Il Blog

Pubblicato: 10 anni ago

Sempre minosi e mai minati

Tra le tante formule augurali che ci sono giunte in questi giorni per via virtuale e non, quella con cui abbiamo scelto di intitolare il nostro post di fine anno ci è parsa la più efficace ed originale: a scrivercela – a mano, su un cartoncino spedito per posta tradizionale come ormai non si usa quasi più – è stata l’amica trevigiana Gigliola Merlo, pure lei refrattaria, come tanti altri soci vecchi e nuovi del Mina Fan Club, alle insidiose scorciatoie della comunicazione internettiana. Facciamo quindi nostro l’invito-auspicio di Gigliola per prepararci ad affrontare con la giusta dose di entusiasmo e di positività un 2010 in cui, tra le mille inevitabili tempeste delle nostre precarissime vite, la comune passione per Mina rimarrà una delle poche solide certezze fuori discussione. Nei prossimi dodici mesi, del resto, le belle sorprese non mancheranno: un nuovo favoloso album di inediti è in cantiere da mesi e ad esso si aggiungerà un altro importante progetto discografico di imminente realizzazione; la rinnovata liaison triennale con Casa Barilla – appena annunciata su quotidiani e settimanali con un paginone pubblicitario impreziosito da un’inedita elaborazione “a grano duro” del supremo Balletti – promette faville (e nuovi esclusivi jingle) per l’immediato futuro; nell’aria, poi, c’è persino la concreta possibilità di un ritorno della Signora alla conduzione di un nuovo programma in radio. Senza contare la grancassa mediatica che certamente accompagnerà, quest’anno più che mai, l’importante ricorrenza anagrafica che Mina festeggerà il prossimo 25 marzo. Una delle tante ciliegine sulla torta la metterà l’immancabile Alfonso Signorini che proprio in questi mesi, dopo aver messo nero su bianco le vite di illustrissimi del calibro di Maria Callas, Coco Chanel e… Costantino Vitagliano, è all’opera con un libro biografico su Lady Mazzini che Mondadori pubblicherà in autunno. “Perchè Mina? - ha spiegato il giornalista più famoso d’Italia in un’intervista concessa ad Aldo Dalla Vecchia per il mensile InFly - Innanzitutto perché è una donna con gli attributi, e quindi sufficientemente ‘frociarola’ per affascinarmi come la Callas e Coco. E poi è una donna misteriosa, che del suo vissuto ha raccontato poco, nonostante apparentemente si sappia molto. Non mi riferisco solo alla sua vita da quando è sparita dalle scene, ma in generale. Tempo fa ho incontrato il figlio Massimiliano e da lui ho saputo che è impazzita per la ‘mia’ Callas…”.

Felice 2010 a tutti!

Comments
  1. Raiça

    ah ok Grazie per la notizia.. Sì un salutone a Pieraaaaa Alien

  2. Maria Pellegrini

    Piera amore mio grandissimo ripara pure la tua bicicletta. Saremo qui ad aspettarti. Sei la più “vecchia fans minosa” – dopo di me!!!!!!
    Sei la nostra Campionissima (come Coppi, per intenderci) e arriverai su… e vincerai ancora. Sempre grande e meravigliosa come i tuoi splendidi occhi. Sono ancora in tempo, questa sera, per rinnovare i migliori auguri agli amici di questo stupendo MFC, per ringraziare del “bentornata” anche se mai sono andata via e mi avete fatto grande compagnia. Un bacione a Voi tutti, un abbraccio forte a Franco Ghetti a Emilio Bocchi, ai grandissimi stupendi meravigliosi LORIS e REMO. Un abbraccio a Voi tutti!!!!!! Maria Pellegrini Oops! LOL Rolls Eyes

  3. PINA

    Si, è bello ritrovarsi qui a parlarne, con le stesse sensazioni ed ugual stato d’animo.
    E questo incanto, grazie a lei che ci ha toccato, non solo con il suo talento e la sua arte, ma anche con la sua umanità.
    Un’altra delle sue “perle”
    http://www.youtube.com/watch?v=8E6BxQwXHus

