Il Blog

10574438_776517705704488_460186535225035780_n-1
Pubblicato: 3 anni ago

77, anteprima copertina!

Eccola, la foto scelta per la cover della nuova fanzine. Una Mina semplice, naturale, spontanea come un selfie. Non importa quando scattato…

Comments
  1. PieraPaso

    SI’ TREVOLTE SI’
    friggo di leggere la Fanzine n.77 perché
    sara’ speciale, grazie dalla
    Piera
    nazionale

  2. PieraPaso

    Stamattina, sul giradischi c’è la bellissima canzone che MINA Laugh canta
    nell’ Album Uialla è:
    TRE VOLTE SI’
    La serenità che tu mi dai
    L’affinità che c’è tra noi
    Il gioco che non scade mai nella routine
    Per qualità, per ironia, continuità
    E assieme a te ripeterei
    Percorrerei non una ma
    Tre volte sì e ancora
    Niente fra di noi
    che non rifarei
    Non ripeterei
    Sì, oh sì
    Sì, oh sì
    Sì, oh sì
    Sì, oh sì
    Con la stessa intensità
    E con te
    Più di così che vuoi

    Non inventerò banalità
    Non parlerò di fedeltà
    Che fa di noi dei nuovi eroi
    Mi prenderai per allegria
    E per la mia curiosità
    Sorvolerai l’ambiguità
    Di fantasie e di follie
    Non una ma tre volte
    Niente fra noi
    Che non rifarei
    Non ripeterei
    Per sempre
    Sì, oh, sì
    Sì, oh sì
    Sì, oh sì
    Sì, oh sì
    Con la stessa intensità
    E con te
    Più di così che vuoi
    Grazie MINA Laugh

  3. PieraPaso

    Stamattina, sul giradischi c’è la bellissima canzone che MINA canta di Malgioglio è:
    ANCORA ANCO ANCORA
    Se vuoi andare, ti capisco
    se mi lasci ti tradisco, sì
    ma se dormo sul tuo petto
    di amarti io non smetto, no.
    Tu stuopendo sei in amore
    sensuale sul mio cuore, sì
    se poi strappo un tuo lamento
    è importante questo momento perché
    io ti chiedo ancora
    le tue mani ancora
    le tue braccia ancora
    di abbracciarmi ancora
    di pigliarmi ancora
    farmi morire ancora
    perché ti amo ancora.

    Confusione la tua mente
    quando ami completamente, sì
    ho le sue percezioni
    mette a punto le mie inclinazioni perché
    io ti chiedo ancora
    le tue mani ancora
    le tue braccia ancora
    di abbracciarmi ancora
    di pigliarmi ancora
    farmi morire ancora
    perché ti amo ancora.
    Grazie MINA Laugh

  4. PieraPaso

    i
    Stamattina, sul giradischi c’è la bellissima canzone che MINA Laugh canta nel 45gg con la canzone Ormai è:
    GIORNI
    Che spero siano pochi per arrivare da me la Fanzine n.77
    Fa chiaro già su quel pendio
    e c’è negli alberi un fruscio
    che riconosco io.
    E mi ricordo la grande collina
    com’era verde la vigna
    e quel tacco che ho perduto io
    e tu ridevi e rubavi ciliegie
    le nostre labbra accese
    una cosa sola si era noi.
    Amore mio
    ero io
    non pensavo mai
    non volevo io nessuno
    non vedevo io nessuno
    come te per me nessuno
    più di te per me nessuno
    non c’è stato mai nessuno, no.
    Tu nei giorni miei
    portavi un gusto che non ritrovo più
    e c’eri tu
    tu nei giorni miei
    e da che non ci sei
    non mi piaccio più,
    e c’eri tu
    tu nei giorni miei
    io li rivivrei.
    Ti ricordi.
    E mi ricordo la sera
    che siamo usciti di strada
    e nessuno si fermava mai,
    la volta poi che ci ha preso la pioggia
    tu ti sei tolto la giacca
    e mi hai stretto forte addosso a te.
    Amore mio
    ero io
    non pensavo mai
    non volevo io nessuno
    non vedevo io nessuno
    come te per me nessuno
    più di te per me nessuno
    non c’è stato mai nessuno, no
    tu nei giorni miei
    portavi un gusto che
    non ritrovo più
    e c’eri tu
    tu nei giorni miei
    e da che non ci sei
    non mi piaccio più.
    E c’eri tu
    tu nei giorni miei
    io li rivivrei
    ma non ti trovo più.
    Nessuno
    nessuno
    nessuno
    nessuno
    non c’è stato mai nessuno, mai.
    Fa chiaro già su quel pendio
    e c’è fra gli alberi un fruscio
    che riconosco io.
    Amore mio ero io
    non pensavo mai.
    No
    Grazie MINA Laugh

  5. renz

    la natura è meravigliosa . l’uomo è stato messo a protezione di essa..dovremo fare qualcosa di molto decisivo. qualcuno proprio ieri i diceva che gli animali sono portatori di malattie. a me pare che sia l’uomo che usa le bestie x fare guerre batteriologiche.cè ancora troppa ignoranza che nporta molta gente a “schifare “gli animali. a mia esperioenza gli animali tutti , vogliono qualcuno a cui affidarsi. compresi pesci e formiche.qualcuno da amare. siamo in tanti ma ancora troppo pochi.. molti sono gli esseri umani da addomesticare..

