Il Blog

Pubblicato: 6 anni ago

Col niente grande che io ho

“E basta menar la Tigre per l’aia con storielle di mezzo secolo fa!”, ci ha simpaticamente rimbrottato via mail un carissimo socio-amico, lamentando la penuria di news e di anteprime dei nostri post più recenti. “Ma come – gli ha fatto eco un altro mazziniano sul piede di guerra – Mina sta terminando un nuovo disco che i collaboratori più stretti non esitano a definire ‘spettacolare’, e nella home page del suo fan club, anziché informarci dell’andamento dei lavori, perdete tempo a gingillarvi con febbri dell’hula hoop e formanumerotelefonici d’argento?”. Per farla breve, il grido comune che ultimamente si leva da più parti della nostra sempre più numerosa community è “Più notizie, meno cazzeggio!”. Buon segno: vuol dire che la “fame” di Mina è sempre tanta e che l’attesa per l’album autunnale è già alle stelle. Ma è anche vero – e dovrebbe essere superfluo aggiungerlo – che stiamo parlando della star più inafferrabile e meno mediatica dell’universo canoro. Un’artista che da circa 33 anni ha fatto della riservatezza e del silenzio-stampa il principio imprescindibile non solo della propria vita privata, ma anche della propria attività professionale. E allora perché mai stupirsi e lagnarsi ancora – come se si trattasse di una strategia inedita – dell’alone di mistero che circonda il work in progress del team di via Ciani? Certo, qualcuno di voi obietterà che potrebbe pur esserci una via di mezzo tra il “nulla” autopromozionale della Nostra e la mastodontica macchina da guerra che si muove – tanto per fare un esempio – intorno a una Laura Pausini, il cui tonitruante ufficio stampa ci sta triturando gli zebedèi da mesi e mesi per preannunciare l’uscita planetaria – l’11.11.11, data degna delle più raggelanti minacce di Al Qaeda – dell’ennesima raccolta di ameni motivetti della vocalist ravennate. Da buona “amica” dei suoi ammiratori (“Sono una di voi”, è la litania vincente del suo indiscusso successo), Laura li ha persino coinvolti nel casting del videoclip che precederà il lancio del cd: dodici fortunati – uno nel ruolo di protagonista, gli altri undici come comparse – saranno prescelti attraverso il suo fan club e voleranno in Olanda per girare il filmato al fianco del loro idolo. Sai che novità: qualcosa di simile lo fece alla fine di luglio di esattamente vent’anni fa – in modo molto più improvvisato, spontaneo e simpatico – anche Massimiliano col video della mai dimenticata Come stai, singolo d’assaggio dell’album L’occasione che avrebbe visto la luce in settembre: nonostante il clima torrido e il periodo non tra i più felici per le adunate (parecchi di noi erano già irreperibili per ferie), il regista Mauro Von Stroheim Balletti riuscì nel giro di 24 ore a riunire insieme sugli spalti del Palalido di Milano alcune decine di amici del fan club in veste di spettatori dell’incontro di boxe simulato sul ring da un Max nella sua più smagliante forma di body builder. Fu una bellissima esperienza che chi c’era ricorda ancora con grande affetto e nostalgia. “Ma tutto questo – vi chiederete – cosa diavolo c’entra con la Mina che verrà?”. Niente, appunto: anche stavolta vi ho fregato…

Comments
  1. loris (Author)

    Ronno, ti ringrazio innanzitutto per il garbo e la pacatezza con cui hai espresso la tua opinione. Hai assolutamente ragione: potevo evitare certe espressioni gratuitamente spregiative nei confronti della simpatica Laura. Ma quel che volevo esprimere nel post – senza esserci evidentemente riuscito – non era tanto una valutazione artistica del personaggio, ma un raffronto tra il modo fin troppo discreto con cui Mina cura il lato promozionale del suo lavoro (“Sembra quasi che le dia fastidio far sapere alla gente che è uscito un suo nuovo disco”, ha osservato Benedetta) accontentandosi di raggiungere solo chi la “sceglie”, e – per contrasto – la chiassosa e selvaggia propaganda che precede, accompagna e segue per mesi e mesi ogni uscita discografica di Laura. La mia insomma, voleva essere solo una timida – e impotente – autodifesa preventiva al bombardamento che di qui a pochi mesi dovrò subire senza possibilità di scampo quando le nuove “amene canzoncine della vocalist ravennate” dilagheranno in ogni dove, dal supermercato sotto casa alla radio a tutto volume del vicino (la mia mi guarderò bene dall’accenderla), dai bar alle TV tutte. Insomma: pieno rispetto per le milioni di orecchie che accetteranno tutto questo di buon grado. Ma anche un po’ di pietà per quei quattro gatti che, come me, non subiranno questo invasivo trattamento mediatico con altrettanto entusiasmo. Ciao, Ronnie, e arrisentirti presto!

