Il Blog

Pubblicato: 10 anni ago

Sapessi come è facile cantare un tuo refrain…

“Di questo disco non si butta via nienteha scritto a proposito di Facile il caro Eno sul suo e sul nostro blog – perché non c’è niente che sia fuori posto: non un arrangiamento che non sia all’altezza, e non un solo respiro che non sia fedele alla storia che viene raccontata. Qui dentro sono palpabili divertimento vero e, per dirla alla Malgioglio, soffrimento sincero. Tutto è molto al di sopra di quanto ci si sarebbe potuto aspettare… Tra i dodici brani dell’album è arduo, e perfino inutile, eleggere i miei preferiti, che tanto, lo so, cambierebbero da un giorno all’altro, ma non posso fare a meno di esprimere la mia esaltazione nell’immergermi nelle atmosfere di Adesso è facile di e con Manuel Agnelli e di Non ti voglio più di Boosta, non perché i due brani siano migliori degli altri contenuti nel disco, ma perché offrono l’ennesima dimostrazione, qualora ve ne fosse ancora il bisogno, che Mina, quella che incanta, non ha età”.

Parole sante, condivise soprattutto da quella netta maggioranza silenziosa di aficionados del blog che ha ritenuto saggio disertare l’urna della nostra tradizionale “classifica dei fans” (in vigore – come i soci più “anziani” ben ricorderanno – fin dai tempi di Kyrie), ritenendo Facile troppo bello ed eterogeneo nella sua interezza per essere smembrato e svilito con graduatorie di gusto dettate dall’umore del momento. E se è vero che la vox populi espressa dal sondaggio tributa una meritata ovazione al duetto targato Afterhours (in testa sia come canzone preferita sia come miglior “secondo singolo” tra i tanti papabili), in realtà lo scarto in termini di gradimento tra la prima e l’ultima in classifica è molto più labile di quanto gli aridi dati statistici potrebbero far credere. Basti dire che per il più autorevole tra i nostri minologi (nonché il più latitante da queste colonne), ovvero Antonio Bianchi, il “45 giri ideale” di Facile vedrebbe accoppiate Non si butta via niente (“Un maliardo, ruffiano, travolgente soul nostrano”) e, pensate un po’, la “musicalmente magica, vocalmente miracolosa” Ma c’è tempo che, al momento, staziona come fanalino di coda – sia pure abbagliante – della nostra mobilissima Top 12. Al di là della disparità delle opininioni individuali su questo o quel brano, comunque, siamo certi che mai come stavolta, in mancanza di una promozione vera, sarà il passaparola positivo del pubblico a sancire – nel tempo – il pieno e meritato successo di questo grande disco degno della migliore Mina.

E in attesa che le classifiche più o meno ufficiali, per quanto ancora possano valere, ci diano i primi responsi sull’andamento del disco nel mercato, segnaliamo con gioia l’imminenza di un evento che certamente non mancherà di dare nuovo slancio mediatico all’ultimo gioiello di casa GSU: la sera del 3 dicembre prossimo alle h. 21,30, presso l’Auditorium Giovanni Agnelli del Teatro Lingotto in via Nizza 280 a Torino, andrà in scena lo spettacolo Le nostre canzoni preferite di Mina, ideato e diretto da Davide-Boosta-Dileo e condotto da Luciana Littizzetto, con la partecipazione di artisti di primo piano della scena musicale italiana come Antonella RuggieroSamuele BersaniJovanottiManuel AgnelliRoy PaciGiuliano Sangiorgi dei Negramaro, Federico Zampaglione e altri, tutti impegnati a rendere omaggio al repertorio della Signora della Canzone in una serata-evento a scopi benefici (a sostegno dell’Associazione torinese CasaOz per i bambini affetti da malattia) con l’accompagnamento musicale del quartetto Gnu Quartet unito alle sonorità elettroniche e agli arrangiamenti per pianoforte di Boosta. Le prevendite dei biglietti sono aperte online – rintracciabili sotto il titolo Musica che cura – Artisti per Casa Oz – già dal 22 ottobre sui canali www.greenticket.it, www.vivaticket.it e www.ticket.it. Altri dettagli sullo spettacolo li troverete nei prossimi post della nostra home page.