  4. giulia_z

    Bravo GiacoMino, questo video ci sta a pennello! Che bella interpretazione, e che intensità… E’ inutile negarlo, le doti drammatiche di Mina contribuiscono non poco a fare di Lei la grande Artista che è. E non mi meraviglio che registi del calibro di Fellini e Strehler la volessero a lavorare con loro. Peccato che Lei non abbia mai ceduto. Ci saremmo divertiti mi sa!
    E poi volevo anche dire che questa Mina metà anni 70 a me piace proprio tanto. Secondo me in quegli anni ha iniziato a uscire allo scoperto la sua anima rock… so che è forse un po’ azzardato, ma in Milleluci e anche in alcuni scatti fotografici di quegli anni, io la trovo addirittura un po’ punk se non addirittura grunge 8) . Sempre avantissimo, la Signora… Bella che non è altro Grin

  5. Lillo

    … ed ecco la cartolina di Andrea Barbato per Mina…

    Adesso Mina è straniera
    già lo era.
    “Barbara hic ego sum, quia
    non intellegor ulli”

    questo è Ovidio, ovviamente
    che parla dall’altra riva.
    Mina era straniera prima
    anche da noi.
    Nessuno la capiva.

    Allora è andata lontano
    è entrata in una metamorfosi
    notturna: straniera e strana
    di giorno si finge enorme,
    per poterci minacciare
    per poterci divorare.
    Mina
    non è una dea
    Mina è Medea
    maga au pays barbare
    Arcana irsuta feroce

    E quella voce!
    È lei la Lorelei del lago
    di Lugano.
    Si pettina i lunghi capelli
    seduta su una roccia in mezzo
    alle acque
    (“Und singt ein Lied dabei
    Das hat eine wundersame
    Gewaltige melodei”)

    Con voce roca di colomba
    attira i naviganti
    (la Svizzera è piena di navi)
    attira i passanti
    i gitanti.
    Li incanta col canto, Mina
    li porta alla rovina.

    Andiamo, cammina cammina
    sono pochi passi
    è così vicino
    il Canton Ticino.
    Andiamo
    ci aspetta Mina.

    Mina è divina
    ci farà camminare sulle acque
    ci farà naufragare
    (come sarà dolce in quel lago).

    Andiamo,
    cammina cammina,
    non è così lontana
    Lugano.
    Certo non è più quella
    (addio Lugano bella)
    a Chiasso c’è un gran silenzio
    però chissà domani
    ancora pochi passi
    andiamo, un poco più in fretta.
    Andiamo: Mina
    ci aspetta.

  6. Lillo

    Voglio salutare Beniamino Placido, scomparso a 80 anni, con questa bellissima poesia che scrisse per Mina e che fu pubblicata come introduzione del bellissimo “MINA NELLE FOTOGRAFIE DI MAURO BALLETTI.”

    Chissà se fa freddo
    a Lugano.
    Eppure è così vicina.
    In fondo è Canton Ticino.
    Solo due passi
    da Milano.
    Negli anni sessanta
    ci andava ogni domenica
    Arbasino
    per la sua gita
    a Chiasso
    (e noi con lui).

    Gli anni sessanta si sa,
    speranze vaghe e vane.
    Però c’era sempre un pianobar
    c’era Mina appoggiata
    cantava mugolando
    E se domani.

    Chissà se fa proprio
    tanto freddo
    a Lugano
    Svizzera, Canton Ticino
    dove adesso vive Mina.
    Da cittadina.

    Perché se n’è andata
    esilio, al paese lontano
    au pays barbare?
    L’altra sera in televisione
    gliel’ha chiesto Andrea Barbato
    nella sua
    “cartolina”

  7. Leone Jesolo

    Buonasera e buon anno a tutti!
    Un particolare plauso allo scritto di Pietro Bocchi. Trovo sempre interessante vedere come chi ama Mina trovi sempre un modo nuovo di ringraziarla, di tentare di delinerne il genio, la comunicatività e la generosità. Resto dell’opinione che solo una persona dall’animo generoso e superiore può scrivere, parlare e cantare così.

    Ragazzi l’ho fatto! Ho trovato il coraggio e ho sovrainciso la traccia di Questa Vita Loca e solo per il gusto di essere massacrato da voi ( Oops! ) vorrei postarlo. Chi è così gentile e capace di montare un piccolo video? Io mando il cd con qualche foto e qualche santo (non saprei da dove cominciare) dovrebbe fondere il tutto…

    Piera ti mando un abbraccio particolarmente affettuoso e ti aspetto con ansia appena la tua bici sarà perfettamente scintillante.

