Il Blog

Pubblicato: 10 anni ago

Sapessi come è facile cantare un tuo refrain…

“Di questo disco non si butta via nienteha scritto a proposito di Facile il caro Eno sul suo e sul nostro blog – perché non c’è niente che sia fuori posto: non un arrangiamento che non sia all’altezza, e non un solo respiro che non sia fedele alla storia che viene raccontata. Qui dentro sono palpabili divertimento vero e, per dirla alla Malgioglio, soffrimento sincero. Tutto è molto al di sopra di quanto ci si sarebbe potuto aspettare… Tra i dodici brani dell’album è arduo, e perfino inutile, eleggere i miei preferiti, che tanto, lo so, cambierebbero da un giorno all’altro, ma non posso fare a meno di esprimere la mia esaltazione nell’immergermi nelle atmosfere di Adesso è facile di e con Manuel Agnelli e di Non ti voglio più di Boosta, non perché i due brani siano migliori degli altri contenuti nel disco, ma perché offrono l’ennesima dimostrazione, qualora ve ne fosse ancora il bisogno, che Mina, quella che incanta, non ha età”.

Parole sante, condivise soprattutto da quella netta maggioranza silenziosa di aficionados del blog che ha ritenuto saggio disertare l’urna della nostra tradizionale “classifica dei fans” (in vigore – come i soci più “anziani” ben ricorderanno – fin dai tempi di Kyrie), ritenendo Facile troppo bello ed eterogeneo nella sua interezza per essere smembrato e svilito con graduatorie di gusto dettate dall’umore del momento. E se è vero che la vox populi espressa dal sondaggio tributa una meritata ovazione al duetto targato Afterhours (in testa sia come canzone preferita sia come miglior “secondo singolo” tra i tanti papabili), in realtà lo scarto in termini di gradimento tra la prima e l’ultima in classifica è molto più labile di quanto gli aridi dati statistici potrebbero far credere. Basti dire che per il più autorevole tra i nostri minologi (nonché il più latitante da queste colonne), ovvero Antonio Bianchi, il “45 giri ideale” di Facile vedrebbe accoppiate Non si butta via niente (“Un maliardo, ruffiano, travolgente soul nostrano”) e, pensate un po’, la “musicalmente magica, vocalmente miracolosa” Ma c’è tempo che, al momento, staziona come fanalino di coda – sia pure abbagliante – della nostra mobilissima Top 12. Al di là della disparità delle opininioni individuali su questo o quel brano, comunque, siamo certi che mai come stavolta, in mancanza di una promozione vera, sarà il passaparola positivo del pubblico a sancire – nel tempo – il pieno e meritato successo di questo grande disco degno della migliore Mina.

E in attesa che le classifiche più o meno ufficiali, per quanto ancora possano valere, ci diano i primi responsi sull’andamento del disco nel mercato, segnaliamo con gioia l’imminenza di un evento che certamente non mancherà di dare nuovo slancio mediatico all’ultimo gioiello di casa GSU: la sera del 3 dicembre prossimo alle h. 21,30, presso l’Auditorium Giovanni Agnelli del Teatro Lingotto in via Nizza 280 a Torino, andrà in scena lo spettacolo Le nostre canzoni preferite di Mina, ideato e diretto da Davide-Boosta-Dileo e condotto da Luciana Littizzetto, con la partecipazione di artisti di primo piano della scena musicale italiana come Antonella RuggieroSamuele BersaniJovanottiManuel AgnelliRoy PaciGiuliano Sangiorgi dei Negramaro, Federico Zampaglione e altri, tutti impegnati a rendere omaggio al repertorio della Signora della Canzone in una serata-evento a scopi benefici (a sostegno dell’Associazione torinese CasaOz per i bambini affetti da malattia) con l’accompagnamento musicale del quartetto Gnu Quartet unito alle sonorità elettroniche e agli arrangiamenti per pianoforte di Boosta. Le prevendite dei biglietti sono aperte online – rintracciabili sotto il titolo Musica che cura – Artisti per Casa Oz – già dal 22 ottobre sui canali www.greenticket.it, www.vivaticket.it e www.ticket.it. Altri dettagli sullo spettacolo li troverete nei prossimi post della nostra home page.