P.S. L’amica Delfina dell’ufficio stampa della Sony ci comunica un nuovo rimescolamento di date per quanto riguarda le imminenti emissioni in vinile picture di casa GSU: venerdì 20 novembre usciranno gli LP Leggera, Olio Todavia e l’attesissimo padellone color rosa di Facile, mentre slittano a venerdì 27 le pubblicazioni a 33 giri de L’allieva, Napoli Napoli secondo estratto.

Comments
  1. PieraPaso

    caro savy,
    benvenuto tra NOI fans di MINA. Io ne ho comperate due copie di FACILE
    (una lo spedita in Argentina)nel Media world della mia città (vicino a Milano)
    ti avrei fatto felice, mi avresi sorriso a trendadue denti e abbracciato..
    se c’eri tu alla cassa..quasi quasi mi avresti lasciato passare senza pagare..ha! ha!
    Con il mio acquisto, ho fatto alzare la classifica delle vendite!
    Io mi sono permessa in blog di criticare quella brutta Tv(per me)..di Amici e x factor
    non scrivo cosa mi hanno risposto perchè non merita replica.
    Un po’ dentro soffro che c’è GENTE che la vede.

    Godiamoci il nostro bellisssimo FACILE che ci ha regalato la nostra “grande voce di MINA dirle solo un grazie!
    bàsinn da
    Piera Oops!

  2. Francesco

    Davvero Gianni??? wow che notizionaaaaaaa

  3. Francesco

    Ciao Savy piacere Smile

  4. savy

    ciao a tutti sono Savy da Prato e sono nuovo in questa chat.Lavoro in un centro commerciale,Media world,e per me fan di MINA da 25 anni,ne ho 40,vedere che il cd non vende mi dispiace moltissimo.quando preparo gli stand cerco di metterlo in vista ma niente,la gente sembra non vederlo questo cd capolavoro.L’unica pecca penso sia la copertina,non si vede.Quando è uscito Todavia o Sulla tua bocca la copertina colpiva. La gente prendeva il cd in mano lo guardava lo girava per vedere che canzoni ci sono e poi magari passa all’acquisto,ma questa volta non succede così.Non mi riferisco ai fedelissimi ma ai compratori occasionali.Quando mi tocca la cassa vedo passare gente con i cd di Amici di x factor e mi verrebbe voglia di dire,MA LE ORECCHIE LE AVETE AOCORA?e quando capita qualcuno con in mano il cd della signora bè,il sorriso nasce spontaneo,sono di parte lo sò.Saluti a tutti.SAVY

  5. PieraPaso

    SI’ cara madameX
    mi sono fstta cantare la tua FANTASIA ..da MINA
    il mio sorriso è diventato pieno di ALLEGRIA di piu’ di quella ho di mio.
    a MINA dire grazie è poco..è proprio “una forza incantatrice”
    PieraOops!

  6. madameX

    Buon giorno TIGROTTI..
    Facciamo un passo indietro e ascoltiamo questa splendida canzone
    Una Mina una canzone che ogni volta che ascolto mi fa provare sensazioni che solo Lei mi sa dare,,,,,,B sabato a tutti Voi Che c’importa se il cielo è grigio basta prendere una matita e disegnare un sole giallo un cielo azzurro e sorridere a questo nuovo giorno che ci viene regalato

    Nostalgias
    Quiero emborrachar mi corazon
    para apagar un loco amor
    que mas que amor es un sufrir
    y aqui vengo para eso
    pà borrar antiquos besos
    en los besos de otra boca.
    Si su amor fue flor de un dia
    porque causa es siempre mia
    esta cruel preocupacion.
    Quiero por los dos mi copa alzar
    para olvidar mi obstinacion
    y mas la vuelvo a recordar.

    Nostalgias de escuchar su risa loca
    y sentir junto a mi boca
    come un fuego su respiracion,
    Angustia de sentirme abandonada
    y pensar que otra a su lado,
    pronto, pronto le hablara de amor.
    Hermana, yo no quiero rebajarme,
    ni pedirle, ni llorarle, ni decirle
    que no puedo mas vivir.
    Desde mi triste soledad
    vere caer, las rosas muertas
    de mi juventud.

    Gime bandoneon tu tango gris
    quizas a ti te hiera igual
    algun amor sentimental
    llora mi alma de fantoche
    sola y triste en esta noche
    noche negra y sin estrellas.
    Si las copas traen consuelo
    aqui estoy con mis desvelos
    para ahogarlos de una vez
    Quiero emborrachar mi corazon
    para despues poder brindar
    por los fracasos del amor.

