Il Blog

Pubblicato: 10 anni ago

Facile. Mina

di Franco Zanetti

In attesa di dire la nostra (e di sentire la vostra) su Facile, vi proponiamo – sebbene già diffuso in lungo e in largo sui principali siti musicali – il comunicato stampa del disco redatto dal direttore di Rockol.it. Una preghiera: sarebbe meglio che i commenti a questo post si limitassero – per ovvie questioni di coerenza – alle opinioni sull’album. Altri argomenti di conversazione possono essere discussi in coda ai post precedenti…

facile_minaEsce il nuovo disco di inediti di Mina, e la prima curiosità è scoprire chi sono, fra i tantissimi autori (celebri, noti o sconosciuti) che puntualmente propongono le loro composizioni, quelli che hanno avuto il privilegio di entrare nella ristretta rosa dei selezionati.

Per Facile, e per le dodici canzoni del disco, Mina ritrova vecchi amici, conferma recenti frequentazioni e, come sempre, regala opportunità a giovani talenti e incontra nuovi compagni di viaggio. L’incontro forse più sorprendente di questo album è quello con Boosta dei Subsonica, che in un’intervista del novembre 2008 aveva dichiarato: “Per me una collaborazione con Mina resta un desiderio da avverare”. La realizzazione di quel desiderio – Non ti voglio più, un gran pezzo che suscita memorie di Beatles e di Roxy Music – è uno dei momenti più intensi di Facile: che è, né più né meno, un disco di canzoni, di belle canzoni scelte una per una con la consueta attenzione e curiosità, registrate nel corso di un anno e mezzo di lavoro, restando sempre aperti a proposte che arrivino anche all’ultimo e che possano trovare posto nella tracklist – anche rimpiazzando brani la cui presenza era già stabilita.

Una deliziosa copertina di Mauro Balletti racchiude 12 canzoni – numero fatidico per chi ha sempre amato gli album in vinile – che però diventano 13 perché Questa vita loca viene replicata in versione diversa come ghost track, nascosta al termine dell’ultimo brano “ufficiale”.

E di queste dodici, ognuna troverà i suoi estimatori e i suoi sostenitori accaniti: perché ce n’è per molti gusti diversi, in Facile, dalla cover della canzone sudamericana (appunto Questa vita loca) al brano fresco e un po’ british (Con o senza te), dalla torch song (Carne viva) al pezzo ironico e aggressivamente sensuale (il singolo Il frutto che vuoi), dal duetto in atmosfera sonora “nuovo rock italiano” (Adesso è facile, arrangiato dagli Afterhours, scritto da e cantato con Manuel Agnelli) alla canzone compostamente cantautorale ma segnata da un potente graffio vocale (Ma tu mi ami ancora?).

C’è tanta varietà, in Facile, che l’ascolto del disco scorre come da titolo: il sequencing dei brani è così ben pensato da evitare ogni momento di pausa e ogni prevedibilità, ogni canzone è cantata da una Mina diversa – e sempre, non c’è bisogno di dirlo, al massimo dell’espressività, assecondata da arrangiamenti semplicemente efficaci (li firmano, oltre ai citati Agnelli e Boosta nei rispettivi pezzi, Franco Serafini, Nicolò Fragile, Gabriele Comeglio e Massimiliano Pani, che è anche il produttore dell’album).

Ecco: verrebbe da dire, se fossimo ancora ai tempi in cui le cose andavano diversamente da oggi, che ognuno dei brani di Facile è un potenziale singolo radiofonico. Sono canzoni la cui forza comunicativa si rivela già al primo ascolto, e la cui cantabilità ti conquista già al secondo. Canzoni che non hanno bisogno di essere raccontate, e che rendono pleonastiche anche queste parole che avete appena finito di leggere.

Comments
  1. mario r.

    Piera le hanno tagliato anche la mano, non era meglio se le tagliavano la lingua punto di domanda
    Spero che non mi legga, altrimenti mi ritrovo a casa i ROS, la DIGOS e il TG4.
    Un bacione a te e a lei.
    mario rossi.

  2. Sergio

    BRAVA LA NOSTRA AMBASCIATRICE PIERA.

    Risalutala da parte mia e dille che le mando un grosso, FACILE, FACILE basin colmo di tanta MINA!.

