Il Blog

Pubblicato: 8 anni ago

Sessantanove!

Speciale SULLA TUA BOCCA LO DIRO’:

Mina mélo secondo Rina Gagliardi
LEGGERA COME L’ARIA

SULLA MIA BOCCA
L’analisi del disco a cura di Antonio Bianchi

I retroscena dell’album raccontati dai protagonisti:
(VIDEO)FOTOROMANZA di Luca Ciuti
MA IL MIO MISTERO E’ CHIUSO IN ME di Mauro Balletti
LA STORIA MIA E’ BREVE di Alba Ferrio
A SUON DI EMOZIONI di Celeste Frigo
VISSI D’ARPA di Anna Loro
IL TROMBONE SI PRESENTA BENE di Floriano Rosini
OH DOLCI BACI, OH LANGUIDE CAREZZE di Massimo Moriconi
L’UOMO DAL VIOLINO D’ORO di Anthony Flint
D’AMORE E D’ACCORDO di Gabriele Comeglio

Classical Mina. Cronistoria di una passione
LA RAGAZZA DEL LOGGIONE ACCANTO
di Loris Biazzetti
****

Mina e Barilla di nuovo insieme
C’E’ (ANCORA) UNA GRAN CUOCA IN LEI

Tutte le novità mazziniane da qui a Natale
QUANTA MINA AL FUOCO…

L’incontro in TV tra Mina e Battisti diventa un libro
DUE MONDI
di Enrico Casarini

MINANEWS
a cura di Fernando Fratarcangeli

… e altre sorprese!

IN STAMPA E IN SPEDIZIONE NELLA PRIMA META’ DI LUGLIO

Comments
  1. misterblue_2009

    Ciao sono Mr Blue dopo settimane di tentativi sono riuscito ad entrare !!. Ma non ci capisco nulla ! Dove devo scrivere un commento senxa replicare a qualcuno ? grazie per la futura spiegazione.

  2. misterblue_2009

    Claudio Napoli: Ciao Pietro, è sempre un piacere leggerti! Come ebbe modo di dire anche il grande Vecchioni in uno special sulla Nostra Amata andato in onda su RaiUno l’estate scorsa, Mina è l’unica cantante capace di cantare, intonandole, persino le consonanti!E mi viene in mente quella “t” di “without” pronunciata alla fine della sua inarrivabile versione di I’m a fool to want you: che splendore!E poi quant’è vero – come dici – che Mina “sente” in cuor Suo tutto quello che dice: che gioia infinita deve essere la Sua Amicizia!In più aggiungerei che quel leggerissimo rauco che oggi Le viene sulle note più basse (sì, note: perchè la musicalità è talmente connaturata nel suo Essere che anche quando parla Le è impossibile non intonare le parole!) dà i brividi non solo per come sia accattivante ma soprattutto perché ci fa capire quanto – essendo Lei così incapace di prendersi sul serio più del necessario – accetti serenamente il naturale passare degli anni senza paranoie di alcun tipo.Cosa che ce la mostra così chiaramente avulsa da qualsivoglia forma di narcisistico autocompiacimento per il Dono che il Padreterno Le/ci ha fatto: che mistero incomprensibile che è l’Umiltà dei Grandi…Quindi non è solo la Voce a fare di Mina la Madre di tutte le Cantanti, ma evidentemente è il percorso che quella Voce fa, passando per quel cervello e per quel cuore, a fare la differenza: che “posti” straordinari saranno, se questi sono i risultati!

  3. Claudio Napoli

    pietro: nel “Magnificat” di DALLA TERRA Lei riesce nell’ardua impresa di rendere percettibile perfino la consonante finale “t”