    Nostalgias de eschuchar su risa loca
    y sentir junto a mi boca
    como un fuego su respiracion
    angustia de sentirme abandonada
    y pensar que otra a su lado, pronto, pronto
    le hablara de amor.
    Hermana, yo no quiero rebajarme,
    ni pedirle, ni llorarle, ni decirle
    que no puedo mas vivir
    desde mi triste soledad
    vere caer, las rosas muertas
    de mi juventud.

    .

  7. PieraPaso

    buon weekend a tutti anche se c’è il tempo GRIGIO
    nell’attesa che SOMEDAY sarà bella, un basinn da
    Piera Oops!

  8. franco-jesolo

    carissimo cristiàn, gracias per questa chicca !! in Italia purtroppo pochissimi conoscono Mercedes Sosa e Valeria Lynch che meriterebbero di essere ascoltate di più. mi risulta che la Sony stia boicottando tutta la produzione di Valeria, per motivi politici. siamo quasi nel 2010 e accadono ancora di queste cose!!!hola querido!!

  9. madameX

    Allora cara Piera essendo come dici tu SIGNORA PIU’CHE MAI non mi sembra il caso di rispondere.,,,,,,,,,

  10. francelucca

    Wink Premesso che Facile mi piace moltissimo,devo dire che Non ti voglio piu’ è veramente una bellissima canzone,un pezzo molto raffinato che permette alla voce di Mina di esprimersi al meglio.Vorrei un disco tutto cosi, tutto con suoni nuovi.So anche benissimo che lei continuerà a fare quello che vuole ma la canzone suona davvero come una ventata di aria pulita e frescaBig Smile
    Sono rientrata da un concertino di musica soul(non lo amo)e in auto ho messo proprio la traccia 9…se non fossi di plastica…mi ha trasportato in un secondo in paradiso; la voce di un angelo Big Smile

  11. PINA

    Gil,
    ma dimmi una cosa…
    dobbiamo aspettare il … prossimo album per averti ancora tra i nostri “Commentatori”?

  12. PINA

    Caro Gil,
    ti vedo, per giorni (come noi), in un “cantuccio”, assorto, ad ascoltare molto attentamente ed appassionatamente quello che lei ha “immaginato” per noi.
    E adessso ti ringrazio veramente tanto per avere così bene descritto quelle che sono anche le nostre sensazioni, tutto quello che, a qualcuno di noi, per la tanta grandezza, è venuto difficile “raccontare”.
    Ciao, pina

  13. Gianni-69

    Buonasera a tutti. Ho fatto un giro sul sito della Nannucci. Ebbene, il 4.XII pare che escano Cremona, Pappa di latte e Sconcerto in vinile picture…

  14. Oggi ho visto una trasmissione tv dove Valeria Lynch( cantante argentina e ammiratrice di Mina ) parlava della canzone incisa insieme a Mercedes Sosa: “Lo se”( versione in spagnolo di “Fosse vero” )Una volta in più ha raccontato che Mercedes amava Mina con tutto il suo cuore, che era una vera Fan di Mina e che diceva a tutte le sue colleghe di ascoltarla perche MINA era la più grande al mondo.Valeria ha anche detto che Mercedes stava molto felice perche MINA o Max stavano per fare la produzione di un suo nuovo cd. Loris, sai qualcosa su questo ?

    Su “Fosse vero”, la Sony non ha datto il permesso a Mercedes di includere il pezzo nel suo ultimo cd “Cantora” .

    Ecco il link al brano:

    http://www.youtube.com/watch?v=DRZTDy0e7bM

  15. Pasqualina

    verissimo, caro rino, com’è possibile infatti poter stabilire quale sia il brano migliore nell’immensa produzione mazziniana…nn è possibile infatti scartarne alcuno,tutte le canzoni di Mina sono dei classici che tutti noi abbiamo nel cuore e nella mente, e che nn moriranno mai.. ma alla fine, però, ti accorgi che c’è sempre una song che ti piace un po più delle altre.. e per me queta song è Se Telefonando..buona Mina anche a te..e a tutti Smile

  16. Federico Mazzini

    Grande Gil!
    Hai davvero espresso molto bene, ciò che molti di noi pensiamo su questo grande lavoro che è “Facile”!
    Bacio, vi voglio un mondo di bene!
    Bacio Mina! Grin

  17. franco-jesolo

    bravissimo gil! è sempre un piacere leggere i tuoi commenti.