P.S. L’amica Delfina dell’ufficio stampa della Sony ci comunica un nuovo rimescolamento di date per quanto riguarda le imminenti emissioni in vinile picture di casa GSU: venerdì 20 novembre usciranno gli LP Leggera, Olio Todavia e l’attesissimo padellone color rosa di Facile, mentre slittano a venerdì 27 le pubblicazioni a 33 giri de L’allieva, Napoli Napoli secondo estratto.

Comments
  1. Franco Ghetti

    11 NOVEMBRE . Ecco un altro gran bel giorno per MINA.
    la nascita di Benedetta. auguri bene.
    grazie MINA.

  2. PINA

    Benedetta,
    tanti cari auguri.

  3. Raiça

    auguri Bene!!! Grin

  4. Francesco

    Fai bene Mr blue Smile

  5. Luigi Proto

    Tanti auguri a Benedetta.

  6. PieraPaso

    Caro Gianpaolo,
    un grazie a Loris, non basta MAI per le straordinarie bellissssime “Fanzine”
    nell’ultima pagina, sono molto orgogliosa, leggerai anvhe il mio nome
    Piera Oops!

  7. Valerio

    Tanti auguri a Benedetta… Grin

  8. Pasqualina

    Auguroni a Benedetta Mazzini!!

  9. mr. Blue

    X EMILIO BOCCHI : posso stampare una tua foto con il cartonato di FACILE per poi farla vedere alla mia negoziante dato che non crede che la Sony li abbia fatti e inviati ai negozi?. Così glielo “sbatto” sul muso? Smile Posso?. Carlo Arezzo.

    p.s. : da TODAVIA in poi assicura che la Sony non ha fatto più cartonati pubblicitari, e lo giura pure il suo viaggiatore, lui dice che la Sony gli ha inviato una e-mail per dirgli che non mandano più cartonati…mah….

  10. mr. Blue

    TANTI AUGURI alla BENEDETTA !!!.

  11. ?!Giorgia?!

    ciao a tutti.
    auguri a Benedetta Mazzini.
    che album facile, anche se ancora non ho l’originale Cry .
    fortunatamente le canzoni ci sono su youtube.
    ciao un bacio Alien

  12. gianp78

    che emozione!!! Mi sono arrivate le prime fanzine! Sono bellissime.
    Che meraviglia anche i francobolli “tintarella di luna”…
    Grazie ! LOL

  13. Federico Mazzini

    Ciao a tutti!!!!!!!!!!
    Mi unisco a Piera per fare gli auguri a Benedetta Mazzini!!
    Vi voglio bene, bacio!
    Grin

  14. PieraPaso

    Tanti auguri di Buon Compleanno
    a Benedetta Mazzini
    un augurio speciale dalla
    Piera
    nazionale Razz

  15. PieraPaso

    si’ Luisin caro,
    la trasmissione Brava MINA a Radio Meneghina..merita ascolto a tutti i fans, perchè è fatta molto bene, 14 puntate per argomento..
    scelti tra i piu’ importanti che ha cantato MINA
    la piu’ bella è quella con Bruno De Filippi e Pino Presti..
    che raccontano anedoti del LIVE’78
    grazie dei complimenti..ti aspetto qui presto per avere la tua consulenza su MINA su un “lavoro” che L’UOMO PER ME vuole fare.
    Basìn da
    Piera Oops!

  16. PieraPaso

    si’ cara madameX
    5043è un LP ..Straordinario, bellisssimo, il primo colore viola lo consumato sul giradischi, si vedono i solchi piu’ aperti rispetto agli altri colori perchè io credo di avere tutti i COLORI.
    IO TI AMAVO QUANDO..è un canzone che mi è entrata nella MENTE che non mi lascia.
    VORREI AVERTI NONOSTANTE TUTTO..la sento con il tasto repeat..mi dà brividi forti!
    FIUME AZZURRO mi scuote perchè c’è un pizzico di verità per me..
    dire grazie a MINA è troppo poco!
    Cara madaneX..io vado a leggere la “vita del geranio” per rilassarmi dopo queste tre canzoni che mi ha scosso, vado sul LA MIA CAROZZA a leggerlo..ha! ha!
    Bàsìn da
    Piera Oops!

