Il Blog

Pubblicato: 9 anni ago

Mi piace tanto l’Agente

In attesa di darvi – a Feste concluse – notizie certe su alcune imminenti emissioni discografiche ancora tutte da confermare, vogliamo eccezionalmente dedicare il primo post del 2011 ad un “protagonista nell’ombra” dell’entourage mazziniano. Ve lo presentiamo riprendendo l’affettuoso miniritratto che Massimiliano Pani tracciò di lui nella fanzine 67, all’interno del dossier celebrativo sui 40 anni della PDU:

Michele Di Lernia era responsabile della comunicazione e marketing per la EMI quando essa distribuiva la casa discografica di Mina. Una volta concluso il suo rapporto con la major, è entrato in PDU dove, oltre a proseguire la sua collaborazione con Mina, ha contribuito al successo degli Audio 2. Continua a lavorare con noi ed è l’unico ad avere il coraggio di dire a Mina che dovrebbe tornare a far televisione. Non dico quello che Lei gli risponde, però…”.

Anche Mister Rockol Franco Zanetti, ricordando nella fanzine numero Settanta i propri esordi professionali come “umile sottoposto” di Michele negli uffici della EMI, non ha mancato di riservare al suo Maestro parole piene di affetto e di gratitudine:

Di Lernia è l’uomo che mi ha insegnato il mestiere di ufficio stampa. Lui è il migliore del settore, da sempre, e se ho un rimpianto è quello di essere stato troppo giovane e troppo poco ambizioso, alla fine degli anni Settanta, quando lavoravo al suo fianco alla EMI, per essere un suo buon allievo. Perché Di Lernia è uno che non ti dà requie, ti alza costantemente l’asticella, pretende da te sangue sudore e lacrime, ma ti insegna che non c’è limite a quello che puoi chiedere a te e agli altri. Ottenere il risultato voluto è un’altra cosa, ci sta che il risultato non arrivi. Ma tu devi provarci, comunque e sempre”.

Conoscendo bene Michele e il suo carattere schivo, rigoroso e poco amante delle smancerie, non fatichiamo ad immaginare quanto egli troverà importuno ed invadente questo estemporaneo “occhio di bue” puntato sulla sua figura professionale da sempre abituata di buon grado a muoversi dietro le quinte. Ma, tornando a citare Massimiliano e il suo succitato articolo Oggi vi amo Pidiù, “Le Società sono fatte di uomini. E se è esistita la PDU è merito di poche ma fondamentali persone che meritano di essere citate perché sono tutte a me molto care”.

Buon Anno, caro Michele. E buon lavoro.

Comments
  1. StefanoRoma

    Hai ragione ma tra quelli che citi solo la sera in cui è andato online Mina in studio ho rischiato l’infartAngelNon sto ad aggettivare cosa io abbia provato perchè ritengo che tu lo sappia bene ma Vederla e ascoltarla in quel capolavoro non sarà mai paragonabile agli prodotti. Certo Dalla Terra mette i brividi, e io sognavo da anni questa prova. Ma domando dall’alto della saggezza che il tuo volto mi trasmette:”Non averla vista mai ti sembra giusto”?Qui si dovrebbe discutere anche di questo.. a volte leggo delle cose che non rientrano secondo in questo blog. Uno zoccolo duro di persone che si salutano e fanno monologhi. Un peccato perchè si rischia di non saper accogliere qualsiasi altro fan che approdando a queste contrade voglia capire il fenomeno MINA. In questo senso rimpiango la BACHECA e mi fermo qui perchè ho altre volte espresso il mio giudizio sulla sua capitolazione. Ciao

  2. Stefano grazie.
    mi associo a quanto hai detto che la tua mente gridava MINA…come lo capisco.

    In particolare quando dal vivo sento la Bassey cantare Never Never Never ho come uno spostamento spazio-temporale.
    Sentire quella canzone, che non amo particolarmente, cantata da una cantante della sua statura mi fa gustare un pochino cosa sarebbe se sul palco ci fosse Lei…la nostra Mina.

    io l’ho sempre detto…dal punto di vista squisitamente artistico la scelta di non esibirsi più dal vivo verrà ricordato come un errore,artistico, appunto.
    Mentre credo che la scelta di non andare in televisione è stata azzeccatissima dal punto di vista artistico.

    E mi spingo un attimino più in la con la mia riflessione, attirandomi…lo so, le ire di molti.
    La cosa che mi rattrista paradossalmente è la sua “non voglia di farlo” piuttosto che il suo “non farlo”.
    Spiego meglio.