  2. ronno82

    Prima di tutto volevo complimentarmi con questo appassionato e curato fan blog.
    Io sono una sorta di intruso, in quanto grande estimatore di Mina (soprattutto grazie anche all’influenza della mia dolce metà che al contrario lo è!) ma non sicuramente fan, quindi mi scuso anche solo per aver utilizzato questo spazio che non mi compete. Da grande fan anche io di un’altra grande artista, capisco e condivido perfettamente la passione ( a volte totalitarista) per il proprio artista preferito, soprattutto se si parla di un monumento come è Mina. Senza voler essere polemico, però ammetto che trovo gratuitamente dispregiative le parole usate a riguardo di Laura Pausini (…ennesima raccolta di ameni motivetti della vocalist ravennate…).
    Pur essendo un suo grande fan, sono consapevole che la sig.ra Pausini non può piacere a tutti e rispetto alla storia e all’importanza storica e musicale delle sig.ra Mina non ci sono paragoni, ritengo comunque inutilmente dispregiative le parole usate, soprattutto nei confronti di una giovane cantante che non è sicuramente l’ultima arrivata. Da fan non riuscivo a non scrivere, e se ci pensate bene credo che al mio posto avreste fatto lo stesso se aveste trovato parole di questo genere su Mina. Di nuovo complimenti per il blog.
    ronny

  3. PINA

    Ciao a tutti e ciao Francesco & C.
    Da poco rientrata, accendo il computer e prima di connettermi con il nostro blog metto giù due parole per il messaggio di stasera. Pronta a postarlo, trovo il tuo.
    Con il mio, anche se con diverse parole, dirò le stesse cose, ma lo lascio immutato, così come avevo pensato di farlo per dire che oggi è stata una giornata fantastica e memorabile trascorsa all’insegna di una grande amicizia che si va consolidando, sotto la luce di rarità di Mina, assieme a voi, Francesco, Santina, Angelina e Peppino.
    Grazie a Mina per avermi dato la possibilità di conoscere deliziose, grandi persone come voi.
    Grazie di tutto e… Stbld made in U.S.A. … Grazie dei fior.

  4. Ciao a tutti!
    Oggi a pranzo la carissima Pina mi ha fatto 5043 doni. La sua presenza, insieme a quella del marito, della sorella e di altri amici è stato il più grande. Meno male che ieri sera, con una telefonata, mi ha avvertito che sarebbero venuti a pranzo da me altrimenti BUM, AHI! … mi sarebbe scoppiato il cuore all’improvviso. Grazie Pina per questa giornata meravigliosa, per i cd, i 45, le magliette e il vostro affetto. E grazie Mina per il tuo talento, la tua costanza, la tua irriducibilità, la tua civiltà e il tuo misuratore di parole che, al contrario del formanumero telefonico d’argento, è sempre attuale, utile e dilettevole. In Love

  5. è la prima volta che sento parlare di questo video… chissà se qualch eanima buon apenserà di metterlo su youtube… e, visto che ci sono, chissà se avrò mai modo di ascoltare questo di disco di max pani di cui ho tanto sentito parlare negli anni…

  6. Bellissima questa “SOMEDAY” per cominciare il “SUNDAY”…

  7. PieraPaso

    http://www.youtube.com/watch?v=ZO2mtoOy9rg
    Buona SOMEDAY..a tutti Voi cari Amici Fans di MINA..Ve la dà
    la “Grande Voce” MINA ROTFL
    Ascoltatela è da brividi che lascia SENZA FIATO.

  8. Nessuna novità sugli inediti in lingua ? Forse con il bonus track di qualche vecchio scarto come ” Arrivederci” o ” Quando ” …. Struggle

  9. scusate,intendevo dire I NEI A DESTRA!

  10. Brava! I nei a sinistra! ECCO! A volte non posso credere quando vedo quelli che pubblicano delle fotografie minose con i nei a destra o peggio, quelli che imitano Mina e dipingono i nei in un modo disordinato nella guancia come se non li avessero ancora nella mente. Questi piccole dettagli fanno la sua faccia unica a meravigliosa.