    Ciao Pietro, è sempre un piacere leggerti! Come ebbe modo di dire anche il grande Vecchioni in uno special sulla Nostra Amata andato in onda su RaiUno l’estate scorsa, Mina è l’unica cantante capace di cantare, intonandole, persino le consonanti!
    E mi viene in mente quella “t” di “without” pronunciata alla fine della sua inarrivabile versione di I’m a fool to want you: che splendore!
    E poi quant’è vero – come dici – che Mina “sente” in cuor Suo tutto quello che dice: che gioia infinita deve essere la Sua Amicizia!
    In più aggiungerei che quel leggerissimo rauco che oggi Le viene sulle note più basse (sì, note: perchè la musicalità è talmente connaturata nel suo Essere che anche quando parla Le è impossibile non intonare le parole!) dà i brividi non solo per come sia accattivante ma soprattutto perché ci fa capire quanto – essendo Lei così incapace di prendersi sul serio più del necessario – accetti serenamente il naturale passare degli anni senza paranoie di alcun tipo.
    Cosa che ce la mostra così chiaramente avulsa da qualsivoglia forma di narcisistico autocompiacimento per il Dono che il Padreterno Le/ci ha fatto: che mistero incomprensibile che è l’Umiltà dei Grandi…
    Quindi non è solo la Voce a fare di Mina la Madre di tutte le Cantanti, ma evidentemente è il percorso che quella Voce fa, passando per quel cervello e per quel cuore, a fare la differenza: che “posti” straordinari saranno, se questi sono i risultati!

  4. Claudio Napoli

    loris: Tante scuse è veramente uno dei culti assoluti della storia del varietà RAI

    Caro Loris, è sempre un piacere farsi quattro sane risate, soprattutto di questi tempi…
    Sandra e Raimondo: che adorabili! Mi fanno una tenerezza infinita, sono come due vecchi zii che vorresti stiano sempre bene. Un coppia cult alla pari di Totò e Peppino, anche la scenetta più piccola e apparentemente insignificante diventa terribilmente esilarante se condita dal loro impagabile – e soprattutto mai volgare – humor! Questo sketch è uno dei miei preferiti in assoluto, ma ce ne sono a iosa… uno in particolare che mi fa ridere per un quarto d’ora è quello con Heather Parisi e Gianni Agus ad una finta conferenza stampa con i fotografi:
    http://www.youtube.com/watch?v=gdzb-FdZt8w Smile
    oppure mi viene in mente quello del vestito “biricchino” in cui Sandra, con la scusa dell’influenza, si scola mezza bottiglia di cognac e si ubriaca…
    http://www.youtube.com/watch?v=UDe0u-TK_FI
    o quello della cameriera buzzurra…
    http://www.youtube.com/watch?v=upOx8Ve0pMU
    o quello di “Buonasera dottore”…
    http://www.youtube.com/watch?v=UNieQhPrkY8
    o quello di “Io tra di voi” da te citato
    http://www.youtube.com/watch?v=LCl-gXp99t4&feature=PlayList&p=A452615AFCDF6A60&index=0&playnext=1
    e per finire un buonanotte da antologia!
    http://www.youtube.com/watch?v=hqaMgCeAHQ8
    … non finiscono più!
    Un abbraccio
    P.S.: Ma sbaglio o gli splendidi abiti indossati da Sandra a “Tante Scuse” e “Di Nuovo Tante Scuse” sono del favoloso Colabucci?

  5. Claudio Napoli

    Ciao Lanfranco!
    Hai ragione, da quanto tempo…
    Vai a dare una sbirciatina da Eno e poi mi dici…
    Tu sei stato in gambissima, io che faccio mi do all’ippica o all’ittica, pppuunto di domanda?
    Gli aggiornamenti dal Giappone sono straordinari e in continua evoluzione: la Mina nipponica non finisce mai di stupire… farotti saper al più presto!
    Un abbraccio fortissimo,
    Claudio

  6. Claudio Napoli

    Che meraviglia questa Mina Italdisc!
    http://www.youtube.com/watch?v=B7N3zScL4Jk

  7. Claudio Napoli

    Caro Pietro, è sempre un piacere leggerti! Come ebbe modo di dire anche il grande Vecchioni in uno special sulla Nostra Amata andato in onda su RaiUno l’estate scorsa, Mina è l’unica cantante capace di cantare, intonandole, persino le consonanti!
    E mi viene in mente quella “t” di “without” pronunciata alla fine della sua inarrivabile versione di I’m a fool to want you: che splendore!
    E poi quant’è vero – come dici – che Mina “sente” in cuor Suo tutto quello che dice: che gioia infinita deve essere la Sua Amicizia!
    In più aggiungerei che quel leggerissimo rauco che oggi Le viene sulle note più basse (sì, note: perchè la musicalità è talmente connaturata nel suo Essere che anche quando parla Le è impossibile non intonare le parole!) dà i brividi non solo per come sia accattivante ma soprattutto perché ci fa capire quanto – essendo Lei così incapace di prendersi sul serio più del necessario – accetti serenamente il naturale passare degli anni senza paranoie di alcun tipo.
    Cosa che ce la mostra così chiaramente avulsa da qualsivoglia forma di narcisistico autocompiacimento per il Dono che il Padreterno Le/ci ha fatto: che mistero incomprensibile che è l’Umiltà dei Grandi…
    Quindi non è solo la Voce a fare di Mina la Madre di tutte le Cantanti, ma evidentemente è il percorso che quella Voce fa, passando per quel cervello e per quel cuore, a fare la differenza: che “posti” straordinari saranno, se questi sono i risultati! Smile

