Il Blog

Pubblicato: 8 anni ago

La ascolteranno gli Americani…

L’accordo con la Sony Classics è fresco di questi giorni ed è per questo che non ne avete trovato notizia nella nuovissima fanzine: Sulla tua bocca lo dirò sarà presto ufficialmente distribuito negli Stati Uniti. E’ un evento più unico che raro che ad un album di un artista pop italiano sia riservato un lancio così capillare nel difficile mercato a stelle e strisce: il più delle volte le strombazzate pubblicazioni Oltreoceano di tanti Idoli nostrani sono in realtà limitate al suolo californiano, dove il pubblico è tradizionalmente più aperto alle proposte della latin music. Vi terremo naturalmente informati sui tempi, sulle modalità promozionali nonché sui risvolti di carattere collezionistico di questa operazione che non può che riempirci di orgoglio…

Comments
  1. PieraPaso

    benvenuto caro Corrado
    tra NOI fans della “grande voce” di MINA
    io sona la piu’ “vecchia” del MFC
    quindi è un benvenuto speciale dalla
    Piera
    nazionale

  2. corrado

    ciao a tutti, finalmente sono riuscito ad iscrivermi……

  3. PieraPaso

    caro Ganimede
    dammi pure del tu..perchè mi fà sentire meno “vecchia” ha! ha!
    spero che ha MINA metterai il tuo nome vero? io sono tosta
    VORREI leggere qui tutti i nomi belli veri..

    metti una fotografia , o un Album
    dove vuoi che MINA ti metta l’autografo…
    in una busta con il tuo indirizzo perchè darai meno lavoro alla super
    BRAVA segretaria
    una semplice cortesa richiesta..ti do’ in bocca al lupo che ti arrivi l’autografo
    di MINA..famm SAVE’ se ti arriva,
    buona sera con il mio basinn
    Piera

  4. mr. Blue

    AH…..Grazie…credevo una notizia futura…Caarlo.

  5. Quali peccati ???…MASCALZONI!

  6. Gil

    emilio bocchi: A proposito del mistero del duetto Bravissimo di Mina e Caterina Valente forse potrebbe essere tratto da Bonsoir Catherine del 1961 di cui però credo non ci sia più traccia.Qualcuno si ricorda????Nell’altro splendido duetto di Un’ora insieme del 66 infatti non c’è,fanno altre cose come il numero sulla presentazione degli strumenti e la versione di Dominique a quattro voci. Mina Caterina Valente col fratello e Franco Cerri.

    Ciao Emilio, il duetto l’ho visto dopo e non vorrei sbagliarmi, ma fre le altre cose mi sembra che cantarono “Personalità” in coppia. Io questo numero l’ho visto dopo un bel po’ di tempo e la Mina che appare con Caterina Valente è proprio quella del 61 per cui suppongo che sia quel duetto. Mi ricordo anche di aver visto su un giornale che una foto in coppia proprio di quel numero.

  7. franco-jesolo

    mi riferivo al duetto con CATERINA VALENTE, riportato sulla copertina dello spartito di BRAVISSIMO.Ciao

  8. emilio bocchi

    A proposito del mistero del duetto Bravissimo di Mina e Caterina Valente forse potrebbe essere tratto da Bonsoir Catherine del 1961 di cui però credo non ci sia più traccia.
    Qualcuno si ricorda????
    Nell’altro splendido duetto di Un’ora insieme del 66 infatti non c’è,fanno altre cose come il numero sulla presentazione degli strumenti e la versione di Dominique a quattro voci. Mina Caterina Valente col fratello e Franco Cerri.

  9. mr. Blue

    X PINA : appena riesco a far ri-funzionare il lettore che tramuta le VHS in DVD sarà mia premura inviarti due bei DVD con gli spezzoni INTERI di MINA a MilleLuci.. come ad AISSA. Carlo. MA La piccola CHAT è sparita??

  10. mr. Blue

    MINA ha fatto benissimo a prendere questa opportunità di dare il brano “NESSUN DORMA” come sigla al Festival… e poi GRATIS!!. Un bel lancio per il suo MAGNIFICO lavoro. Alla faccia di tutti/e gli invidiosi! Carlo.

  11. mr. Blue

    X FRANCO JESOLO… ma … di che “MISTERO A DUE GRANDISSIMI VOCI PARLI” ???

    Smile Carlo.

  12. PINA

    Per Leone.
    Il mio messaggio delle 16,39, è di replica per quello di Leone delle 16,03(se n’era andato al posto sbagliato).
    Ciao

  13. PINA

    Chissa che i “matti” non siano una risorsa per i “sani”.

