Il Blog

Pubblicato: 13 anni ago

Notizie al volo

sudamerica_01Post aggiornato il 7 ottobre

Mentre sale alle stelle l’attesa dei fans per l’album di inediti la cui data di uscita è stata nuovamente anticipata a venerdì 30 ottobre (e che sarà preceduta, tra pochi giorni, dal lancio del primo estratto promozionale  che però, a differenza del passato, non sarà stampato su cd singolo essendone previsto l’invio alle radio esclusivamente per via digitale), non si ferma la grande corsa al vinile iniziata in queste settimane con la pubblicazione, da parte della Sony BMG, delle versioni a 33 giri (picture) di Bula Bula, Mina n° 0 e Canarino mannaro. Anche la Carosello Records, in collaborazione con l’etichetta Halidon, ha infatti pronta per l’autunno una bella infornata di padelloni mineschi: dopo Il cielo in una stanza e Tintarella di luna, in uscita in questi giorni, nel corso di questo mese vedranno la luce le ristampe di altri tre storici LP del periodo Italdisc – Due note, Moliendo café e Renato – cui faranno seguito, in novembre, Stessa spiaggia stesso mare e 20 successi di Mina. Novità anche sul fronte Barilla: a metà ottobre debutta sui teleschermi – con l’incantevole voce narrante della Tigre che ci parlerà da par suo di lasagne e di famiglia – lo spot conclusivo della trilogia sulla “gioia di stare insieme” iniziata a maggio con il binomio amici-bavette al pesto e proseguita in estate con una tenera storia di figli e farfalle al sugo. Ma le sorprese più ghiotte della rinata liaison tra Mina e la gloriosa Casa parmense sono in arrivo con le nuove campagne dei mesi che verranno: e c’è chi giura che ne sentiremo (e ne vedremo) delle belle…

Piccolo ennesimo rinvio per l’uscita americana di Sulla tua bocca lo dirò, che stando alle ultime indiscrezioni parrebbe fissata per il prossimo 12 ottobre, giorno del Columbus Day

Un’altra segnalazione riguarda una patinatissima rivista non distribuita nelle edicole ma – gratuitamente – in tutti gli aeroporti italiani: ci riferiamo al mensile InFly nel cui numero di ottobre troverete un mio articolo di ben 5 pagine sulla storia dei “primi” trent’anni del Mina Fan Club, il tutto illustrato con le più belle copertine delle nostre fanzine (la cui gallery completa “in movimento” è visibile da alcune settimane in slideshow sul nostro sempre più fantasmagorico Minafanblog)… Per finire, un’aggiunta dell’ultima ora sull’appuntamento di martedì 6 ottobre alle h. 18,30 alla Feltrinelli di Milano con Enrico Casarini, autore del volume Mina Battisti: all’incontro interverranno nientemeno che quattro dei “cinque amici da Milano” che suonarono nel mitico duetto di Teatro 10, ovvero Dall’Aglio, Luca, Lorenzi e Guarraia (mancherà solo Salvador, impegnato a Barcellona)…

P.S. C’è chi mi rimprovera l’uso un po’ troppo frequente e disinvolto, nei miei scritti, dell’appellativo Tigre, da tanti (e certamente anche dalla stessa Mina) giudicato ormai obsoleto e limitativo. L’appunto mi trova pienamente d’accordo. Ma l’alternativa, visto che nel blog e sulla fanzine si parla sempre e comunque di Lei, sarebbe quella di dover ripetere il nome di Mina tre o quattro volte ogni due righe. E allora ben vengano i sinonimi, per quanto stucchevoli e pedanti (“La Signora”, “Lady Mazzini”) o irrimedialmente démodé come quello – ferino – coniato nel Pleistocene per contrapporla alle varie Aquile e Pantere dello zoo musicale d’antàn.

(Nella sezione Pagine del blog, cliccando su Altro, potete leggere una approfondita replica di Camillo Faverzani, nostro socio storico nonché grande appassionato di lirica, all’articolo di Antonio Bianchi Sulla mia bocca apparso nell’ultima fanzine e a sua volta leggibile nel sito. Il dibattito è naturalmente aperto a chiunque tra voi volesse dire la sua sull’argomento…)

Comments
  1. loris (Author)

    Le nostre notizie al volo sono state or ora aggiornate altrettanto al volo con la precisazione delle date di uscita dell’album di inediti e di quello “americano”.

  2. Grandioso Massimo! Grazie!

  3. PieraPaso

    Si’ caro Vassalino,
    la DICHIARAZIONE D’AMORE
    è il piu’ bel siggillo che c’è tra due innamorati,
    sentirla cantata da MINA è la conferma che da garanzia.
    Buondi a te da
    Piera Grin

  4. Sergio

    Buongiorno

    Son felicissimo di far parte di questo grande, meraviglioso gruppo… E da gennaio diventerò MINOSO a tutti gli effetti!. Siete persone speciali, che mi avete accolto subito con affetto nella vostra grande famiglia che è il MinaFanClub. Grazie di cuore a tutti e grazie soprattutto a te Loris per aver fondato il MinaFanClub!, senza il quale NON avrei mai conosciuto delle persone cosi “vere”, tutti voi. SERGIO