  3. ale Bs

    Mina 3° da Ricordi

  4. PieraPaso

    Cari amici del blog del MFC
    Vi porto i saluti di MadameX..è senza internet per causa di forza maggiore.

    Mi ha detto è come se le hanno tagliato una mano.
    Vi pensa Rolls Eyes e Vi abbraccia con affetto,
    Piera
    segretaria-doc

  5. Vincenzo

    Ormai per me è terapia, Minaterapia…
    Io amo questa donna!!!
    Grazie per le emozioni che mi regali… Wink

  6. rossana

    Carissimi,
    eccomi a voi con le mie impressioni sul nuovo disco di inediti di Madame.
    Grandissima voce, emozione purissima, ruggine e miele…
    Autori di buon livello che hanno la fortuna di mettere in mano la loro materia in mano , o per meglio dire, in bocca di un Demiurgo come la Signora.
    Malgioglio ha tirato fuori dal cilindro pezzi di grande sensualità, che per la verità mancava da troppo tempo, nel Suo repertorio.
    Agnelli impiega una voce pulita e giovane che si armonizza con stupefacente equilibrio alla Sua.
    Boosta ci offre un pezzo che mi pare richiami dal punto di vista strumentale, specie nel finale Magical Mistery Tour dei Baetles: una piacevole “tradizionale novità”.
    Che dire di Mingardi? Lasciamolo libero, almeno per un po’….a meno che non scriva pezzi come Non si butta via niente, che odora di James Taylor.
    Vai Axel!!! Sei sulla buona strada; d’altra parte, con Lele Cerri accanto…
    Ultimi ma non ultimi, Mancini e Bindi per il pezzo che mi ha presa più rapidamente insieme a Ma c’è tempo: fresca e rilassante dopo tutta quella passione!
    Un bacio a tutti.

  7. ylenia

    E’ stupendo,è divino,è sublime…….il nuovo disco è qualcosa d’indescrivibile lo ascolterei per ore e ore..Mi piace tutto ….MINAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAA TI VOGLIO BENE sei la MIGLIORE…. Razz Alien

  8. francesca

    grazie con tutto il cuore Minona mia antidepressiva per quello che ci hai dato.Il disco è superlativo…non è un caso che fegiz(troppo spesso attaccato dai fan con i paraocchi)ne abbia parlato tanto bene.Molto piu’ grande adesso la nostra signora, piu’ calda , vicina e vera.Piu’ attenta alle scelte.E’ vero che questo disco sarebbe stupendo dal live…
    Il nipitino lo trovo meglio del padreBig Smile
    I love Mina forever Razz Razz Razz

  9. danielino

    Ciao Francaccio sono assolutamente daccordo con te,”ma tu mi ami ancora?” è veramente splendida ogni volta che la sento schiaccio il tasto repeat per almeno tre volte…mi fa morire..urlo dalla gioia. Grin

  10. Angelo-PE

    Buongiorno Giuseppe,difficile ma bella “io non ti voglio più”,più che difficile “avanti”come dici tu..

  11. Pasqualina

    ei GanimedeFe ciao!…conscia delle contrarieta che avrei suscitato, ti dico che CON O SENZA TE è sicuamente bellisima dolcissima e delicata..ma io vado pazza per la Mina-Tigrazza (azz ò fatto pure rima!!!)ebè che voi..i guste so gusti..ti mando un beso Smile

  12. Ganimede Fe

    dai no! perche hai messo alla fine con o senza teCry ? è una gemma pre4ziona, la più delicata e raffinata…..
    Io tutte le volte che ascolta CARNE V IVE non so perche ma penso alla coppia _Malgioglio-Coco LOL LOL LOL

  13. Sergio

    Buongiorno amici,

    Facile settimana a tutti
    Grin

  14. PieraPaso

    caro Massimo-Max per gli amici,
    questo spartito mi manca, non c’è lo’..tra i miei trecento spartiti,
    ti chiedo dai (lo so’ che il dai non si dice) fai un regalo alla “vecchia” e povera
    PieraOops!
    grazie è troppo poco, ti potro’ mandare tanta MINA
    in Cd che ti farà piacere avere Rolls Eyes

  15. sandrolondon

    Hey! Come speravo “Facile” oggi ha fatto la sua comparsata su iTunes UK. Questa e’ proprio una bella sorpresa, visto che i suoi dischi non escono mai in contemporanea anche nel territorio britannico. Questa e’ una bella mossa commerciale da parte della Sony. Grazie MINA, che bel ritorno che ci hai regalato!!!!!!

