Il Blog

Pubblicato: 7 anni ago

Amoredoppioamore

http://www.youtube.com/watch?v=IqvyjdTCzPQ

E dopo questo passaggio in tv, Caramella è già schizzato in top 15 su Itunes, mentre Amoreunicoamore è in top 30.
A dimostrazione del fatto che, se Mina vende meno di un tempo, non è certo perchè la gente la ama di meno, ma solo perchè la promozione dei suoi dischi è sempre più scarsa (anche a causa del penoso trattamento delle radio nei confronti dei nuovi singoli). Chissà se la Sony (impegnatissima a lanciare l’ennesimo disco clone del centesimo cyborg partorito dall’antro infernale defilippiano) si sveglierà dal letargo per sostenere un minimo il disco…

Comments
  1. massimo catti

    Loris, leggo solo oggi (29/9)il tuo post, ma guarda che forse mi sono espresso male,ma dopo aver letto il messaggio di simone,roma, che sotto ti riporto,mi è venuta tristezza nel pensare mina abbinata (inconsapevolmente??) in tal modo e che abbia avuto, tale abbinamento una influenza positiva sulle vendite…
    tutto qui

    E dopo questo passaggio in tv, Caramella è già schizzato in top 15 su Itunes, mentre Amoreunicoamore è in top 30.
    A dimostrazione del fatto che, se Mina vende meno di un tempo, non è certo perchè la gente la ama di meno, ma solo perchè la promozione dei suoi dischi è sempre più scarsa (anche a causa del penoso trattamento delle radio nei confronti dei nuovi singoli). Chissà se la Sony (impegnatissima a lanciare l’ennesimo disco clone del centesimo cyborg partorito dall’antro infernale defilippiano) si sveglierà dal letargo per sostenere un minimo il disco…

  2. madameX

    Caro Ivan io ti adoro come persona e vorrei risponderti ma le Barbie non avendo un cervello non possono rispondere…….bacio

  3. PieraPaso

    http://www.youtube.com/watch?v=LifqMMjXjNk
    oggi prima puntata di Canzonissima ’68
    mi sposavo a NAPOLI..con L’UOMO PERME
    VORREI CHE FOSSE AMORE..lo dedico a LUI LUI
    perchè è un UOMO..d’ORO
    a tenere a “bada” la
    Pierina
    che “ama”
    MINA ROTFL

  4. grazie a Barbie e Gesu’ bambino siamo tutti diversi….

  5. madameX

    hahhha Claudio …tu si che hai capito tutto………..tutti sti professori che te la menano sapendo di capire e di sapere tutto,.,..,,,,na siete suicuri che veramente capite tutto? ammazzate ma quanri critici musiucaLI…..ma quanto son ignorante io.? tantissimo… ioche l’ascolto è provo un emozione UNICA e non mi chiedo ne come ne perchè?……………….

  6. Simone-Roma (Author)

    Qualche piccola segnalazione:

    Durante la conferenza stampa di presentazione del nuovo disco, Alessandra Amoroso (uno dei tanti cyborg di cui sopra) parla ancora di Mina:

    “..Ma quali sono state le ispirazioni per “Il Mondo in un secondo”? “Le mie influenze musicali sono sempre le solite: la musica black, ma anche quella italiana. Quando ero piccola mia madre mi faceva sempre ascoltare Mina e sono cresciuta con la sua splendida voce nelle orecchie. Mi piacerebbe incontrarla, anche solo per stringerle la mano”.

    http://www.rockol.it/news-161025/Alessandra-Amoroso-presenta–Il-Mondo-in-un-secondo—-Ora-sono-pi%C3%B9-matura-

    – Durante la settimana della moda milanese, Un bacio è troppo poco ha fatto da colonna sonora alla sfilata di Elena Mirò:

    http://dellamoda.it/articoli/2010-09/milano-moda-donna-pe-2011-prima-giornata.php

    – Su youtube un utente ha caricato il video della sigla del Festival di Sanremo 1984, ovvero la splendida Rose su Rose:

    http://www.youtube.com/watch?v=_UrMLOj0K_M

    – Uscirà il 19 Ottobre il cd live di Marco Mengoni. Tra le canzoni presenti, anche la rilettura di “Nessuno”:

    http://www.sorrisi.com/2010/09/04/marco-mengoni-alla-vigilia-del-nuovo-%C2%ABx-factor%C2%BB-racconta-a-sorrisi-il-suo-anno-da-vincitore/

  7. Ben detto! Sei sempre la mejo, alla faccia del Ssnatùr

  8. loris

    Ma perché scaldarsi tanto? E’ ovvio che dietro questi cambi di partner non vi siano motivazioni artistiche ma solo mere logiche di scuderia del gruppo WEA cui certamente appartengono le artiste coinvolte. Per quanto mi riguarda, You Get Me continuerà ad essere un bellissimo duetto tra Mina e Seal.