  17. madameX

    Buona Giornata Tigrotti….
    Un periodo varamente speciale quello di 5043 uscito con varie copertine colorate che per dire la verità non si capisce quante veramente siano.Ognuno dice la sua,
    Comunqueuno tra gli LP più belli scritte e cantate come sempre al massimo dei livelli…Quando per convincermi spaccavi il cielo e poi tiravi me nel caos dei tuoi gauai…
    Un LP pensato con una carezza di malinconia…da ascoltare quando si è soli magari ..per non raccontare agli altri i propi disastri…..perchè tu sai che sarà Lei con la sua voce a penetrare la tua anima e non ti rendi conto che cosa ti ha bagnato il viso..la pioggia,il pianto?…chissà
    Buona giornata ragazzi Un abbraccio VVBene………Stasera al Pincio sarò li…con le mani sui fianchiiiiii.Vassallino bacetto

  18. Pasqualina

    attualmente ascolto molto ECCITANTI CONFLITTI CONFUSI..è stupenda, anche se la Voce di Mina è solo all’inizio, come ad annunciare la notevole parte strumentale..P.S. WOW Piera, un altro autografo della divina!!..l’ho salvato..dimmi se posso postarlo come sfondo sul mio canale mazziniano in yt..buona giornata a tuttiSmile

  19. Vassallo paleologo giuseppe

    Cari miei mazziniani….piove ancora ancora ancora ma eccomi qui col giradischi pronto a suonare per voi….dalle perle meravigliose scritte da Paolo Limiti oggi andiamo ad ascoltare IO TI AMAVO QUANDO…..testo meraviglioso…emozionante…Cosa ne pensate Confused:

    Guarda che
    ti amavo
    quando tu quegli occhi tuoi
    per primo no
    non li abbassavi mai
    quando per convincermi
    spaccavi il cielo e poi
    tiravi me
    nel caos dei tuoi guai.
    Io ti amavo e tu
    di una stirpe pazza di eroi
    resistevi e pagavi
    i sogni che sai
    posso ben dire di te
    che non ti piegavi mai
    è vero mai, mai, mai
    neanche con me.
    Guarda che
    ti amavo
    quando quel sorriso lì
    era lì più ironico di così
    quando le sconfitte
    tu le invitavi a casa
    pur di non dire nemmeno un sì.
    Io ti amavo e tu
    di una stirpe pazza di eroi
    resistevi e pagavi
    i sogni che sai
    posso ben dire di te
    che non ti piegavi mai
    è vero mai, mai, mai.
    Ma oggi che anche tu ti chini di più
    e la gente la temi un pò
    io devo imparare
    imparare ancora ad amare in te
    un altro uomo.
    Io ti amavo e tu
    di una stirpe pazza di eroi
    resistevi e pagavi
    i sogni che sai
    posso ben dire di te
    che non ti piegavi mai
    è vero mai, mai, mai
    neanche con me.

    Buondì Wink

  20. Luigi Proto

    Fortissima la nostra Mina,che ti ha fatto questo regalo prezioso,sono contento anch’io per te Piera mia adorata amica. La trasmissione che hai fatto per Mina, merita il suo autografo per te.
    I love you

  21. PINA

    A coloro che fanno critiche assurde e ci dipingono “incantati”… è FACILE rispondere che è fin troppo evidente la dimostrazione della sua grandezza.

  22. PINA

    Davvero…
    che magìa sarebbe tornare ad ascoltare Mina, oggi, cantare versi di Paolo Limiti!

