Il Blog

Pubblicato: 4 anni ago

Ma non dovevamo rivederci più?

Ecco una nuova serie di vostri commenti al box I miei preferiti (e a proposito, vogliamo dire qualcosa della strepitosa confezione del cofanetto, con tanto di ipnotizzante ologramma in copertina? Grandissimo Mauro!)…

“Prima di tutto, ciò che differenzia questo dvd dal cofanetto, al di là della quantità, è l’atmosfera totalmente differente che si vive: avere la consapevolezza che Mina ha eletto il meglio di ciò che ha fatto in 20 anni di carriera televisiva, dà una nota molto più intimista, tenera e personale. Il cofanetto di 10 dvd è l’opera magna, è il catalogo, in questo caso siamo di fronte a un preciso progetto di gusto. Il gusto di Mina, appunto. Felice rivedere nel loro splendore tanti filmati che avevo raccolto in pessima qualità video, mi sono ritrovato quasi incantato di fronte al video di Distanze, che pure avevo visto tante volte, ma che nella sua veste ripulita mi ha regalato quelle emozioni che si hanno solo di fronte a una cosa nuova e mai vista. Nella parte dei duetti, nella scelta dei personaggi, ancora di più sento l’affetto di Mina verso questi compagni di lavoro: Totò, De Sica, Giorgio Gaber, la strabiliante bravura di Caterina Valente non sono lì per caso. Vorrei fare poi un’ultima considerazione su Someday che, alla luce del fatto che rientra tra i preferiti di Mina, me lo ha fatto guardare con occhi diversi: una Mina rilassata, divertita, che gioca e fraseggia con i componenti dell’orchestra, una Mina che “fa sfogare” tutto il testo della canzone sul microfono in mano. Che arma quel microfono! L’immagine di copertina è tratta da qui e non mi stupirei se fosse proprio questa Someday la sua esibizione preferita. Grazie Mina”. (Beppe Liuzzo)

“Non è normale sorprendersi dopo decenni di ascolto matto e disperatissimo di un’Artista…ecco perché ho acquistato il DVD senza la vera intenzione di vederlo. Eppure incredibilmente oggi ho avuto il tempo di farlo e per sbaglio ho scelto l’opzione filmato intero. E insomma: che meraviglia! Mi sono ritrovato a sognare, perdermi, desiderare, confondermi e sconvolgermi. Si perché per uno nato nel 1977 tutto quel bianco e nero visto solo di rimando ha un sapore mistico impossibile da spiegare; soprattutto se a colorarlo c’è Lei. Lei che sceglie i suoi preferiti con onestà ma senza rinunciare al proprio gusto, in barba a chi, me compreso, avrebbe fatto (anche) scelte diverse. E così, con tanta Mina ’70 (che splendida ossessione!) in più rispetto alla collana dei 10 DVD 10, ho ri-scoperto anche quella ’60 che già trasuda classe e Talento impensabili oggi in cui a 45 anni si è sempre inesorabilmente cantanti per ragazzini. Ma vogliamo immaginare la pur bravissima Giorgia che fa uno dei pezzi di Milleluci? “ah! che tristezza, ah che dolore!”. E a proposito di Milleluci la versione da Oscar di Surabaya Johnny che non capii in una VHS vista da dodicenne è davvero da togliere il fiato. Fa rimpiangere le altre scelte che Mina non fece quali il teatro o il cinema ma anche fa gioire di poter ancora oggi vedere, sentire e preferire una donna, cantante, Artista senza eguali proprio quando, come al solito, sfugge a ogni incasellata definizione…” (Carlomannaro)