    Sandro

  16. massimo catti

    in attesa di poter prendere l’album nuovo anch’io,(che a leggere le vostre parole è un capolavoro…) vi aggiorno sugli spartiti….Per la lettera “L” oggi aggiungiamo “love me,please,love me” (canzoncina bruttarella assai di Polnareff…)
    http://thumbsnap.com/v/yhmE2DEd.jpg
    saluti e baci max
    p.s.ma avete ascoltato la streisand? sarà anche targata diana krall,ma che sonno…. LOL

  17. Federico Mazzini

    Bellissima “Carne viva”!!!
    Così travolgente, interpretata in modo unico.
    Grazie Mina!
    Buona settimana Grin

  18. Pasqualina

    Grazie Vasallo..anche per me CARNE VIVA e la namberuan..Malgioglio con Mina nn si smentisce mai, con lei fà faville, è tornato il grande autore che è…e io, dopo il 200esimo ascolto posso stilare la mia classifica personale..eccola:
    CARNE VIVA
    NON SI BUTTA VIA NIENTE
    VOLPI NEI POLLAI
    ADESSO é FACILE
    MA TU MI AMI ANCORA
    QUESTA VITA LOCA
    IL FRUTTO CHE VUOI
    MA C’E TEMPO
    PIU DEL TARTUFO SULLE UOVA
    NON TI VOGLIO PIU
    ECCITANTI CONFLITTI CONFUSI
    CON O SENZA TE
    un beso ha tutti voi..a prestAngel Smile

  19. PieraPaso

    caro VASSALINO,
    grazie per avere messo sul giradischi stamattina la song:CARNE VIVA è la mia preferita..
    dico solo grazie a MINA e un grazie a Malgioglio..faccio la mia stendyovetion
    faccio crollare i muri della casa per gli applausi che faccio..e grido a SQUARCIAGOLA ..Bis
    Piera
    ch Razz lo spera

  20. Vassallo paleologo giuseppe

    Buongiorno miei cari mazziniani….passato bene il fine settimana Alien ?
    Io con FACILE alle orecchie tutto il tempo Alien ….a causa di problemi familiari sono stato in casa e non avendo meglio da fare ho tolto al disco pure l’anima…..e che ci ho trovato?un’anima bella!!!!
    FACILE è il disco che sognavo da sempre…l’album in cui ho trovato tutte le forme di interpretazione di Mina che amo…..si va dalle canzoni “ALLA MINA” ovvero ad es. MA TU MI AMI ANCORA alle canzoni che solo Mina con la sua ironia può permettersi di cantare come PIU’ DEL TARTUFO SULLE UOVA…..ma non voglio dilungarmi anche perchè non sono un critico e non m’invento tale…già molti qui dentro ci si sono inventati Alien
    Quel che mi colpisce di FACILE e la scelta accurata dei pezzi in cui tutto s’interseca per non rendere l’ascolto noioso all’ascoltatore….che dire il disco mi piace tutto dalla prima all’ultima nota….al primo ascolto sono stato MINAcciato dalle canzoni che amo da sempre ovvero le ballad o comunque i brani “di un certo spessore” ma al secondo ascolto mi sono innamorato di brani come NON SI BUTTA VIA NIENTE già un mio manifesto Alien ma anche brani come MA C’E’ TEMPO e VOLPI NEI POLLAI sono stupende!!!!
    C’è persino un brano talmente “avanti” che nonostante mi piaccia da morire non riesco ancora ad “inquadrare” bene ovvero NON TI VOGLIO PIU’ lo reputo talmente moderno che quasi m’impressiona…in positivo ovviamente Grin
    Adesso basta non voglio rompervi le BALL con i miei discorsi Alien
    Passiamo al giradischi che questa settimana è tutto dedicato a FACILE ovviamente…cominciamo con CARNE VIVA che ne pensate?
    Io trovo il ritorno di Malgioglio entusiasmante…..il testo è da brivido….. Wink