  8. madamex

    Questa mattina sul GIRADISCHI una canzone che mi sta molto a cuore
    dedicata a DOMENICO NAPOLI che saluto caramente lui e la sua città

    LA FINE DEL MONDO

    Amore
    abbracciamoci
    amore
    perdoniamoci
    perché sento un tuono profondo
    è la fine del mondo
    è la fine del mondo
    se finisce l’amor.
    Per me risplende il sole
    e non mi scalda il viso
    fredda respira l’aria
    e vivo nell’attesa.
    Il sangue si raggela nelle vene
    e tu che mi vuoi bene
    tu tremi insieme a me.
    Amore
    Amore
    perchè sento un tuono profondo
    è la fine del mondo
    è la fine del mondo
    se finisce l’amor

    A te mio dolce Cavaliere Vassallino a scegliere le parole che vanno in fondo di più un bacio

  9. Claudio Napoli

    Sergio: Ho “DALLA TERRA” perché mi venne regalato e ci tengo per questo a tale CD. Però quando l’ho ascoltato, mi sono quasi addormentato sulla scrivania del mio studio.

    Seee, buonanotte!
    Lungi da me rinverdire la polemica, ma mi sembra un tantino provocatoria quella discutibilissima (quanto infelicissima) esternazione su Dalla Terra

  10. franci85

    Un particolare ringraziamento a Piera per ciò che mi ha mandato… mi hai reso felice… Grazie di cuore

    Francesco

  11. Claudio Napoli

    Ciao Leone!
    Se ti può interessare, ecco un altro scatto di quel servizio di cui parli:
    http://thumbsnap.com/v/qjaWckqb.jpg
    Ciao Simpaticone! Smile

  12. Claudio Napoli

    Marione, non cambiare mai, resta come sei… Smile

  13. Claudio Napoli

    Un classico: estrapolare i virgolettati dal contesto è il modo migliore per non capirci nulla…

  14. Claudio Napoli

    Gasp! Conoscevo le melenzane con la cioccolata, ma il cacao nella pasta e lenticchie giuro che non l’ho mai sentita… proverò!

    http://thumbsnap.com/v/wwecS77f.jpg

  15. Claudio Napoli

    madamex: vorrà dire che dormirai nel MIO di letto

    Uh Marò! E non era meglio la cripta, puuunto di domanda? Smile

  16. Claudio Napoli

    Avete già letto Vanity? Che ridere Smile

    ERA UNA NOTTE BUIA E TEMPESTOSA
    Leggo sempre la tua rubrica su Vanity e trovo che scrivi davvero benissimo. Punteggiatura, originalità e sintesi sono strepitose. Non vedo l’ora di comprarmi il tuo primo libro: ma quando esce?
    Fausto

    Prestissimo. L’ho quasi finito. Ti posso rivelare l’incipit: «Era una notte buia e tempestosa…». Scherzo, Fausto. Ti ringrazio sinceramente delle tue dolcissime parole.

    http://thumbsnap.com/v/WLW1gfns.gif

    http://thumbsnap.com/v/EuxcyMhv.jpg

  17. Angioletto ama mina

    SALVE MI SN SCRITTA IERI…E NN SO DOVE ORIENTARMI, SONO UNA RAGAZZA DI 15 ANNI E BRASILIANA, SPERAVO CHE QUALCUNO MI RISPONDESSE IERI, MA NIENTE….HELP PLEASE…L’UNICA PASSIONE CHE OLTRE ALLA MIA ADORATA PITTURA E’ MINA, LE VOGLIO TRPPO BN!
    HELP ME, PLEASE

  18. Claudio Napoli

    Un altra che maggiormente sottolinea l’impostura di chi ha un precario rapporto di equilibrio tra il proprio essere (falsedad bien ensayada) e il proprio apparire (estudiado simulacro) è Puro Teatro, un successo della splendida cantante cubana La Lupe, interpretata (e che te lo dico a fare?!) magnificamente dalla Nostra Amata nell’album Nostalgias (1998).