  5. buongiorno a tutti.
    ho letto con insolito interesse le vostre discussioni di questi giorni. è chiaro per tutti che MINA non è una cantante qualsiasi, e a questo punto della sua carriera è veramente impensabile che LEI possa seguire strategie di mercato, o sondare il terreno chiedendo a noi cosa vorremmo che cantasse.
    Lei si esprime liberamente da SEMPRE.

    la straordinaria capacità di MINA di CREARE con la sua voce qualcosa che prima non c’era è, secondo me, una dote assolutamente soprannaturale che la pone in diretto contatto con l’ASSOLUTO.
    i grandi Artisti, in tutte le epoche storiche hanno fatto questo: porsi in contatto con una Verità Superiore, e spiegarla alla gente comune.

    la Verità che Lei ci racconta sta nel Senso delle Parole che sempre RI-SCRIVE; prendete una esecuzione dal vivo in una qualsiasi trasmissione, e paragonatela con la versione del disco. una cosa è lampante: LEI ogni volta che canta RI-SCRIVE il testo della canzone, spostando gli accenti, dando o togliendo spessore alle parole, accompagnando dolcemente la riga musicale o negandola con forza.

    le evoluzioni vocali di quelle cantanti che “dal vivo la canta[no] completamente diversa!” (prima fra tutte Giorgia) sono letterariamente insignificanti. la Verità non sta nel reinventarsi una melodia andando su e giù per una scala musicale, la Verità è scavare DENTRO quello che nella canzone c’è. se c’è.

    una volta realizzato questo (e io ho avuto la fortuna di capirlo -forse in modo inconscio- molto presto) la connessione è stabilita. e a quel punto è vero che non t’importa più niente, che non fa differenza se canti Battisti o Mingardi, Classica o Jazz, testi impegnati o banali… la Verità è in tuo possesso ormai, Lei te l’ha regalata. e questa è la sua forza.

    è indubbio che non tutta la sua produzione riempie esattamente questo concetto di Verità Assoluta (in cui io credo fermamente come nella Bellezza) ma le eccezioni sono davvero rarissime.

    le persone che non apprezzano gli ultimi lavori, che li trovano pesanti o indigesti (e ne ho sentite di lamentele!), non hanno afferrato questa Verità di fondo.
    loro sono al primo stadio: ascoltano una canzone, se gli comunica qualcosa, se rientra nel loro ‘sentire’ musicale (che si nutre fondamentalmente della loro cultura musicale -che, come diceva Beppe Lei ci ha aiutatoa formare) se il testo gli appartiene o la melodia li seduce, bene.
    altrimenti resta una realtà al di fuori di loro stessi, e per questo impossibile da decifrare.

    poi sarà che quasi tutte le uscite discografiche di MINA sono arrivate nella mia vita al momento giusto… può darsi.
    quando è usicto Dalla Terra io ero con i frati francescani, quando è uscito Napoli Secondo Estratto ero ‘emigrante'; L’ALLIEVA l’ho atteso per anni, dopo aver consumato i dischi di Ella Fitzgerald, Billie Holiday e Sarah Vaughan… e potrei continuare…
    fatto sta che riesco ad apprezzare la Discografia di MINA della sua quasi totale interezza.

    ci sono delle cose che amo meno, ma sono fondamentalmente i duetti. tolto qualche raro esempio (SEI META’, UN ANO DE AMOR, e pochi altri) il duetto mi annoia. semplicemente per il fatto che mi infastidisce la presenza di altre voci insieme alla Sua, proprio perchè, per il discorso fatto prima sul Senso delle Parole, nessuno può affiancarla.
    nessuno poù sostenere un confronto con Lei.

    è per questo che MINA è MINA, quand’ero più giovane anch’io facevo progetti sulle cover che avrei voluto da Lei… ma mi sono areso prestissimo. la sua Arte è SPIAZZANTE. (mai fa quello che ti aspetteresti).
    spiazzante ma allo stesso tempo RASSICURANTE.

    e in questo ossimoro sta la forza di un’Artista indimenticabile anche da parte di quelli che non la seguono passo a passo cme noi. un’Artista. non una cantante.

    grazie per l’attenzione.
    e scusate la lungaggine.

  6. francesca

    il canto di Mina in questa canzone è di una dolcezza impressionante, credo che nessuna avrebbe potuto fare altrettanto.
    Ho un debole per questa stagione, per i colori e gli odori dell’autunno…anche per la ripresa frenetica delle attività scolastiche.Adoro questa stagione in tutto e per tutto e da sempre aspetto il regalo piu’ belloBig SmileDio che voglia di risentirla!!! Rolls Eyes Rolls Eyes Rolls Eyes

  7. Vassallo paleologo giuseppe

    L’amore….che gran bella cosa l’amore…com’è bello trovarti davanti al tuo amore e recitare la tua DICHIARAZIONE D’AMORE Oops! :

    Io ho in mente te,
    io ho in mente te,
    quando nasce il sole,
    io ho in mente te,
    io ho in mente te,
    la sera quando muore,
    io amo te,
    io amo te,
    per forza e per amore,
    voglio bene a te,
    anche quando tu,
    mi fai morire il cuore,
    ecco cosa c’è,
    appartieni a me,
    ecco cosa c’è.
    Hai ragione tu,
    il mio amore,
    è niente di importante,
    tu lo sai che io,
    sola senza te,
    mi sento proprio niente,
    io capisco sai,
    io capisco ma,
    non puoi guidare il vento,
    sempre lì da te,
    sempre lì da te,
    mi porta il sentimento,
    ecco cosa c’è,
    io amo te,
    ecco cosa c’è.