    Mi sto chiedendo come farti contento
    e cosa per te rappresento
    Ma almeno dimmi che sono l’amante del momento
    E se lo raccontassi, ti cascherebbe il mondo
    per quella notte indecente
    Tu non avvicinarmi, non far finta di morirmi
    Io sono carne viva, ahi, sono carne viva
    sono la tua vitamina
    la tua penicillina
    il tuo pentimento
    il tuo cedimento
    la tua compassione
    a disperazione
    senza mai un’attenzione
    Io sono carne viva, ahi, sono carne viva
    le mie gambe fra le tue gambe
    la pressione che mi scende
    sono la tua missione
    la tua religione,
    non so cosa farne
    ma sono carne della tua carne
    Odio il perdono, l’amore all’improvviso
    non voglio essere l’ultima tua chance
    ma tu incatenami, trattienimi all’istante
    E se lo raccontassi, ti cascherebbe il mondo
    per quella notte indecente
    Tu non avvicinarmi, non far finta di morirmi
    Io sono carne viva, ahi, sono carne viva
    sono la tua vitamina
    la tua penicillina
    il tuo pentimento
    il tuo cedimento
    la tua compassione
    la disperazione
    senza mai un’attenzione
    Io sono carne viva, ahi, sono carne viva
    le mie gambe fra le tue gambe
    la pressione che mi scende
    sono la tua missione
    la tua religione,
    non so cosa farne
    ma sono carne della tua carne

    Buona settimana a voi tutti!!!

  21. mauro

    LA NOSTRA VITA-MINA

    Ecco, sentivamo davvero il bisogno di un disco come “Facile”!
    Se ricordo bene, un anno fa stavamo mugugnando (me compreso) sull’assenza di un cd Minoso per Natale, poi è arrivato questo 2009 travolgente, con due opere da capogiro.
    Le impressioni suscitate in me dopo quarantotto ore di ascolto sono sempre uguali e sempre diverse, ma la gioia e la commozione sovrastano ogni altra considerazione.
    Questa è la grandezza di Mina: arrivare nel profondo di ognuno di noi, anche per strade diverse, anche inconsapevolmente.
    Tutte le dodici canzoni sono straordinarie e la divina voce di Mina le esalta restituendoci atmosfere sublimi…ma un sole splende più fiammeggiante di ogni altro, quando lei canta “Non ti voglio più”.
    In quei minuti l’Universo intero si ferma ad ascoltare.

  22. Angelo-PE

    Cablo…In vista della sera…tutte perle per me,oltre alla regina Domenica sera…capisci ora perchè ti ho detto ERA ORA?….Corrado ,mi mancavi! Grin

  23. Angelo-PE

    …bentornato!era ora!Angelo

  24. POTREI ASCOLTARMI CARNE VIVA 1000 VOLTE DI SEGUITO SENZA MAI STUFARMI…

    MERAVIGLIOSA, SUPERBA… D I V I N A ! !

    UN CAPOLAVORO!!!!

    LA MIGLIOR CANZONE DI TUTTO L’ALBUM… POI QUANDO QUASI NEL FINALE SALE CON QUELLA NOTA, MI VENGONO I BRIVIDI…

    IO SONO 15ENNE E NON RIESCO A CAPIRE I MIEI COETANEI CHE ASCOLTANO LA MUSICA HOUSE E SI PERDONO UNA ROBA SIMILE.. MINA è MUSICA… MINA è ARTE… MINA è DIVINA!

    TI AMOOOOOOOOOOOOOOO MINAAAAAAAAAAAAAAA

  25. PINA

    Renz,
    che bello: “…COSI’ GRANDEMENTE UMANA NEL MIRACOLO DELLA SUA ARTE”.
    Una meravigliosa descrizione su questa artista e donna che è la meraviglia del nostro tempo.
    Sono felice dicendo che, per me, è un privilegio, questa contemporaneità.