    Mina non desidera il contatto con il pubblico, ne ha paura…lo ha detto mille volte nei suoi interventi e questo per un artista deve essere tristissimo perchè il pubblico , i fans, sono le persone che ti amano di più…che più di altre ti sostengono e ti capiscono.
    Come si puo’ aver paura di ciò’.
    Altro sarebbe se Mina dicesse…”vorrei tanto fare un concerto…lo vorrei immensamente…ma per miei motivi non posso, punto e basta.”

    Ecco questo sarebbe diverso.ci farebbe capire che Mina desidera il contatto con “noi” con il suo pubblico.
    Invece il suo ripetere che esibirsi dal vivo è un incubo mi fa sentire meno amato.
    un po’ come quei rapporti che è facile mantenere a distanza, via lettera(ai nostri tempi con FacebooK), con tanti bacini e bacetti e poi non si ha il coraggio o la voglia di prendere un treno ed andare ad incontrare di persona quell’amico o quel parente.

    Ripeto che le mie considerazioni sono da intendersi su Mina come artista e non come persona.

  3. PINA

    Quello che ci manca non potendo più avere l’occasione di assistere ad un suo concerto dal vivo è incommensurabile. Lo dico io che ho avuto questo privilegio, il 1° luglio del 1978, e so cosa vuol dire. Quella sera, che io conosca, dei nostri, c’erano anche Emilio Bocchi e Franco Ghetti. Lo sanno anche loro che era un’esperienza eccezionale ed indimenticabile. Ma, oggi, a distanza di decenni, in una diversa dimensione, viviamo la stessa emozione ascoltandola “…in studio” , in “Dalla Terra”, in “Amoreunicoamore”…

  4. StefanoRoma

    Bravo. Leggo sempre con molta passione i tuoi intervdenti, sei uno dei è più obiettivi. Questi Carol e Ghetti non hanno capito niente e sono iun po’ aggressivi. Hai centrato in pieno il mio pensiero. A volte mi sembra che qualcuno abbia problemi di comprensione eh eh. E’ un sogno indescrivibile quello di immaginarLa come Shirley e ti assale una tristezza…perchè Mina è ancora qui e potrebbe darci questa emozione. Ho visto la Streisand dal vivo anni fa e non è assolutamente paragonabile a ciò che sarebbe Lei ma in quel monmento, lì a Berlino la mia mente gridava solo un nome: MINAAA! You Know what i mean??

  5. StefanoRoma

    !

  6. StefanoRoma

    Forse non hai capito proprio ciò che ho scritto! Rileggi per favore con attenzione.. Ma ti riferivi a me?? Comunque nessuno si deve permettere di dare dell’imbecille ha chi non ha gli stessi gusti. L’impresa che io compio e per la quale a volte mi sento un po’ un “collaboratore” di Mina è proprio di sensibilizzare chi non ha ben scoltato la Mina degli ultimi 20 anni e si trincera dietro formule come quella da me riportata nell’altro messaggio. Che andrebbe riletto. Un sondaggio tra chi non apprezza MINA ci rafforza sicuramente nel desiderio di pensarla universalmente amata e ascoltata ma allo stesso tempo ci fa riflettere su quei punti deboli che comunque sono disseminati qui e là nella produzione discografica.Comunque io sono considerato un Minomane quindi la difesa della Nostra è sempre sulla mia bocca. Shy

  7. Franco Ghetti

    si, vai di la e restaci per favore. buon anno.
    grazie MINA:

  8. francesco cremona

    uawwwwwwwwwwwwwwwwwwwwwwwwwwwww ROTFL

    ciao mina ciao tà

  9. Le due artiste hanno fatto due scelte antitetiche.
    Una, la Bassey, dalla fine degli anni ’70 ha registrato pochi album girando però il mondo in un susseguirsi turbinoso di concerti dal vivo e solo 4 anni fa ,allo scoccare dei 70 anni ha fermato i tour limitando i suoi live a pochi eventi unici .
    Mina, lo sappiamo bene, ha fatto l’esatto contrario…un mare di album, uno più bello dell’altro, e niente concerti.

    Quale scelta è più valida?
    Forse un giudizio puo’ essere dato solo da un punto di vista artistico.
    La scelta di Mina dal punto di vista squisitamente umano non si puo’ giudicare e va rispettata ed apprezzata.