    Buondì Razz

  8. Ciao Gil: Grazie per la tua riposta come al solito sempre pronta e ben disposto a scrivere i tuoi messagi così impegnativi ed saggi.Sempre dico che vorrei avere la tua capacità di sprimere le idee così bene come fai tu.Voglio anche ringraziare il tuo “omaggio” a Mercedes ,con le canzoni che hai postato alla fine del messagio. Grazie.

  9. Almeno se sapesse come parlare sarebbe stato un pò più divertente, ma il suo modo pessimo di recitare è fastidioso, vergognoso e inascoltabile…

  10. Salvo di Siracusa

    Sono d’accordo con Cristian Lucano sulle scelte di Mina dei propri partners per sfondare nei mercati discografici del sudamerica……no per la grande Mercedes Sosa e invece si…per Javier Zanetti!!! Ricordo soltanto che l’interpretazione che Mina ha ha fatto per questa versione in spagnolo di ”Parole Parole” è più ironica di quella incisa con Alberto Lupo (1972…perfetta!)… Zanetti con la sua fresca voce giovanile, sembra più che l’amore di una vita il giovane avventuriero incontrato per una notte dalla ricca senora europea in un locale fumoso di tango in Buenos Aires!

    Per Lanfranco invece ricordo che a Madrid c’è un negozio di usato e nuovo che sicuramente ha cose di mina ”disco killer” sulla salita pedonale che unisce Puerta del Sol e Gran Via. Un’altra opzione ”Discos la Mitralleta”

  11. Voglio ringraziare le parole di tutti.Ho letto tutti i comenti con molto interese appena sono tornato dal lavoro .
    Con cose che mi piacciono e cose che non mi piacciono tanto, scelte che condivido o no,so che l’unico vero amore che ho avuto in questi 25 anni che la conosco(avevo 14 anni allora ) è stata sempre LEI.Queste piccole crisi mi vengono di tanto in tanto,ma alla fine resta come sempre la più grande e quella che amo sopra tutte le altre che conosco faccia quello che faccia.So che devo accetare le sue scelte perche chi ama non condiziona, ma un pocchino di amarezza sempre mi resta.So che non è facile accontentare tutti . Ma… forse un cd di pezzi americani swing e jazz mi farebbero dimenticare ….

  12. Non so se c’entra molto col discorso delle scelte di Mina, ma leggendo gli interventi di oggi, partendo da quello di Cristian, non posso fare a meno di pensare quanto quelle scelte, così spesso bistrattate dai cosiddetti critici, per me siano state fonte di un ascolto variegato di musica. Ho 33 anni e il mio primo album di Mina l’ho ascoltato quando ne avevo 12: cosa può capire un ragazzino di Ridi Pagliaccio o di I left my heart in San Francisco? probabilmente poco o nulla ma la grande ricchezza musicale che mi ha dato Mina è impareggiabile. Ho cominciato, grazie a Lei e all’ascolto dei suoi dischi, ad andarmi a cercare le versioni originali delle cover che cantava: a 15 anni mi sono ritrovato in un negozio di dischi(all’epoca la musica su web nemmeno si sapeva cos’era…)a chiedere a un basito commesso chi cantava The man I love. Mina mi ha regalato la curiosità musicale, il piacere della ricerca, mi ha fatto innamorare dei tristi colori della voce di Billie Holiday, di quella cristallina chiarezza che è Sarah Vaughan, mi ha fatto conoscere canzoni e artisti che forse da adolescente non avrei mai avvicinato, ma che adesso sono una parte di me e di quella che, nella mia ignoranza musicale, posso definire una ricchezza. Che Mina non è come gli altri credo di essermene accorto da tempo: LEI è diversa dagli altri, e questa differenza è il vero motivo del mio essere fan. Non mi piace cercare di capire o giudicare le scelte: sono le SUE scelte, ed io posso apprezzare o comprendere anche solo una minima parte quello che fa. E metto in conto anche la possibilità che io non posso capire. Ma Lei mi ha regalato quel tantino di cultura musicale che ho e di questo non posso che esserle infinitamente grato.

  13. SALVO DA SIRACUSA

    BUONANOTTE PIERA! BUONANOTTE BUONANOTTE
    NIGHT AND DAY
    NIGHT IN TUNISIA
    STRANGERS IN THE NIGHT
    SABATO NOTTE
    BUNANOTTE AL MARE (Alvaro piuttosto corsaro)
    sotiris2@hotmail.it

    salvo da siracusa

  14. Franco Ghetti

    gianluigi e’ un po’ presto………………………. ma tu conta conta. ciaoooooooooooooooooooooooooo

  15. PINA

    Cara Piera,
    grazie e ciao.
    Apri la casella. C’è già posta mia per te.

