Il Blog

box_mina_3Da-xword
Pubblicato: 5 anni ago

C’è Originale e Originale

di Franco Zanettirockol.it

Mina è forse, e meno male che c’è lei, l’unica artista a considerare ancora essenziale l’esistenza “fisica” dei suoi dischi. E infatti la GSU, in collaborazione con Artist First, annuncia la ristampa di undici dei suoi ultimi album, ultimamente andati esauriti o fuori catalogo, precedentemente distribuiti da Sony. Il 9 dicembre, inoltre, degli 11 Cd uscirà, soltanto per acquisti via web, una versione cofanetto, impreziosita da una grafica appositamente elaborata, che non verrà distribuita nei negozi ma si potrà acquistare su Amazon e sul sito Artist First.

Continua a leggere

29_1308237295
Pubblicato: 5 anni ago

minamazzini.com, oggi più di ieri

L’anniversario ci è imperdonabilmente sfuggito, ma quattro giorni fa il sito ufficiale mazziniano ha festeggiato il suo quattordicesimo compleanno. “Costato un anno di lavoro che ha coinvolto un nutrito staff di tecnici, redattori, archivisti, grafici e creativi sotto la direzione di Massimiliano Pani in tandem con la società milanese Planet di Alessio Gianni - scrivevamo nella nostra fanzine numero 55 redatta in quel periodo – il sito ufficiale di Mina è divenuto finalmente operativo il 13 novembre 2000.

Continua a leggere

10300972_814724008591041_6862156618339123945_n
Pubblicato: 5 anni ago

L’originale. Mina.

Da Veleno a “12” (American Song Book), passando per il sorprendente La Tua Bocca Lo Dirò e l’intensità e unicità di Dalla Terra, arriva la ristampa degli album di Mina degli ultimi quattordici anni, ultimamente esauriti o fuori catalogo. Le richieste e le segnalazioni dei fans circa le assenze sul mercato dei vari titoli, hanno consigliato alla GSU questa operazione. Continua a leggere

mina-interno-cd-3
Pubblicato: 5 anni ago

Luci al neon, grande svendita

Nonostante il crollo verticale del mercato fisico della musica, Mina rimane l’unica artista “storica” della canzone italiana ad avere ancora in catalogo praticamente tutta la sua monumentale produzione discografica dagli esordi fino ad oggi, tanto che in un recente sondaggio della catena LaFeltrinelli il suo nome campeggiava – accanto a quelli di Vasco Rossi, Ligabue e Ludwig Van Beethoven – nella rosa dei primi quattro big di ogni epoca e di ogni genere complessivamente più venduti in Italia. Certo, sono purtroppo lontani i tempi in cui papà Mazzini, magnifico timoniere della PDU degli anni d’oro, poteva permettersi di opporsi con fierezza alla svalutazione del back catalog della figlia mantenendone tutti gli album a prezzo pieno, salvo poi concedere alla EMI – sul finire degli anni Ottanta – la ripubblicazione in special price di una prima esigua manciata di titoli “minori”. In vista dell’ormai imminente Natale – che vedrà ancora Selfie come ultimo album mazziniano in carica insieme al rilancio del fortunatissimo Christmas Songbook di un anno fa – Mina si appresta ad invadere il mercato – a partire dall’11 novembre – con le ristampe iperscontate dei più recenti album ex-Sony (ora di competenza distributiva della Artist First) da Veleno in poi. I cd saranno disponibili dapprima singolarmente senza variazioni di nota nelle vesti grafiche e poi, dal 25 novembre, anche raccolti in una sfiziosa confezione-strenna – dal titolo Gli originali – con un’inedita illustrazione di Gianni Ronco rielaborata da Mauro Balletti. Dal canto suo, anche la Warner – da circa un anno depositaria del catalogo PDU/EMI – ripropone in queste settimane a prezzi stracciati nei principali circuiti i gloriosi titoli del periodo compreso tra Dedicato a mio padre (’67) e Lochness (’93). Ma sono attese nuove pubblicazioni – con qualche inedita sorpresa – anche sul fronte dell’ipersfruttato repertorio Ri-Fi

cuoreMina
Pubblicato: 5 anni ago

Metti una Tigre nel Natale: il Superpacco 2015!