  23. Più ascolto questo disco e più resto convinto sia uno dei più belli che Mina ci abbia regalato negli ultimi anni.
    Ci sono canzoni che mettono i brividi e non ti stanchi di ascoltare.
    Al primo posto per ora metto non ti voglio più . Bellissima, sia per l’arrangiamento che per l’interpretazione della signora.
    Il duetto la piazzerei al secondo posto. Anche la voce di Agnelli non è male e in questo pezzo si sposa benissimo con quella di Mina.
    Con o senza di te invece mi piace per la stupenda interpretazione di Mina. In questa canzone ha una voce davvero meravigliosa. Interpretazione da 10 e lode, davvero emozionante.
    Volpi nei pollai è un gran bel pezzo in parte rovinato (secondo il mio gusto) da alcuni coretti che fanno troppo anni 80 e proprio non digerisco.
    Carne viva per il momento non mi fa impazzire, mi aspettavo qualcosa di più carino. Vida loca invece mi piace (anche se è una cover quindi Malgioglio ha merito solo in parte :smt005 ).
    Il frutto che vuoi già mi piaceva prima (anche se il pezzo messo sul sito lo preferivo…) Alien

    La copertina mi piace, originale e troppo simpatica.

    Un disco in cui secondo me interpreta molto di più i pezzi rispetto ad altri dischi. Sicuramente lo regalerò a Natale sicuro di far cosa gradita a molti.

  24. PieraPaso

    grazieeeeeee Caro Mario r
    è troppo poco..si hai scritto LA VERITA’
    è diventata un copertina “preziosa” con l’autografo di MINA che ho ricevuto oggi,
    sono gasata, perchè me l’ha scritto l’autografo..anche sulla copertina di plexigas del Cd..
    ricevere due autografi di MINA..in un solo giorno è da rimanee SENZA FIATO!
    ti chiedo: MA TU MI AMI ANCORA?
    ti do’ mille baci come le luci! e sono pochi per dirti
    Grazieeeeeeee del capolavORO che hai fatto
    Piera Razz

  25. mario r.

    Ecco cari Amici vicini e lontani la mia classifica.

    http://thumbsnap.com/v/Y50VDvWN.jpg

    Grazie Mina.

    mario r.

  26. mario r.

    Il secondo lavoro che Piera mi commissiona nottetempo (ma guarda che impostora, io faccio, copio, incollo, invento copertine)è quello di postare l’autografo che ha ricevuto oggi da Mina. L’autografo è scritto sulla copertina ideata-costruita- da me, e lei ha anche il coraggio di chiedermi questo lavoro. Per farmi passare la rabbia mi vado ad ascoltare IL CIELO E’ SEMPRE PIU’BLU, cantato dalla Giuseppa….AIUTOOOOOOOOO
    http://thumbsnap.com/v/qnlz98vO.jpg

    bula bula, mario r.

  27. mario r.

    La Piera mi ha preso a mezzo servizio e da oggi non sono più clandestino, ancora qualche scartoffia da compilare e poi scappo a BULA BULA.

    Primo lavoro richiesto da Piera, eccolo: autografo -ritrovato- di Massimiliano Pani, da inserire qui nel blog. mario r.

    http://thumbsnap.com/v/xOeptGOD.jpg

  28. PieraPaso

    cara Pasqualina,
    ..io non compero piu’ da anni da quando snobba MINA,
    quella rivista perchè non merita,
    se tutti facessero cosi’ non sarebbe la piu’ letta
    c’è ALTRO di meglio
    bàsinn da
    Piera Confused

