Il Blog

Pubblicato: 10 anni ago

Fanno musica leggera le sirene di scogliera

Terminati a fine luglio i missaggi dell’album ottobrino (il primo quasi interamente realizzato nei nuovi studi GSU di via Ciani, se si esclude qualche seduta iniziale effettuata presso le sale amiche di Nicolò Fragile a Massalengo e di Ugo Bongianni in Versilia) e definiti gli ultimi dettagli strategici sul lancio americano di Sulla tua bocca lo dirò annunciato per il 18 agosto, anche per Mina e il suo team, come per molti di voi, è finalmente arrivato il momento di concedersi un meritato periodo di relax. In queste settimane estive, tanto per alleviarvi i morsi dell’attesa, ci siamo permessi più di una volta di violare con qualche blanda indiscrezione il velo di silenzio che tradizionalmente circonda i lavori in corso nel quartier generale mazziniano, ma già da settembre il Minafanblog si riserverà di assumere un ruolo sempre più defilato, lasciando di buon grado che a diffondere i primi veri comunicati in anteprima sulle novità d’autunno siano le fonti ufficiali. Le sole a cui dovete dare retta. Buon Ferragosto!

Comments
  1. PieraPaso

    grazie caro Cristian,
    dell’appunto..del 12 Febbraio ’71 si ho c’ero..
    MINA è piu’ BRAVA dal LIVE
    Piera

  2. franco-jesolo

    buona domenica con
    http://www.youtube.com/watch?v=9TnBd9kaizI
    Sweet travestite – the rocky horror picture show – 1973
    http://www.youtube.com/watch?v=2EGI_Z65_1Y
    MINA – sweet travestite – italiana 1982

  3. PieraPaso

    Caro Mario,
    sagge parole, BUONDI’ a te da
    Piera

  4. mario r.

    http://thumbsnap.com/v/5ThNBtQe.jpg

    Buona Giornata con M I N A

    Mina non deve assolutamente essere “usata” come veicolo-pretesto (poi propio qui) per creare litigiosità e rivalità tra noi utenti fan suoi ammiratori che si accapigliano per una virgola.

    bula bula, mario rossi-

  5. Claudio Napoli

    Ti ringrazio Pina per il tuo contributo, come ho già scritto anch’io ero propenso per l’annata 1970, tra l’altro pare anche a me che nell’annata successiva non ci sia stata una tappa a Palermo però non essendone certo al 100% non posso dartene conferma. Ma con calma e pazienza ne verremo a capo! Wink

  6. Claudio Napoli

    Perfetto Cristian, è uno schemino già sufficiente per avere un minimo di idee chiare. Se non sbaglio anche i concerti del ’71 finirono in ritardo rispetto alla data prestabilita, stavolta a causa di una serie di repliche al Lirico di Milano non previste inizialmente, ma poi concesse per via del numero straordinario di richieste pervenute… chiamali fessi! Wink

  7. Claudio Napoli

    Gil: diciamo che sei tanto preso a riportare quello che c’è sulle Fanzine che

    E cosa volevi che riportassi, la ricetta del panzarotto indorato e fritto di zia Iolanda, tra l’altro buonissimo!?
    A proposito del MinaFanClub, te la butto rapidamente in linguaggio nazional-PIERA-popolare, inoppugnabile nella sua banale ovvietà: la FANZINE vale ORO. Un vero peccato non averle, visto che difficilmente potresti trovare altrove, ad esempio nelle pur numerose riviste d’epoca a disposizione, l’impegno, la passione, la fatica, l’intelligenza e il rispetto di cui pullula ogni singola pagina della “rivistaccia” in questione.
    Sì, “rivistaccia”: proprio come è solito chiamarla Loris, dall’alto della sua totale incapacità ad incensarsi e a prendersi sul serio più dello stretto necessario.
    Tutte qualità che, se ci pensi, rappresentano lo stesso marchio imprescindibile con cui Mina ha nobilitato i suoi primi cinquant’anni di lavoro.
    E ti dico queste cose non per proselitismo nei confronti di questo glorioso Club ma semplicemente per cognizione di causa, visto che anch’io ho “qualche” rivista d’epoca: ho visto gli articoli dei giorni addietro, li conosco bene, tu piuttosto non so se hai battuto la testa o più semplicemente sei dislessico, visto che Cristian – al contrario di quello che dici di aver letto, dove? Non si sa! – chiedeva informazioni in generale, senza alcun riferimento specifico a nessuna delle due tournée: ma casomai, avrei fatto così male a parlare di entrambe, mi domando e dico, perdinci!?
    Che tu abbia trovato quegli altri episodi più carini di una partita vinta a poker è rispettabilissimo ma resta pur sempre una tua opinione, magari non condivisa da altri. Altri che avranno ravvisato in questo aneddoto non solo la fatalità che ha segnato una stagione magica e irripetibile della carriera di Mina, ma anche l’ennesimo segnale di una generosità avulsa da qualsiasi forma perversa di esibizionismo.

