Il Blog

Pubblicato: 7 anni ago

E queste lune di marzo…

Marzo 1962 – Pochi giorni prima del suo compleanno, Mina è volata a Roma per registrare le versioni in italiano, francese, tedesco e inglese della canzone a ritmo di twist che farà da colonna sonora al film L’eclisse di Michelangelo Antonioni (che, sotto lo pseudonimo di Ammonio, ne ha firmato anche il testo su musica del Maestro Antonio Fusco). L’incisione del brano si rivela molto laboriosa e richiede la bellezza di sei ore, durante le quali Mina è affiancata, oltre che dal regista, anche dalla protagonista femminile del film, Monica Vitti. Che per l’occasione ha portato con sé un pupazzo portafortuna e una collanina da regalare alla sua “quasi” 22enne amica cremonese…

Marzo 1972 – Mentre per buona parte dei suoi colleghi riuscire a piazzare una canzone in Hit Parade è una scommessa sempre più ardua, la Diva di Teatro 10 è assillata dal problema contrario: “Due mesi fa ero in classifica con Uomo – confessa a Roberto Buttafava in un’intervista pubblicata sul numero di Annabella del 25 marzo 1972 – e potevo restarci per parecchie settimane ancora. Invece, pubblicando l’ultimo 33 giri, è accaduto che i d.j. radiofonici si sono entusiasmati a tal punto per Grande grande grande da trasmetterla in continuazione alla radio provocando le richieste del pezzo in migliaia di negozi di dischi e costringendomi a inciderlo subito su 45 giri. Risultato: si sono bloccate le vendite di Uomo e sono cominciate quelle di Grande grande grande. E adesso che questa canzone è in Hit Parade, si ripete la stessa storia: il pubblico ha sentito Parole parole a Teatro 10 e lo richiede intensamente. E io che lo volevo lanciarlo tra due mesi sono stata obbligata a metterlo già in questi giorni sul mercato…”.

Marzo 1982 – La primavera è ormai arrivata ma i lavori di allestimento della nuova sala di registrazione di Mina in zona Pozzallo a Lugano sono ancora in alto mare, costringendo la cantante a ritardare l’inizio delle incisioni del consueto doppio autunnale. Tanto che anche il tradizionale appuntamento col 45 giri estivo sembra destinato a slittare al mese di settembre

Marzo 1992 – Mentre Raitre, qualche giorno dopo il suo 52° compleanno, la omaggia in prima serata con uno special condotto da Arnaldo Bagnasco (Aspettando… Mina, ospiti Bernardini, Limiti, De Vita e Dallara) e il magazine settimanale del Corriere della sera la celebra – nel numero del 28 marzo 1992 – con uno spettacolare servizio fotografico in cui la figlia Benedetta appare, in una sorta di gioco al confronto parallelo, accanto ad alcuni suoi splendidi scatti d’antàn, Mina è già alacremente impegnata in sala per il nuovo doppio album, “che – si legge nella fanzine numero 35 - se resterà immutato nella formula ‘parte vecchia/parte nuova”, stavolta si preannuncia particolarmente innovativo per quanto riguarda la ricerca di sonorità insolite”.

Marzo 2002 – A ormai quasi tre anni dall’uscita di Olio – dopo la raccolta di canti sacri, la fragorosa parentesi del video-exploit In studio e la monografia dedicata a Modugno – Mina è finalmente in procinto di incidere un album di brani inediti. Ma pare che la ricerca di nuove e belle canzoni – stavolta concentrata su alcuni tra i più togati esponenti del cantautorato italiano – non le sia mai costata tanta fatica come questa volta: il via ufficiale alle registrazioni è previsto per i primi di maggio, ma – quando ormai siamo alla fine di marzo – la scaletta è in buona parte ancora da decidere…

Marzo 2012 – Quello di scorribandare nel passato di Mina è un divertimento – un po’ pedante e impiccione, ammettiamolo – tipico di noi fans. Lei, al contrario, preferisce guardare avanti. Non a caso, anche quest’anno, il giorno del suo compleanno sarà per lei un normalissimo giorno di lavoro come tutti gli altri. “Mina ha una voglia matta di tornare in sala d’incisione”, è la frase più ricorrente che ci è capitato di sentire in questi giorni dalle persone più vicine a lei. Al momento non sappiamo esattamente dirvi che cosa stia bollendo in pentola – il pluriannunciato album acustico di standard italiani e stranieri? Un’altra raccolta di brani inediti dopo il tris fatato Facile-Caramella-Piccolino? Un terzo progetto a sorpresa? – e francamente non ci sembra nemmeno così importante scoprirlo: a noi basta e avanza saperla serena, in smagliante forma vocale e più che mai desiderosa di regalarci nuove emozioni.

