Il Blog

mina 12
Pubblicato: 4 anni ago

“12” sfumature di Mina

mina 12Vi riproponiamo il comunicato stampa con cui la Sony ha anticipato oggi il titolo e la copertina (anzi, “le copertine”, una per ogni canzone) del nuovo album che sarà nei negozi e nel mercato digitale a partire dal 4 dicembre. Lo stesso giorno, per una del tutto casuale coincidenza, in cui vedrà la luce anche il doppio EMI Mina canta Battisti, repackaging in cofanetto dei due già noti Minacantalucio e Mazzini canta Battisti

MINA“12 (american song book)” 12 standard della canzone americana, 12 copertine d’autore ispirate alla discografia jazz nel nuovo disco in uscita il 4 dicembre.  12 come gli intramontabili standard della canzone americana interpretati magistralmente da un’artista che non ha bisogno di presentazioni: MINA; 12 come le stupende copertine d’autore ispirate alla discografia jazz dagli anni ’30,  disponibili con la prima tiratura.Esce il 4 dicembre “12 (american song book)”, il nuovo disco della più grande artista italiana, che canta in modo unico e inconfondibile celebri brani della tradizione musicale d’oltreoceano. Ad accompagnare la straordinaria voce di Mina, Danilo Rea al piano, Alfredo Golino alla batteria, Massimo Moriconi al contrabbasso e gli archi arrangiati da Gianni Ferrio, che rendono l’atmosfera ancora più coinvolgente e suggestiva. Un album di grande qualità artistica, caldo ed emozionante.

 

www.minamazzini.com

Comments
  1. mauro

    Caro Salvo, ricorda che con Mina niente è impossibile…Ciao!

  2. Anch’io penso sia il pezzo cantato da Sinatra. L’altra canzone non ha niente da fare nel cd !! ( Non è un bonus track, dove Mina di solito cerca di includere una cosa inaspettata )

  3. Dopo una pesantissima giornata in scuola( martedi lavoro dodici ore con ragazzi da 13 a 18 anni ) sono arrivato a casa molto stanco ma qualcosa mi ha riempito di gioia : La Splendida fanzine nº74 mi aspettava !!! Io amo questa fanzine e la desidero tantissimo. Dopo cena mi metterò a la sacrosanta lettura in piccole dose ( non so se riusceró ) per farla durare di più .Sono felicissimo per il dossier su “5043” che aspetto da anni già che l’album con cui ho conosciuto e iniziato la mia passione per Mina. Grazie Loris , Remo e Antonio per lo stupendo lavoro

  4. salvo da siracusa

    Mi sembra impossibile la pubblicazione del disco con dodici copertine diverse:
    Le bellissime immagini di MINA stile anni 40/50 potrebbero fare parte del libretto, una per ogni canzone.
    Con EVERYTHING HAPPENS TO ME(nella foto Mina-Billie Holiday) siamo gia’ alla terza versione: la prima registrata fin dal 1964 sul primo LP 33 della RIFI, Mina dimostro’ con la scelta dei titoli di essere diventata dopo ombrelloni, zebre e tintarelle anche una grande inerprete raffinata !!!!!Oggi l’annuncio della track list ci fa impazzire!!Ognuno immaginera’ la sua MINA: io con ‘Everithing happens to me’ la vedro’ splendente in un abito nero di strass che canta in penombra nel night del Waldorf Astoria alle due del mattino per David Rockfeller, Gloria Vanderbilt o Hedda Hopper!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

  5. franchiulla

    Come posso acquistare il nuovo album di Mina se non sto à l’Italia? Sara vendito anche in Spagna?

  6. lo spero anch’ioooooooooo Smile

  7. PieraPaso

    Cara Pina..io BRUCIO DI TEAe del ‘o FUOCO speciale di MINA
    bàsìnn speciale della
    Piera
    nazionale

  8. PieraPaso

    Anche la Piera spera
    nel VINILE In Love

  9. emilio bocchi

    ma io spero proprio di si un vinile con 12 copertine ROTFL

  10. Vassallo paleologo giuseppe

    Ragazzi per chi volesse il cd è già in preordine su Amazon.it…domandina per il nostro buon Loris:E’ in progetto anche il vinile dell’album?

  11. Franco Ghetti

    idem. con patate. ciao
    grazie MINA.

  12. PINA

    Nel mio secondo post del 24 ottobre, scritto mentre ascoltavo “cinquemilaquarantatre”, avevo manifestato il mio desiderio che nel nuovo album potesse essere incluso anche qualche brano del suo (e mio) tanto ammirato James Taylor, ed avevo concluso con “E’ proprio così, son io che… sogno”.
    E invece… fuorcherello… fuocherello… fuoco… FUOCO!… ”Fire and rain”. Meraviglia! Il mio “sogno” si avvera!
    E’ un brano toccante, che mi piace tanto, e sarà molto emozionante ascoltarlo interpretato da Mina.