    P.S.: Un dubbio: ma mica quel “abbiamo fatto riferimento” era un pluralis maiestatis?! Dimmi di no, ti prego… Smile

  8. Gil

    E io ti ho già risposto in e-mail…

  9. PINA

    Per Claudio (e per tutti).
    Ho postato, proprio poco fa, un messaggio in risposta al tuo delle 21,53 riguardante la tournée Mina-Gaber del 1970.
    Gradirei che qualcuno lo leggesse e che mi desse una risposta.
    Grazie.
    Ciao

  10. Gil

    Ti risponderò in e-mail….

  11. PINA

    Claudio,
    vorrei dire anch’io qualcosa sull’episodio del treno riferito alla tournée con Gaber.
    Sono convinta che si riferisse, intanto, probabilmente, a quella dell’anno 1970 e poi credo che la tratta in questione fosse la Messina-Palermo quando, lasciato il traghetto, piuttosto che proseguire su strada, Mina propose di prendere il treno. Nino Romano racconta questo episodio in un servizio per il programma “Vite straordinarie” (che, purtroppo adesso non ho il tempo di andare a rivedere).
    Per quanto riguarda l’anno, tendo per il 1970 perchè credo che nella tournée del ’71 non ci fosse una “tappa” a Palermo (non ne sono certa, purtroppo, ed a questo proposito vorrei chiedere a te o a Gil o a qualche altro compagno d’ascolto, una conferma. Vi prego di farmi sapere, grazie.
    Un caro saluto a tutti,
    Pina

  12. Gil

    Maxmin

    agosto 14th, 2009 at 19:49

    Auguri di buon compleanno al mio amico Beppe con un bacio schioccante di quelli che lui sà..e buon onomastico al caro Gil…persona di rara cortesia…

    Anche se arrivano in ritardo i tuoi auguri, lo stesso sono graditissimi!!!

    P.S. Meglio tardi che mai… ma almeno mandameli sull’articolo attuale. Me ne sono accorto solo adesso e per caso altrimenti non ti avrei mai ringraziato!

  13. Gil

    Prima ho scritto “domenica 4 aprile 1971 a Savonavc’è stata l’ultima tappa della tournée Mina-Gaber”… però chiedine conferma a Claudio Napoli perchè il mio intervento si conclude qui!

  14. Federico Mazzini

    Grazie mille per la risposta!

  15. Federico Mazzini

    Maxmin: Fu per la causa con il suo ex ” fido autista” sergio palmieri..ma meglio lasciar perdere….come meglio ignorare quella specie di copertine…
    Grazie mille per la risposta!

  16. In conclusione sarebbe così :

    Dicembre 1969 : Anuncio della Tournée Mina – Gaber

    1970:

    Prima Tournee Mina Gaber :

    Venerdì 16 Gennaio 1970 : Teatro Municipale di Sanremo

    (Matrimonio Mina – Virgilio Crocco : 25 febbraio 1970 a Trevignano)

    Fine di Marzo: Finiscono i concerti in lungo e largo per l’Italia

    1971:

    Sabato 23 Gennaio 1971 :Mina inaugura “I Sabati della Bussola” (Marina di Pietrasanta )

    Seconda Tournée Mina – Gaber :

    Sabato 30 Gennaio 1971 : Teatro Nuovo di Verona

    12 febbraio 1971 : Mina (e PIERA ) al Lirico di Milano

    E i concerti finiscono in marzo anche questa volta?