  29. renz

    riguardo alle classifiche:valgono ancora?la fimi si è riotta a metterte solo i primi 10. chissa’ xchè!e poi mina esce il 30 ottobre e la settimana fimi contepla in querstyo caso s le vendite di un solo giorno.bel traguardo x mina.ricordo che ci furono anni che mina vendeva tantissomo e non passava a disco ring.qualcuno ricorda xchè?lo disse anche mina in una inttervista.anche rose su rose era vendutissima ma non fu inserita tra i dischi venduti e fini’ anche la corsa al successo del disco( bellissimo aggiungo)xchè? mi tengo le mie tesi, non ultima quella di bloccare la carriera di mina( dopo il ritiro dalle scene)e togliere un paragone troppo grosso , da superare.in conclusione , tutto questo x dire che se mina- facile non passa nelle radio non avra’ quel successo che merita.naturalmente parlo di mitragliate in radio , non di fugaci passaggi. forse le tourne’ potrebbero altrettanto ma mina non èotrbbe portare un lavoro come facile sui palche. ma ben altro comporrebe un suo recital di rientro.quindi o le classifiche riportano i dati reali e la forza( x me non basterebbe lo stesso) del primo posto sarebbe la sua pubblicita’ e biglietto da visita.avete notato come si pubblicizzano i fantomatici dischgi d’oro x dischi manco usciti? inflazionati ma la gente ci crede. x questo noi stiamo ancora a parlarne.

  30. GiacoMino

    Ma siamo bellissimi!
    Ciao Mario!

  31. Luigi Proto

    Ma certo Mercos,che interessano i tuoi commenti, io leggo i commenti di tutti QUI sul nostro Mina Fan Club. E’ bello poter condividere l’ascolto del nuovo disco della nostra Mina che è la nostra NUMERO UNO non solo per noi ma per tutto il mondo della musica, è bene ribadirlo per due o forse tre che si divertono a spargere le loro cattivissime critiche su Mina e su noi fans, che Mina è da sempre amata da tutto il pubblico e amata dal mondo della musica. Tutti sanno chi è Mina e cioè un talento musicale e che supera il pentagramma come dice la mia amica Piera. Mina, anche per il pubblico che magari acquista il suo disco tramite il passa voce sanno che Mina è Mina.
    In quanto a Bau il disco del 2006, sono stato uno dei pochi che l’ha sempre difeso sul blog quando è uscito. Le canzoni di Andrea Mingardi le trovo divine come divina(non ho mai scritto divina e ora lo voglio scrivere) è la nostra Lady Mazzini.

  32. Franco Ghetti

    si anche io ho provato la stessa cosa. avrei preferito un pugno nello stomaco.
    pazienza. ci avevo sperato dopo la copertina passata.
    e poi la cosa che non tollero e’ che in classifica non ci sia ancora niente. che schifo. oggi ne abbiamo 10, il dico e’ uscito il 30-11-2009 e la classifica non se ne e’ accorta. bohhhhhhhhhhhhhh ( non che mi interessi in modo particolare perche’ per me’ e’ sempre al primo posto, ma vuoi dare a MINA quello che e’ di MINA. ( o era cesare )
    grazie MINA. Grin

  33. Pasqualina

    ciaoo ragàzzuole…ma perchè..vi sembra giusto che Sorrisi, rivista musicale(anche se nn tra le più intelligenti,come dice Francesca)tra le più lette in Italia, nn abbia accompagnato almeno con un bell’articolo l’uscita di FACILE,cd che tra l’altro si sta dimostrando molto gradito agli italiani che corrono a comprarlo a frotte (classifica FIMI dixit)?…mi dispiace deludervi ma a me nn mi pare giusto, Signorini dovrebbe meditare su questa sua mancanza, anche perchè lo svantaggio è tutto suo eh eh…cara Nadia,rottura di balle a parte, pensi che il suddetto Direttore si sprechi troppo se anche questa volta fa andare nelle edicole un numero con la faccia di Mina in copertina?..ti postscrivo inoltre che l’India nn mi ha voluto..troppo care le mie pizze..ma se apro una pizzeria qui dalle mie parti sarai la prima ad essere invitata a gustarleSmile ahah..un beso a tuttiSmile

  34. Va bene. Adesso penso di poter esprimere serenamente un giudizio su “Facile”… sempre che a qualcuno interessi! Utilizzerò Bau, un disco importante nella produzione recente, come pietra di paragone: quindi ritornerà più volte nel discorso.

