Il Blog

Pubblicato: 4 anni ago

Lasciatemi divertire

di Mina

Non avevo dischi italiani. Se si esclude Non illuderti di Marino Barreto, che poi era cubano. Solo americani. E fino alla rivoluzione Elvis, che ha “sparecchiato”, esclusivamente Frank Sinatra, Ella Fitzgerald, Sarah Vaughan, Nat King Cole e anche i minori di quel periodo. Niente di francese. Niente di inglese. Niente di niente. Un pochino di flamenco che gli amici non sopportavano e che mi ha preso da subito, e ancora adesso non so attraverso quale strada. Forse per ricordarmi che sono mediterranea, tutto sommato.

La memoria è un motore potente. E, per quanto riguarda la musica, è lunga, corretta, affidabile, onesta. Quei pezzi mi sono rimasti nel sangue, perfettamente intatti. Non sono mai impalliditi, non mi hanno mai lasciato. E non ho mai cambiato opinione sull’everlasting incanto. E, pensa, non sono per niente evocativi, per quanto mi riguarda. È strano, ma non li collego ad alcuna
sensazione, bella o brutta che sia. Me li godo e basta.
Ogni tanto, ogni mai, mi permetto di avvicinarli. E con la collaborazione dei miei adorati Danilo Rea, Massimo Moriconi, Alfredo Golino, Gianni Ferrio, che sono – senza discussione – tra i migliori al mondo, con il loro squisito, più che prezioso aiuto, dicevo, mi lascio sommergere dalla bellezza. E li canto. Con circospezione, con cautela. Non dimenticando che sono stati nella
gola dei più grandi maestri del passato dai quali ho imparato tutto.
Questa volta mi sono proprio abbandonata completamente. Senza pensare al prima o al dopo. Mi sono messa in sala e ho liberato la mente, l’anima, il cuore e la passione, ignorando l’armatura stretta che ti obbliga a dover usare i tuoi strumenti naturali in modo commerciale.
Detesto quelli che, intervistati alla fine di un lavoro, dicono: “Ah, come mi sono divertito”. Ma questa volta anch’io devo dirlo. Mi sono proprio divertita. Eh, sì.
Comments
  1. PieraPaso

    Staattna. su giradischi..dal nuovo Album:12(AMERICAN SONG BOOK)MINA In Love canta la nuova versione d:
    Everything happens to me
    un pezzo di jazz che lo fà diventare..un capolavORO

    I make a date for golf
    and you can bet your life it rains
    I try to throw a party
    and the guy upstairs complains
    I guess I’ll go through life
    just catching colds and missing trains
    Everything happens to me

    I never miss a thing,
    I’ve had the measles and the mumps
    And every time I play an ace
    My partner always trumps
    I guess I’m just a fool
    who never looks before he jumps
    Everything happens to me

    At first I thought that you could break this jinx for me
    That love would turn the trick to end despair
    Now I just can’t fool this head that thinks for me
    I’ve mortgaged all my castles in the air

    I’ve telegraphed and phoned
    and sent an airmail special too
    Your answer was goodbye
    and there was even postage due
    I fell in love just once
    it had to be with you
    Everything happens to me.
    Everything happens to me.
    Graz e MINA In Love

  2. Giancarlo

    Purtroppo non ne ho idea. Proviamo a lanciare un appello a qualche fan esperto di video…

  3. Questa versione di Billie Holliday è nella stessa tonalità di quella di Mina ( forse si può fare un ” virtuale” duetto con le due Grandi Smile

    http://www.youtube.com/watch?v=rXLB32n6lq8

  4. emilio bocchi

    Giancarlo ma si può mettere su you tube?

  5. Giancarlo

    Per chi non lo avesse ancora visto per intero. Delizia assoluta.

    http://www.rainews24.rai.it/it/video.php?id=31076

  6. anche io voglio venire ad acquistare i dischi con voi!

  7. pietro

    “12″ ha appena finito di girare nel lettore cd. E il primo ascolto di un disco – così come la prima impressione che si ha di una persona che incontri per la prima volta – è sempre quello vincente, quello giusto. “12″, ovvero 50 minuti circa di autentica Mina, che – come dice Gino Castaldo su “Repubblica”, “quando Mina fa Mina, ovvero quando fa le cose che solo lei può fare, c’è poco da dire…”. “12″, incalza ancora Castaldo, “…alla fine una lezione di stile alle frotte di virgulti che escono dai talent show urlando…” e di rimando la Venegoni su “La Stampa” “…ne è uscita una prova che dovrebbe essere recapitata con ricevuta di ritorno ai coach dei talent show-show: perché la più potente voce italiana è lieta di colpire sussurrando, consapevole forse di regalare un’autentica pelle d’oca”. Mentre Fegiz, sul “Corriere della Sera” chiude la brevissima recensione assicurando che “… l’ascoltatore viene rapito dalla magia di una canto che sembra fermare il tempo…”. Hanno (già) detto tutto loro. A me, a noi, non resta infine che inchinarci ancora una volta di fronte all’Arte smisurata di questa Donna cui evidentemente il tempo non scalfisce né l’innato talento, tantomeno la voglia di divertirsi (stavolta l’ha detto proprio Lei) quanto (anche e semmai) la voglia e il rischio di ri-mettersi sempre in gioco. Sarò banale, tuttavia continuo a pensare e a dire ad altavoce, Mina, (un) Genio dei nostri tempi. E abbacinato, frastornato, confuso e felice dopo averla sentita, godo non poco che un disco “così” sia già primo su iTunes!. Posso dire che la qualità (quasi) sempre paga? Mina Minona, ho esaurito le parole. Commosso, per davvero, di dico grazie!