“… Si guarda il dvd estasiati, rapiti da tanta bellezza, poliedricità, presenza scenica, fascino, seduzione, forza interpretativa, consapevolezza, carisma, musicalità e, ça va sans dire… voce straordinaria.
Le immagini scorrono dalle rare frequentazioni in trasmissioni come Milleluci, Amico flauto, Teatro 10, Studio uno …in un susseguirsi di emozioni, ricordi, vani tentativi di fermare negli occhi l’ apparire evanescente, luminoso, abbagliante, talvolta crepuscolare di uno sguardo, un gesto, una movenza, un battito di ciglia…Tuttavia il ritorno alla realtà del quotidiano, di una tv sempre più degradata, infestata da pallide replicanti, figure indistinte e massificate, assume un sapore ancora più amaro ed accende la nostalgia per quegli anni in bianco e nero, ombre e luci di un palcoscenico che, grazie al bel dvd, tornano ad aprire squarci, anche inediti, di un glorioso passato televisvo di cui Mina era protagonista indiscussa…” (Rudy)

Comments
  1. Ah, Grazie! Ero sicuro che era la stessa versione discografica ma con applausi. Dimenticai quella esibizioni a E NOI QUI. Peccato che non hanno messo la che figura nei credits o la meravigliosa versione di SENZA RETE ’70. Abraccio !

  2. PieraPaso

    Stamattina, sul giradischi c’è la bella canzone che MINA Pain canta nel
    Dvd n.8 Mina Gli anni Rai è:
    SE TU NON FOSSI QUI
    Se tu non fossi qui
    se tu non fossi qui
    povera me
    sarei una cosa morta
    una candela spenta
    una donna inutile.
    E se tu
    mi lasciassi davvero
    che varrebbe
    lottare da sola
    come pensare
    ad amare di nuovo
    lo potresti tu?
    Se tu non fossi qui
    potrei trovare un altro
    questo lo so
    sarebbe un triste cambio
    e so che dal dolore
    dovrei nascondermi
    io
    andrei a piangere
    a piangere chiamandoti
    se tu non fossi qui
    accanto a me
    con me.
    Se tu non fossi qui
    potrei trovare un altro
    questo lo so
    sarebbe un triste cambio
    e so che dal dolore
    dovrei nascondermi
    io
    andrei a piangere
    a piangere chiamandoti
    se tu non fossi qui
    accanto a me
    con me.
    Grazie MINA Pain

  3. Luigi Proto

    La versione di “Insieme” del cd “I miei preferiti” è tratta dallo spettacolo “E noi qui”, dove Mina è stata ospite di Giorgio Gaber e ha presentato questo brano. Ciao Cristian

  4. Stupendo cofanetto. Molto buona la qualità video e perfetta quella audio. Il cd anche , ma hanno messo la versione di “Insieme” del 45 giri con applausi. Per questo penso che sia quella cantata in playback a Doppia coppia del 1970 invece di quella di Teatro 10 che figura nei credits.

  5. mario basileus

    Testo iniziale canzone “La palla è rotonda” di Mina
    Autore Claudio Sanfilippo:

    Scambio corto
    Limite dell’aria
    Contropiede, catenaccio,
    lancio per il cross
    Doppio passo, rima dei poeti
    Finché tiro raso terra
    Per un pelo è goal
    Stop al volo, zona Cesarini
    Sganciamento e spinta dei terzini
    Tiro del 7, magico pallone
    nell’urlo del campione
    Zona mista, squadra corta e pressing
    Incornata, scivolata, fallo tattico
    Punizione contro la barriera
    Disimpegno per il 10 che è scoppiato un po’
    Viva il parroco, campo pesante
    fallo netto e dribbling ubriacante
    Quattro volte azzurri in cima al mondo
    Il pallone tondo
    La palla, la palla è rotonda
    Si gioca di prima e di sponda
    Rimbalza, si insacca
    Ti sembra una scia sull’ombra
    La palla, la palla è rotonda
    Un tocco di tacco che incendia
    Di collo, di piatto, di esterno, di mezza punta

  6. Jack Vitale

    ho comprato con piacere il cofanetto,soprattutto per il cd,ma niente di nuovo sotto il sole……un pezzo per collezionisti,cioè noi che la seguiamo da sempre……mi è sembrata una operazione di marketing……ok aspettiamo gli inediti