Tanti auguri, Mina!

 

Comments
  1. francesco cremona

    tanti auguri mina, facile compleanno ti voglio bene
    .

    per chi non lo sapesse nel “medicore” film e nata una star, con rocco papaleo e luciana littizzetto, c’è la nostra mina con sono come tu mi vuoi, che accompagna la simpatica scena del sogno “spinto” del papa del protagonista alle prese con una attrice porno che gli ricorda mina.
    mi ricordi mina
    ti faccio mina??

    ciao mina
    ciao tà

  2. gigra

    Delizioso il tuo post, perché pieno freschezza e di gioventù a datare anche da quando chissa’ dov’eri.
    E poi c’e un progettone storico di vita :un matrimonio. In tal caso i post dovranno essere molto più serrati e gioiosi.
    Che ogni cosa ti vada superbene.

  3. gigra

    C’è chi li dimentica, chi li festeggia con affanno, chi non li considera tali:il tempo e’ una nostra invenzione…
    Non so e non m’interessa lei cosa fara’ oggi 25 marzo, ma non so proprio fare a meno di dirle grazie e magari augurarle un lungo tempo di calma e di vigore, che in fondo e’ il tempo che ci regala ogni volta che si offre ed ogni volta che non c’è .
    E poi oggi c’e’ stato il cambio dell’ora, sarebbe stato piu’ bello il cambio delle teste, ma lei non cambia solo l’ora, lei cambia proprio il fuso, con tutti linguaggi che parla e che trasmette con sonorita’ distinte e cumulate.
    Mina grazie ed auguri, perche’ una che sa continuare a dare a discapito dei compleanni, deve pur significare qualcosa nella storia di tutti noi…

  4. PINA

    Tanti cari auguri e grazie, Grande Signora della Musica.

  5. PieraPaso

    Mi piace.
    gli Auguri..dello…zoccolo duro dei Fans Rmagnoli
    che a giugno li rivedro’

  6. Annunziato

    Grazie, grazie, grazie, grande, grande, grande Mina. Di tutto.

    A.

  7. Beppe76tv

    Auguri Mina cara, per noi è una festa il tuo compleanno perché tua voce e la tua persona per noi sono speciali e quindi anche se non gradirai, lasciati coccolare un pò da noi fans che ti amiamo e pretendiamo sempre di più, ma alla fine ci arrendiamo alla bellezza senza tempo del tuo canto che ci incanta la vita! Grazie Mina superaugurissimiradiotelespeciali!!!!

  8. mario r.

    Per AUGURI a Mina. LA GRANDE MINA.
    http://thumbsnap.com/VnDWt2zs

  9. GiacoMino

    Grazie per i silenzi e per i rumori che sai interrompere,
    per i torpori e le passioni che alternamente sopisci e alimenti,
    per essere discreta e presente.
    Grazie Mina, grazie Musica.
    Auguri!

  10. Jack Vitale

    auguri mina….ti seguo da 50 anni,siamo cresciuti insieme……siamo cambiati entrambi,ma l’affetto e la stima è sempre identico…come il primo giorno…..un bacione

  11. PieraPaso

    Cara MINA In Love ..un Augurio speciale..di Buuon Compleanno, pieno di affetto. dalla tua piu’ “vecchia” Fan la
    Piera
    nazionale

  12. Gual90

    Cara MINA,Auguri!Ti regalaliamo tutta la nostra immensa stima!!
    L’Uruguay ti saluta e ti manda una standing ovation!

  13. David G.

    Auguri, meravigliosa, carissima MINA!!!!!!

  14. Franco Ghetti

    tanti auguri , MINA. e… grazie.