  8. salvo da siracusa

    SEPTEMBER SONG……EVERYTHING HAPPENS TO ME……I’VE GOT YOU UNDER MY SKIN….BANANA SPLIT FOR MY BABY … SONO I PREFERITI DI UN DISCO DI ELEGANTE FATTURA CHE NELL’INSIEME DOPO TANTI ASCOLTI MI PIACE DOPO LA PRIMA DELUSIONE DI OVER THE RAINBOW!!!!!!!!

  9. pietro

    “12” ha appena finito di girare nel lettore cd. E il primo ascolto di un disco – così come la prima impressione che si ha di una persona che incontriper la prima volta – è sempre quello vincente, quello giusto. “12”, ovvero 50 minuti circa di autentica Mina, che – come dice Gino Castaldo su “Repubblica”, “quando Mina fa Mina, ovvero quando fa le cose che solo lei può fare, c’è poco da dire…”. “12”, incalza ancora Castaldo, “…alla fine una lezione di stile alle frotte di virgulti che escono dai talent show urlando…” e di rimando la Venegoni su “La Stampa” “…ne è uscita una prova che dovrebbe essere recapitata con ricevuta di ritorno ai coach dei talent show-show: perché la più potente voce italiana è lieta di colpire sussurrando, consapevole forse di regalare un’autentica pelle d’oca”. Mentre Fegiz, sul “Corriere della Sera” chiude la brevissima recensione assicurando che “… l’ascoltatore viene rapito dalla magia di una canto che sembra fermare il canto…”. Hanno (già) detto tutto loro. A me, a noi, non resta infine che inchinarci ancora una volta di fronte all’Arte smisurata di questa Donna cui evidentemente il tempo non scalfisce né l’innato talento,e tantomeno la voglia di divertirsi (stavolta l’ha detto proprio Lei), quanto (anche e semmai) la voglia e il rischio di ri-mettersi sempre in gioco. Sarò banale, tuttavia continuo a pensare e a dire a voce volta, un Genio dei nostri tempi. Badi bene, che si tratti di musica e non (e nel frattempo, abbacinato dopo averla sentita, godo non poco che un disco “così” sia già primo su iTunes!). Posso dire che la qualità (quasi) sempre paga? Mina Minona, ho esaurito le parole. Commosso, per davvero, di dico grazie!

  10. vimercati tullio

    E’ semplicemente STRAORDINARIO !!! non ci si stanca mai di sentirlo e risentirlo,ed ascoltando la Sua voce,ti sembra di vederla……..l’unico rammarico sarà quello di non vederlo,e spero di essere smentito,ai primi posti nella classifica vendite,è troppo raffinato per il pubblico odierno.Ma sino a quando,Mina ci regalerà queste perle,al diavolo tutto e tutti,chi l’ammira e l’ama per la Sua arte,la seguirà sempre !!!!!!!!

  11. alberto imparato

    In this world ordinary ‘singers’ , ‘extraordinary singers’ , I’m glad there is you… grazie MINA !

  12. Giancarlo

    “Ne è uscita una prova che dovrebbe essere recapitata con ricevuta di ritorno ai coach dei talent-show: perché la più potente voce italiana è lieta di colpire sussurrando, consapevole forse di regalare a tratti un’autentica pelle d’oca. ”
    Marinella Venegoni, La Stampa.

  13. MarioBeda

    “…questo lavoro di umile,talentuosa passione resterà negli scaffali del cuore.”
    Marco Mangiarotti – Il Giorno QN

  14. PieraPaso

    Grazie cara MINA. Laugh .di avere fatto tutto un’Abum di JAZZ..è speciale
    che piace alla
    Piera
    nazionale

  15. MarioBeda

    Questa nuova versione di LOVE ME TENDER mi fa impazzire!!! Smile

  16. Jack Vitale

    al primo ascolto sempre “difficile” ho trovato il CD di ottima fattura,molto particolare,originale……molto raffinato…..di sicuro non per tutti………

  17. GiacoMino

    Primo ascolto in corso…
    Prematuro qualsiasi giudizio, però sento un feeling dolcissimo, tutto sospeso e sognante, e su “I’ll be seeing you” mi è pure scesa la lacrimuccia…
    Però non è un disco che ammette distrazioni, quindi adesso basta commentare!!!
    Ciao!