  17. Gil

    Ma no, diciamo che sei tanto preso a riportare quello che c’è sulle Fanzine che non hai tenuto conto della precisa richiesta di Cristian. E comunque io vado a ricordo e in base alle riviste d’epoca che mi ritrovo a non a Fanzine (ad essere più preciso, non sono nemmeno un inscritto al MFC). Se avessi letto e guardato per bene tutti gli articoli e le relative foto postate da dieci giorni addietro, avresti visto che abbiamo fatto riferimento per ora alla sola tournée del 1971 e cioè quella di cui chiedeva precisazioni appunto Cristian.
    Per quanto riguarda l’episodio in treno con la De Angelis, io non mi riferivo alla tratta (che poca importanza ha ai fini dell’aneddoto) ma all’episodio stesso e anche quello lo so perché pur non conoscendo le Fanzine, ho avuto l’occasione di sentirlo dalla stessa voce di Wilma De Angelis ed è molto più ricco di particolari di quanto hai descritto tu… a parte l’antefatto narrato dalla stessa signora De Angelis prima di arrivare all’episodio della gonnona. E allo stesso periodo della gonnona, e sempre in treno, risale l’episodio relativo al giovane militare che tornava a casa (o che partiva) e questo fu raccontato da una giovanissima Mina proprio all’epoca. Insomma pensavo a questi episodi che ho trovato più carini di una partita vinta a scopone.
    Ti ripeto, io un po’ vado molto a ricordo (e per fortuna una memoria notevole mi ha aiutato dall’istruzione primaria fino alla laurea) e un po’ mi attengo alle riviste d’epoca di cui ne conservo circa un centinaio… purtroppo non dico le cose con le Fanzine alla mano per cui qualsiasi descrizione mia, pur essendo reale, esula un po’ dagli schemi…
    P.S. Non so che importanza possano avere per te, ma sarei in grado di reperire gli orari ferroviari degli anni ’60… Smile

  18. Claudio Napoli

    Gil:

    Credo che ci sia un po’ di confusione di date ed avvenimenti nel tuo commento perché in piena tournée Mina-Gaber, la stessa Mina si apprestava a festeggiare un anno di matrimonio con Virgilio Crocco per cui l’episodio del matrimonio a sorpresa della Tigre risale all’anno precedente alla tournée….

    Ciao Gil, forse hai letto distrattamente il mio post o forse non sai che le tournée con Gaber sono state DUE, una PRIMA che debuttò al Teatro del Casinò Municipale di Sanremo venerdì 16 gennaio del 1970 (come riportato dal formidabile Alberto Imparato nel dossier sulla Mina 1970, pubblicato sulla Fanzine N°31 a pag. 23) e una SECONDA nel 1971, con un’anteprima alla Bussola sabato 23 gennaio (con cui Mina inaugurò la stagione invernale de I Sabati della Bussola) per poi debuttare ufficialmente dal Teatro Nuovo di Verona il sabato successivo, cioè il 30 gennaio del 1971 (dossier sulla Mina 1971, Fanzine N°32 a pag.18).
    Questo significa che l’episodio del matrimonio a sorpresa, che offuscò il Sanremo, accadde nel pieno dello svolgimento della PRIMA tournée, cioè nel 1970, e non come hai erroneamente precisato tu dove dici che “risale all’anno precedente alla tournée…”.

    Gil: Così pire il fatto del treno verso la Sicilia non vorrei che si riferisse a fine anni ’50 (59-60) quando Mina si trovò a raggiungere in treno la località di destinazione della serata insieme alla signora Wilma De Angelis alla quale la mamma di Mina, la signora Gina, le raccomandò la figlia dicendole: “Signora De Angelis, mi guardi la mia figliola!)… solo che a treno partito Mina disse alla De Angelis: “Guarda bene cosa combino adesso….”

