Il Blog

11960280_1028481543842757_8944200181365519235_n
Pubblicato: 2 anni ago

Superaugurissimo di Mina per Natale?

Dicembre 1965 – Mentre Ora o mai più – sigla di chiusura dell’annuale edizione di Canzonissima ribattezzata La prova del nove – conquista il primo posto nella classifica dei singoli più venduti, la Tigre chiude il suo trionfale 1965 apparendo sui teleschermi nello special di San Silvestro Mina per auguri da lei condotto al fianco di Nino Manfredi. Nel corso del programma, in onda sul Nazionale a partire dalle ore 22, esegue le già note Un bacio è troppo poco, L’ultima occasione e Addio e lancia l’appena incisa No, cantando poi in coppia con Manfredi il brano Tu non sei Madame Royal. Il varietà si chiude intorno alle 23, ma poco prima della mezzanotte Mina e Nino si ricollegano in diretta per brindare con i telespettatori al neonato 1966…

Dicembre 1975 – Nei negozi solo da poche settimane, il nuovo doppio La Mina/Minacantalucio è già ai primissimi posti della classifica dei 33 giri, mentre a oltre sei mesi dall’uscita L’importante è finire continua a svettare nella hit parade radiofonica di Lelio Luttazzi guadagnandosi il titolo di 45 giri più venduto dell’anno. Ed è forse proprio il perdurante successo del best seller firmato da Anelli e Malgioglio a far sfumare l’uscita nei negozi dell’atteso nuovo singolo (preannunciato in ottobre su Sorrisi) Uappa/Immagina un concerto che vede la luce solo in edizione fuori commercio per i juke-box

Dicembre 1985 – Anche grazie ai ripetuti passaggi televisivi come sigla finale del quiz di Mike Bongiorno Pentathlon, il fantastico duetto Questione di feeling dell’inedita accoppiata Mina-Cocciante nelle ultime settimane dell’anno balza al secondo posto della classifica dei 45 giri più venduti, trainando ai vertici della Hit Parade anche il nuovo doppio della Tigre Finalmente ho conosciuto il Conte Dracula e il 33 di Cocciante Il mare dei papaveri

Dicembre 1995 – Nonostante gli esiti commerciali inferiori alle aspettative dell’ultimo album Pappa di latte (certo, il titolo non era molto di aiuto…), a fine anno Mina è già al lavoro con l’entusiasmo di sempre per incidere le prime cover (spazianti tra Guesh Patti e Henri Salvador) del doppio successivo. Ma di lì a poco i piani di lavoro di Casa Mazzini cambieranno clamorosamente di rotta con il passaggio della PDU sotto le ali della RTI Music e la successiva decisione di inaugurare il nuovo corso con la pubblicazione nel settembre ’96 di un album singolo di inediti cui farà seguito, poco prima di Natale, la pubblicazione di un altro progetto discografico molto particolare…

Dicembre 2005 – Iniziato in grande stile con l’uscita coraggiosamente presanremese del disco di inediti Bula Bula (trainato dal successo radiofonico dei tre singoli Vai e vai e vai, Portati via e Dove sarai), il 2005 di Mina si chiude in maniera ancora più scintillante con la pubblicazione dell’album-tributo a Sinatra L’allieva, nuovo e appassionato capitolo della serie di “dolci ed emozionanti esperienze dal vivo” che Mina ha iniziato a concedersi da Napoli in poi…

Dicembre 2015 – Dopo l’ìncalzante serie di emissioni discografiche degli ultimi anni, Mina ha ritenuto saggio prendersi una lunga pausa di riflessione prima di ripartire di slancio con una sventagliata di nuovi progetti che ci sbalordirà nel corso dei prossimi dodici mesi. Il 2015 è così per noi destinato a concludersi senza regalarci nemmeno una nuova incisione della Nostra? Tranquilli, ragazzi, l’anno non è ancora finito e senza sorprese Mina non sarebbe Mina…

Buon Natale a tutti!

(Illustrazione di Nicola Magistris)