    Un abrraccio affettuoso a tutti e in particolare a Remo e Loris!
    Vi auguro un anno di salute, sereno, gioioso e pieno di denaro e progetti costruttivi. L’amore non è menzionato perchè pernso sia più una questione di “lavoro personale” che di fortuna.

    Ps: vedi Pietro? Manco io riesco ad essere breve!

  8. GiacoMino

    Questa è in assoluto la versione migliore! L’ha cantata tante volte, ma questa è la mia preferita!
    Condivido cara Giulia, brividoni!!!

    Posso aggiungere un pezzo video che mi fa letteralmente impazzire?

    http://www.youtube.com/watch?v=8wIjOCqxKY4

  9. giulia_z

    …e quindi mi permetto di allungare un po’ la lista dei link con questo

    http://www.youtube.com/watch?v=NbcDNXSQ0Kc

    conosciutissimo, lo so, ma a me vengono i brividi ogni volta che lo vedo…

  10. giulia_z

    Ragazze, che bello leggere le vostre parole! E’ proprio speciale quando si scopre che gli altri parlano la tua stessa lingua e danno voce alle tue stesse emozioni. Oggi leggendovi a me è successo proprio questo.
    Grazie Giorgia e Pina!
    Grazie Mina cara!! Ti abbraccio forte

  11. In risposta all’articolo di Mina sulla stampa “Leopardi bisogna meritarselo”
    http://www.youtube.com/watch?v=Y9WT7rzAy6M a parte che lo spot lo trovo orrendo, io non capisco perchè del teatro si debba sempre avere una visione dura, altera, superiore, quando, veramente, gli attori sono solo operai che esercitano al meglio la loro arte, le loro capacità, insomma sono degli artigiani dell’arte. E qui si vede un Dustin quasi “incazzato”, io capisco che Leopardi non sia una passeggiata, ma la malinconia c’è, e c’è anche la poesia e sentire versi così “sbudellati” mi ha fatto male, mamma mia che fatica vederlo fino alla fine questo spot, Confused e poi non rispecchia l’animo dei Marchigiani per niente, io ho sacco di amici marchigiani e sono di un divertente!! Mah?!! Nel 2010 l’america è ancora più fica dell’italia? stiamo tornando indietro? E pensare a quanti colleghi bravi e disoccupati avrebbero potuto fare di questo post “Poesia”

  12. PieraPaso

    caro Mario r bello,
    cantero questa CANZONE per oggi e per “domani”
    ..ci vuole di piu’ ANCORA
    bàsinn dalla bella esagerata Strega
    Piera Razz

  13. PieraPaso

    grazie Pasqualina bella,
    il tuo abbraccio è per me vitaMINA
    auguri per oggi che è la tua festa da
    Piera Razz

  14. PieraPaso

    grazie caro alessandro matti,
    si’io porto sempre l’ALLEGRIA sulla “bicicletta” non mi pesa,
    anzi mi fà da OLIO per “pedalare” meglio..ha! ha!
    ORMAI mi conoscono tuti a Villa Beretta..ci sarà la fila,
    per avere da me un CD di MINA che daro’ in cambio di un bàsinn
    Piera Razz

  15. PieraPaso

    caro franco-jesolo,
    mi portero’ i tuoi CD-MINA a confronto,
    mi farà sentire il tuo abbraccio..
    bàsinn venesiàn dalla “strega” bella
    Piera Razz

  16. PieraPaso

    cara Giorgia bella,
    si’ cambierò i COLORI alla “bicicletta” dal VERDE LUNA passero’ al ROSSO
    è il colore dell’AMORE..SI’ L’AMORE che canta MINA
    Auguri per oggi con un bàsin da
    Piera Razz

  17. PieraPaso

    cara Pine bella,
    mi portero’ un’altoparlante esterno. dove potro’ sentire MINA
    senza mettere le cuffiette nell’orecchio.COSI’
    sentiro’ la campanella dell’uscita..ha! ha!
    bàsin e auguri da
    Piera Razz

  18. PieraPaso

    graziee Federico,
    sentiro’ un fisco all’orecchio,
    sarà il tuo pensiero,
    si’ la MINAèc con me,
    mi sentiro’ meno sola
    bàsinn da
    Piera Razz

  19. mario r.

    per il Buon Giorno

    UNA CANZONE

    Anche stamattina è mattina
    Se io potessi quasi non mi alzerei
    E questo giorno lo so
    si nascondeva da un pò
    in agguato fra i sogni miei.