    PURO TEATRO
    Igual Que en un escenario
    finges tu dolor barato
    tu drama no es necesario
    ya conozco ese teatro
    Mentiendo
    que bien te queda el papel
    después de todo parece
    que esa es tu forma de ser
    yo confiava ciegamente
    en la fiebre de tus besos
    mentiste serenamente
    y el telon cayo por eso
    Teatro
    lo tuyo es puro teatro
    falsedad bien ensayada
    estudiado simulacro
    fué tu mejor actuación
    destrozar mi corazón
    y hoy que me lloras deveras
    recuerdo tu simulacro
    perdona que no te quiera
    me parece que es teatro
    teatro
    lo tuyo es puro teatro
    falsedad bien ensayada
    estudiado simulacro
    fué tu mejor actuación
    destrozar mi corazón
    y hoy que me lloras deveras
    recuerdo tu simulacro
    perdona que no te quiera
    me parece que es teatro
    perdona que no te crea
    me parece que es teatro
    y acuerda que según tu punto de vista
    yo soy la mala ay.

    La Lupe
    http://www.youtube.com/watch?v=PE6YBdqC5So

    Mina
    http://www.youtube.com/watch?v=RQAdUKj1nLc

  19. Claudio Napoli

    Ciao Ivano, benvenuto. Ho pensato a due canzoni meravigliose:
    una è La fretta nel vestito: una perla di Bula Bula (2005): la riascoltavo ieri perchè mi era venuto in mente uno dei tanti piacevoli interventi di Pietro di Parma che anch’io leggo sempre con grande interesse!

    LA FRETTA NEL VESTITO
    Bottone sì bottone no, un giorno o l’altro mi tradirò
    Per quei segnali addosso a me
    Che ora ti svelano tutti i perché
    La spilla messa male ed impigliata nel foulard
    Significa qualcosa che non riesci ad indovinare
    Il trucco sciolto a pezzi in una lacrima che fu
    Significa qualcosa? Vedi tu.
    O il parrucchiere ha lavorato male
    O qualcun altro ha lavorato bene
    Con le mie amiche siamo andate al mare
    Non so spiegarti questo livido stellare!
    Nemmeno questa volta mi hai creduto
    Sarà per la mia fretta nel vestito
    Allora sì ci penserò e un giorno forse l’ammetterò
    Confesserò alla fine se adesso qualcun altro c’è
    Lo so non vuoi il suo nome ma vuoi solo dirgli che
    Non può lasciarmi sempre in questo stato il décolleté
    La donna tua fra tutte deve avere qualcosa in più
    Non chiederai dove sei stata tu
    Se faccio tardi come l’altra sera
    Se scendo ancora da quell’auto scura
    A te interessa poco ma hai paura
    Che agli altri sembri una che si trascura
    E allora mi rinnovi questo invito
    La fretta mai la fretta nel vestito
    Con le mie amiche siamo andate al mare
    Non so, boh, questo livido stellare
    Nemmeno questa volta mi hai creduto
    Sarà per la mia fretta nel vestito.

  20. Claudio Napoli

    Ciao Ivano, benvenuto. Ho pensato a due canzoni meravigliose:
    una è La fretta nel vestito: una perla di Bula Bula (2005): la riascoltavo ieri perchè mi era venuto in mente uno dei tanti piacevoli interventi di Pietro di Parma che anch’io leggo sempre con grande interesse!

    LA FRETTA NEL VESTITO
    Bottone sì bottone no, un giorno o l’altro mi tradirò
    Per quei segnali addosso a me
    Che ora ti svelano tutti i perché
    La spilla messa male ed impigliata nel foulard
    Significa qualcosa che non riesci ad indovinare
    Il trucco sciolto a pezzi in una lacrima che fu
    Significa qualcosa? Vedi tu.
    O il parrucchiere ha lavorato male
    O qualcun altro ha lavorato bene
    Con le mie amiche siamo andate al mare
    Non so spiegarti questo livido stellare!
    Nemmeno questa volta mi hai creduto
    Sarà per la mia fretta nel vestito
    Allora sì ci penserò e un giorno forse l’ammetterò
    Confesserò alla fine se adesso qualcun altro c’è
    Lo so non vuoi il suo nome ma vuoi solo dirgli che
    Non può lasciarmi sempre in questo stato il décolleté
    La donna tua fra tutte deve avere qualcosa in più
    Non chiederai dove sei stata tu
    Se faccio tardi come l’altra sera
    Se scendo ancora da quell’auto scura
    A te interessa poco ma hai paura
    Che agli altri sembri una che si trascura
    E allora mi rinnovi questo invito
    La fretta mai la fretta nel vestito
    Con le mie amiche siamo andate al mare
    Non so, boh, questo livido stellare
    Nemmeno questa volta mi hai creduto
    Sarà per la mia fretta nel vestito.

