Il Blog

Unknown
Pubblicato: 3 mesi ago

La voce della luna

“Mina ha la faccia della luna. Gli occhi sono dolci e crudeli. La bocca chiama dal cielo le comete: basta un fischio”. (Federico Fellini)

Dopo un trasloco quasi più travagliato di un esodo biblico e un forzato blackout internettiano di qualche settimana, nella nuovissima sede del Minafanclub – annotate l’indirizzo: via Chambéry 182, 11100 Aosta – è stata finalmente riattivata in questi giorni “la sola connessione che ci unisce e sempre ci unirà” e siamo pertanto in grado di ripartire con i nostri periodici aggiornamenti sul blog. Mentre noi eravamo scollegati dal mondo, come sapete, è successo di tutto. A cominciare dall’ennesimo exploit di Mina nelle telepromozioni Tim del Festival di Sanremo appena archiviato: “La platea dei telemorenti – ha entusiasticamente commentato a tal proposito il sito dagospia – è stata svegliata dall’assente più presente della scena artistica italiana: Mina. Per il terzo anno consecutivo la tigre di Cremona si è presentata all’Ariston in compagnia di Tim – lo scorso anno, arrivò addirittura in ologramma! – ammutolendo la platea con la sua voce stellare in una versione riadattata di Kiss the sky di Jason Derulo, per la campagna ‘Oltre i confini- Viaggia nello Spazio’, sessanta secondi di adrenalina ed emozione con cui Tim ha voluto celebrare due anniversari: il 50° della prima connessione internet  e della discesa del primo uomo sulla Luna. Intervallato dalle immagini dei sognatori che hanno conquistato il cielo – da Lindbergh ad Armstrong – il racconto, ambientato nello Spaceport del New Messico, progettato da Norman Foster per i prossimi viaggiatori spaziali, rappresenta il kick off di un programma, in onda su TIM Vision, che selezionerà l’aspirante viaggiatore al primo viaggio sub orbitale offerto da TIM”. Ma la spettacolare versione italiana dell’hit di Derulo – firmata col titolo Il segnale dal bravissimo Alberto De Martini, pubblicitario milanese che a Mina ha regalato in passato altri testi memorabili per diversi branimusicati da Max tra cui Certo su di me, Un tipo indipendente e L’irriducibile – non è l’unica sorpresa mazziniana che ci ha deliziato nel corso della kermesse rivierasca: nella serata di sabato, infatti, la ciliegina finale è stata una sorprendente Timtarella di luna riveduta e corretta per esigenze di sponsor – con tanto di splendida Minona full moon occhieggiante dal cielo artificiale dell’Ariston – con cui la Nostra ha ironicamente celebrato i sessant’anni di inestinguibile gloria del suo primo ‘numero uno’ nella Hit Parade a 45 giri. Come se non bastasse, negli stessi giorni il rapper Mondo Marcio ha preannunciato l’uscita – prevista per marzo –  del suo prossimo album Uomo! un brano del quale, Angeli e demoni, vedrà la partecipazione straordinaria della Tigre. E se a tutto questo aggiungessimo che negli studi GSU di Lugano già fervono i lavori di un nuovo album destinato a lasciare tutti a bocca aperta? No, forse è meglio – per ora – rimanere coi piedi per Terra interrogandoci in silenzio sui criptici segnali di quella magica Luna così lontana e così vicina…

p.s. Una menzione speciale per il long seller Paradiso che, ormai a un passo dal traguardo delle 40.000 copie vendute, è risalito questa settimana al 41° posto della classifica FIMI debuttando – con l’edizione su vinile bianco appena pubblicata – al 7° posto tra i 33 giri più venduti.