  14. mr. Blue

    Ciao Cristian Lucano, era il 2001 ? ed ed era “SINGOLARE”? che memoria che hai!.
    Sto bene grazie, e spero anche tu. Ben ritrovato. Carlo.

  15. Leone Jesolo

    Che bella storia Pina!
    Chissà che non trovi anch’io marito grazie al potere della musica! Smile
    la vedo dura, chi vuoi che si pigli un matto come me?!!??!
    Un abbraccio

  16. Leone Jesolo

    Caro Domenico (chissà che giornata meravigliosa a Napoli) in linea di principio sono assolutamente d’accordo con te.
    Devo ammettere però che la mia umana ingordigia potrebbe farmi fare qualche tiro mancino. Se un giorno in un altro pianeta mi chiamasse Mina e mi dicesse “Leone, ho pensato di regalarti una canzone inedita, ti invio un cd con copertina, brano ed esecuzoni uniche, solo per te”, oltre ad avere un infarto di gioia penso proprio che terrei in cassaforte quel “miooo tezzzorroooooo” e me lo ascolterei avidamente di tanto in tanto come uno Sgruge che apre con cupidigia il suo ricco forziere senza volerne condividere manco il bagliore che ne esce!!!
    Stessa cosa se mi regalassero uno schizzo a sanguigna di Leonardo! Poi, nella mia eredità, lascerei il primo tesoro al fanclub come donazionem e il secondo a qualcuno di caro. Quindi per quanto mi riguarda sono per la condivisione …post mortem.
    Per quanto riguarda gli attacchi alla Signora Mazzini musicalmente parlando dobbiamo tutti fare proprio come Lei, sorridere incognitamente come la Gioconda e non proferir parola; alla fine a cercar di dimostrare il giusto spesso si finisce dal “lato sbagliato “della strada a sbraitare cose tanto sacrosante quanto, ai molti, inafferrabili. In fondo è solo un problema loro…il brivido felino che ti scorre sulla pelle quando la ascolti è una sensazione preziosa e impagabile. Poveri quelli che non la possono condividere e sprecano fiato a dir stronzate fatte di “rabbia da eterno secondo” .
    Lei PRIMA, tutti gli altri dopo, chi più, chi meno sportivamente.
    Gna ha ha haaaaaaa

  17. massimo catti

    nicky nicolai è brava…davvero? mah…l’ho sentita l’altra sera per l’omaggio a billie Holiday, e francamente non se n’è accorto nessuno della sua bravura..nessuna idea di ritmo, fiato, estensione…presenza scenica a meno due..stefano di battista deve amarla moltissimo per portarla in scena così…

  18. PINA

    Leone,
    non sono quella di “radio dj”, ma anche io, ai tempi, mi sono occupata di radio.
    Mio marito, con il fratello e qualche amico aveva fondato una bellissima emittente, che non era la solita radio delle dediche. Trattava cultura, spettacolo, attualità con impegno. Ci siamo conosciuti così, io e mio marito. Mi occupavo di musica e son venuti a cercarmi per collaborazione. Ne è nata una bellissima rubrica musicale settimanale (dove Mina non mancava mai) dal titolo “Un po’ di tutto…”, la cui sigla era la parte orchestrata de “La solita storia d’amore”.
    C’è scappata anche qualche trasmissione speciale su Mina; ricordo, in particolare, quella dedicata all’ uscita del doppio “Attila” .
    Certo, Piera, non saranno state importanti come le tue di Radio Meneghina. Oltretutto non avevo ospiti in studio. Ma mi arrangiavo.
    Ne ho ancora conservate, da qualche parte, le bobine del “Revox”.
    Conservo un bellissimo ricordo di quel periodo.