    Un altra che maggiormente sottolinea l’impostura di chi ha un precario rapporto di equilibrio tra il proprio essere (falsedad bien ensayada) e il proprio apparire (estudiado simulacro) è Puro Teatro, un successo della splendida cantante cubana La Lupe, interpretata (e che te lo dico a fare?!) magnificamente dalla Nostra Amata nell’album Nostalgias (1998).

    PURO TEATRO
    Igual Que en un escenario
    finges tu dolor barato
    tu drama no es necesario
    ya conozco ese teatro
    Mentiendo
    que bien te queda el papel
    después de todo parece
    que esa es tu forma de ser
    yo confiava ciegamente
    en la fiebre de tus besos
    mentiste serenamente
    y el telon cayo por eso
    Teatro
    lo tuyo es puro teatro
    falsedad bien ensayada
    estudiado simulacro
    fué tu mejor actuación
    destrozar mi corazón
    y hoy que me lloras deveras
    recuerdo tu simulacro
    perdona que no te quiera
    me parece que es teatro
    teatro
    lo tuyo es puro teatro
    falsedad bien ensayada
    estudiado simulacro
    fué tu mejor actuación
    destrozar mi corazón
    y hoy que me lloras deveras
    recuerdo tu simulacro
    perdona que no te quiera
    me parece que es teatro
    perdona que no te crea
    me parece que es teatro
    y acuerda que según tu punto de vista
    yo soy la mala ay.

    La Lupe
    http://www.youtube.com/watch?v=PE6YBdqC5So

    Mina
    http://www.youtube.com/watch?v=RQAdUKj1nLc

  21. PG

    Ivano: ciao a tutti, è la prima volta che scrivo qui sul mina fun club e non sono sicuro che questa sia la sezione più adatta, però ci provo:
    avrei bisogno di un aiuto. quest’anno ho gli esami di maturità e il mio percorso multidisciplinare si basa sulla differenza tra essere e apparire. punto di partenza di questa mia analisi è Mina, per questo sto cercando una canzone che si avvicini a questo tema, il cui testo parli dell’apparire, del fingere o di vivere la propria vita e quindi di essere.
    per favore aiutatemi. vi chiedo di rispondermi direttamente sulla mia email:ivano00@hotmail.itGrazie mille, sono sicuro che mi aiuterete in molti!
    Ciaooo da Ivano

    Carissimo
    la maturità è uno dei miei ricordi più belli. Per questo mi piacerebbe aiutarti.
    La canzone di Mina che, secondo me, rappresenta meglio il concetto essere/apparire è Nuda, dall’album Singolare (“ma se mi chiederete le cose che ho nel cuore, ecco le sole cose che non saprete mai). Certo è un po’ difficile da commentare in sede di esame (gli insegnanti sono una categoria molto “prude”).
    Altre sono, ma ho visto che qualcuno te l’ha già citata, La seconda da sinistra, dall’album Veleno e, sempre secondo me, Bambola gonfiabile, dall’album Kyrie (ma anche qui andiamo su argomenti molto difficili da spiegare).
    Certo, quello che dice Madame X è vero: la carriera di Mina è tutta utilizzabile in una tesi sull’essere/apparire.
    Spero di poterti essere stato di aiuto.
    Beh, facci sapere come è andata, e se hai bisogno siamo qui!