  16. PieraPaso

    cara Pina,
    SCRIVIMI in posta grazie, perchè non ho piu’ la Rubrica
    Piera Grin

  17. PieraPaso

    Cari Amici,
    arrivo ora dalla libreria Feltrinelli, dove c’era la presentazione del libro di Enrico Casarini..INSIEME MINA BATTISTI
    c’èrano i cinque-opas quattro amici della formula tre che hanno suonato quella sera del duetto a Teatro 10.
    Sentire l’EMOZIONE che hanno provato quando MINA ha attacato la prima nota della canzone INSIEME è stata talmente forte che per un ATTIMO non riuscivano a suonare..hanno detto che MINA era bellisssima e BRAVISSSSSSIMA non sbagliava una nota MAI.
    Io Vi faccio il RACCONTO dovevate vedere come erano ANCORA emozionati a raccontare quel duetto che rimane nella Storia dello Spettacolo.
    Piera

    un saluto particolare a Loris da Casarini
    e Zanetti.

  18. Non vedo l’ora di ascoltare la splendida voce di Mina in nuovi brani. Le novità non mancano mai con la nostra tigre.

    Inizio il countdown!!!

    ciao a tutti!

  19. Sergio

    Ciao Dario,

    Mi trovi perfettamente daccordo, anche se non ci trovo niente di male nell’affermare che un album a me piaccia oppune no!. Anche se è la nostra amata, può darsi che un album non sia proprio il massimo ed è giusto dirlo!. L’importante è il modo con cui lo si dice secondo me!

  20. Gil

    Beh, su questo hai ragione perché un minimo di rimpianto effettivamente c’è… e penso che non sono l’unico, considerato anche l’immenso potenziale di Mina e tenendo conto, peraltro, della qualità dei cantanti nostrani che raccolgono consensi popolari oltreoceano. Però, alla fine, ho sempre detto che il vero fan del proprio idolo accetta tutto e, pertanto, non sarò certo io a sottrarmi a questa regola. Se ho citato quelle varie collaborazioni mancate è stato solo per dimostrare a Cristian che sicuramente da parte di Mina non c’era niente di personale verso la grande Mercedes Sosa la quale, comunque, è apprezzata da noi tutti e sicuramente anche dalla stessa Mina.

  21. Dario

    Da un po’ volevo intervenire in questo blog per dire la mia (non che sia importante, ovviamente)… Quanto avete detto è condivisibile, io da parecchio non mi domando più perché Mina abbia fatto o meno determinate scelte … anche se alcune non le condivido, è stato più volte affermato che il punto debole della nostra è proprio il repertorio, non sempre all’altezza delle sue potenzialità … ma vivaddio!! ha scelto semplicemente di cantare ciò che le piace e con chi le piace, rischiando a volte l’incomprensione … la chiamano Pavarotti, Minnelli e Marcella o la Pausini .. ottiene attestati di stima da cantanti prestigiosi e lei duetta con Zanetti , Beppe Grillo e Massimo Lopez … ma non è forse anche per questo che la amiamo? e poi a dirla tutta non amo molto i duetti e se proprio si devono fare che almeno uno si diverta … poi la Mina che vorrei rimane in fondo al mio cuore continuo ad amarla ma se qualche disco non mi entusiasma (vedi Bau) non mi sembra offensivo segnalarlo … proprio perché penso che sia sempre la N° Uno!

  22. franci85

    Non sai quanto ti invidio Piera!!!!
    Beata te…

    Ciaoooo
    Francesco

  23. PINA

    Caro Gil,
    io non non credo di aver perso il senso del tuo discorso, tant’è che ho nominato anche te nel tratto in cui ho scritto che dovevamo accettare e rispettare.
    Solo m’è sembrato di cogliere un po’ di quel minimo di velatura di rimpianto, come ho detto è un po’ per noi tutti noi.

  24. Gil

    Pina cara,
    forse la lungaggine dei miei commenti distrae un po’ troppo facendo perdere il senso, a chi mi legge, di ciò che volevo dire… come già è successo con Piera che aveva pensato che l’espressione “le grandi interpreti blues e jazz mi annoiano” era proferita da me e non si era resa conto che semplicemente riportavo una cosa detta da altri/e e che criticavo.
    Io non mi sono affatto associato all’amarezza di Cristian ma, al contrario, gli ho fornito tanti validi motivi per accettare le cose così come stanno senza indagare troppo su una logica che non è alla portata di tutti perché sono il primo (anche se qualche volta nutro qualche riserva) ad accettare Mina nel suo modo di fare e nelle scelte del repertorio perché alla fine mi rendo conto che comunque ha ragione Lei!

  25. PINA

    Sugli scritti di Cristian, Franco, Gil, Emilio, Domenico, vorrei dire, secondo me, una cosa molto importante.
    Comunque sia, alla base di questi stati d’animo, che un po’ tutti noi fans abbiamo provato, c’è il grande amore che nutriamo per lei e che lei si è meritato, come artista e come persona.
    L’amarezza di Cristian e Gil per tutto ciò che lei non ha fatto, è comprensibile. In qualsiasi manifestazione d’amore si può essere possessivi e, spesso, si pretende.
    Lei avrebbe potuto fare tanto e, più di una volta, ha detto “no”. La più piccola e modesta cosa, di quello che non è stato fatto, ci avrebbe reso felici.
    Ciò che più ci ha addolorato dei suoi tanti “no” è stato l’addio alle scene.
    Ma è anche vero, come dicono Mario, Gil. Emilio, Domenico che, se amiamo, dobbiamo rispettare ed accettare.
    Nel nostro vissuto, alle persone che accompagnano e colmano la nostra esistenza, non possiamo chiedere che facciano ciò che noi vorremmo che facessero.
    Mi torna in mente una frase che Mina ha scritto in occasione dei 90 anni di Nilla Pizzi: “Ne ho fatte tante di pazzie, ne sto facendo ed ancora ne farò”.
    E noi siamo qui, comunque, ad aspettarle, con l’amore che lei ci ha saputo suscitare.