  11. Scusate se salto di palo in frasca, ma mi piacerebbe sapere, visto la notizia fresca fresca, che cosa ne pensa il popolo del blog sui matrimoni gay. Un saluto a tutti

  12. Romeo

    Citazione MINOSA ..Su Donna (La Repubblica)da parte
    di DOUGLAS KIRKLAND ..Notissimo Fotografo!!!
    Nella sua Plylist ..fa capolino la bella Song della Signora …”FA QUALCOSA”
    Buona Serata Caldamente MINOSA
    Romeo

  13. PINA

    Con i nei a sinistra, se non è stata rovesciata successivamente allo scatto, è una probabile immagine riflessa allo specchio. Ho provato a rigirarla per avere l’effetto di chi guarda la scena di fronte.
    http://thumbsnap.com/KHeSm3EW
    Bravo anche da parte mia, Luigi, e grazie.
    Un saluto ed un buon fine settimana a tutti.

  14. dracula

    salve a tutti,quelcuno cortesemente sa raccontarmi quanche annedoto a riguardo il servizio fotografico del mio meglio n 8? grazie a chiunque mi sa essere d’aiuto.buon pomeriggio

  15. PieraPaso

    Grazie caro Loris..te lo grido a SQUARCIAGOLA
    per l’immenso lavoro che per la Fanzine.. per NOI..Fans
    di MINA ROTFL
    VORREI..poterti aiutare ma le DISTANZE..sono tante!
    Grazie a te e a Remo
    da Piera

  16. loris (Author)

    Incredibile ma vero, è già tempo di pensare al sommario del prossimo numero della fanzine. Dando per scontato il consueto grande spazio da dedicare al nuovo album e ai suoi protagonisti, tra gli articoli in cartellone non mancherà naturalmente quello di Antonio Bianchi, al momento ancora indeciso sull’argomento da trattare tra due o tre idee assolutamente sfiziose (oserei dire “deliranti”). Ma sarà della partita anche Fernando Fratarcangeli con uno dei suoi impareggiabili dossier tematici nell’ambito della discografia mazziniana. Insomma, si preannuncia una fanzine autunnale bella e ricca almeno quanto quella primaverile spedita ormai un mese e mezzo fa…

  17. PieraPaso

    Bravo Luisinn, MAGNIFICAT foto..
    BUONDI’ con ALLEGRIA della
    Piera

  18. MarioBeda

    Che splendida foto!! Complimenti Luigi, non è la prima volta che riesci a scovare simili rarità dal caotico mondo virtuale !! Smile

  19. Luigi Proto

    http://www.artapartofculture.net/2011/05/04/dina-azzolini-per-amore-dei-capelli-di-manuela-de-leonardis/

    Per amore dei capelli è un libro che parla di Dina Azzolini, nota a tutti noi fan di Mina. Al link sopra c’è una foto inedita di Dina con Mina

  20. GiacoMino

    Carissimo Mario, non credo proprio che tu possa partecipare a certi rituali…
    In ogni caso, meglio una notte sul vasino!!! Lashes

    By the way, so bene c’è uno zoccolo durissimo di fan storici della tigre anche qui in romagna, e ne approfitto per salutare quelli che conosco meglio: il segretario Mario, il bellissimo Franco, il meticoloso Lanfranco e il talentuoso Bruno (che forse è già in Emilia, ma non siamo fiscali…).

  21. GiacoMino

    Caro Loris, non è la sede migliore per lasciarmi andare a dichiarazioni d’amore per Ornella, ma sicuramente lei è una di quelle che escono a testa alta anche dal confronto con la Nostra, per intelligenza e sensibilità.
    “Quei giorni insieme a te” mi piace talmente tanto che non mi sono neppure mai chiesto come potrebbe essere una eventuale versione mazziniana! (penso che sia un vizio comune…)

    Ti ringrazio per l’apprezzamento, davvero, mi fa un gran piacere! Blush

  22. mario r.

    Streghe.

  23. mario r.

    GiaoMino ciao, oggi è San Giovanni, ma non fa niente. Qui in Romagna festeggiamo La Notte delle Treghe. Se vuoi essere con noi vieni, dai! che stiamo preparando in un pentolone una pozione magica che se bevuta fa trasformare il bevitore da fan minoso in fan pausiniano, se poi non succede stai sicuro che una notte sul vasino è assicutata.