    Ogni volta che esce un disco nuovo (non solo di Mina) è un emozione fortissima.
    ma devo dire che da quando ho iniziato a seguire i concerti delle mie amate come la Bassey o Cesaria evora o Dulce Pontes e Montserrat Caballè…quando l’artista è sul palco non c’è disco che tenga.
    L’emozione del concerto dal vivo è inarrivabile.

  10. Sergio

    Menomale che son entrato: AUGURI Lorisss di cuore!

  11. Maria Pellegrini

    Grazie a te Gil, per aver gradito il nostro pensiero, i nostri auguri e, voglio dire grazie anche a Mina perchè attraverso questo Suo blog ci permette di conoscerci e, parlando parlando di Lei ci conosciamo sempre meglio. Potenza inaudita del Balsamo di di Tigre!
    Bacioni a te e buon fine settimana a tutti.

  12. Diego

    Auguri capobanda!!! Wink

  13. Carol

    Non so di quale canzonacce parli. Le canzoni che ha inciso Mina sono tutte più che apprezzabili. Gli ultimi 2 CD poi sono due capolavori che soltanto se fossero stati mandati in onda in Radio sarebbero stati sicuramente dei successoni e non hanno proprio niente da invidiare a quelle canzoni degli anni ’70 tanto osannate e ricordate. Commenti come questi mi fanno tristezza perché sono soltanto scritti da chi non conosce la bellezza del nuovo ma si ostina a parlare per partito preso o peggio ancora dietro a qualche imbecille che non sapendo più cosa dire di Lei, butta lì qualche frase ad effetto. . . . .

  14. StefanoRoma

    Guardare e ascoltare Shirley mi emoziona sempre in modo anomalo…Scendono le lacrime.Penso alla mia Mina e alla mia/nostra frustrazione nel non poter vivere questi momenti. E’ una testona davvero.Gli anni ’80, ’90, ’10 se ne sono andati e non torneranno più. A volte mi stanco di difendere sempre Mina quando dicono di Lei: ” Una delle voci più belle al mondo ma che cadute di stile con quelle canzonacce..Poche perle non ripagano del delitto che commette alla sua arte..e poi ma dove vive..che fa la cioccolata in Svizzera? Vabbè lasciamo perdere! Vado un attimo di là scusate, metto lo spot del Glen Livet (over the top) così me ripio!

  15. PINA

    Si, la community. Ok! Ci sto ugualmente, ma non posso e non vorrei fare a meno, Loris. Allora ti faccio, con tutto il cuore, i miei Augurissimi.

  16. mi unisco agli auguri a Loris.
    il compleanno è una festività che amo celebrare….

    e visto che ci troviamo in aria di compleanni occi compie 74 anni (un po’ meno di Loris Wink) una grande della Musica.

    http://www.youtube.com/watch?v=GG20Ro7Zjmo&feature=related

    http://decorazionisegrete.blogspot.com/2011/01/buon-compleanno-shirley-bassey.html

  17. Federica Frasconi

    Tanti auguri Loris e tanta felicità!! Tanto di cappello per il grande ed appassionato impegno che mostri nel blog e nella pubblicazione delle Fanzine attraverso le quali ci fai vivere tante emozioni! Loris the best Blush

  18. PieraPaso

    ..con Don Antonio..due Fans speciali di Blush MINA
    questa foto con la simpatica dedica con l’Autografo di MINA
    e il disegno dell’alberello..diventa un quadro d’Autore!

  19. emilio bocchi

    Ecco l’ultimo autografo di Mina per la Piera

    http://thumbsnap.com/pJ6P2EBK

  20. PieraPaso

    …ciumbia!
    tè sètt propri in gamba a save’ tuts coss!
    …capista!
    Sei proprio in gamba a sapere tutte le cose..ha! ha!
    lo aggiungo io,
    complimenti da
    Piera

  21. PieraPaso

    …sono d’accordo, cara “Vecchia” Maria
    pero’ è tanto bello fare gli Auguri..mè piàss
    Loris merità un’ Augurio Speciale!

  22. PieraPaso

    http://www.youtube.com/watch?v=IMN_Z2rCWpM
    buon ascolto..d Beauty MINA canta a un Boy..”Speciale”

  23. Gil

    Non è questione di essere d’accordo o meno ma solo di rispetto delle opinioni e della libertà di agire. Per quanto mi riguarda posso dirti che c’è stato qualcuno al quale –privatamente– ho fatto gli auguri a Natale, Pasqua e possibili onomastici e in cambio ne ho avuto giusto un “Grazie” di circostanza e mai che dall’altra parte, una volta tanto, fosse partita l’iniziativa di farli per primo (e ciò mi ha fatto ritenere che i miei auguri non giungevano graditi) per cui mi son detto che da quel momento in poi ricambierò solo ma non li farò mai più per primo. Anzi, colgo l’occasione per ringraziare te, Emilio, Dario, Antonio Mario e qualcun altro –che al momento mi sfugge– per precisarvi che mai auguri mi giunsero più graditi dei vostri. Baci!!!