  9. Paoloud

    Le ripeto che Lei non è l’ufficio stampa della Sony. Il pre-annuncio dato ad aprile circa la pubblicazione di un duetto con un prestigioso cantante internazionale lasciava intendere l’aprirsi di una grande occasione per una conquista di fetta di mercato per Mina anche negli Stati Untiti.

    Lei imperterrito ed elettrizzato al massimo continuava asfissiante con il valzer delle Sue ipotesi arrivando a dichiararsi certo che il duettante sarebbe stato Vincent Cassel.

    Le fu risposto che l’annuncio ufficiale sarebbe stato fatto al momento opportuno dall’ufficio stampa della Sony, annuncio che non sarebbe stato bruciato con rivelazioni prima del tempo.

    Cadde il velo e venne indicato nel fresco vincitore del Grammy Award per la miglior performance vocale maschile colui che aveva inciso il duetto con Mina, con il racconto della casuale scoperta del brano su You Tube da parte di Axel Pani.

    Chiedo nuovamente (non a Lei, per cortesia si astenga dal rispondermi, anche perché se tira in ballo PG la cui educata risposta era pervenuta molto prima del Suo isterico intervento e in replica al mio post – non come il suo messaggio piazzato in alto al blog), perché si è lasciata perdere l’occasione della pubblicazione del duetto di Mina nel CD di Seal che esce oggi negli Stati Uniti?

    PG ha formulato educatamente alcune ipotesi, io ho provato ad aggiungerne altre, dal momento che la domanda non era quale delle tante fosse la versione migliore, bensì il perché dell’abbandono da parte di Seal del pezzo registrato con Mina, tanto più che da come sono state presentate le cose – lo ripeto – è da Axel Pani che era partita la segnalazione del brano.

    La spiegazione potrebbe essere anche molto semplice. Vedo che l’etichetta di Seal per “Commitment” è la Warner Bros.

    Pertanto, volendo salvare il brano, si sarà visto costretto a ricorrere ad artiste di quella major. Possono esserci di mezzo interessi economici per cui la Sony avrà negato l’inserimento del duetto con Mina in “Commitment” con la solita formula “Mina appare per gentile concessione della Sony”.

    Non mi sembra di aver fatto alcuna richiesta impertinente.

  10. Vassallo paleologo giuseppe

    Hola…..oggi suono sul giradischi un brano tratto da ITALIANA….MI PIACE TANTO LA GENTE:

    Mi piace tanto la gente
    di campagna e di città
    che arriva, parte e non le importa niente
    quando arriverà,
    gente di canzoni
    e gente di osteria
    gente allegra, gente senza illusioni
    ma un pò di fantasia.
    Mi piace tanto la gente
    che non vince mai
    mi piace chi non si aspetta niente
    ma non si arrende mai,
    soldatini stanchi
    donne marinai
    gente senza successo ma bella lo stesso
    che cerchi e che non hai.
    E la vita va
    è un grande varietà
    tutta la gente
    assomiglia un poco a te
    che reciti ridendo
    e dopo piangi su di me.
    E la vita va
    è un grande luna park
    tutta la gente
    vuole quello che vuoi tu
    e mira al cuore, spara e dopo
    non ritorna più.
    Mi piace tanto la gente
    anche quella che va via
    senza lasciare l’indirizzo e una fotografia
    gente di avventure e di casa mia
    facce che ho amato
    facce che ho odiato
    ma in fondo gente mia.
    E la vita va
    è un grande varietà
    tutta la gente
    rassomiglia un poco a te
    che reciti ridendo
    e dopo piangi su di me.

    Tutta la gente vuole quello che vuoi tu
    e mira al cuore, spara e dopo non ritorna più.

