Il Blog

Pubblicato: 12 anni ago

Caramelle d’altri tempi

L’attesissima pubblicazione del nuovo album attesa per il 25 maggio (per la prima volta di martedì, che è da quest’anno il giorno prescelto dalle majors per le nuove emissioni discografiche in sostituzione dello storico appuntamento del venerdì) non è l’unica novità che il mese in corso ha in serbo per i collezionisti mazziniani. In aggiunta ai due già annunciati box tripli (6 cd in tutto) della Carosello contenenti le 120 canzoni della Mina Italdisc rimasterizzate per l’occasione, un’altra raccolta (singola, in questo caso) dedicata alla Tigre degli esordi è quella con cui il nostro storico socio pisano Maurizio Carpinelli – lo stesso che negli anni 80 curò le preziose antologie Una Mina fa e Minararità – si appresta ad inaugurare un’etichetta discografica di sua creazione, la Plip Music. Il cd, che dovrebbe essere presentato in anteprima il prossimo 15 maggio a Novegro (MI) in occasione della Fiera del disco da collezione, si intitola Baby Gate e raccoglie le 13 canzoni in inglese che la Nostra incise tra il ’58 e il ’59 per l’etichetta di Matalon. Il tutto in confezione digipack con note storiografiche e foto d’epoca.

Comments
  1. Maxmin

    Leggendo qui e là mi viene una gran voglia di leggere le risposte di Mina su Vanity, che si contraddistinguono per la saggezza…discrezione e intelligenza..
    Ma proprio nn riusciamo ad imparare nulla dalla Signora, nemmeno la neutralità sugli argomenti comuni…bah..
    Mina sà benissimo di essere la cantante di tutti..

  2. eno

    Mina o non Mina, non me ne perdo uno e mi lasci dire, mi lasci: il tuo zelo non alliva nemmeno all’uno, tanto che non è eccessivo!
    Abblaccio

  3. Maria Pellegrini

    NO LORIS, le cose non stanno proprio come dici, e giurerei che sei in assoluta buonafede. Permettimi, Aosta non ha peccato proprio in niente!!!! Per quanto mi riguarda L’Europeo (che comperavo già agli albori della mia vita, quando STRILLAVA MINA, ed era un settimanale di grande prestigio -come ora del resto è un periodico- lo avrei comperato COMUNQUE… Ho visto i cartonati nelle edicole (pubblicità) “STORIA DELLA RAI – la lenta agonia del servizio pubblico”.

    Per altre cose che desidero spiegare, in relazione al mio disappunto, giusto o sbagliato che sia, ho bisogno di rivedere meglio il fascicolo e se, risultassi noiosa o insulsa provvedi di conseguenza…
    Un bacione, e come sempre, la mia sincera gratitudine

  4. PieraPaso

    Caro Loris,
    BOH..sarà che vedo con un occhio solo. è LA VERITA’
    per carità mi sembra di essere a scuola a prendeere le bacchettate..

  5. loris (Author)

    In effetti sono stato io a peccare di eccessivo zelo nel consigliare lo scialo di 7,90 euro per una rivista le cui immagini più belle finiranno comunque, prima o poi, nella nostra fanzine. Ciò che trovo insopportabile, semmai, è la stroncatura gratuita e pretestuosa fatta da alcuni nei confronti di una rivista di rara bellezza ed eleganza come L’EUROPEO, che oltretutto negli ultimi anni ha dedicato a Mina almeno in un paio di occasioni grande spazio: nel numero monografico sulla canzone italiana e in quello – contenente la famosa intervista della Fallaci del ’63 – sui grandi amori-scandalo del ‘900. Perdonatemi, ma col passare degli anni – e invecchiando vistosamente – mi sono reso conto che certi eccessi integralisti – di cui peccavo io stesso in anni più verdi – rappresentano quanto di più controproducente e deleterio possa esserci per quello che è il fine principale del nostro fan club: rendere omaggio alla grandezza di Mina senza che il fanatismo più cieco ottenebri le nostre facoltà di giudizio e rischi così di renderci patetici e ridicoli agli occhi dei – numerosissimi – osservatori esterni che ci visitano ogni giorno…

  6. Maria Pellegrini

    A Gil, mio Caro Qualcuno, l’ho già detto che fare gli auguri in occasioni particolari a me risulta essere cosa gradita, nel riceverli e nel farli, ma se c’è una minoranza silenziosa che la pensa diversamente e che tanto minoranza non è, basta esternarlo come hai fatto tu questa sera, con delicatezza e con un rispetto. Ciao

  7. Pasqualina

    Sì, cara Maria, sono contenta di avere queste 11 foto, per me rare..puoi capirmi..sono subito finite nel mio “scaffale minoso”!