  18. rinoreder

    Ciao Pasqualina, anche per me Se telefonando è la più bella, ma quando si parla di Mina è difficile essere così perentori, ne ha cantate talmente tante, e molte bellissime, e poi a volte se risenti qualcosa tra i pezzi minori, quelli passati un po’ in sordina, a volte trovi delle perle di rara bellezza.
    cmq sempre buona Mina a te

    rino

  19. Pasqualina

    caro rinoreder..nn “forse” ma sicuramente, per me, la più bella canzone di tutti i tempi,meravigliosamente cantata e interpetata da Mina la Grande…P.S. bellissimo lo scritto di Gil..letto molto volentieri!..infine, che sia FACILE, per voi tutti, il fine settimana..besos Smile

  20. Cristian ..senza fiato

    eccomi finalmente a commentare FACILE!
    Io semplicemente lo adoro! Un figlio parecchio atteso dopo tanti tentativi.. un parto difficile (altrochè).. però questa lunga attesa ci ha premiati!

    Un po’ deluso da BAU (salvo solo 5 pezzi di quell’album), era dai tempi di VELENO che non godevo in questo modo! ..e.. lasciatemelo dire.. FACILE ha superato VELENO! E Chi mi conosce sa quanto amo l’album del 2002!

    I miei pezzi preferiti sono:
    -NON TI VOGLIO PIU’, un pezzo all’avanguardia con un arrangiamento ricercato che mi ricorda tanto (non so perchè) Kyrie -che tra l’altro è tra i miei album preferiti della Signora!- Io vorrei un intero album con ‘questi pezzi’.. come possiamo definirli?
    -MA TU MI AMI ANCORA? dove l’interpretazione della nostra MINONA ..con questa voce che non è più quella di una volta, come dar ‘loro’ torto.. raggiunge livelli altissimi… “paradisiaci”… ragazzi io preferisco la voce di oggi, non so che farci! Graffiante,istintiva,’usata’! 8)
    -VOLPI NEI POLLAI, bellissimo l’arrangiamento! bella la canzone! per me i singoli per lanciare gli album dovrebbe farli con questo tipo di canzone.. ORECCHIABILE!
    -CARNE VIVA dove in ‘quel passaggio’ (e tutti avete capito quale) mi fa venire i brividi!

    poi che dire?
    sono tutte belle canzoni.. questa volta Mingardi mi è piaciuto molto.. anche NON SI BUTTA VIA NIENTE è una bellissima canzone.
    poi il duetto, questa vita loca.. SONO SODDISFATTISSIMO!
    se dovessi scartarne una.. proprio per vedere cosa ci avrebbe regalato al suo posto.. la canzone che mi piace meno è IL TARTUFO SULLE UOVA!

    GRANDE MINA!

  21. corrado castellari

    caro Loris
    hai sviscerato il CD FACILE in modo chirurgico, cosa posso dire, le tue riflessioni sono assolutamente precise e condivisibili- mi piace molto quello che hai scritto di CARNE VIVA – ho copiato le tue parole che farò vedere ai miei colleghi “invidiosi”! ciao e a presto 8)

  22. rinoreder

    Cari amici vi auguro un sereno weekend con un classico, forse la canzone più bella, della nostra grande Mina.

    http://www.youtube.com/watch?v=0i465if_hRY

    …e che tutto sia FACILE!
    Buona Mina a tutti

    rino

  23. PieraPaso

    cara madameX,
    metti i “tacchi a spillo” per il video di CARNE VIVA per essere piu’ sexy.
    Il regista è Almodovar o Tinto Brass?
    meglio lo spagnolo..ciao nè da
    PieraLOL LOL Lamp

    p.s.
    scusa Loris per la nostra bizzarra ALLEGRIA
    ci vuole anche un po’ di ironia!

  24. emilio bocchi

    Mancava proprio il tuo commnto Gil è molto lucido e preciso grazie per averlo condiviso qui…

  25. Fernando

    grazie! baci dalla Spagna Grin

  26. PieraPaso

    caro Gil,
    non trovo aggettivi per farti i complimenti per il tuo messaggio di critica per FACILE.
    Bello e preciso direi quasi certosino, il tuo scritto per ogni CANZONE.
    Mi piace la critica, per la song: MA TU MI AMI ANCORA?..scrivi:
    “Mina sfodera la sua potenza vocale col fiato che solo i suoi polmoni sanno fare”
    è quando usa queste note alte la “grande voce” di MINA alte che mi emoziona.