  19. Domenico/Napoli

    Rif. Intervento di Pietro del 18.07.09

    C…zo! ottima riflessione! Forse è un po’ quello che succede a tutti noi quando ci ritroviamo a parlare di MINA con i soliti “intenditori di musica”; purtroppo è così; indubbiamente la non “presenza scenica” per chi non è particolarmente attento o veramente interessato ad ascoltare buona musica resta solo il ricordo di quello che un artista fu! non riesco a biasimarli, anche se poi mi incavolo da morire!
    Vagli a far capire che Mina non è solo quella di “grande grande…se telefonando o la battistiana; a limite c’è qualcuno , visto l’enorme successo del CD con Celentano, che sà che lavora ancora….
    Ecco forse cercare di darLe più spazio almeno radiofonicamente, volendo rispettare la sua scelta del non apparire, potrebbe aiutare a divulgare di più il suo lavoro,non per farLe raggiungere chissà quali risultati di vendita, questo è relativo,(tanto Lei comunque vende lo stesso!) ma almeno a far sapere quanto sia ancora viva e vegeta più che mai!
    Esempio! Il suo intervento al festival l’ho trovato quanto mai giusto proprio per dimostrare come Lei è ancora così impegnata a lavorare e a fare prodotti di qualità al di là di qualsiasi regola di mercato!
    La terresti un’opera di Leonardo tenuta nascosta senza renderla pubblica? scoprire un nuovo spartito di Verdi e non suonarlo mai? Sono opere che appartengono al mondo tutto e Mina? Lascio a voi la conclusione.

  20. Leone Jesolo

    Pietro scrivimi una mail così ci teniamo in contatto extra blog (che imressione sembra un deficit immunitario a livvello sanguineo) .
    fringuelloveneto@hotmail.it
    grande Pina (ma sei quella di radio dj? Smile

  21. PINA

    Bravo, Mario,
    per averci raccontato tutte le lune di Mina, che poi (posso dirlo?) sono anche le nostre…
    Nobile e lodevole l’articolo scritto da Mina per l’Africa e pubblicato su “La stampa” il 5 luglio. Mi era sfuggito. Me lo sono ritrovata oggi, fra le news, sul suo sito ufficiale.
    Se non l’avete ancora fatto, leggetelo e, se l’avete letto, rileggetelo, e poi ancora…
    La “nostra” è proprio una gran bella persona.

  22. pietro

    Ancora grazie Leone, per l’incoraggiamento e la stima nei miei confronti. Assolutamente reciproca!
    Alla prossima…

  23. Leone Jesolo

    Franco stamattina ho ascoltato andando a Venezia l’intervento alla TV svizzera…che figata.
    GRAZIE!

  24. Leone Jesolo

    Ciao a tutti!
    Mina che chiede perdono dei propri peccati…al “Santo Padre” Ma stiamo scherzando? Pubblicamente? E su Stop? Ma figuriamoci, manco se lo vedo coi miei occhi, lei una Donna riservata che vive la sfera intima (e quindi anche quella religiosa) da sempre lontano dai clamori…figuriamoci se invoca quel pace all’anima sua di papa Woityla o come diavolo si scrive!
    Ho trovato interessante il dibattito sul mineggiare della Nicolai. Per quanto mi riguarda quando vedo delle cantanti rendere omaggio a Mina (tipo la Faccani dei Mattia Bazar quando qualche Sanremo fa si è presentata con look molto simile) provo sempre un pò di tenerezza e rispetto, in fondo è una bella cosa. Il paragone ,purtroppo, spesso è haimè una bomba atomica sul buongusto. In un ‘intervento all’ultimo Sanremo la Nicolai ha tirato quattro di quelle stecche da creparmi gli specchi in casa…
    Il solito dieci e lode sull’intervento di Pietro che trovo sempre così appropriato e godibile nella lettura!
    Un buon inizio settimana a tutti e un abbraccio particolare a Pasqualina, Piera regina vera e a Nadia che latita uuhhhh se latita!!!
    Peace, Love and Mazzini!

  25. emilio bocchi

    Non credo esista un disco…forde è qualcosa fatta alla televisione o in radio..

  26. franco-jesolo

    si sa niente di questo “mistero a 2 grandissime voci”?

  27. franco-jesolo

    massimo catti: altro piccolo mistero…

  28. franco-jesolo

    si sa niente di questo “mistero a 2 voci”?

  29. emilio bocchi

    Ma che carina Mario la tua idea di tutte queste lune minose…

  30. emilio bocchi

    Buongiorno a tutti stò ascoltando le registrazioni di Gran Varietà,le avrò ascoltate 1000 volte ma ogni volta le risate di Mina mi rallegrano la giornata ,è di una simpatia travolgente,i suoi commenti sono esilaranti,la radio le era proprio congeniale ,e si divertiva e questo lo si sentiva benissimo.Questo è un’altro aspetto che i giovani non conoscono di Mina..
    Sarebbe bellissimo un ritorno in radio.

  31. Ganimede Fe

    PieraPaso: ciao Angelo,si’ la MINA è “unica”Piera

    Salve PieraPaso, le posso chiedere un consiglio? vorrei osare a scrivere a Mina per un autografo, cosa scrivo?. l’idea di farlo mi pietrifica dall’emozione..

Comments have been disabled.