  13. hai perfettamente ragione, anche perchè il brano di sinatra, come dici anche tu, ha tutti i motivi per entrare in questa song-book. ciao
    http://www.youtube.com/watch?v=ETcCey_oGKQ

  14. FrancoPisa

    Straordinaria, fantastica, creativa, inarrivabile …… MINA sei il mitico sogno di tutti noi.
    “12” copertine ??!! 12 CD ??!! Chi se ne frega io li voglio tutti e 12 ed anche di piu’ … sono i soldi meglio spesi della mia vita. Chi se ne frega di mangiare, di bere, di vestirsi, io voglio ascoltare MINA MINA MINA e solo MINA per sempre.

  15. Domenico Roma

    Ragazzi, io credo che sia sicuro che Anytime Anywhere sia il pezzo di Sinatra! Chi ha scritto questo articolo, si vede, ha raccattato info qua e là e le ha sciorinate con superficialità…
    Questa tracklist l’ho scritta io ieri sera con un ordine sparso in base a come riuscivo a leggere i titoli dalle immagini, e sicuramente la tracklist vera non avrà le canzoni nello stesso ordine.
    Inoltre facendo una ricerca su Google inserendo Anytime Anywhere salta fuori solo il pezzo dei Gotthard, ma invece il pezzo è sicuramente di Frank Sinatra! I Gotthard sono svizzeri, cosa c’entrerebbero mai in un AMERICAN songbook?
    Sono veramente esterreffatto!

    Baci a tutti
    Domenico Roma

  16. io pensavo che Anytime anywhere fosse il brano di Sinatra!!!!

  17. da MUSICAL NEWS
    12 (american song book) esce il 4 Dicembre edito dalla Sony: e’ il nuovo atteso disco di Mina, artista galattica che cosi’ rilegge (con la sua consueta maestria) alcuni classici della canzone americana con atmosfere jazz, pop, swing…
    12 (american song book) esce il 4 Dicembre edito dalla Sony: e’ il nuovo atteso disco di Mina, artista galattica che cosi’ rilegge (con la sua consueta maestria) alcuni classici della canzone americana con atmosfere jazz, pop, swing…

    12 saranno anche le interessanti e originali copertine d’autore, dovute all’abilità di Mauro Balletti, dal sapore retrò e ispirate alla discografia jazz degli anni ’30, disponibili con la prima tiratura. Registrato rigorosamente live in studio nei mesi scorsi, Mina ha chiamato tre grandi musicisti ad accompagnarla: Danilo Rea al piano, Alfredo Golino alla batteria, Massimo Moriconi al contrabbasso e alcuni esecuzioni sono state impreziosite dagli archi arrangiati da Gianni Ferrio.

    Un disco di ballate che si preannuncia di classe e decisamente coinvolgente a conferma della voglia che la nostra straordinaria interprete ha nel realizzare dei progetti discografici di spessore, confacenti ai suoi desideri e lontani da criteri commerciali. Tra i brani scelti, ci sono dei classici che Mina ha già inciso nel passato, come “Love me tender” di Elvis Presley, inserita in “Caterpillar” del 1991, “I’m glad there is you”, e “Everything happens to me”.

    Passa con disinvoltura alle atmosfere swing con “Just a gigolò” e”Banana split for my baby”, per ritornare a “I’ll Be Seeing You” del 1938, una popolare canzone tratta dal musical “Right This Way”, “September Song” di Kurt Weill e “I’ve Got You Under My Skin”, candidata all’Oscar nel 1937, scritta da Cole Porter per “Born to Dance”, che Mina aveva interpretato in una fantasia musicale a “Studio Uno 65”. Il clima natalizio viene creato con due evergreen di Judy Garland: la struggente “Have Yourself a Merry Little Christmas” interpretata nel film “Incontriamoci a Saint-Louis” (Meet Me in Saint-Louis), ripresa più volte con maggiore successo da Frank Sinatra e “Over the Rainbow dal film “Il mago di Oz” del 1939.

    Curiosa ed intrigante la scelta di includere “Anytime anywhere” del gruppo Gotthard, risalente al 2005. Doveroso, infine, l’omaggio a James Taylor, il cantautore americano preferito da Mina, con l’intimista e introspettiva “Fire and rain”, un hit del 1970 che la rivista specializzata Rolling Stone ha messo al 227 posto nella lista delle 500 canzoni di tutti i tempi.

