati qualche pietruzza da qualche esagitato integralista…

  34. mario r.

    Da Il Fatto Quotidiano
    (oggi in edicola)
    http://thumbsnap.com/iTQbavIO

  35. emilio bocchi

    Hai ragione Gil grande lezione di umiltà e senso del rispetto che non tutti hanno quando ad esempio alcune illustri colleghe si cimentano rovinando i pezzi storici di Mina.Comunque come vorrei essere nascosto in un angolo della sua casa e sentirla canticchiare il capolavoro di Sarah.

  36. Carol

    Sono uscita per comprare il CD di Niccolò Fabi ma qui a Livorno non è ancora uscito. E’ possibile ? Per non parlare del box della Carosello con le canzoni italdisc. Qui non ne sanno proprio niente. Sono proprio disperata. Mi sembra di non vivere più in Italia. ma in Africa. Da poco qui hanno chiuso l’unico negozio di musica decente che c’era e ora quei pochi rimasti lasciano molto a desiderare. Non so dove andare per cercare queste cose, anche perchè per il momento non posso allontanarmi da Livorno.

  37. Gil

    A “bella lezione di umiltà” aggiungerei “dimostrazione di profondo rispetto e grande intelligenza” perché un pezzo “splendido ed intoccabile” come “Send in the clowns”, dopo che una cantante “inarrivabile” come la Vaughan ne ha dato una interpretazione “perfetta meravigliosa e commovente”, è il caso di continuare a canticchiarlo solo fra le mura domestiche. Infatti la stessa Mina definisce la “divina” Sarah il “massimo della vocalità femminile”… e io ringrazio Nostra Signora della Canzone per avermela fatto conoscere perché quando nelle interviste degli anni ’60 citava sempre Sarah (prima fra tutti/e) tra le sue preferenze e i suoi modelli, io mi sono interessato a questa artista e da allora non ho mai smesso di seguirla e di esplorare il suo repertorio che è vario sconfinato come quello di Mina. Quando siamo di fronte a due “titani” come Mina e Sarah i paragoni vanno a farsi benedire perché ognuna delle due ha nel suo repertorio pezzi che l’altra non può minimamente toccare… però le accomuna la “Voce” da brivido e per me Mina e Sarah sono il massimo della Musica di tutti i tempi.

    http://www.youtube.com/watch?v=-vOrILQS0Hc

  38. Al mio paese nevica

  39. PieraPaso

    http://www.youtube.com/watch?v=V6PwNqYFmyo
    questa canzone era da tantissimo tenpo che non la sentivo,
    hai ragione caro Vassalino, è piena di ALLEGRIA
    fà venire voglia di.. voglia di ballare BUONDI’ da
    Piera

  40. Vassallo paleologo giuseppe

    Un Buondì fresco fresco ROTFL
    Oggi il giradischi suona un brano adorabile….quant’è divertente la Mina ITALDISC In Love CHOPIN CHA CHA:

    Chopin
    ti chiedo perdono
    se canto un cha cha cha
    su questa tua musica così divina
    ma sai
    la voglio dedicare
    a un nuovo grande amor
    così come facevi tu
    nel tempo antico.
    Chopin
    io so che dal Cielo
    sorriderai a me
    nell’ascoltare questa dolce melodia
    felice
    che due innamorati
    si possano baciare
    sull’onda lieve del tuo cha cha cha.
    Chopin
    io so che dal Cielo
    sorriderai a me
    nell’ascoltare questa dolce melodia
    felice
    che due innamorati
    si possano baciare
    sull’onda lieve del tuo cha cha cha.
    Felice
    che due innamorati
    si possano baciare
    sull’onda lieve del tuo primo
    unico, grandioso, delizioso cha cha cha.

  41. PINA

    E’ questa una importante, ulteriore dimostrazione della sua umiltà, della nobiltà d’animo e del grande rispetto nei confronti dei grandi artisti. Non volendo muovere contraddizione a questa sua scelta, che rispetto, resto, comunque, fermamente convinta che saprebbe come segnarci l’anima, con una sua interpretazione di questo meraviglioso brano, che già mi configuro sarebbe da annoverare non solo fra le sue grandi interpretazioni, ma fra tutte, assumendo un’ importanza rilevante nell’immenso scenario musicale.

  42. Una bella lezione di umiltà.

  43. Valerio

    Verissimo Piera Smile

  44. Lillo

    Ma si è forse sentito “il brano che Mina ha cantato con e per lo staff di RadioDJ”?

  45. GiacoMino

    Bellissimo!!! In Love

  46. PieraPaso

    qui la “Grande Voce” di Beauty MINA è
    MAGNIFICAT

  47. francesco cremona

    ed ecco qua,,,,,

    cominciamo proprio bene direi,,,,,,,,,,,,

    http://minapervoi.vanityfair.it/2010/12/15/quel-capolavoro-non-so-cantarlo/

    in musica , e con la classe inarrivabile di mina.
    grazie.

    ciao mina

    ciao tà

  48. francesco cremona

    mizzicaaaaaaaaaaaa,

    mina ogni giorni in un blog,

    altro che artista assente………….

    ciao mina

    ciao tà

Comments have been disabled.