    Dico subito che quando su un sito sono comparsi titoli e copertina dell’album, a leggere “ma tu mi ami ancora” “non si butta via niente”, “più del tartufo sulle uova” e “questa vida loca” ho pensato ad un fake…

    Cmq… al di là dei risultati è sicuramente un disco di un’artista che non canta per se stessa ne’ per i suoi aficionados, di un’artista che non ama ripetersi: di una vera artista insomma! Lo dimostra la scelta non solo di affidarsi a giovani autori ma di mettergli il mano il pezzo facendoglielo arrangiare e suonare (ed anche cantare). Nessuna grande artista è cosciente del proprio ruolo “sociale” come Mina che da brava artigiana dimostra il suo amore per la musica in ogni scelta anche quella di non essere “diva”.

    Andiamo per autori. Bravo Axel Pani che in questo disco mi soddisfa doppiamene sia con Cerri che con Morante. Ammetto che la sua sortita in Bau era la cosa che meno mi aveva convinto (troppo verboso e involuto il brano). Cerri con “Con o senza te” firma il testo più struggente di tutto il disco e della produzione recente di Mina (dobbiamo parlare dell’interpretazione? Superba!) . Anche Morante con “Il frutto che vuoi” è un spanna su rispetto alla media dei suoi testi (bellissimi ma spesso legati ad una Mina fa…). Invito chi non ama questo pezzo ad andare oltre la “canticchiabilità” che tanto li strugge…

    Mina scommette su Malgioglio e vince. Superando il pregiudizio sul “personaggio” ci si rende conto di una cosa: che solo Mina può nobilitare testi meglio dello stesso Malgioglio-interprete. Forse che Mina è l’alter-ego di Malgioglio?… o forse Mina in realtà gioca con il “personaggio” e col mito dell’icona gay?… Cmq “Questa vita loca” apre il disco sommessamente introducendoci piano piano a quello che verrà nelle tracce successive. Anche se con “Carne viva” si corre nel rischio deja-vu, Mina lo dribbla egregiamente.

    Forse su Manuel Agnelli avevo aspettative troppo alte o forse ero troppo legato a “Tre volte dentro me”. “Adesso è Facile” è di fatto una canzone degli Afterhours featuring Mina. E’ un pezzo ‘sottile’ che procede per scarti nel testo e piano piano rivela tutta la sua insospettata bellezza. Stesso discorso per “Non ti voglio più” di Boosta bravo anche nel sottolineare le capacità vocali di Mina.

    Mina attraversa generi e stili senza nessun timore e così “Volpi nei pollai” e “Ma c’è tempo” non stonano con il loro carattere rispettivamente pop e jazz anche se nel complesso del disco sembrano un po’ superflui. C’è da dire che in entrambi spicca tutta la bravura di Max Pani arrangiatore.

    Per quanto riguarda Mingardi, sottoscrivo quanto detto qualche giorno fa sulla sua bravura ed incomprensione. Firma uno dei pezzi più belli del disco (“Ma tu mi ami ancora”) anche se, rispetto a Bau, tende ad essere un po’ ripetitivo. Ma l’esaltazione che prova la signora nel cantare i suoi pezzi (“Più del tartufo sulle uova”) sprizza da tutti i pori tanto da affidargli anche questa volta (come con “Datemi della mmusica” in Bau) il brano di commiato del cd che sottolinea la progettualità di tutto il disco.

    ovviamente tutte le opinioni espresse sono strettamente personali…

  35. Domenico/Napoli

    Non sono un fine scrittore! Quindi i miei interventi sono quanto mai rari; però vi leggo tutti i giorni, e questo mi fa sentire vicino a tutti voi, a quel comune amore che ci lega a Mina. Non scrivo nessun commento sul nuovo lavoro perchè avete già scritto di tutto, e “penne” come quelle di Eno o di Simone sono state così perfette che non saprei cosa aggiungere più.
    Quindi voglio ora solo sintetizzare due miei pensieri:
    Facile: il gusto di “riemozionarsi” , lo stupore di una voce “giovane”, “moderna”, “una nuova cantante di oggi”.

    Bau: Mi è piaciuto da impazzire! Un suono “live”, una Mina quanto mai “tigre”! ma era Baby Gate che cantava?