  26. PieraPaso

    Caro Mario r
    porta a Bruno Sabbioni, gli auguri di Buon Onomastico da parte mia!
    Digli che il ricordo della sua pensione a Rivabella..dove c’è stato il primo raduno del MINA FAN CLUB
    rimane nei ricordi piu’ belli, perchè è stato il “raduno” piu’ bello.
    Piera Grin

  27. Domenico/Napoli

    Caro Cristian, tu stai a soffrire da qualche anno, sapessi noi vecchiacci da quanti anni! Come ti capisco! Però questo è il mondo di Mina! Come dice il “Francaccio” è inutile cercare di trovare spiegazioni o chissà che, almeno abbiamo la grande fortuna che conserva ancora quella spendida voce e ci può regalare ancora tante nuove emozioni; a volte sai che mi dico? Ma il mistero della Santissima Trinità come fai a spiegartelo,(è eccessivo il paragone?) se ami Mina la ami e basta; lo so’ è un continuo soffrire, quante volte ce lo siamo detti, ma poi quando arriva il nuovo lavoro! E’ vai!! il cuore a mille, si piange tanta è l’emozione; assopori il gusto dell’estasi! E’ tutto passa! poi ricomincia il calvario.

  28. emilio bocchi

    Mi hanno fatto pensare le parole un pò amare di Cristian ,e devo dire che in parte posso capire e condividere anch’io le sue sensazioni ma come giustamente dice Gil ,Mina ha detto molti nò ad illustri personaggi nel corso della sua carriera e non ci è dato sapere il perchè di questi suoi rifiuti,sono sue decisioni che possono non trovarci d’accotdo ma che devono essere rispettate proprio perchè sono sue decisioni.Non sono d’accordo sulla presunta freddezza del Mina in studio,Mina non si è mai ruffianata il suo pubblico con ammicamenti plateali ,la signora però ci ha sempre dato la cosa più importante che poi è quella che ci ha fatto innamorare ed è la sua voce..e rivederla nelle immagini di Mina in studio sorridente e scherzosa con i suoi musicisti è stato un grande regalo un farci partecipe della sua vita nel lavoro vederla sorridere e scherzare è stato per me una forte emozione che mi ha riportato indietro nel tempo quando il suo viso lo si poteva vedere li sullo schermo quando il suo sorriso bucava quello schermo ed entrava nelle nostre case.
    E’ vero Gil che se dovesse accontentare tutti non basterebbe un album al mese,cosi accontentiamoci (si fa per dire) di quello che ci offre ,delle sue scelte..
    E’ giusto anche quello che dice Franco molte volte amiamo una persona non per quello cheè ma per quello che vorremmo che fosse…E Mina non può essere quella che ogni fan vuole…
    Amiamola per quello che è un’artista immensa ,una personalità fortissima,una voce prodigioisa…
    Cos’altro chiedere…cos’altro pretendere…
    Anch’io ho sperato d’incontrarla a Brescia in questi anni e non è mai successo e forse è stato meglio cosi ,meglio che rimanga la voce e solo la voce che mi emoziona di più al mondo.

  29. MarioBeda

    Meno male… Ho recuperato in extremis questa piccola e simpatica intervista, uscita la settimana scorsa:
    http://thumbsnap.com/vf/2Z5QktbK.jpg

  30. mario r.

    Buon Pomeriggio con M I N A

    da
    Franco Ghetti,
    Bruno Sabbioni,
    Francesca,
    Giacomino e
    mario r.
    http://thumbsnap.com/v/i3Yk3jzh.jpg

