Il Blog

Pubblicato: 10 mesi ago

L’attimo ruggente

L

Un singolo-bomba da 8 milioni di stream che domina da due settimane le classifiche FIMI e gli ascolti radiofonici? Il video dello stesso brano che ha macinato in un batter d’occhio oltre 6 milioni di visualizzazioni? Un nuovo album ininterrottamente al primo posto da due settimane suiTunese nelle charts dei maggiori megastore? Se a mettere a segno gli exploit appena elencati fosse stato uno degli idoli-kleenex dell’ultima ora, nelle home page dei principali siti musicali si sarebbero sprecati gli ooooh di meraviglia e le lodi sperticate per l’eroe o l’eroina di turno. Ma trattandosi “semplicemente” di Mina – detentrice assoluta in Italia di ogni possibile record di vendita a 45 e a 33 giri dal 1958 a oggi, nonché tra le due o tre star mondiali del pop a poter vantare uno o più dischi al primo posto in classifica negli ultimi 8 decenni – la notizia può benissimo passare sotto silenzio e ci si può addirittura imbattere in un titolo come questo: “A Mina non riesce il miracolo: Ti amo come un pazzo non è primo nonostante Blanco”. Lo strillo in questione – in bella vista sul sito musicfanpage – introduce un articolo il cui anonimo autore commenta con malcelato compiacimento il debutto “solo” in quarta posizione del nuovo album nell’ultima classifica FIMI dei CD, tacendone ovviamente il contemporaneo nuovo ingresso al primo posto tra gli LP (graduatoria – questa – ancora più importante perché dà l’esatta misura dell’affetto “fisico” di cui un Artista gode da parte del suo “zoccolo duro”). E non importa se il suddetto gazzettiere-senza-nome si dà da solo la zappa sui piedi ammettendo che “Una big storica come Mina paga inevitabilmente lo scotto delle nuove classifiche che da qualche anno a questa parte vedono dominare soprattutto la nuova scena rap e urban che ha negli ascolti streaming una spinta fondamentale”. Ma allora di che cosa stiamo parlando? Ah, già, dimenticavamo: di una “Diva del momento” il cui “momento” – nonostante l’ultraquarantennale eclissi mediatica – si protrae con immutato splendore da 65 anni…