  15. domani 25 marzo…
    saranno 22 anni esatti da quando, appena dodicenne, scoprii Mina attraverso un filmato (il medley di Canzonissima Mi sono innamorata di te – Deborah – Cry) registrato per mia mamma quando pensavo che Mina fosse una cantante spocchiosa che non si faceva vedere in giro per chissà quale motivo… da allora ogni suo compleanno è per me, che non sempre festeggio il mio (ma questa è un’altra storia e ha a che fare con gli Aborigeni australiani!), una festa senza pari…Grazie Mina di esserMI NAta 22 anni fa!

  16. PieraPaso

    http://www.youtube.com/watch?v=ijQhgLP-nLo
    Cari Amici..ascoltate questa song..che canta MINA In Love ..è per darVi un po’ di ALLEGRIA..speciale che ha SEMPRE SEMPRE la
    Piera
    nazionale

  17. Ale

    Intendevo cantate alla tv…

  18. Diego

    Ops…
    Ecco:
    http://www.youtube.com/watch?v=vKtZhvLi338

    E’ una canzone orribile che mi ha linkato un mio amico che dice: “Mina si fa di ketamina”…. Smile

  19. emilio bocchi

    veramente sono tutte canzoni regolarmente pubblicate nei vari Cd comunque si,sarebbe bellissimo un dvd con i caroselli Tassoni.

  20. PieraPaso

    http://www.youtube.com/watch?v=TL69oTe6HHY
    scusate il ritardo..aascoltate LA CANZONE DI MARINELLA In Love
    con una dolce buona sera della
    Piera

  21. Ale

    Dopo questa ristampa di “Dalla Bussola”,sarebbe interessante un dvd con i caroselli Tassoni.Ci sono tante canzoni che Mina cantò solo in quei caroselli,come “Quando mi svegliai”,”Eccomi”,”Mr.Blue”,”Fiori rosa fiori di pesco”,ecc.

  22. Ale

    Penso che le due “rose” saranno interessantissime in egual misura.Quindi perchè non fare un numero doppio?No,dai,scherzo…ma poi,del resto,volendo si può…
    Personalmente,auspico un ritorno dei dossier sui doppi albumGrina 1+1 a Cremona-Napoli.E poi sogno un numero senza la Mina disegnata(che non amo per niente),ma zeppo di foto dei suoi (quasi)vent’anni di concerti.Sogno troppo e non dovrei?…

  23. emilio bocchi

    Diego non si vede niente.

  24. osvaldoRM

    Ciao Domenico,
    anch’io mi unisco agli auguri di Loris, al quale vorrei dire che ascoltare Mina in cuffia è un’esperienza mistica. Considerando che ho due cuffie come quelle che Mina usa in sala di registrazione, l’album che preferisco centellinare nelle ore notturne è “Kyrie”, a partire già dalla magica “Musica”, che da sola ha la capacità di farmi fare certi viaggi immaginifici, fino ad arrivare alla potenza di “Qualcosa in più”, una delle canzoni più all’avanguardia che Mina abbia inciso. Per non parlare di un must come “Voglio stare bene” (la Mina rock è una potenza della Natura!). Ricordando invece il marzo 1992, ero in piena minite dopo l’uscita del bellissimo “Caterpillar”, mentre invece ricordo che “Sorelle Lumiere” mi spiazzò decisamente per la scelta delle sonorità elettroniche che avevano abbellito molti brani del volume di cover, ma che mi avevano lasciato dubbioso per la parte di inediti, tant’è che il pezzo che ascoltavo di più era “Ancora un po'” (che invece non aveva entusiasmato Loris).
    Tornando ai giorni nostri, invece, devo dire che “Compagna di viaggio” mi aveva lasciato inizialmente indifferente, ma nel tempo ho apprezzato la delicatezza con la quale Mina affronta il testo e una tematica così drammatica. Mentre invece non riesco a farmi piacere “L’uomo dell’autunno”, malgrado l’ottimo lavoro di tutti. Secondo me non ha lo stesso impatto di “Come hai fatto”, ma se dovessi cercare un perché di questa sensazione non saprei trovarlo. Per me il capolavoro di “Piccolino” – e non mi stancherò mai di ripeterlo – resterà “Questa canzone”. Scusate per l’intromissione. Smile Ciao.