  31. Gil

    Caro Cristian,
    invece sei in un momento di perfetta lucidità e fai bene a sfogare la tua amarezza che io (e penso anche qualcun altro) condivido pienamente. Però non condanno Mina e né tantomeno ho la presunzione di volerla giustificare perché comunque dietro ad ogni sua scelta c’è qualche motivo che va al di là della nostra umana comprensione.
    Non devi prenderla così se Mina non ha avuto nessuna forma di collaborazione con la grande “Mercedes Sosa” visto che a troppi personaggi ha detto “NO”. Sinatra l’ha rincorsa fino agli anni ’80 e quella sua esibizione in Italia poteva essere proprio con Mina. Infatti la stessa RAI nel Tg1 di prima serata comunicò che Mina aveva rifiutato l’offerta di tre miliardi per una sola serata con Sinatra.
    Quando cantò “Dottore” in coppia con Grillo nello stesso periodo rifiutò una canzone con Elton John e non furono in pochi a pensare che se aveva accettato di cantare con Grillo una canzone come “Dottore”, ma come c…avolo doveva essere questa canzone con Elton per rifiutarla?
    Liza Minnelli ancora insiste nel dire che il suo sogno è di fare una canzone in coppia con Mina nonostante ancora non ha avuto il piacere di conoscerla personalmente.
    All’affermazione di Fiorello che Mina non si allontana dal suo eremo di Lugano perché ha paura dell’aereo, Celin Dion ha risposto: “Mina non ha bisogno di spostarsi perché è la gente che va da Lei!” e la stessa Celin ha aggiunto: “E posso dire che anche se non ha voluto, o non ha potuto viaggiare, è riuscita a toccarci e noi siamo riusciti a cogliere la sua anima oltre che la sua voce!”
    Con questo voglio dirti che troppe sono le collaborazioni che Mina poteva (e può tuttora) avere con i più grandi artisti del mondo e anche in questo è stata una sua scelta se non ci sono state e, pertanto, qualsiasi forma di mancato contatto tra la Tigre e la signora Sosa non deve amareggiarti più di tanto.
    Intanto è proprio grazie a Mina se io conosco Mercedes Sosa perché se non fosse comparso sulle pagine dei giornali di qualche anno fa che la grande Mercedes, dalla lontana Argentina, amava Mina incondizionatamente, che la omaggiava nei suoi concerti con canzoni Sue e che desiderava una collaborazione con la nostra Tigre, io mai avrei saputo della sua esistenza e che a lei si era ispirata anche la grande Gabriella Ferri durante la sua permanenza in Argentina. Alla stessa maniera quando ho letto da qualche parte che Mina era considerata la Yma Sumac italiana, mi son dato da fare per sapere qualcosa in più della Sumac.
    Sono due mondi musicali diametralmente opposti visto che, suo malgrado, la Sosa era indirizzata maggiormente verso un repertorio che esprimeva quasi esclusivamente l’anima della sua Argentina e la sua canzone era più influenzata da un impegno politico. Ma penso che nemmeno questi siano i motivi visto che Mina ha la voce più duttile di qualsiasi altra e che la sua anima è aperta a tutti i tipi di tematiche e repertori. Però ti ripeto che non me la sento di indagare o esprimermi in merito e come te, pur avendo le mie riserve, l’accetto così com’è.
    La considerazione che faccio io è che Mina tuttora potrebbe allargare i suoi confini popolari visto che le maggiori star mondiali l’amano e vorrebbero duettare con Lei che dimostra, con i suoi rifiuti, di continuare nelle sue scelte coraggiose (e aggiungerei anche azzardate). Mina è l’unico caso nel mondo di un artista che si è rifiutato pubblicamente proprio quando era all’apice del successo. Alcuni (almeno quelli più intelligenti) hanno mollato quando hanno visto che la loro stella ormai stava tramontando, “altri” ancora hanno insistito fino al viale del tramonto cadendo in depressione e dando in escandescenze con gesti inconsulti.
    Non dire che in “Studio 2001” sia stata un po’ fredda con i suoi fans. Intanto mostrarsi quando ormai nessuno più se lo aspettava è stato un grande regalo ed è stata una grande soddisfazione per noi tutti vedere che è in perfetta forma fisica e nel massimo della sua espressione vocale. Il venerdì sera nel salotto di Vespa che anticipava la messa in onda in Internet del filmato in studio, alla prima apparizione di Mina Pippo Baudo, quasi sotto shock per quello che aveva visto e sentito si lasciò andare all’espressione: “Mio Dio quanto è bella Mina!” e quando Vespa gli chiese cosa aveva detto, lui lo ribadì. Fulminea la dichiarazione di Vespa: “Questa secondo me ha fatto un patto col diavolo, visto che non è più una ragazzina!”
    Mina ha dimostrato che oltre ad essere la più brava è ancora la più bella. In effetti prova ad immaginare la più avvenente delle cantanti (nostrane e non) che si presenta in pubblico con occhiali, capelli tirati e raccolti in una treccia, tutta infagotta di nero e con un grosso foulard al collo e dimmi quale potrebbe essere il risultato finale… Anche nel mostrarsi ha rotto con gli schemi e la tradizione e ha dato esclusivamente prova della sua arte e a me è bastato vederla così. Anche il salutino, lontano e distratto, era ben calibrato perché fare di più voleva dire degenerare nel lezioso e forse anche nel patetico. Il fatto che Lei continua “solo” a cantare già è il più grande dei regali che potesse fare ai suoi fans.
    Anche io, come te, non condivido certe sue scelte musicali… Però, se davvero Mina volesse accontentare i gusti e le aspettative di tutti vorrebbe dire che poi non basterebbe un disco al mese perché ognuno la vede dal suo punto di vista e allora fa bene a continuare così. Meglio incassare qualche critica (se proprio così la vogliamo chiamare) ma almeno rimane coerente con se stessa e continua imperterrita nel suo discorso musicale che, ora più che mai, si orienta più sulla qualità e non si mimetizza per andare dietro alle continue novità e alle mode che incalzano affannosamente.