    Basterebbe questa canzone
    anche se poi rimane tutto com’è,
    ma capiresti di più
    se ti parlassi di me
    come tu non hai fatto mai

    Una canzone
    per chi non c’è la fa più
    un emozione
    che mi butta giù
    che mi prende e che mi ruba
    Una canzone anche per te
    e per quello che non c’è
    per chi ha un sogno a metà
    e per chi non ha niente.
    Una canzone se la vuoi
    sia che resti o te ne vai.

    Anche stamattina è mattina
    Se rimanessi qui non ci crederei.
    Anche se dici di si
    una mattina così
    non è certo come la vorrei.

    Sembra quasi un soffio di vento
    quest’emozione che non se ne va più
    che bussa dentro di me
    che vuole uscire ma tu
    certamente non la sentirai.

    Una canzone
    per chi non c’è la fa più
    un emozione
    che mi butta giù
    che mi prende e che mi ruba
    Una canzone anche per te
    e per quello che non c’è
    per chi ha un sogno a metà
    e per chi non ha niente.
    Una canzone se la vuoi
    sia che resti o te ne vai.

    Per un giorno che
    brucia nelle mani
    e per oggi e per domani canterò
    una canzone anche per te
    e per quello che non c’è
    Una canzone se la vuoi
    sia che resti o te ne vai

    per un giorno che brucia nelle mani
    e per oggi e per domani canterò
    canterò una canzone anche per te
    e per quello che non c’è.

  20. AGOSTINO CANCIELLO

    Ciao. La foto che hanno messo lì , naturalmente è una foto vecchia di diversi anni, che fa parte di un servizio “pirata” fatto alla nostra cara amata all’uscita del teatro di Brescia(se non ricordo male) dove Benedetta e Platinette davano lo spettacolo Bigodini. Mina era bellissima e raggiante come sempre. del resto cosa lei non farebbe per i figli…
    Un saluto speciale alla nostra Piera nazionale.
    agostino

  21. Pasqualina

    Un abbraccio grande a te dal cuore, cara Piera..vai e presto a tornare..più forte che pria!Smile

  22. Federico Mazzini

    Forza Piera!!!!!!!!!!
    Siamo tutti con te!!!!!!!!!!!!!!!!!!!
    Bacione a tutti!
    Giovedì ti penserò, carissima!
    Vedrai ci sarà la nostra Mina, che ti terrà compagnia!

  23. alessandro.matti

    accenti invertiti a parte…

  24. alessandro.matti

    Cara Piera, recentemente ho visto un ragazzo di 17 anni che andava a riparare la sua bicicletta. Era forte e sorridente ma so che tu lo sarai di più…
    Ti abbraccio con tutto l’amore che Mina mi insegna…Oggi ti amo di pù, RESTA li con il tuo sorriso xè domani con te sara diverso…
    Non fare Pierate …e diffondi MINA solo a chi la merità…
    Basin

  25. Raiça

    OH MIO DIO ANNO CON L’H… VABBE’ LASCIAMO STARE Alien

  26. Raiça

    Ciao!! Cm va? Io bene..anche se con qst neve qui a Parma mi porta un po’ di tristezza.CHE FREDDO!! ma almeno si può’ giocare.. non capisco proprio come Mina faccia ad amare la nebbia.. la pioggia.. è si lei mi stupisce in ogni cosa.. Oops! cmq vi volevo fare una DOMANDA.. nel giornale ‘CHI’ del 16 dicembre 2009
    c’è scritto qst articoletto su di Mina.. ma è vero ??…Sai mi piacerebbe sapere di che anno è la foto…se è davvero del 2009… MI FAREBBE MOLTO PIACERE IL VOSTRO AIUTO MINOSI. Alien

    http://thumbsnap.com/v/lrDNbAft.jpg

  27. PINA

    Ti penseremo, carissima Piera.
    Tanti cari auguri e torna presto.
    Non è che te ne starai con l’ipod appiccicato all’orecchio(con le note di “Someday” che escono dall’auricolare)e non … sentirai squillare la campanella dell’uscita?
    Ciao.

  28. Piera non devi essere triste, ci sono sempre gli sms!!! E poi stà bicicletta dovrà pure essere rimessa apposto no? Diciamo che ci mancherai più tu a noi!!! Daje Piera sei forteeeeeeeeeeeeeeeeee Razz

  29. franco-jesolo

    Carissima Piera, un abbrAccio grande grande grande!!!!!