    L’episodio del treno Palermo-Catania è senz’altro accaduto durante le tournée con Gaber, come raccontano sia i giornali dell’epoca sia Nino Romano alla pagina 28 del suo libro Mina Mito e Mistero. Forse è successo durante la prima, ma questo non saprei dirlo con certezza… sicuramente però non è avvenuto nel 59-60! Sarebbe divertente se MarioB, ai fini dell’attendibilità di queste ricostruzioni storiografiche sulla sterminata carriera di Mina, riuscisse a trovare un vecchio orario FS per verificare le partenze notturne dei treni locali sulla tratta Palermo-Catania… sono matto, lo so!
    Del resto, come ci racconta la stessa Wilma De Angelis nel testo raccolto da Lucio Nocentini alle pagine 54-55-57 della Fanzine N°66, la simpatica birichinata della gonnona che nascondeva la calzamaglia nera (un look inventato dall’adorabile Velia Veniero) risale sì all’autunno del 1960, ma avveniva sulla tratta Milano-Roma (e non su quella Palermo-Catania) quando per partecipare alla Canzonissima ’60 le due ragazze erano solite raggiungere Roma con il Settebello, un Eurostar antelitteram che – difatti! – non percorreva le malandate strade ferrate siciliane a binario unico… Ciao!

  19. Claudio Napoli

    Ciao Cristian,
    riprovo a scriverti, sperando che stavolta la mia mail ti arrivi!

  20. emilio bocchi

    Ma sono più di quarant’anni che la Strambelli parla male di Mina ,fin dai tempi di Canzonissima 68 .
    L’invidia è una brutta bestia dura a morire…

  21. Gil

    emilio bocchi: è un piacere anche per me cara Pina e poi vorrei dire che nessuno di NOI è immune dall’essersi scambiato proprio qui qualche saluto e salutino lo abbiamo fatto tutti…

    Caro Emilio,
    mi sento chiamato in causa…
    Intanto io non ho dato del tesoro a nessuno, non mando baci come saluti e non ho mai fatto riferimenti ad incontri già fatti… e da ripetere… e nè tantomeno li propongo! Per cui penso che sia legittima la mia soddisfazione di avere una spiegazione privata senza farla diventare poi di dominio pubblico. Ho l’impressione che qui si fa confusione tra umiltà e sottomissione!!!

  22. Paoloud

    Ciao Cristian, ho ascoltato e riascoltato anche Moça Criança.
    L’incisione di Agepê ha un’introduzione simile a quella di “Mi mandi rose”, ma poi, a mio parere, la canzone si evolve in tutt’altro modo. Considera che ha un minutaggio di poco più di due minuti e mezzo, contro i quattro e cinque di “Deixa Eu Te Amar” e “Mi mandi rose”
    Per sincerartene ascolta anche gli altri video di “Moça Criança” eseguita da dilettanti brasiliane.

    http://www.youtube.com/watch?v=z-Vjzt-naWg

    http://www.youtube.com/watch?v=uxGAT11IUpA

    Nemmeno “Deixa Eu Te Amar” mi convince appieno. Ma se tu consideri il ritmo e le strofe, si avvicina di più alla versione di Mina. E’ una canzone molto più gioiosa.
    Manca, per determinare con esattezza quale sia l’originale, l’equivalente di quel “Mi mandi rose e poi…” cantato da Mina che non si riscontra in nessuna delle due composizioni di Agepê.
    Come osservava Franco-Jesolo a proposito di “Ma chi è, cosa fa”, la versione di Mina stravolge “Partido Alto” di Chico Buarque , che Suan interpreta in maniera fedelissima all’originale.
    Qui mi sembra diamo davanti ad un caso analogo.

    Prova ad ascoltare “Deixa Eu Te Amar” cantata da Agepê e poi da Zeca.

    http://www.youtube.com/watch?v=GzoAiWX3j0M

    http://www.youtube.com/watch?v=ZftsPf3ghXs

    E se hai ancora pazienza questo medley in cui “Deixa Eu Te Amar” è eseguita alla fine.

    Ciao!!