  7. Luigi Proto

    Che magnifiche sorprese ci ha dato Mina nel suo dvd. Oltre ai due clip dei brani “L’importante è finire” e “Distanze” in versione integrale, anche le due sigle “Parole parole ” e “Mai così” senza titoli di coda, quest’ultima addirittura in un bellissimo video, ma guardandolo, si ha proprio la sensazione di vedere il nuovo (anche se già visti), con audio e filmati rimasterizzati alla grande. Bisogna tenere l’audio ad alto volume per sentire la grande musica di Mina, specie in “Someday”. Anni fa, avevamo il piacere di avere ogni due anni, i volumi in album di “Del mio meglio”, chissà se ora Mina non decida se non ha già deciso, di dare un seguito a questa strepitosa compilation in dvd di “I miei preferiti Mina gli anni Rai” ?

  8. PieraPaso

    Bellissima la prefazione di Vincenzo Mollica sul Dvd n.8 Mina dice di Antonello Falqui
    “L’unico tranquillo, come sempre, era Antonello Falqui. Io lo chiamo l’uomo seduto sull’iceberg perchè è capace di sedersi sul ghiaccio senza scomporsi, in attesa che si sciolga. Non si emoziona mai di nulla, o perlomeno mostra di nn emozionarsi. Sara’ perchè ho incominciato con lui, all’epoca del “Musichiere” . e con lui ho conosciuto le piu’ belle soddisfazioni nel mio lavoro televisivo, ma per me Falqui e’ un regista straordinario”
    Questa è la parte finale..è tutta bella la prefazione!
    Vi consiglio di non pedere questo Dvd perché c’è anche una bellissima foto d MINA che sorride!

  9. emilio bocchi

    Il duetto con Battisti come ha spiegato Massimiliano nella prefazione al libro di Enrico Casarini Insieme Mina Battisti 1972 il duetto a Teatro 10 e la fine del sogno italiano: Purtroppo gli eredi di Battisti,la moglie in particolare non hanno voluto concedere la licenza per inserirlo in questi DVD .Dopo varie richieste e lettere ufficiali,mia madre ha scritto di suo pugno alla signora Battisti,spiegandole che quel duetto era per lei particolarmente significativo,perchè è un pezzo di televisione senza precedenti. Niente da fare.

  10. marcello murabito

    Pausini chi e’ questa.

  11. mario basileus

    Anziché vedere la pausini rivediamocoi il DVD di MINA I MIEI PREFERITI

  12. Domenico/Napoli

    Mina dopo 20 anni di “…non ci sono aggettivi adeguati..professionale, splendida, superlativa…..” TV si è rotta le scatole e via! La Pausini dopo 20 anni di “karaoke” arriva al suo primo spettacolo in TV…e già mi ha fatto du cojoni così!

  13. alfredR

    Penso che la scelta dei filmati sia anche dovuta alla volontá di pubblicare pezzi che passano meno in tv…il duetto con Battisti é uno dei piu trasmessi e forse per questo motivo, oltre all’ipotesi fatta da Mario di eventuali “veti esterni”, non é stato inserito…ma sicuramente rimane uno dei preferiti di Mina e di tutto il pubblico italiano, un autentico capolavoro televisivo e musicale..

  14. mario basileus

    Ci sarà stato il divieto della moglie di Lucio che è l’esatto contrario della moglie di Fabrizio.

  15. non posso fare a meno di notare l’assenza nei “preferiti” (così come nei dvd in edicola) dello storico duetto con battisti…

  16. PieraPaso

    Stamattina sul giradischi c’è la bella canzone che MINA canta nel Dvd n.7 de Gli Anni Rai:
    DUE NOTE
    Due note
    si dondolano nel cielo
    sopra una nuvola
    sono due note
    della mia canzone
    forse son quelle
    che cantano il mio amor
    per te, per te, per te.
    Due note
    si muovono nell’aria
    come due rondini
    , volano in alto
    veloci verso il sole
    sembrano stelle
    quando si fa sera,
    due notine d’argento
    che portano il mio cuore da te.
    Grazie MINA Laugh

Comments have been disabled.