  24. tanti auguri, cento giorni di felicità. Tu mi scuserai, ma …

  25. Maria Pellegrini

    Mio caro vecio Loris, invoco il diritto ad una piccola replica. Fermo restando che gli auguri ce li possiamo fare privatamente, ci sono però almeno due eccezioni. Loris e Remo (dove và è prossimo anche lui!).
    Questo Blog è unicamente di Mina. Qui si parla (qualche volta si straparla pure) si VIVE di Mina come in nessun altro posto. Questo grazie principalmente a Loris e a Remo. Da questo le due eccezioni-che sono il minimo garantito-
    Personalmente nulla in contrario a far parte della “Delegazione” Speriamo che gli amici siano d’accordo Really Pissed
    (ah non esagerare coi festeggiamenti) Ciiiaaoo

  26. loris (Author)

    Piera, Maria, Giuseppe… vi ringrazio infinitamente ma mi mettete davvero in imbarazzo perché non credo di meritare tanta attenzione, soprattutto in uno spazio come questo in cui l’unico argomento di conversazione deve essere sempre e solo LEI. Facciamo così: accetto con gioia i vostri tre messaggi d’auguri come se li aveste fatti a nome dell’intera community di amici del blog. Così, insieme a voi, ringrazio idealmente anche tutti loro… et voilà, si passa a parlare d’altro!

  27. Maria Pellegrini

    Carissimo Loris, tantissimi Auguri per il tuo compleanno Beauty anche da parte della mia piccola tribù.
    Segui il buon consiglio che ti dà la Piera ROTFL
    Quando brinderai al pochissimo grigio in più di oggi pensa anche a noi minosi amici lontani.
    Un bacione..

  28. Vassallo paleologo giuseppe

    Normalmente il sabato il giradischi non suona ma oggi è un giorno speciale…..BUON COMPLEANNO LORIS ROTFL
    Per te e solo per te oggi il giradischi suona un brano che credo ti piaccia Beauty STRANGER BOY:

    Stranger boy
    ragazzo mio
    io non so dove andrai
    nella sera di vento
    adesso che ci salutiamo
    Stranger boy
    ragazzo mio
    che il mattino creò
    tra fantasmi di case stupite
    sotto un cielo chiaro.
    Guardiamo indovinelli d’ombra
    alberi e sole
    lungo un fiume d’autunno
    ma non dice parole la tua bocca
    che dimentica labbra che cercava
    Stranger boy
    ragazzo mio
    inventato da un blues
    esaltato dal whisky
    svanito col fumo leggero
    di questa sigaretta
    che mi brucia le dita
    ragazzo mio
    ragazzo dolce
    stranger boy

  29. PieraPaso

    caro Loris,
    tanti tanti cari Aguri di Buon COMPLEANNO..

    S’te voereret deventà vecc
    mangia al cald e dorma al frècc

    Sevuoi diventare vecchio
    mangia al caldo e dormi al freddo.

    E’ un simpatico proverbio milanese
    che ti farà compiere MILLE anni come le LUCI
    e nella tua bella Aosta di freddo ne hai tanto..ha! ha!
    Un grazie di cuore per tutto l’enorme lavoro che fai per la “Fanzine” Lashes

    un abbraccio vero con un bàsinn speciale dalla
    Pierotta

  30. Gil

    Beh, forse sarà questione di gusti, ma per quanto riguarda “Little green bag” io continuo a preferirla nella versione originale e cioè di George Baker. All’epoca (fine anni ’60) questo brano, insieme a “Fire” (di Arthur Brown) e “I’m the leader of the gang” (di Gary Glitter), faceva parte del terzetto di canzoni maggiormente gettonate e che, con sole 100 lire, spesso ascoltavo tutte e tre insieme in qualsiasi juke box.
    Una nota curiosa è che già nel 1970, da parte de “I Punti Cardinali”, ci fu una versione tradotta in italiano ma comunque molto fedele all’originale… e continuiamo a parlare di 40 anni fa.

    http://www.youtube.com/watch?v=rXRBi6VPoF8&feature=related

  31. mario r.

    robertobagna ciao, caspita! anch’io ho ballato il Geghegè e proprio ieri ho messo sul giradischi l’album Oggi ti amo di più. Riascoltando La Mina con quelle Canzoni, con quei Capolavori che solo Lei li ha resi irripetibili, caspiterina che immagini mi sono apparse…mai più nessuno al mondo avrà un’altra Mina come la nostra Mina.