    Paolo

  23. emilio bocchi

    è un piacere anche per me cara Pina e poi vorrei dire che nessuno di NOI è immune dall’essersi scambiato proprio qui qualche saluto e salutino lo abbiamo fatto tutti…

  24. Raiça

    Ciao Pina, che bello risentirti.. Smile buone vacanze con tanta Mina!!! Beata te che vai al fresco… hi hi hi Grazie ti voglio bene!!! baci

  25. Raiça

    uffi, allora me la sono proprio persa, se non ci fosse voi..avrei perso anke il supervarietà dedicato a MINA… MERCI!!!

  26. Gil

    No Pina,
    temo che hai frainteso questi miei interventi… Non sto partecipando al blog ma sto solo salutando amici!

  27. Raiça

    grazie della gentilezza Gil, aspetterò, buon ferragosto!!! ciau e Grazie
    tvtb Smile

    p.s. vado in cerca di mina sul web…ih ih hi Smile

  28. PINA

    Gil,
    che piacere “rileggerti”.
    A te ed agli altri, tutti, “Buon Ferragosto”.
    Ciao,
    Pina

  29. emilio bocchi

    Nò canta solo la canzone Chi siete senza apparire.

  30. Gil

    Dolce Raica,
    per me non è troppo, anzi… a te così curiosa e ansiosa di sapere tutto su Mina non saprei negarti niente. Solo che non è il momento adatto. Però abbi fiducia!

  31. Raiça

    ciau emilio, ma il film Ombrollone è presente anke Mina’?

  32. Incredibile come Mina lo ha rifato ! La sua versione è bellissima! Quello che non riesco a capire è quello che dice mooolto sottovoce (2:13 min ) della canzone.Baci!

  33. Raiça

    BUON FERRAGOSTO A TUTTI!!!!!!!!!!!!!!!!!!!
    Gil…sono curiossissima, se non è, x te troppo disturbo me lo potresti raccontare?
    baci
    tvtb

  34. Che bello! La spiaggia è il mare! Qui siamo in inverno . Ma, molto strano in questa epoca dell’anno , oggi abbiamo 28 gradi!!! Un bacione e prendi il sole per me!!!

  35. Ciao Claudio!Come va?Grazie per la informazione e per le fotografie .A dire la verità ti ho scritto tante volte per sapere come ti trovi e nemmeno io ho ricevuto risposta. Per questo ti lascio un’altra volta la mia mail: lucky_ba@hotmail.com.Spero potere mettermi in contatto con te. Un bacione!

  36. Gil

    Cristian Lucano: Grazie, caro Gil, per la tua precisione e la tua solita disposizione per rispondere alle domande.Era da tempo che ero un po confuso su l’inizio di questi concerti.Vorrei anche ringraziare la tua generosità per mettere qui per tutti tanto materiale Minoso!.Un abbracioe grazie !

    Cristian caro,
    ti ringrazio per la tua cortesia… solo che per darti qui quelle date (visto che non avevo altro modo per farlo) non ho fatto fede ad un impegno preso.
    Ti prometto che se si risolve una questione allora ti racconterò anche di cosa combinò Mina sul treno e ti racconterò anche dell’incontro fra Lei giovanissima ed un giovane militare (o emigrante). Questo episodio fu narrato proprio da Lei.
    Per ora ti prego solo di avere pazienza e, chissà, forse potrò ancora raccontare!

  37. Grazie, caro Gil, per la tua precisione e la tua solita disposizione per rispondere alle domande.Era da tempo che ero un po confuso su l’inizio di questi concerti.Vorrei anche ringraziare la tua generosità per mettere qui per tutti tanto materiale Minoso!.Un abbracioe grazie !

  38. emilio bocchi

    Stamattina Rai 3 ha trasmesso L’OMBRELLONE nei titoli di coda Chi siete tuttora mi sembra ancora inedita su disco,peccato che è stato sfumato il finale ma dovrebbe uscire in DVD

  39. Ciao! Come va? Scusami ma io insisto che trovo la canzone : MOÇA CRIANÇA, come la versione originale di Agepe,diventata dopo la MOLTO PIÙ BELLA :” MI MANDI ROSE”Ascoltamla e dopo mi dici. Baci!