  6. PieraPaso

    Stamattina, sul giradischi c’è la bella canzone che MINA Laugh canta nell’Album Catene è:
    PIU’ DI COSI’
    c’è ne sara’ tanto sulla Fanzine n.77
    Tu con la faccia dura e senza sogni
    sulla mia pelle sai lasciare i segni,
    sulle ferite poi ci metti il sale
    io non capisco questo strano amore,
    ma dovrei fare esattamente come
    fa un cane buono con il suo padrone,
    contro di te che sai tenere banco,
    coprire con gli stracci un cuore stanco.
    Più di così
    non so più cosa dare
    più di così
    che cosa fa più male,
    perderti adesso e non vederti più,
    ricominciare come lo vuoi tu,
    più di così
    mi chiedi e mi pretendi,
    più di così
    mi stringi e poi mi stendi,
    e a denti stretti io ti dico sì
    perchè ti amo.
    Perchè non trovo mai una via di uscita
    perchè mi dico sempre che è finita,
    e poi mi trovo chiusa in un bicchiere,
    dove tu puoi tranquillamente bere.
    Più di così
    che cosa vuoi che faccia
    più di così
    non apro le mie braccia
    ma dove vuoi che vada senza te
    tutto daccapo e il resto va da sé
    più di così,
    mi chiedi e mi pretendi
    più di così
    mi stringi e poi mi stendi,
    e a denti stretti io ti dico di sì
    perché ti amo
    Grazie MINA Laugh

  7. Cos’ avrá la fanzine, Loris ?? Non ho trovato ancora niente sul contenuto..Grazie!

  8. renz

    la mina delle mine!!!

  9. PieraPaso

    Stamattina, sul giradischi c’è la bellissima canzone che MINA Pain canta con A.Lupo come sigla finale nel programma Teatro 10.è:
    PAROLE PAROLE
    Né leggeremo tante bellissime nella Fanzine n.77
    Cara, cosa mi succede stasera,
    ti guardo ed è come la prima volta.

    Che cosa sei, che cosa sei, che cosa sei

    Non vorrei parlare

    Cosa sei

    Ma tu sei la frase d’amore cominciata e mai finita

    Non cambi mai, non cambi mai, non cambi mai.

    Tu sei il mio ieri, il mio oggi

    Proprio mai

    Il mio sempre, inquietitudine

    Adesso ormai ci puoi provare
    chiamami tormento dai, già che ci sei

    Tu sei come il vento che porta i violini e le rose

    Caramelle non ne voglio più

    Certe volte non ti capisco

    Le rose e i violini
    questa sera raccontali a un’altra
    violini e rose li posso sentire
    quando la cosa mi va, se mi va
    quando è il momente e dopo si vedrà

    Una parola ancora

    Parole, parole, parole

    Ascoltami

    Parole parole, parole

    Ti prego

    Parole, parole, parole

    Io ti giuro

    Parole, parole, parole
    parole, soltanto parole
    parole tra noi.

    Ecco il mio destino, parlarti come la prima volta

    Che cosa sei, che cosa sei, che cosa sei

    No, non dire nulla. C’è la notte che parla

    Cosa sei

    La romantica notte

    Non cambi mai, non cambi mai, non cambi mai

    Tu sei il mio sogno proibito

    Proprio mai

    E’ vero, speranza

    Nessuno più ti può fermare
    chiamami passione dai, hai visto mai

    Si spegne nei tuoi occhi la luna e si accendono i grilli

    Caramelle non ne voglio più

    Se tu non ci fossi bisognerebbe inventarti

    La luna e i grilli
    Normalmente mi tengono sveglia
    mentre io voglio dormire e sognare
    l’uomo che c’è in te, quando c’è
    che parla meno
    ma che può piacere a me

    Una parola ancora

    Parole, parole, parole

    Ascoltami

    Parole, parole, parole

    Ti prego

    Parole, parole, parole

    Io ti giuro

    Parole, parole, parole
    parole soltanto parole
    parole tra noi

    Che cosa sei

    Parole, parole, parole

    Che cosa sei

    Parole, parole, parole

    Che cosa sei

    Parole, parole, parole

    Che cosa sei

    Parole, parole, parole
    parole soltanto parole
    parole tra noi.
    Grazie MINA Pain