  22. Pasqualina

    Buona serata a tutti…

  23. franci85

    … e spero che domani a sta benedetta feltrinelli di Palermo si trovino i 5 cd Riassunti d’amore…

  24. franci85

    Grazie Sergio… sei un grande…

  25. madamex

    Si tesoro sono in plastica dura come me con il bordo nero un bacetto

  26. PieraPaso

    cara Madamex
    leggimi sotto..tè capi’
    Piera

  27. PieraPaso

    Caro Paolo,
    arrivo ora dalle carte..ho preso su Ebay quello che cercavo,
    mandi..da
    Piera

  28. PieraPaso

    Cara Madamex
    cortesemente, mi prendi due copie del LA CAMA
    perchè una copia la spedico al mio amico Sandro Moschemi dell’Argentina.
    grazieeeeee infiniteeeeeeeee!
    Pierina

    p.s.
    per il 21 ho un poster di “MINA” inedito..bellisssssssimo stupendo MERAVIGLIOSO
    da mettere nel tuo Salotto..

  29. Paoloud

    Pastora Soler – Non credere

    http://www.youtube.com/watch?v=3GwYmgyKGmY

    No, no, no, non credere
    no devuelvas al viento
    en un solo momento
    lo que siento yo por ti
    No, no, no, escúchame
    tú serás algo muy banal
    su capricho, un juego más
    y tú eres mi vida.
    Si él ya te amase, yo
    Si él ya te amase, yo
    yo sufriría, tal vez moriría
    pensando en ti.
    Mas no te ama, no!
    ya no te ama, no!
    y yo no quiero ver cómo se burla
    se ríe de ti
    No, no, no, non credere
    no devuelvas al viento
    en un solo momento
    lo que siento yo por ti
    Si él ya te amase, yo
    Si él ya te amase, yo
    yo sufriría, tal vez moriría
    pensando en ti.
    Mas no te ama, no!
    èl ya no te ama, no!
    y yo no quiero ver cómo se burla
    se ríe de ti
    Mas no te ama, no!
    él ya no te ama, no!
    y yo no quiero ver cómo se burla
    se ríe de ti
    No, no, no…

  30. Paoloud

    Ivano, è difficile trovare una canzone di Mina che esprima quanto vorresti.
    Io provo a dare il mio contributo. Spero ne arrivino altri.

    La canzone è “La seconda da sinsitra” di Daniele Silvestri dall’album “Veleno” del 2002

    In un momento come questo
    E’ meglio non avvicinarsi alla finestra
    Per evitare qualche fischio
    E’ ben più saggio rimanere nell’orchestra
    Assaporare il gusto lieve di esistenze
    Non esposte alla bufera
    Recuperare una distanza tra l’ìpotesi
    E l’esperienza vera
    Ciò che di eroico e di geniale c’è
    Nel credere soltanto a questo mondo
    E’ la speranza un giorno di essere smentiti
    Dall’esplodere di un bacio
    E’ la paura di non essere capiti
    Per un gesto esagerato
    Io sono quella nella foto vedi
    La seconda da sinistra in piedi
    Mi si vede appena ti devi concentrare
    Sono dietro vedi dietro
    E dietro voglio stare
    No non è questione di mancanza di coraggio
    Né in questo modo io mi sento
    Particolarmente buona e saggia
    E’ che non voglio essere
    l’ostaggio di nessuno
    Io sono una e intorno ce n’è molti di più
    Così se vuoi vedermi devi cercarmi tu
    Io sono quella nella foto vedi
    La seconda da sinistra in piedi
    Mi si vede appena ti devi concentrare
    Sono dietro vedi dietro
    E dietro voglio stare

  31. GiacoMino

    Mi viene in mente “Sei o non sei”, tratta dall’album “Bula bula” del 2005.
    O anche “La fretta nel vestito”, dallo stesso album.
    Però credo si possa fare di meglio…
    Devo approfondire la ricerca!

  32. madamex: Per via del tutto eccezionale ho i 5 cd……che belli che sono Live.
    Domani all’apertura dei magazzini sono li pronti per tutti……..Sono bellissimi.
    Che colpo 5 in una volta….è la prima volta che ne prendo 5 in un colpo……UN COLPO AL CUORE.uao

    Madamex sono in custodia di plastica vero? (come nella foto della pubblicità)….
    Se c’è il libretto in questo caso dovresti riuscire a capirlo anche senza aprirlo… se a lato della copertina noti una graffetta vuol dire che c’è.
    Da quanto ho capito comunque ci sarà un libretto…

  33. madamex

    Ciao Ivano benvenuto tra noi.
    Una risposta veloce perchè la mia testa ha già pensato troppo per oggi.
    La differenza tra apparire ed esserci.
    Tutte le altre vogliono apparire.Lei C’E’,
    Sarai promosso digli che la risposta te l’ha suggerita nadamex………..