    Posso dirti, chissà quale MAGIA hai fatto a trovare le tante belle parole per commentare il FACILE album di MINA. per te esperto “scrittore”
    NON SI BUTTA VIA NIENTE delle tue parole che hai scritto.
    Ti faccio la mia stendyovetion..è preziosa perchè è molto molto molto.. “rara”
    Basinn mìlanèss
    PieraOops!

  27. Per non scordarci della fantastica “I have a love”…

    Che meraviglia!

  28. Oggi ho sentito dentro di me la voglia di sentirmi sulla tua bocca lo dirò…

    Ideale, obliviom, manon, mi parlavi adagio… e lucevan le stelle…

    Mamma mia, che bellezza!

  29. Domenico/Napoli

    Complimenti! Come ho già scritto, abbiamo la fortuna di avere fra noi fan “penne” come la tua, quella di Eno, Simone e ancora qualcun’altro che sanno scrivere così bene ed interpretare perfettamente quello che, almeno io, penso ma non riesco a scrivere. Ma ve li “fottete” i meglio pseudo-critici musicali. Bravi!

  30. L’intervento di questa mattina di Ornella Vanoni a Radio DJ, da Platinette, ha dimostrato ancora una volta quanto i giornali marcino continuamente su dichiarazioni rivoltate ad uso e consumo dei pettegoli e di chi vuole creare inutili termini di paragoni. Una Vanoni molto simpatica, rifiutandosi di raccontare la famosa barzelletta su lei e Mina in paradiso, ha raccontato di quanto effettivamente si frequentassero e fossero amiche, nel periodo in cui Mina abitava a Milano. Ha oltremodo ribadito il fatto che oggi Mina non si vede per cui è ovvio che personaggi e cantanti come la Pausini, che ha una visbilità internazionale, diventino un riferimento per i giovani. Mi è sembrato tutto molto naturale e senza alcuna vena né polemica né concorrenziale…sono troppo buono io? E stamattina ho comprato anche il suo CD che è molto gradevole da ascoltare. Smile

  31. madameX

    GIL sei fantastico ti leggo e ti amo pipiù……..

  32. Gil

    Dopo due settimane dalla pubblicazione di “Facile”, e dopo un attento ascolto, si può affermare senza tema di smentita che l’intero album scorre senza smagliature e sorretto da un filo logico. Con l’aggiunta di un gusto veramente personale, Mina ci ha fornito un ottimo lavoro, sicuramente il più calibrato e preciso di questo ultimo decennio. Il momento più “facile” è rappresentato, non a caso, proprio da “Adesso è facile”, un duetto contraddistinto da un feeling caldo e partecipe, in cui si annullano gli scontri generazionali e, alla fine, sfocia a meraviglia in un caldo abbraccio pop-rock lasciando un’ulteriore valida testimonianza sulla scena musicale italiana.

    In “Non si butta via niente” e in “Più del tartufo sulle uova”, brani dalle affascinanti fattezze ‘blue’, la voce di Mina si snoda con intensità e vigore fin dalle prime note, con una carica da esibizione live, in carattere con quell’irruenza (e l’influenza) rock-blues che ha da sempre contraddistinto parte della sua produzione arricchendole, peraltro, di momenti di autentico swing pieni di autenticità e senso di immediatezza, tipici dei migliori prodotti d’oltreoceano.

    “Ma tu mi ami ancora” è la risposta a quei denigratori che ravvisavano in questi ultimi anni un calo di voce… Nonostante un particolare anagrafico non trascurabile, qui Mina sfodera tutta la sua potenza vocale col fiato di cui solo i suoi polmoni ne sono capaci e si produce in una magistrale interpretazione da “Sturm und Drang”, degna di quei palcoscenici fatti di pianti e risate (tanto cari al mai troppo compianto Totò) e la Signora, con atteggiamento da Tigre ferita, urla con disperazione la sua rabbia e il tormento per una situazione sentimentale che le fa percepire il senso doloroso dell’abbandono e della solitudine.