  24. Federica Frasconi

    CondividoIn Love

  25. loris (Author)

    Dillo a me: ho già corretto il mio post almeno cinque o sei volte! Facevo molti meno errori ai tempi in cui scrivevo a mano direttamente in bella gli articoli delle vecchie fanzine…

  26. loris (Author)

    Già il fatto che hai citato “Quei giorni insieme a te” – una delle mie canzoni preferite di sempre – mi ha mandato in brodo di giuggiole. Ma il tuo scritto, caro Giacomino, avrebbe meritato molto più del mio – la solita Min…estra – di occupare la nostra home page di oggi. Grazie, alla prossima!

  27. GiacoMino

    Non si rilegge mai abbastanza! Struggle

    Alla quinta riga volevo scrivere:

    … sono convinto CHE il suo successo … non toglierà mai nulla alla grandezza della Nostra.

  28. Domenico/Napoli

    “Ancora che palle” è stata fin troppo signora; forse sarò censurato dal Loris/Remo, ma scusate un po’ la volgarità ma a Napoli diciamo: mi hanno fatto ‘na uallera tanta! e mo’ basta con questa litania. Non dimentichiamo a suo tempo il Sig. Aldo Grasso quanto veleno sputò; ma il personaggio MINA è questo; suscita fin troppo invidia…e mi ricollego al post di Loris:
    se ben venisse una vera promozione, diciamo stile la Lauretta, sicuramente il disco avrebbe il suo meritoto riscontro e capisco che alla Nostra forse non se ne frega tanto, ma sarebbe come se non so’ la “Gioconda” “La Pietà” “La cappella sistina” fossero tenute nascoste, mai fatte conoscere al mondo.. e questo non sarebbe stato un gravissimo errore (stronzata!) è giusto che tutto ciò che è somma arte diventi patrimonio del mondo intero e credo che forse sarebbe anche giusto che il “mondo di MINA” abbia la stessa visibilità.
    Lasciamo perdere il marketing per un riscontro remunerativo, non credo sia solo questo l’interesse della ns. Signora, ma Lei è un “ns. patrimonio nazionale”, meriterebbe gli onori delle opere d’arte.

  29. GiacoMino

    Ma io non so perchè
    quel “pochissimo” che dai
    agli occhi miei vale di più…

    Non è Mina, ma rispecchia benissimo la mia posizione!

    Per quanto riguarda la Pausa, sono convinto il suo indiscusso successo, anche internazionale, non toglierà mai nulla alla grandezza della Nostra, cui l’evoluzione del gusto e la storia dello spettacolo nel nostro paese continuano a dare ragione da cinquant’anni a questa parte…
    Se così non fosse, non la vedremmo replicata tutte le sere su Raiuno, non la sentiremmo riproposta (con alterne fortune) nei varii talent, non staremmo ad aspettarla con la macchina fotografica tutte le volte che esce di casa… E poi, non continueremmo a ristampare i suoi album (spesso in costosissime edizioni), a produrre compilation trite e ritrite, a sondare il passato e il presente della sua carriera, a caricare le sue esibizioni su youtube, a infilarla nella colonna sonora di questo o di quell’altro film, a coinvolgerla in campagne pubblicitarie…

    Il carisma e la prepotente efficacia del personaggio, insieme al suo spessore artistico, vengono quotidianamente dimostrati e riconfermati da tutte queste cose.
    E non dimentichiamo il successo dei suoi rcenti lavori a promozione zero!

    Se riflettiamo a freddo, non c’è nemmeno bisogno di discutere sul primato nazionale della cantante, proprio non serve… Chi lo rivendica per sè evidentemente è consapevole di non averlo ancora consolidato, di doversi relazionare con dei termini di paragone ancora più alti… Tutte le cantanti italiane, volenti o nolenti, subiscono il confronto con Mina. Alcune lo cercano apertamente e magari trovano anche chi le rassicura in questo, ma non è l’esito del confronto che ci interessa. Il dato veramente importante è che Lei continua a rimanere un punto di riferimento universalmente riconosciuto, soprattutto da chi vorrebbe superarla o spodestarla. E questo nonostante il distacco della diretta interessata, Mina, a cui non frega un accidente di mantenere o perdere questo tipo di primato…

    Cosa ho detto di nuovo? Assolutamente niente! Però io vivo in Romagna e di tanto in tanto devo tornare a fare queste riflessioni per non lasciarmi disturbare, o peggio ancora indisporre (non ve lo consento!), dalle pretese e dalle provocazioni dei sostenitori della Pausa…
    Sono circondato ma non mi spavento! Mad Razz

  30. Romeo

    Si…non si puo’ che eesere daccordo con La Signora!!!
    Spero che ..un giorno si possa avere un bel volume dedicato alle risposte ..sempre puntuali e precise!!!
    ROTFL
    romeo

  31. Grande, grande, grande pezzo Loris Wink !!!

    Saluti a tutti / e Smile !