  34. Vassallo paleologo giuseppe

    Grazie mia regina…. Smile

  35. madamex

    Mio dolce Vassallino…non me li lasciano aprire..Qui siamo una banda di matti e quando esce qualcosa di solito andiamo INSIEMe poi andiamo in mostra e li aprimo es ascoltiamo tutti INSIEME…
    Purtroppo a loro non li hanno dati,…..così come si fa per i regali di Natale aspetteremo domani…come i bambini….per non perdere la sprpresa del pacco…….Ed io che ho sempre amato aprire i pacchi devo stare qui ad aspettare domani…se no me menano.Bacio dolce Cavaliere.

  36. Vassallo paleologo giuseppe

    Madame ci sono dei libretti……o solo la foto con tracklist!!!!

  37. Ivano

    ciao a tutti, è la prima volta che scrivo qui sul mina fun club e non sono sicuro che questa sia la sezione più adatta, però ci provo:
    avrei bisogno di un aiuto. quest’anno ho gli esami di maturità e il mio percorso multidisciplinare si basa sulla differenza tra essere e apparire. punto di partenza di questa mia analisi è Mina, per questo sto cercando una canzone che si avvicini a questo tema, il cui testo parli dell’apparire, del fingere o di vivere la propria vita e quindi di essere.
    per favore aiutatemi. vi chiedo di rispondermi direttamente sulla mia email:

    ivano00@hotmail.it

    Grazie mille, sono sicuro che mi aiuterete in molti!
    Ciaooo da Ivano

  38. madamex

    Per via del tutto eccezionale ho i 5 cd ……che belli che sono Live.
    Domani all’apertura dei magazzini sono li pronti per tutti……..Sono bellissimi.
    Che colpo 5 in una volta….è la prima volta che ne prendo 5 in un colpo……UN COLPO AL CUORE.uao

  39. madamex

    Certamente caro Bula Bula che il nostro amico Francaccio invece di dormire vi fa stare svegli tutta la notte a far casino e al mattino siete rincoglioniti..Ma che fate di notte?In quanti eravate l’ultima volta? sembrava un campo Rom…..e cazzarola..vorrà dire che dormirai nel MIO di letto………..notte caliente..e l’indomani canteremo…….Questa notte potevamo morire…(dal ridere) bacione

  40. Vassallo paleologo giuseppe

    Grazie a te!!!! Smile

  41. Paoloud

    Grazie a te, Giuseppe. Grazie per l’attenzione. Ringrazio anche Sergio

    PaoloBig Smile

  42. Paoloud

    Manoella Torres – Mi Canto Eres Tu (Se il mio canto sei tu)

    http://www.youtube.com/watch?v=3fRWbj2eTSs

    Yo no sé
    Porque te llevo aun en mis sueños
    Si otras ya tu vida
    Si no te importa nada de mí

    Si yo juré
    Olvidar aquel lugar de mis anhelos
    Donde siempre fui sonriendo
    Cuando cruzaba la puerta para amarte

    Cuanto daría
    Por volver al dulce amor que fue tan nuestro
    Hasta tu boca
    Que se abría misteriosa para mí

    Pero mi canto eres tú
    Vale la pena tener que aceptarlo
    Se terminó
    Como las cosas que no vuelven jamás

    Pero mi canto eres tú

    Junto a ti
    Esperé la mañana cada día
    Al sol nuestro amigo
    Aquellas flores, tus besos, tu voz

    Y yo cantaba
    Porque pensaba que la vida era buena
    Gozando nota a nota
    De la armonía que creabas por mí

    Sola quedé
    Enterrada en la sombra de mi alcoba
    Hoy ya no estas
    Para darte tu mano amorosa

    Pero mi canto eres tú
    Vale la pena tener que aceptarlo
    Se terminó
    Como las cosas que no vuelven jamás

    Pero mi canto eres tú
    No me importa tener que gritarlo

    Se terminó
    Como las cosas que no vuelven jamás
    Pero mi canto eres tú
    Vale la pena tener que aceptarlo

    Yo te perdí
    Como las cosas que no vuelven jamás
    Pero mi canto eres tú
    Vale la pena tener que aceptarlo

    Yo te perdí
    Como las cosas que no vuelven jamás
    Pero mi canto eres tú
    Vale la pena tener que aceptarlo

Comments have been disabled.