  30. PieraPaso

    cari Amici del MINA FAN CLUB
    giovedi’ andro’ a riparare la “bicicletta” spero che ci mettano pochi GIORNI
    all’idea…mi rende TRISTE perchè mi mancherete tantoooooooo..portero’ un Ipod con 5043 canzoni che MINA canta!
    Vi abbracci con affetto
    Piera
    Razz Razz Razz Razz Razz Razz Razz Razz Razz Razz Razz Razz Razz Razz Razz Razz Razz Razz Razz Razz Razz

  31. PINA

    Si, non è solo una questione di performance… ci racconta, ogni volta, l’intenso vivere di una esistenza.

  32. E’ proprio vero.. nasce e muore.. ed è per questo che io devo essere predisposta al suo ascolto, altrimenti non ce la faccio, mi emoziono troppo, devo avere un pò di corazza. Anche “Facile” è stato faticoso per me digerirlo, le sue interpretazioni mi sfiancano, cerco di sentire il suo sentire ed entro in una dimensione parallela, dove la parola assume un reale significato e dove vivo una piccola vita, la vita di quella canzone, la piccola vita di Mina in quella canzone, e lei ha un mondo fantastico dentro di sè, ricchissimo, ma io devo prenderlo a piccole dose… Smile

  33. PINA

    Benedetta dice che ogni volta che lei canta è come se vivesse una intensa vita. In ogni sua interpretazione nasce e muore.

  34. Ragazzi, grazie per aver condiviso questi video.. Mina è un’aliena, stava in formissima a canzonissima!!! Ma la cosa che mi colpisce di più è alla fine di ogni canzone il suo risvegliarsi da uno stato di trans, lei, a mio avviso, le vive le sue canzoni, sà perfettamente cosa canta e che cosa suscita in lei ogni parola ed è faticoso e struggente, ti credo che dai suo concerti usciva stravolta, ogni canzone la vive, le dà lo spunto di entrare dentro di sè, cercare quelle emozioni e regalartele, condividerle, e sono reali, sono vere… I suoi occhi spaesati alla fine di ogni interpretazione mi commuovono, il suo successo oltre al suo unico talento è dovuto anche il fatto che è un’artista limpida e generosa, ha detto sempre la verità, ha sempre cantato la sua verità, lei non è un’interprete, lei canta le sue canzoni, ma le canta raccontandoti la sua verità… e come dice sempre Franco GRAZIE MINA!!! Grin

  35. PieraPaso

    Si’ scrivi bene, caro VASSALINO
    l’interprezazione della “grande voceeeeee” di MINA
    rende questa song: MICHELLE
    più’ bella, le dà piu’ valore..io la preferisco cantata MINA
    Piera Razz

  36. Vassallo paleologo giuseppe

    Il nostro giradischi continuando il suo viaggio in PLURALE oggi vuole farvi ascoltare una cover di lusso MICHELLE….io l’ho sempre trovata superiore alla versione dei BEATLES….voi che ne pensate Confused:

    Michelle, ma belle
    These are words that go together well
    My Michelle
    Michelle, ma belle
    Sont les mots qui vont tres bien ensemble
    Tres bien ensemble

    I love you, I love you, I love you
    That’s all I want to say
    Until I find a way
    I will say the only words I know that
    You’ll understand

    Michelle, ma belle
    These are words that go together well
    My Michelle

    I need to, I need to, I need to
    I need to make you see
    Oh, what you mean to see
    Until I do I’m hoping you will
    Know what I mean

    I want you, I want you, I want you
    I think you know by now
    I’ll get to you somehow
    Until I do I’m telling you so
    You’ll understand

    Michelle, ma belle
    Sont les mots qui vont tres bien ensemble
    Tres bien ensemble

    I will say the only words I know
    That you’ll understand, my Michelle

    Colgo l’occasione per augurarvi una buona befana Grin

  37. PINA

    Ragazzi,
    è sempre una gioia assistere a queste interpretazioni.
    Non si finisce mai di meravigliarsi.
    Delle vere perle.
    La conoscerete, ma non posso fare a meno di aggiungere quest’altra…
    http://www.youtube.com/watch?v=hpVtgJyCtkk