  25. Domenico Roma

    Grazie, Loris! Smile

  26. loris (Author)

    Bella l’idea del parallelo tra gli eventi della tua vita e quelli di Mina raccontati nel post. Felicitazioni per l’imminente coronamento della tua storia d’amore!

  27. Domenico Roma

    Vediamo…

    Marzo 1962
    Oddio, non esistevo ancora e i miei genitori non si erano ancora conosciuti. Mio padre lavorava incessantemente nel suo bar mentre mia madre, in casa, imparava da mia nonna l’arte della cucina e appena 19enne faceva da mamma ai suoi 4 fratelli maggiori (che poi sarebbero diventati 7, più altre due sorelle…). I suoi spasimanti le cantavano Il Cielo In Una Stanza dalla strada, sotto il balcone…

    Marzo 1972
    I miei si erano sposati cinque anni prima, avevano avuto già mia sorella (che si esibiva a soli due anni cantando Non Credere in piedi sul tavolo della cucina) e mio fratello, mentre l’altra sorella era in arrivo!

    Marzo 1982
    Finalmente ero arrivato anche io (5 anni prima), non andavo alla scuola materna perché decisi che non volevo andarci, e a colazione mangiavo i miei adorati biscotti Atene Doria e guardavo Starzinger (un cartone animato fantastico dalla sigla struggente), per poi scoprire Mina in alcune repliche mattutine su Rai2 dei suoi programmi.

    Marzo 1992
    E’ l’anno del mio innamoramento per Mina, con Il Corvo e tutto Caterpillar, che mi ricorda la mia prima vera cotta per la mia amica che non mi filava di striscio… Mi sono anche operato perché ho avuto la peritonite… Che dolori…

    Marzo 2002
    Università a tutto spiano, esami su esami, il pensionamento di papà, la morte di mia nonna, e per fortuna quel miracoloso Dalla Terra che ancora oggi è una medicina per lo spirito. In questo periodo ho scritto il testo di una canzone, a detta di tutti molto bella, con delle musiche meravigliose scritte da un mio amico compositore e direttore d’orchestra (aveva studiato anche con Frisina!). Prima o poi la manderò a Mina…

    Marzo 2012
    Mentre è imminente il compleanno della più grande cantante di tutti i tempi, alla quale faccio immensi auguri… fervono i preparativi per il mio matrimonio…! Il 27 giugno è la fatidica data in cui dirò sì al mio amore, Isabella.

    Come cambia tutto!… e come passa il tempo!
    Un abbraccio a tutti
    Domenico

  28. loris (Author)

    Sto iniziando a pensare al sommario della prossima fanzine estiva e mi ritrovo indeciso tra due possibili rose di argomenti, l’una diversissima dall’altra. Sono lussi che ci si può permettere solo quando si ha la fortuna di avere a che fare con una Diva dal passato così variegato e inesauribile (e dal presente ancora così ricco di spunti) come la Nostra…

  29. Vassallo paleologo giuseppe

    Buondì cari amici per augurarvi un buon weekend oggi ascoltiamo il duetto da sogno di nostra Sig.ra con De Andrè sulle notte delLA CANZONE DI MARINELLA:

    Questa di Marinella è la storia vera
    che scivolò nel fiume a primavera
    ma il vento che la vide così bella
    dal fiume la portò sopra una stella
    Sola senza il ricordo di un dolore
    vivevi senza il sogno di un amore
    ma un re senza corona e senza scorta
    bussò tre volte un giorno alla tua porta
    Bianco come la luna il suo cappello
    come l’amore rosso il suo mantello
    tu lo seguisti senza una ragione
    come un ragazzo segue un aquilone
    E c’era il sole e avevi gli occhi belli
    lui ti baciò le labbra ed i capelli
    c’era la luna e avevi gli occhi stanchi
    lui pose le sue mani suoi tuoi fianchi
    Furono baci e furono sorrisi
    poi furono soltanto i fiordalisi
    che videro con gli occhi delle stelle
    fremere al vento e ai baci la tua pelle
    Dicono poi che mentre ritornavi
    nel fiume chissà come scivolavi
    e lui che non ti volle creder morta
    bussò cent’anni ancora alla tua porta
    Questa è la tua canzone Marinella
    che sei volata in cielo su una stella
    e come tutte le più belle cose
    vivesti solo un giorno, come le rose
    E come tutte le più belle cose
    vivesti solo un giorno, come le rose.