    In “Con o senza di te”, “Ma c’è tempo” e, in particolare, in “Non ti voglio più” sposa l’espressività dell’interpretazione alla voce prima soffusa, poi dolce e romantica, fino a prodursi in modulazioni vocali che fanno gridare al miracolo chi ascolta perché canta con fluido abbandono e con una freschezza tale da sembrare una ragazza. In questi brani Mina esalta le varie sfaccettature della donna e si dimostra (a seconda della situazione cantata) scontrosa, timida, irritabile, portata ad assumere atteggiamenti clamorosi per difendere il pudore dei propri sentimenti. Ma alla fine è solo la donna in cui convivono il gusto e l’orgoglio delle proprie persuasioni, delle proprie scelte, la difesa dei propri pensieri e dei sentimenti stessi.

    Finalmente in “Carne via” ricompare la Mina trasgressiva, che si libera di tutti i falsi pudori offrendoci atmosfere torbide ed inquiete permeate di magico erotismo e “Il frutto che vuoi” appare come la conseguenza logica proprio di “Carne viva” perché qui è ancora la donna conscia e forte delle sue potenzialità, al punto da non temere confronti con “l’altra”… e si esprime con un tono impeccabile e personale ai limiti dell’aggressivo e proprio per questo molto bello e coinvolgente.

    In “Volpi nei pollai”, piacevolissima ballata popolare dal forte sapore psicologico, intravedo le stesse atmosfere intrise di amarezza e ironia già proposte in “Neri” (in coppia con Renato Zero). Tutto il brano scorre piacevolmente e Mina, al solito, si dimostra un’interprete superba ma il momento più intenso dell’intero album, unitamente a “Ma tu mi ami ancora”, è raggiunto con “Questa vita loca”, un brano carico di quella “saudade” che solo Lei sa esprimere in tutta la sua forza. Alla solitudine mista a nostalgia si contrappone la speranza per il futuro (proprio tipici della saudade)… e infatti ad un certo punto Mina recita: “Io non mi arrendo…” e questi forti contrasti di sensazioni e sentimenti solo Lei li sa esprimere meglio di qualsiasi altra interprete, forse anche perché forte di esperienze di vita vissuta.

    A dispetto del titolo e del contenuto, sicuramente “facile” sarà stato per Lei far evincere da questo lavoro la classe immutata dell’interprete che mette la sua esperienza, il suo talento e la sua voce al servizio della musica e che non mimetizza se stessa per andar dietro alle continue novità e alle mode che incalzano affannosamente… Mina, infatti, non ha mai avuto nei suoi principali obiettivi l’innovazione ma bensì portare avanti l’essenza della musica che ama e che ha rivoluzionato gli animi di intere generazioni filtrandola, però, attraverso la sua voce magica e creativa regalandoci, anche stavolta, stupende performances con esecuzioni fluide e vibranti, ironiche e passionali.

  33. Francesco

    Uff solo io non riesco a trovarlo!!! Frown

  34. madameX

    PIEROTTA sei peggio di SPETTEGULESSS ma ti adoro perchè seiUNA MERAVIGLIOSA CREATURA………..Oggi è venerdi 13 che si fa? Bisognerebbe toccarsi le OO ma bisognerebbe averle……intanto ascolto FACILE e lo trovo sempre meraviglioso….Questa MINA è un MIRACOLO della NATURA……non ci stancheremo mai di ripeterlo ma ogni volta che la si ascolta mi chiedo…Ma questa donna come fa?……Questo è il vero MIRACOLO…..grazie Mina che sei entrata prepotentemente nella mia vita…e non ne sei più uscita….
    Piera non cominciare a suonare le trombe..perchè dopo i 6o anni…gli anni non si contano più…….Se ci penso……a quel giorno del 59 davanti alla tv,una ragazzotta gridava come na matta Nessuno ti giuro nessuno…. Sono passati 5o anni…ammazzate Siamo in età da pensione….Ma non mi sembra che MINA sia in pensione? Anzi è propio la sua voce che ti fa capire che non esiste età per dare e ricevere emozioni.
    A proposito mi hanno chiesto di partecipare a un video su CARNE VIVA…..Ce ne sono già tanti in rete…..Be ognuno si esprime come vuole……Sarà un video bollente visto che il protagonista maschile è un famoso pornoattore………Be se nun me butto ora…nun me butto più…..e ho detto SI SI SI……

  35. PieraPaso

    caro Francesco,
    CAPISCO la tua voglia di averlo MEGLIO COSI’ che niente.
    Te lo dice la piu “vecchia!” fan e veterana di MINA la
    Piera Oops!