  10. PieraPaso

    Stamattina, sul giradischi c’è la bella canzone che MINA Grin canta nell’ Album Catene è:
    PIU’ DI COSI’
    Dedicata alla Fanzine n.77
    Tu con la faccia dura e senza sogni
    sulla mia pelle sai lasciare i segni,
    sulle ferite poi ci metti il sale
    io non capisco questo strano amore,
    ma dovrei fare esattamente come
    fa un cane buono con il suo padrone,
    contro di te che sai tenere banco,
    coprire con gli stracci un cuore stanco.
    Più di così
    non so più cosa dare
    più di così
    che cosa fa più male,
    perderti adesso e non vederti più,
    ricominciare come lo vuoi tu,
    più di così
    mi chiedi e mi pretendi,
    più di così
    mi stringi e poi mi stendi,
    e a denti stretti io ti dico sì
    perchè ti amo.
    Perchè non trovo mai una via di uscita
    perchè mi dico sempre che è finita,
    e poi mi trovo chiusa in un bicchiere,
    dove tu puoi tranquillamente bere.
    Più di così
    che cosa vuoi che faccia
    più di così
    non apro le mie braccia
    ma dove vuoi che vada senza te
    tutto daccapo e il resto va da sé
    più di così,
    mi chiedi e mi pretendi
    più di così
    mi stringi e poi mi stendi,
    e a denti stretti io ti dico di sì
    perché ti amo.
    Grazie MINA Grin

  11. Annunziato

    Sì, Emilio, il periodo sembra proprio quello…

  12. Annunziato

    Stupenda, ragazzi. Vi superate ad ogni numero… dove volete arrivare Razz ?!?

  13. PieraPaso

    Stamattina, sul giradischi c’è a bella canzone che MINA Laugh canta nell’ Album Rane Supreme è:
    LEGITTIME CURIOSITA’
    Che vorrei leggere sulla Fanzine N.77
    Non mi parli mai dei tuoi vieni e vai
    un enigma che rinuncio a sciogliere
    tanto non mi dà né contrarietà
    né complessi d’inferiorità.
    Ma voglio capire, vorrei capire,
    questo senza ferire la tua libertà
    ma per soddisfare qualche piccola
    legittima curiosità.
    Tipo dove diavolo vai, con quale gente stai
    cosa diavolo fai e che t’inventi
    chi c’è vicino a te indipendentemente da me,
    quanto del tuo tempo mi dai,
    da quale parte stai
    quanto bene mi vuoi e se mi pensi
    chi c’è vicino a te indipendentemente da me,
    qualche dubbio sì, m’è rimasto
    qui
    ingombrante come un vuoto a rendere.
    Che sarà, immaturità
    ho un’idea di possessività
    ma se ravvisi nei miei
    sorrisi
    qualche piccola crisi, vedi un po’ tu
    che vuoi fare per non fare insorgere
    legittime curiosità.
    Tipo dove diavolo vai, con quale gente stai
    cosa diavolo fai e che t’inventi
    chi c’è vicino a te indipendentemente da me,
    quanto del tuo tempo mi dai,
    da quale parte stai
    quanto bene mi vuoi e se mi pensi.
    Chi c’è vicino a te indipendentemente da me,
    dove diavolo vai, con quale gente stai
    cosa diavolo fai,
    chi c’è vicino a
    te indipendentemente da me,
    dove diavolo vai,
    cosa diavolo fai.
    Grazie MINA Laugh

  14. emilio bocchi

    Bellissima immagine mi ricorda La Mina o uno scatto tratto da Distanze..

  15. PieraPaso

    Stamattina, sul giradischi c’è la bellissima canzone dedicata alla nuova copertina della Fanzine n.77 Laugh ..si puo’ solo dire:
    CHE MERAVIGLIA
    E’ sera, sta piovendo
    ma tra la gente sto correndo,
    sto correndo incontro a te.
    E già ti vedo da lontano
    tutto bagnato e spettinato.
    Che meraviglia,
    che cosa bella che sei per me.
    In mezzo alle macchine, semafori, mi sembri più piccolo
    migliaia di luci, di clacson tra noi
    e già mi saluti da lontano, sorridendo timido,
    la pioggia ha bagnato il tuo corpo, ti abbraccerò.
    E la gente si mette a girare,
    tutto il mondo si mette a girare
    intorno a me.
    Che meraviglia,
    che siamo noi,
    che meraviglia.
    È sera sta piovendo,
    ma tra la gente sto correndo,
    E già ti vedo da lontano,
    tutto bagnato e spettinato,
    che meraviglia,
    che cosa bella che sei per me.
    In mezzo alle macchine, semafori, mi sembri più piccolo,
    migliaia di luci, di clacson tra di noi,
    e già mi saluti da lontano, sorridendo timido,
    la pioggia ha bagnato il tuo corpo ti abbraccerò.
    E la gente si mette a girare,
    tutto il mondo si mette a girare,
    intorno a me.
    Che meraviglia,
    che siamo noi,
    che meraviglia
    che siamo noi,
    che meraviglia
    che siamo noi,
    che meraviglia
    è la VERITA’
    CHE MERAVIGLIA
    Grazie è troppo poco Laugh

Comments have been disabled.