    http://www.youtube.com/watch?v=lhGgiyPqlRk

    http://www.youtube.com/watch?v=rMuTXcf3-6A&feature=related

    http://www.youtube.com/watch?v=TxzPPQvHIZo&feature=PlayList&p=B5A9761048DC91A7&playnext=1&playnext_from=PL&index=48

    http://www.youtube.com/watch?v=3EcNX0NlK-c&feature=related

  32. PieraPaso

    Cari Amici,
    stasera alle 18,30
    sono alla Feltrinelli..di C.so B.Ayres a Milano
    a farmi autografare il libro:
    INSIEME MINA BATTISTI
    1972: il duetto a Teatro 10 e la fine del sogno italiano.
    Piera

    stasera al ritorno Vi faro’ il RACCONTO Alien

  33. Sergio

    Siamo in due Piera a non poterlo fare, ma ci difendiamo bene! Abbiamo quasi tutto lo stesso, specialmente te! quindi non disperare!. Poi ora c’è Internet che ci aiutà a trovare i pezzi rari, lo sai io recentemente quali “chicche” ho trovato in Internet!. CIAO TI MANDO UN BASIN TUTTO TOSCANO ed una pacca sulle spalle ed un abbraccio tutto MINOSO a tutti gli altri!.

  34. PieraPaso

    caro Vasaaalino,
    riportele i miesci saluti,a madamex
    dille che la vedo in “truscia” (parola milese9
    che Lei capirà..dille che per me non devettere la sedia,
    perchè io c’è l’ho DI GIA’..ha! ha!
    Pierina
    biricchina
    che ha sempre
    voglia di scherzare
    Grin

  35. Ehm, se lo chiamo SFOGO, va bene?

  36. Naaaaaaaaaaaaaassuno, vi giuro naaaaaaaassuno, nemmeno il destino mi può aiutare perché la ricerca dei tre nuovi vinili non finiràààààààààààààà. E mi chiedo seee, questa ricereca ha ille desetino di una ricerca eterena, oppuure io sto vivenedo il fumo nero di una ricerca che mi sta …rincoglionenedo! Pensare che un giorno, vivevo l’inferno, amaro, feroce ma ero felice. Io restavo qui senza vinili e fu così che nacque dentro me, la follia! NON HO PAURA… NON HO PAURA… Li trovo li trovo, vedrai se li scovo, dev’esserci un modo per giungere lì…

  37. franci85

    Sono d’accordo con te kyrie Smile

    ciaooo

  38. PieraPaso

    Caro Franco,
    anche io faccio fatica a leggere i messaggi molto lunghi, ho problemi di vista,
    condivido il tuo pensiero
    Piera

  39. PieraPaso

    CAPISCO ti sono vicina
    Piera

  40. Buongiorno a tutti, amici! Smile

  41. Vassallo paleologo giuseppe

    Messaggio di madame x a tutti voi:

    “MFC non riesco ad entrare ma ci sono sempre anche se sono incasinatissima per la mostra vi mando i saluti a tutti..perchè sto lavorando…per VOI”

  42. Lanfranco

    No, purtroppo non sono riuscito ad arrivare a Barcellona ma hai ragione: un paio di anni fa mi fermai lì per qualche giorno e vidi quanto ancora amano il vinile, quanti negozi di CD sono comunque aperti e come ancora si acquisti musica, in quella città…

    Se non sbaglio, proprio a Barcellona c’è una mostra/mercato annuale del disco usato, forse una delle più importanti in Europa.

  43. Franco Ghetti

    ciao cristian , di solito non leggo le cose molte lunghe ma mi sono fermato perche’ ho sentito un ” vero dolore ” in quello che hai scritto.
    io naturalmente sono l’ultima ruota del carro e quindi non aspettarti grandi cose da me , pero’ volevo dirti che MINA e’ fuori da ogni schema. totalmente fuori e spero che tu capisca la difficolta’ di MINA per ottenere questa cosa. tutti siamo un po’ incasellati in qualcosa. LEI no.
    quindi tu capisci che ha un suo carattere e una sua filosofia di vita e fa le cose come le sente ( e paga sempre personalmente quando qualcosa non va ) .
    quindi tu quando pensi a MINA non pensare a LEI come a gli altri. gli altri fanno le loro scelte. LEI le sue. e noi dobbiamo amarla per come LEI e’.
    vedi lo sbaglio che facciamo tutti , anche nei rapporti e in amore e’ che noi amiamo le persone non per quello che sono ma per quello che noi vorremmo che fossero.
    MINA e’ da amare per come e’………………………………….
    MINA ha detto tanti no…………..tanti no……………..tanti no…………… che noi non avremmo voluto.
    ma la vita e’ sua ed e’ giusto che scelga LEI.
    io amo MINA per come e’……………………….. per quello che mi da ( e non e’ poco ) ………………….questa e’ la ricetta per stare bene.
    ciao cristian……………… e spero che arrivi un momento d’oro per te. ciaoooooooooooooooo
    a MINA il mio incondizionato grazie. franco.

  44. kyrie

    Non sei passato per Barcellona? Qui qualcosa si trova sempre, Todavia in quantità… ma anche Sulla tua bocca… e la raccolta che tu cercavi….

  45. kyrie

    Si… non me lo perdonerò mai, ero lì e non mi accorsi del concerto fino al giorno successivo!
    Comunque, anch’io penso che il duetto con Mercedes sarebbe stato un’occasione da non perdere e invece…

    DEP Negra!