  36. PieraPaso

    caro Fernando,
    la qualità del primo OLIO è certamente piu’..bella,
    con la copertina a tiratura limitata e numerata.
    Il suo valore sul volume di RARO è di 50€
    pensa che io a Novegro l’ho preso per fare un regalo a un’amica che non l’aveva a 100€
    come vedi le quotazioni dei vinili di MINA salgono..
    Non so’ se quelli della Holidon subiranno lievitazioni come questa.
    Ti dedico NON PASSA ..l’AMORE per MINA
    Piera Razz

  37. PieraPaso

    cara madameX
    puoi scrivere il numero di letti..siamo in docrazia..
    non ti darò della zoc..la anzi sei
    SIGNORA PIU’ CHE MAI
    te lo dice la
    Pierotta
    8O

  38. PieraPaso

    BRAVA masamex
    copio incollo tuo messaggio..
    a me le colleghe mi scatenano un encefalogramma piatto..
    Piera Razz

  39. PieraPaso

    si’ verro’ a tirati FORTISSSSSSSIMO le orecchie(te lo meriti) ha! ha!
    che bello friggo cara Nadia perchè
    è..il compleanno di madamex
    Pierina
    biricchina Razz

  40. madameX

    VI ASPETTIAMO il 22 NOVEMBRE Pomeriggio con MINA nel SALOTTO DI MADAMEX V grazioli 22 MILANO Una scusa per stare INSIEME e festeggiare un compleanno……….B giornata a tuttiiii.

  41. madameX

    B GIORNO TIGROTTI Ciao mio dolce Vassallino senza dubbio uno dei testi più belli.
    Una delle canzoni che hanno fatto epoca.
    Piu che una canzone una storia vissuta momento per momento dettagliando ogni particolare,Una donna che vorrebbe gridare tutto l’odio e la rabbia che ha dentro.
    Guardo gli occhi che hai le cilia che hai le ciglia lunghe in cui imprigionavi me……….Bugiardo più che mai più incoscente che mai.
    Quante domande in questa storia.Quante risposte che non si vorrebbero avere……Quante volte ho dedicto questa canzone……..ogni volta che uscivo dal suo letto………..madame

  42. PieraPaso

    Sì caro Mario r
    scivi LA VERITA’
    BUONDI’ anche a te
    Piera Oops!

  43. Francesco

    Esatto… almeno per me che non ho la prima edizione! Smile abbiate pazienza veterani!

  44. mario r.

    Buon Giorno

    http://thumbsnap.com/v/ISfmG3X9.jpg

    Grazie Mina, sei da sempre IRRAGGIUNGIBILE e INIMITABILE.
    mario rossi-

  45. Vassallo paleologo giuseppe

    In questa fredda giornata augurandovi un buon weekend io e il giradischi vogliamo dedicarvi uno dei più bei pezzi scritti da Paolo Limiti oltre che la canzone votata da tutti noi come la canzone più bella di Mina ovvero BUGIARDO E INCOSCIENTE!!!!

    Tu dormi e io sono qui
    da quando non lo so,
    so che affondo così
    dentro l’odio che ho.
    A tratti sentirei
    di svegliarti ma poi
    ci penso e dico no,
    ora è meglio di no.
    Ti guardo mentre sei
    abbandonato lì,
    odio tutto di te
    ormai è così
    e te lo griderò
    e tu saprai il perché
    non c’è niente fin qui
    che salverei di te.
    Certo visto così
    da vicino
    c’è il sonno che ti da
    un’aria da bambino,
    certo visto così
    da vicino vicino
    che bambino che sei.
    Guardo gli occhi che hai
    e le ciglia che hai
    le ciglia lunghe in cui
    imprigionavi me.
    Bugiardo più che mai,
    più incosciente che mai,
    che tristezza però
    un amore con te.
    E ti odio di più
    perché alle altre tu
    tu non hai dato mai
    i giorni tristi e bui.
    Quelle certo che no,
    non correvano qui
    a consolare te,
    ma io stupida sì.
    E a vederti così
    da vicino vicino
    c’è il sonno che ti dà
    un’aria da bambino
    e a vederti così
    da vicino vicino,
    c’è il sonno che ti dà
    un’aria da bambino.
    Io ti odio e fra un pò
    quando ti sveglierai
    basta,
    non tacerò
    tanto è inutile ormai
    e sceglierò per te
    quelle parole che
    fanno male di più
    vanno in fondo di più.
    Me ne vado, dirò,
    ma un rimpianto ce l’ho
    avere amato te
    senza un vero perché,
    non so cosa darei
    per non dovere mai
    pensare che son stata insieme a te.
    E a vederti così
    da vicino
    c’è il sonno che ti dà
    un’aria da bambino
    e a vederti così
    da vicino vicino
    che bambino che sei.
    Ti muovi e so già che
    un sospiro farai,
    la testa girerai
    i pugni allargherai
    e tra un secondo tu
    la bocca schiuderai
    e quasi sveglio poi
    il mio nome dirai.
    Ecco guarda son qui
    mi chino su di te
    ma questa volta no,
    non cederò perché
    è quasi dolce sai
    poter gridare che
    nessuno al mondo mai
    ti odierà più di me,
    sto per farlo però
    ti svegli e al tuo richiamo
    rispondo sono qui
    amore mio ti amo
    sto per farlo però
    ti svegli e al tuo richiamo
    rispondo sono qui
    amore mio ti amo