  36. Simone-Roma

    Luigi, io non discuto certamente i giudizi anche severi nei confronti di Mingardi, se motivati e circostanziati, ma l’atteggiamento di alcuni fan, i quali, appena letto il suo nome, hanno cominciato a gridare “Ma perchè?” ancor prima di ascoltare i pezzi. Capisco la delusione passata, ma non si dovrebbe parlare solo dopo aver ascoltato? E’ questo che contesto (e sono felice di constatare che questo non è il tuo caso).
    Così come lodi di giubilo hanno riempito i commenti di taluni non appena è uscita la notizia del duetto con gli Afterhours e del pezzo di Boosta.
    Possibile che tutto quello che producono e cantano costoro sia meraviglioso a prescindere? Dove sta scritto?

    Tanto per dire, mentre XL incensa la Consoli, proprio oggi è uscito un articolo sul sito delle malvestite, il quale, non solo stronca l’ultimo disco della cantantessa (non l’ho ascoltato e non mi pronuncio in merito), ma, e questo è quello che a noi interessa, sbertulla l’atteggiamento ignorante e becero di queste riviste, sempre prone nei confronti dell’Artista (con la A maiuscola) e mai capaci di approfondire un tantino il discorso, evidenziandone limiti e cadute. Richiederebbe troppa competenza, cosa che al giorno d’oggi è assai fuori moda.

    http://www.malvestite.net/2009/11/10/carmen-consoli-elettra-le-profezie-dyvine-di-cl-i-cineforum-allora-del-te-da-franco-battiato-loroscopo-jang-luomo-scimmia-e-i-fisici-quantistici-giapponesi/#more-5195

    http://www.malvestite.net/2009/03/09/la-riunione-di-condominio-dei-troppo-insomma-le-povere-vittimelle-tutte-uguali-con-le-teste-intercambiabili-che-reclamano-giustamente-un-pubblico-piu-nutrito-di-bimbominkia-perche-se-lo-meritano-c/

    E’ in questo contesto musicale (e culturale) che si colloca il rifiuto di un tipo come Mingardi o di tantissimi altri onesti artigiani della musica, che magari non si danno arie da intellettuali e filosofi (della mutua), ma che possiedono talento a palate e non vengono considerati e stimati per puro snobismo.

  37. madameX

    Pascaliii intanto SORRISI gli ha dedicato una copertina…ti sembra poco?….. Gli altri che hanno fatto?……Sei insaziabileeeee. Ma non eri andata in india a fare le pizze?….. Mi avete fatto du cojoni con ste classifiche che non ce a faccio chiu… Al picioooooo ragazzi al pincioooooo

  38. madameX

    Scusa Mario ma i testi sono quelli dello Zecchino d’oro o quelli dello ZUCCHINO d’oro?….se ci sono quelli del secondo lo comproooo..bacio

  39. madameX

    Mario famme capiii ci sono i testi dello ZECCHINO d’ORO o dello ZUCCHINO D’ORO’…..sesono i testi del secondo lo comprooooooo.Un bacio

  40. francesca

    cara Pasqualina , prendiamolo come un vantaggio il fatto che un giornale stupido come Sorrisi e Canzoni non si interessi a Mina
    baci
    Francesca Wink

  41. osvaldoRM

    E chi se lo scorda il (mio) primo raduno!
    Avevo diciassette anni, i capelli lunghi, una giacca nera e una maglietta dei Cure…e soprattutto una certa ingenuità e sfacciataggine tanto da fermare Massimiliano, che se ne stava andando, per dirgli che mi sarebbe piaciuta un Mina canta Luigi Tenco… 8O

  42. Pasqualina

    che delusione davvero è stata comprare Sorrisi e canzoni stamane!..pensavo, nn solo di trovare Mina nella sua classifica, ma anche un bell’articolo su di lei, come si merita, dato che è nei primi posti delle classifiche italiane..e quindi nel cuore, sempre, di tutti gli Italiani..un buongiorno a tutti..ciao Piera Smile