  32. robertobagna

    Cari Gil e Dario, grazie per la precisazione. E’ stato bello condividere un percorso della memoria, opportuno poi a chi, come me, ballava con la Pavone il “geghegè”.
    Avete aggiunto le vostre emozioni sul filo dei ricordi, mi piaciuto molto.
    Da un mio, forse, lapsus, le due canzoni sono contenute nello stesso album, Canzonissima 68, abbiamo fatto un balzo a ritroso di oltre 40 anni, caspita quanta Mina, quante emozioni. Vado a risentire “Né come né perché”. Ciao

  33. francesco cremona

    facile serata a tutti, feste concluse, e
    In attesa delle ” notizie certe su alcune imminenti emissioni discografiche”, caramella rientra nella top 50 della classifica fimi, nel sito purtroppo la classifica non viene piu aggiornata da tempo. però l’ effetto piccola strenna o la banda dei babbi natale se fatto sentire, e speriamo continua cosi, visto gli incassi del cine-babbi natale,.,.,

    infatti dalle pagine di sorrisi nella classifica troviamo il ritorno di caramella ala posizione n43, quindi togliendo le compilation nella classifica fimi artisti è al n39,.,.,.

    facile freddo a tutti

    ciao mina

    ciao tà

  34. PG

    “La mia realtà”, cantata da Giulio Casale. Sono rimasto fino alla fine per vedere il titolo ed il cantante. Esiste però un sito ufficiale del film dove sono elencate tutte le musiche (notevole anche “Little green bag”, bella nell’interpretazione di Tom Jones – che non è quella del film – con le Barenaked Ladies).
    Ciao a tutti, PG

  35. mario r.

    Dal primo post del 2011 aspettando le imminenti emissioni discografiche e altro, prendo spunto per postare una foto di una emissione discografica già premiata.
    http://thumbsnap.com/taLMaeek

  36. Dario

    Una cosa è certa la canzone è proprio “Né come né perché” e ricordo che fu grande l’emozione nell’ascoltare la versione di Mina.
    Per quanto riguarda “Io innamorata” penso che non sia necessario fare commenti : qui Mina è splendida.
    P.S. Ciao Gil e grazie per le belle parole (non so sino a quanto meritate) sui miei video …

  37. Carol

    Buon anno a tutti. Una piccola curiosità. Qualcuno di Voi sa dirmi chi canta l’ultima canzone nel film La banda dei babbi natali, quella li proprio in fondo quando scorrono i titoli di coda. Grazie a chi mi sa rispondere. Carol

  38. Gil

    Forse ricordo male ma a me sembra che in “Addio giovinezza” la giovane protagonista (Dorina/Gigliola Cinquetti) canta “Né come né perché” e mi sfugge se la canta dopo che si scopre innamorata dello studente Mario o mentre affronta la “femme fatale” (Elena/Ornella Vanoni) della quale si è invaghito lo stesso Mario e nella speranza che questa lo lasci libero…
    Ripeto, non ci giuro ma è così che ricordo e forse anche la mia memoria comincia a ballare “il geghegè”… e comunque stiamo parlando di oltre 40 anni fa.

  39. robertobagna

    Buon postbefana a tutti. Ho una curiosità da confermare o smentire, la mia memoria potrebbe trarmi in inganno. A proposito del brano Io innamorata, proposto dal sempre puntuale e mattiniero Vassallino, prima della versione (!) e che versione di Mina, fu cantato da Gigliola Cinquetti in una sorta di sceneggiato musicale dell’epoca della migliore rai e dal titolo Addio giovinezza? E’ una legittima curiosità, una piccola curiosità, rispetto al desiderio che al più presto vengano svelate quelle sorprese custodite nel forziere dei preziosi che MINA ci riserva per il 2011! Blush

  40. PieraPaso

    http://www.youtube.com/watch?v=h1CiIdr1YDs&feature=related
    di questa “Voce..ops Grande Voce”
    è una bella canzone d’Amore che ti VORREI dedicare

  41. Vassallo paleologo giuseppe

    In questo venerdi prima di riporre il giradischi ascoltiamo un pezzo presentato a CANZONISSIMA ’68 ed inserito nell’album omonimo….IO INNAMORATA:

    Io innamorata
    pare di sì
    diversamente
    non sarei così
    e nel pensare a te
    non mi abbandonerei
    al filo di una corrente
    che non approda
    a niente.