    Buondì a voi tutti Grin

    P.S.Chiedo scusa a Remo e Loris per la lunghezza del post….PARDON Oops!

  46. Concordo con Franco pienamente… Anch’io ascolto di tutto in giro, e lo faccio per lavoro , lo faccio perchè serve a me, ma a mio modesto parere credo proprio che Mina rimane unica nel suo genere, unica anche nel talento, lei non ha più bisogno di farsi vedere, di farsi “carne”, lei è voce, e questo lusso credo che possa permetterselo solo lei, perchè è un talento unico ed inraggiungibile, quello che mi suscita Mina non me lo suscita nessuno, la sua interpretazione è sempre diversa, impeccabile, sensuale, intima, vera, unica, a volte cambia addirittura voce ma lo sai che è lei, lo capisci subito, Mina è tante voci, tanti talenti, non uno solo, lei interpreta e vive quello che canta, non ci fà sentire quanto è brava a cantare, o a cantarsela, come tante cantantine che sento io, ma lei ci vuole comunicare qualcosa, non si compiace di se stessa, si approccia alla canzone da “Nuda”, per me il dopo registrazione deve essere una sorpresa anche per lei nel riascoltarsi, perchè lei non ha consapevolezza di sè, e quindi non si autocelebra, lei si vive il momento e tu senti che ascoltandola lo vivi anche tu, non c’è niente di artificioso in quello che fà, è tutto assolutamente spontaneo, vivo, espresso, unico, e Mina non può essere paragonata a nessuna, perchè lei è semplicemnte unica… Ma non è tanto per dire, lei canta a modo suo , lei canta alla Mina, lei è Mina… La vanoni? A me dispiace dirlo, ma io non sopporto il suo cantare tutto dentro, tutto naso e gola, la sua tecnica mi annoia, avete mai sentito la sua versione di Bugiardo ed incosciente? Io non ce la faccio, e poi lei ha un approccio con la musica poco umile, lei stessa non lo è, ha la puzza sotto il naso ed i maestri che collaborano con lei non la amano per niente, così è quello che si dice. Ma anche se non si dicesse niente io non cambierei opinione…

  47. madameX

    Sarò un po fuori dalle righe come sempre ma a me sta storia di ciò che dicono le colleghe non me ne frega niente di niente………..Io l’ascolto m’incanto mi sento fuori come un balcone…. anzi sono completamente fuori che du cojoni che me fate….

  48. Gil

    E tu sei sempre l’amore mio… Gil(berto) permettendo!!!

  49. madameX

    AQuanto mi piaci quando scrivi…..mi affascini….la tua madame

  50. PINA

    Da parte mia, ok! Loris e Gil.
    Mi piace che siamo proprio noi a spegnare certe polemiche.
    Oltretutto, Mina e la Vanoni, credo che vadano “a braccetto”.
    Vorrei, comunque, ricordare che Mina mai, nei confronti dei suoi colleghi, ha fatto polemiche. Neanche ai tempi bui, quali si rivelarono, ad esempio, quelli di “Canzonissima”.
    Credo, quindi, che non le debbano piovere addosso polemiche, sia che nascano dai colleghi, o che vengano alimentate da certa stampa, nè tanto da parte di certo pubblico.
    E lei, grande com’è, se ne sta non “alla lontana”, ma ne rimane “al di sopra”.

Comments have been disabled.