Per Natale? Regalate Selfie, o la riedizione di Christmas Songbook, o una delle ristampe mazziniane di prossima uscita. Ma se desiderate fare un dono “minoso” assolutamente unico ed eccezionale, lo straordinario SUPERPACCO che vi proponiamo è davvero un’offerta da cogliere al volo. Eccone i dettagli:   Continua a leggere

cuore-2
Pubblicato: 5 anni ago

L’amore è un’altra cosa

Non so, non sono così feticista“, ha scritto Paolo Falcucci (uno dei quasi 23.000 “amici” che seguono la nostra fan page su Facebook) a proposito di un suo possibile abbonamento alla fanzine del Club. La risposta di Massimo Serzio, nostro “storico” abbonato tra i più fedeli, non si è fatta attendere…Continua a leggere

Celeste Gianni Max 3
Pubblicato: 5 anni ago

Domani è un altro Ferrio

“In The Secret of Christmas, Have Yourself a Merry Little Christmas, Silent Night e How Lovely Is Christmas – scriveva Antonio Bianchi nel suo articolo sulla Mina natalizia apparso nella fanzine 75 – c’è il tocco del Maestro Gianni Ferrio. Ma io non riesco a immaginarlo come un commiato. Gianni Ferrio appartiene al mio futuro”. Continua a leggere

1381833_10152793160107354_5638118435096148570_n
Pubblicato: 5 anni ago

Eppur si muove

Nell’ultimo numero di Vanity, rispondendo ad una mail inviata da Francesco F., alias Massimo Serzio, suo fan (e nostro iscritto) tra i più accaniti, Mina è tornata eccezionalmente a parlare dei suoi progetti in ballo per l’immediato futuro.Continua a leggere

id_19
Pubblicato: 5 anni ago

Mi ricordo, ci sono già stata

“Al Comunale di Gradisca, l’altra sera – si legge in un articolo datato 18 marzo 1966 di un non meglio precisato quotidiano friulano (Il Piccolo di Trieste?) – il centro italiano di solidarietà sociale ha dato l’annunciato gran gala con Mina, al quale ha partecipato foltissimo pubblico elegante pervenuto da ogni parte. Continua a leggere

06
Pubblicato: 5 anni ago

E’ triste, sai, l’inverno

“Stiamo lavorando nello stesso momento sia a brani nuovi che a pezzi già editi – ci ha svelato Max nell’intervista contenuta nel dossier-Selfie dell’ultima fanzine – ma non so veramente dire quando essi saranno pubblicati. Per ora completiamo il lavoro, poi il Grande Capo deciderà il da farsi…”. Continua a leggere

10647014_798256133530645_8843130330298943113_n-1
Pubblicato: 5 anni ago

La 77? Leggetela e commentatela!

Eccola, la splendida copertina definitiva della nuova fanzine 77 finalmente in spedizione dall’11 settembre. Sessantaquattro patinatissime pagine per la prima volta tutte stampate a quattro colori (pur senza rinunciare, ovviamente, a qualche meraviglioso scatto in bianco e nero…) e un ghiotto sommario equamente diviso tra passato (la grande monografia dedicata a Bruno Canfora) e presente (il superdossier sui retroscena di Selfie) con qualche assaggio della Mina di domani. Aspettiamo come sempre – qui e nella fan page su Facebook – le impressioni a caldo degli abbonati su questa nostra nuova fatica. E intanto cominciamo a metterci al lavoro per il numero 78 di cui vi anticiperemo quanto prima il succulento menù…Continua a leggere

2-1308090720
Pubblicato: 5 anni ago

Due notine d’argento

Vi anticipiamo lo stuzzicante incipit del dossier su Bruno Canfora che sarà, insieme allo speciale su Selfie, il pezzo forte della nuova fanzine…

di Antonio Bianchi

Una silhouette priva di microfono, in secondo piano. Ma capace, con un lieve gesto, di accendere la musica. Baffetti, occhiali spessi e un compassato abito scuro da serioso professore. Ma associato a colori gioiosi e a un caleidoscopio di confezioni sonore.

Continua a leggere

10626486_505704519563941_3240121840938206631_n
Pubblicato: 5 anni ago

Magnifica presenza

Il 22 agosto saranno esattamente dieci anni che Flavio Merkel non è più – fisicamente – tra noi. Ma del nostro amato socio fondatore ci restano – oltre a un ricordo umano indelebile – tanti splendidi scritti che per oltre due decenni hanno impreziosito le pagine della “sua” fanzine. Quello che vi riproponiamo qui di seguito – mirabilmente in bilico tra prosa e poesia – è il racconto di un’avventura straordinaria ed irripetibile da lui vissuta, al fianco di Marco Piancastelli, in un pomeriggio di febbraio del 1981…

Continua a leggere

197
Mina Canfora Studio uno 1965
Pubblicato: 5 anni ago

77. Anteprima sommario.

Bruno Canfora e Mina, musica in abito da sera

Tra questa orchestra e voi

di Antonio Bianchi

 

Ipse dixit… nelle interviste

Parola di Canfora

 

Valentina Amurri

Argomento di conversazione: papà

Intervista di Stefano Crippa

 

Speciale Vinilminamania

Canforarissimo

di Fernando Fratarcangeli

 

13 canzoni, unico Selfie

Storie di brani sciolti

di Loris Biazzetti

 