  26. renz

    salve . son riuscito a rientrare qui dentro dopo tentativi vari.ma avevo bisogno di dividere la mia gioia con voi sconosciuti amici di mia.appena ascoltatavo il cenno di una canzone esplodevo ed alla fine ho alzato le braccia in alto come quando si vince una partita. mi sono ricordato dele esplosioni dalla mina-scimmia a attila mina con bigne kirye. mi sono ritrovato tanti anni fa, ragazzino e mi sembrava impossibile che a distanza di 30 anni potessi provare quelle emozioni, che pensavo tipiche dei ragazzi, facili ad entusiasmarsi. se non fosse che cè tutta la maturita’ espressiva di 5o anni di carriera avrei detto che è non sia passato niente da kirye.chissa che la trilogia kirie -bau – facile sia completa?( avete provato a riascoltarli di seguito?) a proposito di mina vi dico che pensavo che con dalla terra aveva toccato il maximo .e poi venne sulla tua bocca lo diro’ e pensai la medesima cosa.mi sembra assurdo che son qui a commuovermi ogni volta come allora come un bambino nell’ascolto dell’ultimo nato di casa mazzini.di questo neonato che cammibna come un atleta e che ti vien voglia di coccolare proprio come si fa a un figliotuo. potenza della capacita’ di questo essere umano che un dio grande e pietoso ci ha regalato come compagna di una vita facendoci suoi fan, fortunati nell’essere scelti. grazie a dio e grazie a mina x la sua generosita’ nell’esserci ancora COSI GRANDEMENTE UMANA NEL MIRACOLO DELLA SUA ARTE.

  27. francesco cremona

    che dire ancora, è il disco dei miracoli allora,

    emozioni infinite, non posso non ascoltarlo, sono ormai facile-dipendente

    sto male quando sto piu di un ora senza avere la voce di MIna che mi canta facile…

    e poi facile mi porta la possibilità di ringraziare uno degli autori della mia canzone preferita carne viva.

    grazie Corrado Castellari,
    complimenti di cuore, veramente
    aggiungere ulteriori parole non può esprimere la gioia, la felicita, la pura emozione che questo brano mi dà, e che la sua voce mi porta, che nel complesso scatena.

    una formazione vincente, con Cristano, l ‘ arrangiamento di Massimiliano, e la voce della nostra.

    grazie ancora, è un onore leggerti su questo spazio,

    ciao mina
    ciao tà

    e scusate, vado un attimo di la,

    mi faccio un altro giro di facile Razz

  28. francesco cremona

    ti capisco e ti credo……………

    mi sa che dal trenta ottobre in poi c’è stata e ci sarà un epidemia di minite acuta, a quanto pare internazionale, visto che il morbo ha preso piede in italia, ma è arrivato fino in argentina, non ci sarà (per fortuna) nessun tipo di vaccino, anzi la cosa andra sempre peggio, perchè io non ne posso piu fare a meno, di ascoltare facile, e “stare male”, e una droga, anche prima di recarmi a lavoro mi devo fare la mia dose,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,

    questo sentimento sento che è eterno, questa litania che mi porta via……………

    grande mina grazie.

    ciao mina

    ciao tà

  29. Certo! Ho dimenticato IN VISTA DELLA SERA! Che canzone meravigliosa! Bravo Corrado!

  30. Amici, credo che sto soffrendo di una grave miniti acuta. Questo cd mi ha fatto impazzire. Non lo crederete ma anche “Il frutto che vuoi”, mi sembra carina adesso! 8O

  31. saveBO

    Buona Domenica Sera a tutti voi da Bologna! Smile chi vi scrive ha MINA in testa da sempre e come tanti di voi vive ogni volta l’uscita di un suo nuovo lavoro sempre con grande e intensa ritualità, per assaporare ogni più piccola sfumatura.

    FACILE è proprio un gran bel lavoro…che ci fa tornare ad altre passate meraviglie. Avevi proprio ragione Loris quando ci avvertivi che ci sarebbero state belle sorprese…

    Ma la cosa più entusiasmente che si respira leggendo i commenti qui nel blog è la grande presenza di ragazzi giovani ed entusiasti di MINA: questo forse è il più grande capolavoro di MINA, attraversare con la sua voce ormai ben 4 generazioni di italiani con lo stesso successo di sempre, con la stessa grande naturalezza! W MINA…e basta!!! Big Smile)

  32. PINA

    Non ho ancora scritto le mie emozioni su questo meraviglioso ritorno. Perora passo momenti in silenzio, ad ascoltare. Non so se riuscirò a scrivere qualcosa. Mi sembra così difficile descrivere un tale incanto.
    “Con o senza te” mi ha colpito in fondo. Ma non è solo il brano (stupendo!), lo sai… è soprattutto lei che sussurra, come solo lei sa fare, la malinconia ed il dolore, come in “Carne viva” (stupendo anche questo brano.
    Bravissimi, Cristiano e Corrado!), urla tutta la sensualità, o come in “Non ti voglio più” scandisce la tristezza e l’amarezza di un amore finito.
    Grazie, Mina, per la forza di una voce oltre il tempo.
    E grazie per quello che continui a darci.