    Tracklist: I’ve got you under my skin – Just a gigolo – I’ll be seeing you – I’m glad there is you – Have yourself a merry little Christmas – Anytime anywhere – Fire and rain – Over the rainbow – Everything happens to me – Love me tender – Banana split for my baby – September song

  18. 12 American song book è il titolo del nuovo album di Mina che uscirà il 4 dicembre prossimo. Un inatteso ritorno nel panorama discografico che sta già creando molte attese. L’album contiene 12 brani della tradizione americana reinterpretati magistralmente da un’artista che non ha bisogno di presentazioni.
    12 come gli intramontabili standard della canzone americana, ma anche 12 come le stupende copertine d’autore ispirate alla discografia jazz dagli anni ’30, con cui sarà presentato il progetto discografico in una prima tiratura limitata.

    Reintepretazioni uniche e inconfondibili in cui la voce calda, intensa ed elegante di Mina non potrà che valorizzare questi grandi classici della tradizione musicale d’oltreoceano.

    L’album è stato registrato completamente live in studio e ad accompagnare la straordinaria voce di Mina un quartetto di musicisti di grande livello: Danilo Rea al pianoforte, Alfredo Golino alla batteria, Massimo Moriconi al contrabbasso e Gianni Ferrio gli archi.

    Tra i brani presenti in 12 American song book ci sono dei classici che Mina aveva già inciso in passato come Love me tender, I’m glad there is you e Everything happens to me.
    Ci sono poi tracce più ritmate come Just a gigolò e Banana split for my baby. E poi September Song di Kurt Weill e I’ve Got You Under My Skin scritta da Cole Porter. Si assiungono poi due evergreen di Judy Garland: Have Yourself a Merry Little Christmas e il grande classico Over the Rainbow.
    Mina ha voluto omaggiare anche James Taylor, il suo cantautore americano preferito, interpretando nel disco il brano Fire and rain.

    Tracklist
    I’ve got you under my skin
    Just a gigolo
    I’ll be seeing you
    I’m glad there is you
    Have yourself a merry little Christmas
    Anytime anywhere
    Fire and rain
    Over the rainbow
    Everything happens to me
    Love me tender
    Banana split for my baby
    September song

    da “Suoniestrumenti” di Monica Rubini 13.11.2012-

  19. Jack Vitale

    da quello che leggo,mi pare di intravvedere qualche doppione…..ho grande fiducia nel trio che acompagna Mina un pò meno negli arrangiamenti di Ferrio,soporiferi al limite della tedium vitae………speriamo bene….avrei preferito una cover di canzoni miste,non solo americane…….non importa l’importante è che sia un buon prodotto

  20. mauro

    Eh sì, carissima Piera, finalmente si avvera il tuo (nostro) sogno di un cd tutto di ballads jazz!
    Non ci siamo ancora ripresi dalla bellezza di una fanzine piena di meraviglie, che queste succose news ci fanno sobbalzare il cuore!
    Evviva! (Lei).

  21. mario basileus

    Anche Celentano fa concorrenza a Mina. Il suo doppio cd Live uscirà proprio il 4 dicembre…

  22. PieraPaso

    Stamattina, su giradischi..c’è una bellissima canzone dall’album Catene..che MINA In Love canta è:
    MOMENTO MAGICO
    sara’ il 4 Dicembre quando uscirà il nuovo Album di MINA
    è l’ultima occasione
    che non ha
    parole logiche
    per me.
    Ma non è logico
    fra tanta confusione
    rimanere soli
    chiedersi perché.

    Sogni, sogni
    che allungano la vita
    come i segni
    che porto dentro me.
    Poi sbagli, sbagli
    e non è mai finita
    tu ora scegli
    di stare insieme a me.
    Io sbaglierò con te,
    tienimi con te.

    Sogni, sogni
    che allungano la vita,
    come i segni
    che porto dentro me.
    Poi sbagli, sbagli
    e non è mai finita,
    tu ora scegli
    di stare insieme a me.
    Io sbaglierò con te,
    tienimi con te.
    GRAZIEE MINA In Love

  23. mr.MAX

    Banana split for my baby (?!?!?) ahahahaha! Fantastica!

  24. Io penso lo stesso. La copertina ancora è inedita. Quello che si vede sicuramente sono fotografie del libretto dove sono i credits di ogni canzone( alcuni scarti di “L’allieva”)

  25. francesco cremona

    troppo fantastico mi sembra di sognare, e volo volo volo
    sono al 12 cielo,,
    in piu il 4 dicembre avremo 12 canzoni 12 dischi,
    piu mina batisti, e magari ci sara un cofanetto edizione de luxe con tutte e 12 le copertine e qualche extra? ahhhhhhhhhhh
    ciao mina ciao ta

  26. PINA

    “… Le copertine…”. In una… “12”. Una per ogni brano. Una conchiglia per ogni perla.

  27. robertobagna

    Mina ci suggerisce i regali natalizi per noi e per gli amici! Big Smile

  28. Franco Ghetti

    vero. una cosa ” fastidiosa ” proprio lo stesso giorno. la sorpresa e’ bella ma non lo stesso giorno. mah…………… comunque grazie grazie grazie MINA.