    Io innamorata
    pare di sì
    per esperienza
    posso dir così
    ma l’esperienza ahimé
    non mi può dire se
    è giusto o no
    legarmi a te.

    Un grande amore
    non ha mai perché
    e nasce e muore
    quando nasce e muore.
    E’la tua storia
    quando tocca a te
    la reciti e la vivi
    però non te la scrivi.

    Io innamorata
    pare di sì
    questa è la realtà
    come finirà
    vedremo.

  42. PINA

    La Mina in giro per l’Italia, alle prese con una serie di concerti, ormai la vedo solo come un… miraggio. Antonio, magari !… Ma, lo so, per noi è magico immaginarlo. Anche io devo… per forza sperare in un concerto o a “La Scala”, o all’Auditorium di Napoli, ma tutto intorno mi riporta alla… realtà.
    Un ritorno in tv, mi fa ricordare la ormai famosa imprecazione da Lei pronunciata e ricordata da Giorgio Calabrese in uno special di Paolo Limiti. Ma se mai dovessi sperarci, potrei immaginare il risultato di una formula speciale di show, semplicemente concepito come concerto. Oppure immaginerei uno speciale di Rai Storia, con le sue migliori espressioni, con interventi dei suoi più stretti e grandi collaboratori, fra i quali il valoroso Michele Di Lernia.
    Per un eclatante ritorno, più “Facile” mi sembra invece un evento del tipo “Mina in studio 2001”, o un live in auditorio su dvd. Forse ci posso sperare più concretamente. Qualcosa del genere, si, me l’aspetto.
    Intanto non mi sembra l’ora di leggere le notizie sulle ”imminenti emissioni discografiche”.

  43. Pasqualina

    …una MINA IN TEATRO…e chi nn lo spera!

  44. Federica Frasconi

    mi correggo -con i suoi intelligenti e profondi articoli- Blush

  45. Romeo

    Ciao A tutti …Buon MINOSISSIMO Anno A tutti voi!
    Ciao Deco….Credo nel fondo del mio cuore ….Che Milleluci e’..e’ restera’ la sua ultima prova Televisiva!
    Ma ….Dico Ma….sappiamo che la Signora ama i cambi di rotta repentini..CHISSA …un MINA IN TEATRO …Stile IN STUDIO 2001!!
    Bello Sognare
    Romeo

  46. Federica Frasconi

    ……”E se è esistita la PDU è merito di poche ma fondamentali persone che meritano di essere citate perchè sono a me tutte molto care” Massimiliano è un grande signore ha un grande rispetto e una forte riconoscenza oltre ad uno straordinario talento. Il tema della Tv e Mina , io credo che se questa è la sua scelta vada rispettata, poi come alcuni hanno detto in precedenza, lei è sempre presente molto di più di altre cantanti che per ritrovare un pò di visibilità non possono far a meno di stare 24 ore su 24 sotto i riflettori. Mina è costantemente presente con le sue intelligenti e profondi articoli ogni Domenica sulla Stampa , ha una rubrica settimanale su Vanity Fair , lei il suo pubblico non lo ha mai abbandonato. Io ho 21 anni e come me molti altri fans(anche più giovani) , noi la amiamo nonostante non abbiamo mai assistito ad un concerto nonostante non abbiamo vissuto in diretta i suoi programmi televisivi perchè Mina è molto di più. Certo a volte un pò di malinconia mi prende ma basta mettere un Cd ed ecco che la sua voce mi traccia i contorni di un posto, ed evidenzia i suoi gesti , Mina non la vedo dentro uno studio a cantare, la vedo su un grande prato , su un vasto oceano dovunque libera dalle sbarre dei giornali e dai flash dei fotografi. Mina ti adoro perchè non si può fare a meno di amarti. In Love

  47. franz78

    …alcune imminenti emissioni discografiche…ancora da confermare ma incrociamo le dita ROTFL ROTFL ROTFL ROTFL ROTFL

  48. PieraPaso

    ..anche Piera
    lo spera il ritorno in Tv di Beauty MINA

  49. “…ed è l’unico ad avere il coraggio di dire a Mina che dovrebbe tornare a far televisione”

    mmmmm…se tutti attorno a Mina avessero il coraggio delle proprie idee.

Comments have been disabled.