  33. Lillo

    Ecco il video dell’imitazione di Lucia Ocone oggi a QUELLI CHE IL CALCIO:
    http://www.youtube.com/watch?v=jcLklLr9YMQ

  34. Lillo

    Sul disco forse scriverò qualcosa più in là.
    Decisamente migliore di BAU. Ce n’è per tutti.
    Ma MINA che canta NON TI VOGLIO… mi fa vivere tutto il dolore e lo stare male che si prova quando non si ama più.
    La modulazione della voce di Mina mi arriva allo stomaco, al cuore, con un leggero senso di malessere, come se stessi vivendo la storia.
    Un senso di smarrimento provo nell’ascoltarla.
    Attualissima.
    Lunare.
    Notturna.
    Quando ci pensi di notte e non riesci a dormire e ti rigiri.
    Quando non sai dove andare.
    Acrobazie vocali che mi squarciano l’anima.

  35. danwhite

    Mondo minoso.. ma che ne pensate di Con o senza te… a me ha emozionato dalla prima volta ke l’ho ascoltata.. un testo molto dolce e romantico ma mi strapiace… e voi che ne pensate di questo brano???

  36. corrado castellari

    ciao Sergio!!!

  37. corrado castellari

    caro Franco
    negli anni ho sempre continuato a proporre brani a Mina….poi finalmente….
    Pensa che ognitanto mi telefona e appena sento la sua voce mi pare di rinascere!!!!
    Nonostante la mia età ho ancora entusiasmi, emozioni e reazioni emotive di un ragazzino. Ma sono normale??????!!!!Grin Grin Grin

  38. pietro

    Non è impresa da poco, dunque facile, tentare o immaginare di dire cose nuove riguardo Mina, soprattutto quando tanto (ma non tutto) è già stato detto, gridato, urlato e anche sparlato. Soprattutto quando le nostre vite, o esistenze, si arricchiscono di un nuovo tassello “artistico”: (come) manna dal cielo! Perché ascoltare una nuova Mina, sia inedita o di coveriana memoria, per le mie orecchie, la pancia, il cuore è sempre un trambusto, “momento” da imprimere nella memoria, esperienza. E se trovo vane, sterili, anche abbastanza inutili certe dissertazioni sui singoli brani di un disco – vecchio o nuovo che sia – reputo invece molto, molto più interessante circoscrivere gli smottamenti d’animo che una sua nuova uscita discografica provoca. E così a caldo, dopo un solo ascolto del nuovo album, la prima cosa che mi viene in mente è “Dio, questa Donna non sembra neanche più che canti”. Perché va oltre il concetto di canto. Almeno per la percezione. Perché “cantare” è una cosa, lo fanno in tanti troppi, ma “dire”, “arrivare”, “esserci” così come fa Lei, cielo!, può alla fine anche rappresentare qualcosa di più del cosiddetto “terreno”. E volendo abolire termini, aggettivi, sostantivi solitamente usati (abusati) da noi tutti, la seconda cosa che mi viene suggerita è quanto Lei, Mina, sia ancora, oggi più che mai, più dentro e vivifica nelle (sue) canzoni. Il cosiddetto brano, radiofonico o meno – concetto quantomai discutibile ma, ma non ne arrivremmo alla fine… – quando diventa Suo assurge a sinificato d’opera d’arte. Bello o brutto che sia. Che ci piaccia o no. Quello che in fondo vorrei che si capisse – ovvero il mio pensiero – è quanto conti poco il singolo concetto di brano. Lei è davvero un insieme, un grande agglomerato di storie, di voci (pensa un po’!), ma anche di urgenze, di necessità alle quali noi, poverissimi uditori/ascoltatori dobbiamo inevitabilmente farne i conti. Mina è davvero non solo sul, ma è davvero un piedistallo. E molto, molto felicemente lo dimostra quest’ultimo lavoro. Facile. Sì, non si canta così perché per Una così potrebbe sembrare facile. No. Ripeto. Qui, e questo non è che uno dei tanti “episodi”, l’essere canto, comunicazione, vibrazione, emozione sono davvero un tutt’uno. Con le parole, la musica, le melodie e gli arrangiamenti. Facile, per chiudere, è davvero un disco felice, multicolore laddove la cura e l’attenzione sono ai massimi livelli. E in chiusa, pittuosto che lamentarci o meno di quello avremmo o il suo contrario voluto ascoltare nel nuovo disco riguardo agli autori eccetera, rispondo che dovremmo invece essere continuamente grati a Mina per il grande dono che ci fa. Io, e vorrei ripeterlo, Una così no, non la trovi, perché non somiglia a nessuno. Perché in cinquant’anni di lavoro continua, imperterrita non solo a stupirci, ma ogni volta fa piazza pulita di quello che c’è. Lei si (ri)mette continuamente in discussione. Dopo aver ascoltato FACILE, la primissima cosa – e forse l’ho già anche detto ma poco importa – che mi è venuta in mente è stata “Mina, sei pazzesca”. Non si canta così per caso, o perché qualcuno ti ha fatto dono di una voce così. Non è questo. E’ che per cantare in questo modo, con queste parole e frasi che disegnano paesaggi, scenari, mondi, devi per forza avere una testa, un cuore e un’anima raramente riscontrabili. Sì. Mina è Mina, cioè l’espressione della sua Arte, è davvero – in primis – data dalla sua enorme, spropositata cifra di Donna. E poi, e concludo, ritengo che era tempo che non sentivo un suo disco così omogeneo nei suoni, nelle atmosfere, nel sound, negli arrangiamenti, nei testi. Poi, Lei compie il mircacolo. Perché credetemi, l’assoluto piacere che dà nell’ascoltarla non ha eguali. Non si dovrebbe dire “troppo brava”. Dirò allora “Mina, sei davvero una forza. Della natura e di questa epoca”.