    Tutta la gente vuole quello che vuoi tu
    e mira al cuore, spara e dopo non ritorna più.

  11. madameX

    ho cercato di leggere i vostri commenti………………. a parte qualche saggio commento intelligente,,ve posso di na cosa…..ma che du cojoni….. due o forse tre o forse ho amato solo te…………

  12. Gil

    Se fosse stato per replicare esclusivamente a te, stai pur certo che il mio tempo l’avrei risparmiato. Sono intervenuto esclusivamente perché le tue domande potevano essere dubbi per gli altri amici e solo dopo che ho pubblicato mi sono accorto che è arrivata nel frattempo l’esaustiva risposta di PG.
    Detto questo, e proprio perché non ho intenzione di impelagarmi in sterili polemiche, ti dico solo che anche noi vivremo ugualmente bene ora che ci hai fatto capire che dietro le tue stesse domande si nascondono le (tue) risposte ed è inutile venire qui a chiedere conferme.
    Intanto Seal già è intervenuto in “Caramella” e vivremo ugualmente bene se ora incide lo stesso pezzo anche con altre cantanti. Non mi sembra che sia stato preso l’impegno di qualche esclusiva e né tantomeno Mina ne aveva bisogno per aggiungere qualcosa alla sua inarrivabile carriera.

  13. Paoloud

    Caro PG, ti ringrazio per la risposta e per l’attenzione al mio post.
    Ti saluto cordialmente Shy

  14. Paoloud

    Signor Gil, non so di che cosa vada sproloquiando.
    Cinque mesi di febbrili consultazioni? Ha visto quando sono state postati i video di Seal, Seal & Concha Buika e Seal & Anna Eriksson?
    Rispettivamente
    17.09.010, 21.09.2010, 20.09.2010.
    Alla versione di Nolwenn Leroy ci sono arrivato semplicemente leggendo un commento alla versione del solo Seal. Prima di questo pomeriggio la ignoravo del tutto.
    Tanta spocchia e acidume sono decisamente fuori luogo.
    Perché sprecare il Suo tempo con me?
    Nel post del 1° maggio u.s. si diceva testualmente : “innamorata da tempo della voce soul e della personalità dell’anglonigeriano Seal, Mina ha subito intuito che You Get Me fosse il pezzo ideale per un “incontro musicale del suo tipo” col prestigioso collega. Detto, fatto: contattato senza problemi dal management mazziniano pur trovandosi al di là dell’Oceano, Seal ha accettato con entusiasmo la proposta di Mina (da lui ben conosciuta ed apprezzata come “una delle più grandi interpreti al mondo” e in quattro e quattr’otto ha inciso il suo intervento nello studio di Los Angeles dove da mesi è impegnato nella realizzazione del nuovo album”.
    Se c’era (e c’è) tuttora stima reciproca, non capisco la scelta di due “oscure” cantanti, anche se la Buika tanto “oscura” non lo è. E’ probabile che nel corso di una sua tournée una o l’altra possano essere disponibili per una performance dal vivo, ma mi sembra gracile come scusa. Ancora più infondato il timore di poter essere messo in ombra da Mina. Se questa ipotesi fosse valida, meglio declinare l’invito anche per la versione realizzata a suo tempo.
    Se Seal ha fatto queste tre nuove incisioni ignorando Mina, potrebbe non aver gradito il duetto artificiale? Potrebbe non averne apprezzato l’arrangiamento? L’interpretazione di Mina? Il mixaggio? E’ intervenuta in qualche modo la Sony consigliando versioni diverse per i diversi mercati? C’erano limitazioni da parte della stessa Mina circa il mercato cui destinare il pezzo?

    Le fonti ufficiali, quando potranno daranno una risposta ufficiale. Se non lo faranno vivremo bene ugualmente.

  15. saveBO

    mi accodo e condivido in pieno. Bravo Simone! Smile

  16. Gil

    In merito a “You get me”, perché chiedere a “fonti ufficiali” (peraltro in questo periodo in tutt’altre faccende affaccendate) risposte che può darsi già da solo chiunque abbia un minimo di buon senso e di competenza musicale… e soprattutto perché chiederle proprio ”qui”, in perfetto stile Perry Mason, quando poi le risposte già si conoscono e magari presto le leggeremo su un “altro” Blog?