  29. Valerio

    magari le 12 immagini sono solo nel libretto interno e la copertina vera e propria è ancora una sorpresa come diceva il sito ufficiale l’altro giorno?? Solo il tempo ce lo dirà…io non sto nella pelle!

  30. Valerio

    Maaaa 12 copertine diverse?? Come farò a comprarle tutte?? ahahahahhahahaha no ditemi di no! Perchè se così fosse sarei costretto a scegliere un album su 12!! ahahaahah assurdo e sorprendente COME SOLO LEI SA!!!!!!

  31. mario basileus

    Almeno due le ho azzeccate: September Song e Over the rainbow, della quale avevo avuto un presentimento quando è uscito PICCOLINO, infatti scrissi questo commento :

    LE IMPORTANTI COSE INUTILI

    Quand’ero piccolino adoravo le fiabe . Prima di addormentarmi me le raccontava la mia cara mamma ed io allora appoggiavo con dolcezza le mie gote al soffice guanciale e subito dopo gli occhi mi si chiudevano così in fretta che non mi accorgevo di essere caduto nelle braccia di Morfeo ed in quel momento l’argomento della fiaba si nutriva dei miei sogni , si staccava quindi da me e viveva di vita propria inventando una nuova realtà nella quale io ero protagonista .
    Da sveglio immaginavo poi che da qualche parte sopra l’arcobaleno ci fossero sono i sogni che avevo fatto durante la ninna nanna ed il lieve sonno .
    Da adolescente il desiderio di fantasticare si è evoluto tanto che adoravo la fantascienza ( a proposito , il più bel romanzo di science fiction che ho letto rimane ‘ Cristalli sognanti ‘ di Theodore Sturgeon ) e immaginavo mondi lontanissimi , astronavi dentro le quali desideravo essere rapito da esseri alieni . Il sogno si è finalmente avverato oggi quando sono stato veramente ghermito da una dea venuta da un altro mondo che tanto tempo fa cantava :

    Fly me to the moon
    And let me play among the stars
    Let me see what spring is like
    On Jupiter and Mars
    In other words , hold my hand
    In other words , baby kiss me …
    Oggi quella sirena incantatrice mi ha regalato altre dieci nuove canzone talmente belle che non ho nemmeno il tempo di descriverle se non tratteggiando ciascuna di esse attraverso un semplice aggettivo .
    Compagna di viaggio : struggente ;
    Matrioska : vertiginosa ;
    Questa canzone : commuovente ;
    Ainda Bem : ipnotica ;
    Brucio di te : sbalorditiva ;
    Canzone maledetta : stupefacente ;
    L’uomo dell’autunno : fascinosa ;
    Fuori città : avvolgente ;
    Fly away : beatlesiana ; E così sia :spettacolare !
    No , non ho finito , nell’edizione de – luxe ci sono altre 4 incredibili sorprese :

    Only this song : sognente ;
    Rattarira : sorprendente ; Armoniche convergenze : sinusoidale ; Dr. Roberto : folleggiante !!

    Certamente , come una volta disse la stessa Mina , le canzonette non ci riempiono la vita , forse sono più importanti altre cose , ma la bellezza delle cose inutili è forse quella che ci dà il carburante per andare avanti in questo mondo oggi così mal messo …

    Somewhere over the rainbow
    Skies are blue
    And the dreams that you dare to dream
    Really do come true …

    GRAZIE EXTRA – GALATTICA MINA DA DIECI E LODE !!!

  32. loris (Author)

    Hai ragione, Domenico, neanch’io ho ben chiara la tracklist (mai come quest’anno ho tenuto a freno la mia avidità di dettagli nei miei sporadici contatti telefonici con Lugano) per cui per il momento sarà bene non darla per definitiva nel post accontentandoci di “ricostruirla” ognuno per conto proprio esaminando la copertina… Smile

  33. Domenico Roma

    Oddio, Loris, ho visto che hai riportato i titoli così come li ho scritti io, ma forse ha ragione Cristian Lucano… A ben guardare non è “Sophisticated Lady”, ma “September Song”!

    IlluMINAci!

    Speriamo che domani arrivi la fanzine!

  34. Annunziato

    Oddio, dodici copertine? E chi è che ce la fa a comprarle tutte?!?

    Ps: terza versione di Everything Happens to Me, quasi vent’anni dopo Lochness.

  35. mario basileus

    Una cosa è certa : sarà un disco diverso da ‘ L’allieva ‘ in quanto Mina non si ripete mai.
    Una cosa mi dà certamente fastidio : l’uscita contemporanea di ‘ Mina canta Battisti ‘ che contrasterà le vendite del nuovo lavoro.

Comments have been disabled.