  40. Maxmin

    Fu per la causa con il suo ex ” fido autista” sergio palmieri..ma meglio lasciar perdere….come meglio ignorare quella specie di copertine…

  41. Luigi Proto

    Anche se molto del materiale che trasmetterano stasera, lo abbiamo di già, ricordo lo stesso che su Rai uno alle 23.40, va in onda la puntata speciale di Super Varietà con Mina, Lucio Battisti e Domenico Modugno.

  42. Gil

    Claudio Napoli: Purtroppo non ho ancora le date certe di tutti gli spettacoli, tra l’altro molte delle ultime tappe furono tutte posticipate a causa del matrimonio-sorpresa di Mina col giornalista del Messaggero Virgilio Crocco, evento che – come tutti ben sappiamo – invase letteralmente le copertine di tutti i settimanali dell’epoca!
    E questo accadde nonostante in quei giorni fosse in pieno svolgimento la kermesse sanremese che – manco a dirlo! – passò totalmente in secondo piano rispetto alla notizia gossippara del momento.
    Resta famoso un episodio avvenuto durante la tappa siciliana: quell’adorabile matta della Nostra Mina propose all’intera compagnia itinerante (musicisti compresi) di raggiungere Catania con un treno locale, anziché in macchina: dopo aver prenotato un’intera carrozza, all’una di notte partirono dalla stazione di Palermo, subito dopo la fine dello spettacolo appena tenutosi nel capoluogo siciliano. In effetti questo non era altro che un escamotage per passare la notte a giocare a carte!
    !

    Se non sbaglio, domenica 4 aprile 1971 c’è stata l’ultima tappa della tournée Mina-Gaber a Savona e la tournée è iniziata due mesi prima al Teatro Nuovo di Verona.
    Credo che ci sia un po’ di confusione di date ed avvenimenti nel tuo commento perché in piena tournée Mina-Gaber, la stessa Mina si apprestava a festeggiare un anno di matrimonio con Virgilio Crocco per cui l’episodio del matrimonio a sorpresa della Tigre e che fece passare in secondo piano il Festival di Sanremo ’70 (con grande disappunto dei cantanti) risale all’anno precedente alla tournée….
    Così pire il fatto del treno verso la Sicilia non vorrei che si riferisse a fine anni ’50 (59-60) quando Mina si trovò a raggiungere in treno la località di destinazione della serata insieme alla signora Wilma De Angelis alla quale la mamma di Mina, la signora Gina, le raccomandò la figlia dicendole: “Signora De Angelis, mi guardi la mia figliola!)… solo che a treno partito Mina disse alla De Angelis: “Guarda bene cosa combino adesso….”
    Ok, lasciamo perdere, meglio che non mi lascio prendere dalla mano con gli aneddoti veri di vita vissuta relativi a Mina… volevo fare la precisazione delle date solo per Cristian che l’aveva chiesta ma non mi riusciva di contattarlo in msn per dargliela senza passare qui sul Sito.

  43. sandrolondon

    Buon ferragosto e buona MINA, come sempre!!!

  44. Maxmin

    Ma lasciala stare…pensasse ai brani che lei dovrebbe cantare…

  45. Maxmin

    Buon ferragosto a tutti…con tanta Mina e….tutti al Pinciooooooooooo

  46. Maxmin

    Tesoro l’ho fato ma nn me la ridimensiona…cmq passerò presto dai…abbiamo molte cose da…leggere…eheh..buon ferragosto…

  47. Ganimede Fe

    Riconosco che è difficilissimo scegliere tra i lavori monotematici dell’ultimo periodo. Tutte perle di raffinatezza e eleganza.
    Venga qui la Patty Pravo a vedere cosa ha prodotto Mina in questi hanni. L’affermazione che ha fatto a Minoli (dove diceva che potrebbe cantare brani più colti) proprio non mi và giù…

  48. massimo catti

    max,prova a cliccare col dx per salvarlo “come sfondo”,poi clicchi in un punto qualsiasi dello schermo ,sempre col destro, e cerchi proprietà.Vai su desktop e prova a scegliere l’opzione estesa:a me in automatico,partendo dal link postato qui, l’ha ridimensionata e ora ho tutte quelle mine che mi salutano….Wink
    p.s. quando ripassi di qua??
    max

Comments have been disabled.