  43. PieraPaso

    Ho trovato sfogliando il dizionario Milanese,
    un segnalibro bellissimo, gagedt argentato con l’immagine di MINA
    fatto dal nostro amico Renato Aggio, dietro leggo:

    Ciao!
    MASSIMILIANO PANI

    Al Capolinea 28/4/91

    Un raduno importante del MINA Fan Club
    con un’ospite “importamte” che mi ha lasciato il suo terzo autografo!
    Piera Grin

  44. kyrie

    Ti quoto in pieno, creso che la Houston sia ben capace di emozionare e molto, soprattutto dal vivo, lontano da quella perfezione stilistica e algiditá che a volte può trasparire dai suoi dischi. Ho visto delle esibizioni di Whitney che mi hanno lasciato davvero senza fiato. Però immagino che anche qui sia questione di gusti e di “sintonie”… per esempio a me Celine Dion nom mi arriva, non mi arriva e non mi arriva! Alla stessa maniera immagino che ci deve essere qualcuno a cui un “Gigi d’Alessio” comunica qualcosa, non lo condivido, ma lo comprendo (in effetti anche a me comunica qualcosa, ma è qualcosa che non posso dire in un blog rispettabile e pieno di signore come questo hahaha).
    Comunque Franco, condivido in pieno quello che dici su Mina… lei ha tutto!

    Luigi

  45. PieraPaso

    caro Francaccio
    condivido il tuo messaggio Lamp
    bàsinn dalla
    Pieraccia

  46. PieraPaso

    io ho il ricordo lucido di quando ha cantato questa canzone a CANZONISSSSIMA ’68
    con il microfono a giraffa in alto..che era distante da MINA parecchio.
    (VORREI vedere il Vasco e lo Zucchero cantare con il microfono a questa distanza)
    la “grande voce” di MINA sà cantare anche senza microfono :!:
    Piera :!:

  47. kyrie

    Ciao Simone,
    riconosco che quello che dici è in gran parte vero, ma mi permetto, per quello che mi riguarda personalmente, di dissentire.
    Come giá scrissi in un mio commento su Facile, Mingardi non mi esalta o almeno non mi esaltava fino a Facile. Prima di Bau non avevo ascoltato praticamenta quasi nulla di Mingardi quindi mi avvicinai al disco senza nessun tipo di pregiudizio e semplicemente… non mi piacque, o per meglio dire mi lasciò un po freddino. Di fatto Bau è il disco di mina che meno tempo è durato nel mio lettore e i pezzi che più ho ascoltato sono i “non-mingardi”.
    Poi è arrivato Facile e non nascondo che questa volta si che mi sono avvicinato ai pezzi di Mingardi con un leggero pregiudizio che all’inizio mi ha un po condizionato, ma sono bastati pochi ascolti a farmi rendere conto che quelle canzoni erano molto belle. Le trovo differenti da quelle di Bau, é come se Bau fosse un “mina canta mingardi” e Facile fosse un “mingardi scrive per mina” non so se ho reso l’idea, noto molto questa differenza.
    Tutto questo per dire che, nel mio caso, i giudizi che ho espresso su Mingardi sono sempre stati dettati in un caso e nell’altro dal mio gusto personale (condivisibile o no) non inficiato da pregiudizi. E voglio aggiungere per concludere, che trovo Facile un disco straordinario di una qualitá e uno spessore emozionale incredibile, un disco così a mio parere non si vedeva da molto tempo e ce n’era davvero un gran bisogno! E che ben vengano altri pezzi di Mingardi in futuro se sono come questi!!!!

    Ciao a tutti,
    Luigi (<– Hai visto Piera, ho messo il nome! Wink )

  48. PieraPaso

    caro DOTTORE Ale mio,
    per NOI fans
    è al primo posto
    bàsinn da
    Piera 8)

  49. MarioBeda

    Lo considero un testo apparentemente triste: non so perché, ma quando nei “momenti bui” ascolto questa canzone e altre simili ad essa, provo una gradevole sensazione di conforto…

    Anch’io mi unisco al coro: Paolo Limiti, torna!!!

Comments have been disabled.