    Che “You get me” sia stata scoperta assolutamente per caso da Axel Pani durante una delle sue tante onnivore scorribande alla ricerca di perle sommerse nel gran mare di YouTube” è assoluta verità visto che fino ad allora, per quante versioni ne potessero esistere, nessuno in Italia ha dimostrato di esserne a conoscenza. Infatti, solo dopo oltre cinque mesi di ricerca, come ha confermato un “fedele” estimatore di Nostra Signora, è stato scoperto che la canzone era stata già inserita in altri lavori da altri artisti… e viene lecito chiedersi con quali risultati visti che tutte le precedenti re-interpretazioni ora sono state ri-pescate dall’oblio dopo attente e febbrili investigazioni e, guarda caso, unicamente dopo l’interpretazione di Mina. In verità io questi cinque mesi ho preferito impiegarli per cose più costruttive piuttosto che immergermi nella sterile ricerca del numero di esecuzioni di una stessa canzone. Beato chi si accontenta di tanto poco per realizzarsi!

    Ciò che adesso mi conforta è che, ascoltando tutte le versioni proposte, viene confermato che quella con Mina resta la migliore e non lo affermo perché condizionato da un interesse troppo di parte. La pur brava Concha Buika, nel duetto, non si confronta affatto con Seal ma sembra quasi una sua corista perché lo stesso Seal resta indiscusso protagonista dall’inizio alla fine del brano… Con Mina è stato, invece, un discorso alla pari visto che la Signora, dall’alto dei suoi 70 anni di cui 52 di irripetibile carriera –con voce e interpretazione che non ammettono confronti– non ha cantato all’ombra di Seal come le altre “colleghe”, compresa Anna Eriksson. Qualche commento letto proprio su YouTube, in merito alla versione “monotona e soporifera” della cantante francese Nolwenn Leroy, la dice molto lunga sulla qualità e sulle preferenze da parte dell’ascoltatore non solo italiano:
    – Mina-Seal c’est beaucoup mieux plus vital….
    – Je trouve que c’est un peu guimauve, cette chanson mérite un peu plus d’envolée lyrique, comme l’ont fait Mina et Seal.

    Ritengo che la scelta da parte di Seal di proporre nel suo ultimo lavoro “You get me” con altra cantante sia dettata semplicemente dal fatto che in un eventuale esibizione pubblica Mina non sarebbe mai apparsa per le ovvie ragioni che la tengono lontana dalla scena pubblica da oltre 30 anni. Però, visti i risultati delle altre versioni, a voler essere un po’ maligno azzarderei un’altra ipotesi e cioè che Seal non rinuncia al suo ruolo di protagonista per cui si è orientato di più verso un’interprete che non avrebbe mai potuto prevaricarlo artisticamente e purtroppo (o per fortuna) Mina, suo malgrado, ha sempre messo in ombra il partner sia in un pubblico confronto diretto che in un duetto virtuale. L’unica cosa che mi rattrista è che “You get me”, nella versione Mina/Seal, decisamente è tra le più belle interpretazioni mai apparse sulla scena mondiale ma la Sony non ha saputo (o non ha voluto) pubblicizzarla come meritava, nemmeno in Italia.

    Alla luce di quest’ultima considerazione, sebbene anche io all’inizio ho trovato di dubbio gusto il duetto virtuale con il ragazzino di “Io canto”, col senno del poi mi sono reso conto che comunque il tutto si è risolto in un doveroso omaggio a Mina e allora, se l’incapace Sony non è all’altezza di gestire un calibro come la Signora, ben vengano certe operazioni apparentemente discutibili. Che poi siano state fatte per motivi di concorrenza (e quindi di audience) a noi non è dato di indagare troppo perché comunque il fine giustifica il mezzo e Mina resta sempre il massimo dell’espressione musicale sia quando si confronta con un ragazzino precoce che quando duetta con Seal, la Vanoni o Giorgia.

  17. Una cosa mi lascia perplesso.
    Credo anche io che Mina non abbia nulla a che fare con questo “omaggio”
    MA chiedo (non sapendolo)…non c’è bisogno del permesso della produzione/interprete per cambiare una canzone togliere delle parti vocali aggiungerne altre…

    Chiedo…

  18. Valerio

    Concordo anch’io.
    Per una volta che Mina(una Mina attualissima) viene omaggiata COSì in tv c’è sempre qualcosa da ridire. Quante critiche(giustissime per carità…non voglio certo essere il bastian contrario), ma SOLO UN ATTIMO si riesce a vederne i lati positivi di questa cosa? Godiamoci questo MOMENTO MAGICO!