  46. Vassallo paleologo giuseppe

    Buongiorno…questa mattina con una Sicilia ancora distrutta per i suoi morti e nella speranza che i nostri governatori capiscano che non esistono morti di serie A e B…che i morti sono morti sia che siano del nord,sud,centro o isole….voglio ascoltare LA SERA CHE PARTI’ MIO PADRE:

    La sera che partì mio padre
    noi s’era alla finestra a guardare,
    guardare per vederlo andare,
    andare neanche tanto lontano,
    muovere neanche la mano.
    La sera che partì mio padre
    non c’erano canzoni da ascoltare
    perché la radio continuò a parlare
    e miuo padre andava
    per non tornare più.
    La sera che partì soldato
    gli dissero di non sparare
    che era solo roba da leva militare
    bastava dire soltanto “Altolà”.
    La sera che arrivò sua madre
    che lo vide bianco senza più respirare
    aveva in mano il telegramma
    medaglia d’oro per l’Altolà.
    La sera che me ne andrò anch’io
    io spero solo, solo che sia Natale
    perché a Natale stanno tutti in casa
    a mangiare, a bere, ascoltarsi parlare.
    La sera che me ne andrò anch’io
    diranno che dovevo andare
    diranno che non vado a star male
    ma io so già che là non si sta così

  47. In questi giorni si parla tantíssimo di Mercedes e non sono pochi quelli che mi hanno chiesto perche Mina non ha mai risposto alla voglia di Mercedes di duettare con Lei.È difficile dire a quelli che non amano Mina la ragione, perche non credo nemmeno io di avere la risposta. Come si dice di no a una cantante come Mercedes che non solo è brava e conosciuta in tutto il mondo e che poteva aprire le porte di un mercato in latinoamerica ( come non ha fatto “Todavia “) e come si può accetare di duettare con Javier Zannetti. Sembra uno scherzo. Lo so se uno ama Mina deve dire tutto di sì e accetare tutto quello che Lei fa e vuole se no, non è amore vero . Ma a volte qualcosa dentro di me , con tutto l’amore che sento per Lei, si rivela e fa queste domande .Anche se ascolto tutto e ho tutto quello che Lei ha inciso ,sono uno che quando qualcosa non piace ,lo dice anche se in qualche occasione mi ha costato qualche critica. Ma non dico tutto di sì perche sì e più vecchio divento , più mi costa accetare quello che non mi piace ,e peggio… rimanere zitto. Non è facile amare una cantante “ invisibile” e noi da veri amanti, lo facciamo, siamo troppo innamorati di Lei e dalla sua Voce e abbiamo imparato ad amarla così lontana ed inarrivabile .Chiedevo a Loris l’altra volta se il sondaggio per il prossimo disco era stato chiesto dalla GSU o da Max Pani per accontentare i fans, ma Loris mi ha detto che non era così , che era soltanto per curiosità e mi son deluso un pò; avevo pensato per un attimo che erano interessati alla nostra opinione… Ma a volte come la tentazione del diavolo con tutto il dolore del mondo mi viene in mente la idea che Mina è troppo lontana de i suoi fans( vedendo il rapporto di fans e altri artisti ) Va benissimo il allontanarse della TV, dei giornalisti, il non fare interviste, ecc ecc. Ma a volte penso che ad esempio un piccolo trafiletto “ad honorem” nella fanzine del suo fans club,qualche parola per noi, i suoi amatori quelli che leggono la fanzine,quelli che comprano tutti i suoi dischi e tutti i suoi prodotti , lo potrebbe scrivere.Ricordo ai tempi di MINA IN STUDIO, la mia gioia per rivederla , ma alla fina il sapore di un pò di delusione . Un pò di delusione perche non ci ha guardato mai a noi che siamo aldi la del teleschermo , ad ecezione di due momenti: quando accende la cigaretta (con uno sguardo come annoiato ) e quando saluta al finale: un saluto lontano , distante e in fretta.
    Non mi spiego neanche il mistero intorno alle nuove uscite discografiche, forse ci sono ragioni che non conosco , ma non capisco perche si deve sapere tutto un giorno prima della uscita del disco.Tutto silenzio, tutto mistero….
    Va bene il mito di “personaggio misterioso” ma questo rapporto, mi sembra, è diventato troppo freddo. C’è una gran parte di fans, che la pensano come me . Questo non vuol dire che l’amo meno degli altri , credo che nel sentire e dire questo l’amo ancor di più, se non, non presterei neppure attenzione a queste cose.E queste cose a volte mi danno un pò di tristezza.

    Mi scuso per i miei comenti che sono un pò amari , forse non sono nel miglior momento.
    Vi mando un abbracio.
    Cry

  48. angelomusica

    Caro Cristian,non credo che una cantante cosi’importante come la SIG.RA SOSA CON LA NOTA SEMPRE

    PERFETTA, CON UN REPERTORIO DA BRIVIDO NON POSSA PIACERE AI FAN DI MINA

    Sono sicuro che piaceva anche alla grande Mina.

    qualche anno fa’la SOSA E’ STATA IN CONCERTO A Napoli con grande successo

  49. Ringrazio i pochi che hanno avuto parole per non lasciare nel niente la scomparsa di una cantante argentina così importante come Mercedes Sosa.Può piacere o no ma credo che una notizia così meritava un pò più di trascendenza anche se questo è il sito di Mina. Rolls Eyes

  50. emilio bocchi

    Abbiamo anche Leggera.comunque sono senza copertina… Cry
    meglio di niente..

Comments have been disabled.