  18. mr.MAX

    questo album è l’ennesimo Miracolo di Mina, ormai non dovremmo più stupirci, ma ogni volta siamo qui a dire quanto siamo spiazzati, impressionati e meravigliati della Sua Bellezza Infinita.
    un disco cerebrale e surreale quanto mai, denso di sentimenti e interpretazioni dei sentimenti, composto da una quantità enorme di sfumature (altro che 12!). un disco diverso da L’Allieva, più asciutto, scarno, a tratti ruvido. sarà dura per quelli che apprezzano solo la Mina Pop…
    in questa grande varietà di voci trova posto come un Cameo la superba Over The Rainbow, che al primo ascolto lasciava un po’ perplessi. ci si aspettava, forse, per questa interpretazione una Mina più delicata e ‘burrosa’, invece resta una delle canzoni più asciutte e nette.
    geniale e necessaria Love Me Tender, incantevole Just A Gigolo.
    il tutto ristà in un tessuto generale confortevole ma nuovissimo, surreale ma concreto, antico… mi sembra di avercelo avuto dentro da sempre questo album, e straniante.

    l’ho ascoltato due volte di fila (io non ascolto MAI un disco nuovo due volte il primo giorno!) e mi sa che più tardi scatta il terzo ascolto… magari in compagnia.

    se proprio gli si deve dire qualcosa, mi è mancato un pezzo solo Mina e Orchestra. ma evidentemente il progetto non lo prevedeva.

    anche a me spiace per la intro scritta di Mina… ma poco importa, la stampo su un fogilo adesivo e l’attacco dentro… con buona pace di chi inorridirà perchè conserva le copie sigillate!

  19. Piero

    di MINA c,e ne UNA tutte le altre son nessuna……..

  20. Domenico/Napoli

    Dopo aver letto le parole di Mina e il comunicato Sony che vuoi aggiungere più! “Impacca e porta a casa!” a tutti quelli che hanno avuto da dire e ridire! Mina si può permettere anche di “stonare” perchè se lo facesse lo farebbe sicuramente perchè così le andava in quel momento…se ne frega di “tecnica” e “commercializzazione”, quante volte ha preferito lasciare nelle sue incisioni delle minime sbavature perchè trovava il lavoro più nato dal cuore; non mi stancherò mai di ringraziare il Padre Eterno di averle dato quel dono e lei di conservare ancora tutto l’entusiasmo e regalarci dei veri “gioielli”. Grazie, sempre grazie Minona mia!

  21. nicola f.

    loris, notizie di quella misteriosa 13ma copertina, di cd o possibile cofanetto?

  22. loris (Author)

    Peccato davvero che le note di Mina sul disco previste in apertura del libretto alla fine non siano state inserite nel CD…

  23. emilio bocchi

    Morbida e sinuosa la Signora ci riporta indietro nel tempo, e sembra quasi di vedrela cantare in penombra in un jazz club di New Orleans di quegli anni.
    Nascosta da luci soffuse e dal fumo delle sigarette ci culla dolcemente con la sua voce rarefatta, lontana da ogni logica commerciale,ma raffinata e calda tanto da scaldarci il cuore.

  24. FrancoPisa

    Delizioso e godibile. Anch’io grazie Christian

  25. FrancoPisa

    Acquistati tutti e 12 ieri sera molto tardi (ora di chiusura).
    In negozio c’era Oreste (il proprietario), Davide (il commesso), Lele Cerri ed io: Lele ha chiamato MINA per dirle che il “disco” era arrivato anche a Viareggio e che un suo fans li stava acquistando tutti e 12. Mi ha riferito che ha ringraziato. Grande e umile MINA.

  26. PieraPaso

    Stamattina, vole lasciare spento il giradischi per lasciare lo spazio ai commenti del nuovo Album..che esce oggi ..ma lasciatemi mettere e dedicare a MINA In Love ..questa speciale song:
    LOVE E TENDER
    si’ cara MINA. In Love ..tutti NOI fans ti Amiamo teneramente
    Love me tender
    love me sweet
    never let me go.
    You have made
    my life complete
    and I love you so.
    Love me tender
    love me true
    all my dreams fulfilled.
    For my darlin’ I love you
    and I always will.
    Love me tender
    love me dear
    tell me you are mine.
    I’ll be yours through all the years
    till the end of time.
    Love me tender
    love me true
    all my dreams fulfilled.
    For my darlin’ I love you
    and I always will.

    Love me tender
    love me dear
    all my dreams fulfilled.
    For my darlin’ I love you
    and I always will.
    gra a SQUARCIAGOLA..cara MINA Smile
    Per tutto quello che ci darai oggi.

  27. emilio bocchi

    Molto bello grazie Christian.

  28. Christian contaMINAto Mangano

    PS: Nel mio album non ho trovato questa descrizione °_° Come mai? Non ho aperto le restanti 11 copie perchè le ho per collezione, ma quest’unica che ho sconfezionato è sprovvista della premessa di Mina. BHà

  29. Christian contaMINAto Mangano

    Incollo qui il mio commento nell’altro post, altrimenti non lo vede nessuno xD

    Anche questa volta ho fatto nottata per poter pubblicare un video, questa volta con l’audio in ultra HD, così da assaporare questa meraviglia, con il titolo “I’ve got you under my skin”

    Spero vi piaccia <3 http://www.youtube.com/watch?v=ptQkHC3wazY

Comments have been disabled.