  30. a proposito di delizie suggerisco l’ascolto di Gianvarietà ogni pomeriggio su Radiouno!

  31. PieraPaso

    AscoltIamo una giovane MINA che canta al Festival di S.Remo LE MILLE BOLLE BLU

    http://www.youtube.com/watch?v=dge7_D72nqk
    non partecipera piu

  32. Vassallo paleologo giuseppe

    Good morming friends Smile
    Mi son svegliato con LE MILLE BLU Grin

    Se tu
    chiudi gli occhi e mi baci,
    tu non ci crederai
    ma vedole mille bolle blu
    e vanno leggere, vanno
    si rincorrono, salgono
    scendono per il ciel.

    Blu
    le mille bolle blu
    Blu
    le vedo intorno a me
    Blu
    le mille bolle blu
    che volano e volano e volano
    Blu
    le mille bolle blu
    Blu
    mi sento dondolar
    Blu
    tra mille bolle blu che danzano
    su grappoli di nuvole

    Dentro a me le arpe suonano
    bacio te
    e folli immagini giungono.

    Blu
    le mille bolle blu
    Blu,
    le vedo intorno a me
    Blu,
    le mille bolle blu
    che volano, mi chiamano, mi cercano

    Amor
    impazzisco di gioia
    se vedo passeggiar
    nel vento, le mille bolle blu
    un bacio, ancora un bacio
    si avvicinano
    eccole eccole
    s ono qui.

  33. vimercati tullio

    Faccio mie,se permette,G.Vittorio,le parole che ha detto ieri su Mina,ed anche se resterà un sogno o fantasia malata di noi Minosi,é bello anche fantasticare su progetti che non si realizzeranno mai……..poi quello che deciderà d’incidere la Signora,anche con i vari distinguo,saremo sempre contenti di sentire la Sua meravigliosa Voce !!!

  34. MarioBeda

    http://thumbsnap.com/X2moqeVD

    Un suggerimento di una Lettrice così competente non si può sottovalutare.. Sono andato a comprarlo stamattina e ne ho già letto la metà: una delizia Wink

  35. PieraPaso

    grande sceneggiatore,gl diro’ un’ave maria

  36. emilio bocchi

    Se nè andato Tonino Guerra,grande poeta e uomo di cinema,mi sembra giusto ricordarlo anche qui..

  37. PieraPaso

    Sulla Fanzine n.50, A.Bianchi aveva scritto “Troppa acqua poco sale”.
    “Come è facile parlar male di Mina Celentano. L’evento musicale dell’anno è un prodotto minore, senza nerbo,che svela la fragilità progettuale di base.
    E’ un’operazione di marketing e in quanto tale priva di qualiasi valore artistico.
    Se avete tempo andate a leggere tutte le pagine dalla 24 alla 28 che il nostro A.Bianchi ha scritto… merita lettura.

  38. mario basileus

    E se la sorpresa fosse un bel disco triplo a prezzo speciale?

  39. Vassallo paleologo giuseppe

    Buondì amici Smile
    Oggi si comincia la giornata con Una Minacelentanoide Laugh ACQUA E SALE:

    Semplici e un po’ banali
    io direi quasi prevedibili e sempre uguali
    sono fatti tutti così
    gli uomini e l’amore
    come vedi tanti aggettivi
    che si incollano su di noi
    dai che non siamo poi cattivi.
    Tu non sei niente male
    parli bene e mi sorprendi quando tiri forte
    la tua moto dal motore che sento truccato
    e va bene guidi tu che sei brava più di me
    e io attendo che sia amore, sai.
    Ma io sono con te ogni giorno
    perché di te ho bisogno
    non voglio più
    acqua e sale
    mi fai bere
    con un colpo mi trattieni il bicchiere
    mi fai male
    puoi godere se mi vedi in un angolo ore
    ed ore
    ore piene
    come un lago
    che se piove un po’ di meno è uno stagno
    vorrei dire…
    non conviene…
    sono io a pagare amore e tutte le pene.
    Vedi divertirsi fa bene
    sento che mi rido dentro e questo non mi conviene
    c’è qualcosa che non va non so dirti cosa
    è la tua moto che sta giù
    che vorrei guidare io
    o meglio averti qui vicino a me?
    Ma io sono con te ogni giorno…