  38. GiacoMino

    Interpretazione gloriosa. Io la vidi per la prima volta in uno spettacolo di Paolo Limiti e mi ha letteralmente stordito…
    Ti consiglio anche questo filmato, ma forse lo conosci già…

    http://www.youtube.com/watch?v=loDctFGqVeg

  39. Mina come non si fà ad amare la tua arte, la tua voce, le tue corde vocali, il tuo talento è la prima volta che vedo questo video, che sento questa canzone, sono rimasta a bocca aperta, senza fiato Grazie http://www.youtube.com/watch?v=kspOY_fiX-s Grin

  40. Buona sera a tutti!! Oggi mi sono ritrovata innamorata di questa canzone della Signora (suona un pò fetish stà “Signora” ahahaha me la immagino col frustino la Mina!!Alien ) e volevo condividerla con voi amici… http://www.youtube.com/watch?v=Vjkgr8mjcL4

  41. PieraPaso

    con FACILE
    si puo’ stare benissssimo!
    Piera Lamp

  42. PieraPaso

    Avviso ai naviganti amici di Emilio,
    il suo pc..è sprofondato..stà aspettando
    che arrivi un CARO QUALCUNO a tirarlo su’
    Piera
    segretaria-doc! Rolls Eyes

  43. Ciao!
    Come state?

  44. PieraPaso

    caro Mario r,
    che belle foto di MINA..io quella con il vesti nero..l’ho visto dal LIVE
    al Lirico a Milano nel’71..sono sotto sciock..ANCORA
    grazieeee che mi fai ricordare quel MOMENTO MAGICO
    buona sera da
    Piera Razz Razz

  45. Domenico/Napoli

    Ben ritrovati tutti! Anche se in ritardo un Buon Anno a tutti voi;
    in questi giorni di vacanza “per modo di dire” (almeno per me)sono riuscito ad avere un pomeriggio libero tutto per me ed allora….”Facile” a tutto volume e poi “Mina in studio” non mi stancherei mai di vederlo!
    Sempre la stessa emozione come la prima volta!
    E’ vero, è più importante ascoltarla, ma vorrei vedere chi di voi ha il coraggio di contraddirmi e non ammettere che rivederla in un nuovo lavoro non sarebbe da infarto! Nadia tu sogni “La scala”, a me basterebbe pure la cucina di casa sua! Comunque la speranza è l’ultima a morire e le “frecciatine di Loris” su un succulento 2010 mi fanno almeno sognare anche in un breve video clip!
    Per Loris:
    Ma del raduno non se ne parla più?

  46. mario r.

    Buon Pomeriggio con MINA
    http://thumbsnap.com/v/NJOXbY4z.jpg

  47. PieraPaso

    grazie cara Pasqualina,
    che condividi la PASSIONE..per questa straordinaria song..
    merita davvero un posto d’onore nelle nostre pòreferenze,
    buona settimana, con un basinn da
    Piera Razz

  48. PieraPaso

    Caro Vassalino,
    ben tornato, tra NOI..bella scelta di una raffinata CANZONE, una cover che RESTA LI’ e si ascolta volentieri.
    buon anno da
    Piera Mad

  49. Vassallo paleologo giuseppe

    Buondì ed eccoci al primo giradischi dell’anno…..questa settimana sarà dedicata all’album PLURALE….e comiciamo con un brano che da bambino mi cantava sempre mia nonna SCETTICO BLUES….buona settimana a tutti Alien

    Quando tutto tace vo lontan
    dalla città
    solo nella notte
    il mio cuor scrutando va
    e nel mister non ci va il pensier
    quando nel mondo c’è ancor
    chi si illude d’amor
    e d’inganno non sa
    che c’è il fango quaggiù
    in finzion di virtù.
    Cosa m’importa se il mondo
    mi rese glacial
    se di ogni cosa nel fondo
    non trovo che il mal
    quando il mio primo amore
    mi sconvolse la vita
    senza lusinghe pel mondo
    ramingo io vo
    e me ne rido beffando il destino
    così.

    Nel mio sogno invan
    mi sentivo trasportar
    scettico e perverso
    m’hanno fatto diventar
    un cencio, qui c’era il cuore un dì
    passano le gioie e i dolor
    sento il soffio del ben
    sento il soffio del mal
    la nequizia e il candor
    e il falso pudor.
    Cosa m’importa se il mondo
    spezzò l’illusion
    guardo e sogghigno giocondo
    io scettico son
    non mi lascio ingannare
    la vita compreso
    senza lusinghe pel mondo
    ramingo io vo
    e me ne rido beffando il destino
    così.
    e me ne rido beffando il destino
    così.

    Grin

Comments have been disabled.