  19. loris

    Ripetere e straripetere che in tutta questa operazione Mina non c’entra minimamente, mio caro e saggio Simone, come vedi non serve a nulla, se persino un fan di squisita intelligenza e di gloriosa militanza nel Club come Massimo Catti (nostro tesserato numero 18!!!) è arrivato a scambiare un omaggio televisivo da lei assolutamente non richiesto per una scriteriata marchetta autopromozionale, sintomo di una inesorabile “parabola discendente” dell’Artista. Per il resto, sottoscrivo anch’io alla lettera il tuo pensiero.

  20. PG

    Gentilissimo Paolo
    non sono una fonte ufficiale, ma vorrei dire qualcosa sull’argomento.
    Ho seguito i link del tuo messaggio ed il numero di versioni della canzone mi ha colpito e, alla lunga, stufato. Ma le ho ascoltate tutte.
    Mi sono sembrate una versione canora del copia/incolla dei programmi di scrittura. La voce di Seal é molto convincente (e mi piace forse più che nella versione “italiana”; evidentemente repetita iuvant!), ma la versione con Concha Buika non permette di apprezzare i passaggi di voce (i toni sono molto simili), mentre la versione con Anna Eriksson ha un che di scolastico (il tono di voce non mi piace, il susseguirsi delle voci é un po’ stucchevole). L’arrangiamento è povero (forse per far risaltare la voce di Seal) e sembra ricalcare quello originale di Teitur, col pianoforte in primo piano.
    Chi abbia scoperto il brano non so: é verosimile che sia stata Mina per tramite di Axel Pani; di certo Seal lo sta usando per allargare il suo mercato in molte direzioni, anche se l’operazione ha un che di ridicolo (una cantante qui, una cantante la’, dal polo all’equatore…) ed ha il solo effetto di “inflazionare” il brano. Sinceramente é meglio, quindi, che Mina non si sia prestata a questa diffusione planetaria; la sua versione, inoltre, non sarebbe stata “omogenea” al disco di Seal e forse sarebbe sta “seppellita” in mezzo agli altri brani, tutti per qualche verso un po’ “uguali”.
    A me è piaciuto molto l’originale di Teitur. Bello sarebbe adesso un duetto Mina-Teitur (che in tutto questo é l’unico che ci guadagna!).
    Non so se questa é una spiegazione per le diverse versioni di Seal; la realtà sarà sicuramente un’altra. Ma sinceramente il conoscerla non mi toglierà il gusto di sentire ogni volta che desidero la versione Mina-Seal (e ancor di più la versione di Mina da sola).
    Con simpatia, PG.

  21. robertobagna

    Condivido e mi piace il tuo commento Simone!!!!!

  22. Simone-Roma (Author)

    Secondo me è necessario scindere la qualità del risultato dalla finalità dell’omaggio. Il duetto in sè non ha entusiasmato nemmeno me come molti di voi, ma ha avuto il grande pregio di far conoscere a tantissime persone una canzone che rischiava di giacere inosservata all’interno di un disco bello e variegato come Caramella.
    E finalmente abbiamo avuto un omaggio a Mina (perchè tale è stato) su una canzone attuale, bellissima.
    Ci siamo sempre lamentati del fatto che le trasmissioni e gli omaggi a lei dedicati si riferissero alla sua persona al trapassato remoto, tralasciando un presente discografico ricco e significativo, per una volta che questo non avviene, non sarebbe il caso di sottolineare positivamente ciò?
    Senza per questo lodare una trasmissione non condivisibile sotto tanti altri aspetti?
    Anche perchè questo passaggio ha dimostrato ancora una volta che, se Mina facesse un decimo della promozione attuata da un cantante medio italiano (e se avesse una casa discografica a sostenere i suoi dischi alle spalle), venderebbe dieci volte tanto.
    E se ora su facebook e su youtube tante persone stanno condividendo e apprezzando il brano, merito è anche di questo controverso duetto. Beauty

Comments have been disabled.