  40. Diego

    Molto, ma molto bene! Mina, pendiamo dalle tue labbra! Smile

    P.S. Che belli questi excursus storici…

  41. Luigi Proto

    Ciao Mauro, penso che un disco tributo a Giorgio Gaber sia agognato da quasi tutti noi, ovviamente Mina e tutti gli artisti devo essere liberi d’incidere quello che più sentono di fare, ma per questa ed unica prima volta (non ho mai detto nulla a Mina su quello che mi piacerebbe cantasse, perchè mi piace quello che lei sceglie di cantare),mi unisco anch’io con te in questo tuo desiderio, e spero in molti.

  42. Ale

    Allora speriamo che prima o poi saltino fuori!

  43. Leone Jesolo

    Un caro saluto a tutti, è da tanto che non scrivo alcun post. Mi ha colpito la dettegliata descrizione riportata da Loris su commenti del Sig. Merkel riguardo alla voce di Mina in cuffia.
    Una delle cose che mi colpiscono di più quando me la sparo con i cuffioni imbottiti (col sistema di riduzione del rumore circostante) è l’amplificazione di quell’effetto sonoro tipico solo di Lei, quello strano “sdoppiarsi” della voce, come se il suo timbro avesse il riverbero incorporato. Avete presente ad esempio in Sulla Tua Bocca Lo Dirò quando in Mi Chiamano Mimì attacca con “Il primo bacio dell aprile….”. Ecco, quell’eco che fa parte dell’emissione stessa è uno dei piccoli miracoli della voce di Mina. Non si tratta di un vero eco, non è un effetto sonoro. Mina PARLA col “riverbero incorporato” oltre che cantare e io non posso che rimanere affascinatissimissimo anche da questo “colore in più” che nessun’altro artista può vantare sopratutto per il fatto che ne fa uso in modo magistrale, solo quando serve, solo quando le piace. Mina, voce 3D !!!!

  44. mario r.

    Le Nuvole e la Luna…..
    http://thumbsnap.com/ruinV3oI

  45. loris (Author)

    Temiamo siano rimaste inedite…

  46. Ale

    “Eclisse twist” incisa anche in tedesco e inglese?E dove sono finite queste versioni?

  47. mauro

    Ciao! Mi riallaccio alle ultime frasi di questo godibilissimo post, per aggiungere che è chiaro il concetto: qualunque cosa intenda cantare Mina nei suoi prossimi lavori ci renderà felici e ci emozionerà tantissimo, però…non tutti abbiamo le stesse preferenze e quando si tratta di immaginare un futuro disco nuovo ognuno di noi si esprime in modo personale…
    Ad esempio, posto che mi incuriosisce follemente l’ipotesi di un album acustico di cover (dopo tre stratosferici dischi di canzoni originali, ne sento quasi la necessità fisiologica) ma che “accetterei” un quarto cd di inediti con altrettanta impazienza, mi stuzzica l’idea, velata e forse solo un po’ provocatoria (in senso buono) di un terzo progetto, magari monotematico.
    E allora si sogna davvero! E siccome i sogni son desideri…io esplicito il mio piccolino desiderio: un disco tutto dedicato a Gaber, grande indimenticato sig. G che tanto è amato dalla Nostra.
    Atmosfere da club, i testi graffianti nati con Luporini per il Teatro-canzone, la voce di Mina…

  48. G.VITTORIO

    Mina suprema! eccezionale interprete di livello internazionale,una creatura come pochissime al mondo in grado con la sua voce di trasmettere emozioni che vanno al di là di ogni aspettativa umana, adoro questa creatura,è la mia interprete preferita con…. the lady of soul Aretha Franklin, e …. visto che è ancora possibile sognare…….. mia piace sognare un concerto live con Codeste due eccellenze mondiali!!!!!!!!ve lo immaginate???? io si!! (altro che…….Zilli!!!!)

Comments have been disabled.