  39. corrado castellari

    caro Beppe
    IN VISTA DELLA SERA è la mia preferita

  40. corrado castellari

    non ho resistito a connettermi di nuovo! ciao Pasqualina, ciao Piera!!!! Wink

  41. GMMC

    mmmmm Dopo mille peripezie per acquistare questo nuovo gioiello minesco…finalmente ascolto facile. Bella la copertina…belli gli interni…ovviamente inutile ribadire che qualche foto in più ci avrebbe fatto sognare di più… però! Magica e intatta la sua voce. Le canzoni più belle?Premetto che ho dato un primo ascolto veloce..e cosi….quelle più belle per me sono in assoluto: Adesso è facile e Non ti voglio più….Mina modernissima e coraggiosa…Grande. Tutti amate Carne viva…ma a me non piace un granchè…e invece tutti o quasi odiate “Il frutto che vuoi”…che a me strapiace. Questione di gusti…e di stati d’animo. Cmq è una gioia ritrovarsi qui…e con qualcoso di meraviglioso di cui parlare. Abbraccio tutti. Giovanni

  42. gianp78

    ciao Piera,
    provvedero’ in settimana con l’iscrizione. Grin
    a presto!

    Gianpaolo

  43. ciao Loris,
    Nadia è stata tutto il week end senza linea telefonica… per questo non l’hai sentita. speriamo che la prossima settimana riparino il guasto.

    io ho ascoltato due volte l’album.
    lo trovo STEPITOSO!
    avevate proprio ragione.
    ma presto scriverò qualcosa di più esaustivo… devo interiorizzare meglio il tutto.
    per ora me lo godo senza voler sapere cosa ne pensano gli altri…
    Razz

  44. Pasqualina

    buona serata a te cara Piera..ti scrivo qui il CAP: 65017..P.S. mi spiace per Alda Merini, davvero una grande poetessa

  45. Lillo

    Sono veramente dispiaciuto.
    Un genio dell’anima.

  46. PieraPaso

    ..anche io CARNE VIVA la metto al primo posto! è troppo intensa!
    la “grande voce” di MINA la rende superlativa!
    cara Pasqualina,
    buona sera da
    Piera Oops!

  47. PieraPaso

    caro Giampaolo,
    benvenuto tra NOI fans di MINA
    ti posso chiedere se sei iscritto anche al MINA FAN CLUB?
    mia LEGITTIMA CURIOSITA’..perchè nella Fanzina puoi leggere e vedere tanta MINA
    Buona ser da
    Piera Alien

  48. PieraPaso

    mi spice,
    le dico un AVE MARIA
    Piera

  49. Alda Merini canta ed accompagna Milva al pianoforte:
    http://www.youtube.com/watch?v=ZoBZxpFOm_g

  50. E’ morta Alda Merini.
    Che tristezza.

Comments have been disabled.