  32. PieraPaso

    La MINA..puo’ fare TUTTO ..per NOI fans
    bisogna ROTFL solo dirLe grazie

  33. Simone-Roma

    Beh, rispetto al passato abbiamo avuto fin troppe anteprime! La pagina di Ping su Itunes ha inserito qualche novità spot (certo, niente a che vedere con le faraoniche anteprime di dischi come quello della Pausini) sullo stato dei lavori del nuovo album e addirittura un paio di filmati con le registrazioni degli archi di un pezzo inedito.
    Confesso che, non avendo mai vissuto i periodi dell’esposizione mediatica di Mina, questa assenza di notizie rientra nella consueta routine, ma capisco anche che, nel mondo di oggi, dominato da facebook, twitter e social network vari, le modalità della comunicazione sono cambiate radicalmente.
    Quello che mi auguro veramente è che, rispetto agli ultimi dischi, ci sia un piano promozionale adeguato, con anteprime alle radio, spot adeguati, qualche concessione a settimanale e compagnia varia. Sappiamo bene che a Mina non gliene frega nulla di tutte queste tiritere, ma io non mi rassegno all’idea che i suoi dischi, se escludiamo le prime settimane, vengono costantemente ignorati dai grandi network. Abbiamo visto con Piccola strenna cosa può succedere quando Mina ha un’esposizione mediatica un filino più massiccia; anche perchè questo autunno usciranno tantissimi dischi di peso e, senza un’adegiata promozione, il disco potrebbe finire stritolato come accadde a Facile (che comunque ha ormai raggiunto la ragguardevole cifra di 45.000 copie vendute, superato da Caramella. Certo son numeri che fan ridere rispetto al passato, ma se pensiamo che gente che fa promozione a raffica dalla mattina alla sera, con passaggi radiofonici continui non le vede nemmeno con il lanternino quelle cifre, il numero appare sicuramente significativo). Sarebbe davvero un peccato!

    Nel frattempo mi tuffo nella bellissima “Ancora dolcemente”, brano all’inizio da me un po’ sottovalutato, ma che nel tempo ho riscoperto in tutta la sua bellezza. Forse esagero, ma lo trovo il brano “minoso” più bello di sempre. Peccato che non esista una versione live di questo pezzo! A meno che non abbia cantato il brano in qualche puntata di Gran varietà..qualcuno sa per caso se esiste una versione live radiofonica di questa canzone?

    Un abbraccio a tutti! Beauty

  34. Perché hai detto sì dopo 25 anni? Possibile che una certa cantante (scettica sull’amore eterno) si sia sposata al termine di una lunga convivenza?

    Cara Mina,
    leggendo alcune risposte sembra alta letteratura. Siccome è quasi impossibile che una persona di grande talento nel canto possa scrivere così bene, ci può dire per piacere chi è il suo ghost writer? E poi, se ha tempo, mi dice che cosa pensa dei “figli d’arte”? A me fanno un po’ pena. Anche se hanno dei conti in banca di sicuro più polposi dei miei…
    Adamo

    Ancooora… ma che palle. So di deluderti mettendoti di fronte ad una Minona non così ignorante come tu speravi … dici, ha già quel dono, non può avere altro, neppure il diritto ad una istruzione un po’ più che elementare. E allora ti dirò: il mio ghost writer è mio nonno. Ti va bene così? Per quanto riguarda i figli d’arte non sono della tua opinione. Come tutti gli altri figli, ci sono quelli forti e quelli meno forti. E, per favore, lascia stare i conti in banca. Cosa ne sai? Cosa ne sappiamo?

    Ahahahahahah …

    Bella, Brava, Unica! Ecco perché talune potenze locali si sono sempre mangiate i gomiti col sale (per dirla alla siciliana).

    Ancora, ancora, ancora dopo più di 70 anni.

  35. Ahahahahahah …
    Tu si’ ‘na cosa grande pe me!

Comments have been disabled.