Il nuovo album raccontato dagli autori

Selfie di gruppo

di Massimiliano Pani, Federico Spagnoli, Ugo Bongianni, Axel Pani,

Mattia Gysi, Franco Serafini, Lele Cerri, Maurizio Morante,

Matteo Mancini, Gianni Leuci, Mauro Culotta,

Fabrizio Berlincioni, Claudio Sanfilippo, Mario Capuano

 

Don Backy

Se fossi Mina sarei Baby Gate

Intervista di Lucio Nocentini

 

La Tigre nel pallone

Tutto il calcio Minato per minuto

di Loris Biazzetti

 

Mondo Marcio… Nella bocca della Tigre

Naturale processo di contaMinazione

di Mauro Coruzzi

 

Come gocce

 

… e altre sorprese. In spedizione a fine agosto!

10574438_776517705704488_460186535225035780_n-1
Pubblicato: 5 anni ago

77, anteprima copertina!

Eccola, la foto scelta per la cover della nuova fanzine. Una Mina semplice, naturale, spontanea come un selfie. Non importa quando scattato…

10505385_783326558368524_1929931934441662393_n
Pubblicato: 5 anni ago

Love for sale

di Massimo Serzio

Amare sono le riflessioni che accompagnano l’uscita di un lavoro così curato e fresco, così incredibilmente ‘altro’ rispetto a tutto quello che tristemente lo circonda (in termini di contemporaneità), da lasciare davvero esterrefatti; riflessioni che sono cambiate nel corso degli anni, ma che contengono sempre lo stesso triste refrain: Mina non vende quanto meriterebbero la qualità e l’eccezionalità dei suoi lavori; Mina non è conosciuta per le sue ultime produzioni quanto per quelle datate ai suoi passaggi televisivi degli anni gloriosi; Mina non è seguita dal grande pubblico quanto noi che conosciamo profondamente le sue produzioni e la sua carriera e confrontiamo il suo valore artistico con quello di chi la circonda, vorremmo.

Continua a leggere

MINA-2
Pubblicato: 5 anni ago

Quando all’amore non dai

di Luigi Iacobellis

“Adesso poi … a parte pochi nomi, non si vende un disco nemmeno se ci infili dentro un biglietto da cento euro”. Parole scritte da Mina stessa qualche anno fa. Credo che il tutto dipenda dal nuovo modo diabolico di concepire il prodotto musicale. Il disco non viene più visto come un “bene culturale”, al pari di un libro o di un’opera d’arte ma un prodotto da consumare, divorare, ingoiare e digerire senza più alcun rito. Il caravanserraglio massmediatico ha imposto una fruizione non globale ma “al pezzo”, quasi “al chilo” come un qualsiasi genere alimentare.Con la differenza, però, che l’ascolto diventa qualcosa di dovuto gratuitamente, di percepibile e gustabile quasi come si fosse invitati ad un banchetto senza costi e senza prezzi.

Continua a leggere

Japanese Macaque Monkeys Suffer Hay Fever
Pubblicato: 5 anni ago

Io non capisco questo strano amore

Selfie non vende come era lecito aspettarsi da un disco così bello? Troppo facile dare tutta la colpa alle radio – nelle cui scalette impazzano a suon di passaggi prezzolati sempre i soliti trenta-quaranta artisti imposti dalle majors, spesso con brani di infima qualità – o puntare  il dito contro le carenze della distribuzione (da più parti ci è stata segnalata la difficile reperibilità dell’album negli autogrill o negli scaffali di molti megastore). Ovvio che questo e altri fattori – uniti allo strapotere di internet che ha dato il colpo di grazia all’industria discografica – abbiano il loro peso sulle sorti commerciali di Selfie.

Continua a leggere

Japanese Macaques Form Huddle To Keep Warm
Pubblicato: 5 anni ago

Settantasette Selfie

Ci eravamo ripromessi di dare alle stampe la nuova fanzine a metà luglio in modo da poterla spedire prima del grande esodo vacanziero agostano. Ma poi l’uscita di Selfie slittata di un paio di settimane rispetto alla data di fine maggio inizialmente prevista e il conseguente dilatarsi dei tempi di realizzazione del consueto dossier dedicato all’album ci hanno indotti a rinviare la pubblicazione della rivista agli ultimi giorni di agosto, quando cioè buona parte degli abbonati sarà rientrata a casa dalle ferie. Siamo ovviamente dispiaciuti per questo piccolo ritardo che ci consentirà però di sfornare con maggiore calma un numero ancora più ricco e curato del solito, nonché più dettagliatamente informato sulle novità – al momento ancora incertissime – della Mina autunnale. Nel frattempo, non smettete di tenere d’occhio il Minafanblog e la relativa fan page su Facebook dove entro la fine di luglio vi mostreremo in anteprima la copertina e il sommario del nostro patinatissimo, sorprendente, strepitoso 77!