  8. Maria Pellegrini

    Grazie Pina per l’informazione, controllo ogni giorno la programmazione di RaiSatExtra e non corrisponde mai, dico mai, niente. Stare dietro alla programmazione è una specie di “caccia al tesoro”, comunque grazie mia cara. Un bacione Big Smile

  9. Pasqualina

    Piera, contale bene..ne sono 11!!!..forse manca l’articolone, ma che sia stata lei la protagonista incontrastata della nostra televisione lo sanno anche le formiche e persino il mio criceto!!!

  10. Maria Pellegrini

    Pasqualina cara, contenta tu…. Per me è un’altra cosa e diverse sono le valutazioni. Avendo un pò di tempo risponderò a Loris che ha avuto la cortesia di concedermi la sua attenzione.
    Nel frattempo mi stropiccerò ben bene gli occhi che sono ancora buoni nonostante gli occhiali che devo inforcare, sai Pasqualina gli anni passano ancora più fretta per i VECCHI fan e l’antica militanza può darsi ci abbia reso, giustamente, molto esigenti e forse, forse più incontentabili, rispetto ai giovani. (A scanso di equivoci: certamente non nei riguardi di Loris e Remo) Ciao Laugh

  11. loris (Author)

    Le foto con Mina nel fascicolo, mia cara, dolce, disattentissima Piera, sono ben 11. Due, solamente due, sono, invece, gli anni di sopravvivenza media di buona parte dei fans club che sorgono in Italia. E in giorni come questo capisco bene il perché. MaxCatti, grande e paziente edicolante di tutti noi, ti prendi tu la briga – a tuo rischio e pericolo – di fare le segnalazioni delle future uscite in edicola? Grazie, conto su di te!

  12. PieraPaso

    cara Pasqualina bella,
    io ho trovato solo due foto di Mina
    mi aspettavo di piu’..alla Carrà un servizio intero,
    penso che MINA avrebbe meritato di piu’.perchè
    dal ’61 al ’74 è sta “Lei” la protagonista
    del sabatosera.

  13. eno

    Mina non ha mai inciso L’eternità ma, come ha scritto Franco, “L’immensità”.
    Ornella Vanoni ha inciso “Eternità”, e anche Giorgia ha in repertorio un brano intitolato “L’eternità”, ma nessuna delle due corrisponde a quella di Emma Re.
    Cha-cha-ciao!

  14. chiedo venia, tu parli di L’eternita’ DI oRNELLA vANONI che non mi risulta mai, e dico mai, incisa o cantata da MINA. Scusa io nella fretta ho letto L’IMMENSITA’. CIAO

  15. eno

    64-72-77-86-87-102-104

  16. L’IMMENSITA’ uscì per la prima volta nell’album MINA-SABATO SERA-STUDIO UNO 1967 -RI FI RFL LP 14023 del maggio 1967 e come singolo 45 giri L’IMMENSITA’-CANTA RAGAZZINA RFN 16187 del febbraio del 1967, subito dopo il san remo di quell’anno. Ciao

  17. Amante

    Sarebbe bello avere un forum diviso ins ingole discussioni dove ognuno possa scegliere cosa leggere e sentirsi al tempo stesso libero di disquisire degli argomenti più svariati. In questo senso manca un punto di riferimento sul web per quanto riguarda i fans di Mina…

    Saluti.

  18. loris (Author)

    Alfonso, in effetti – se da una parte è comprensibile che i frequentatori abituali (pochi, ma legati tra loro da rapporti di amicizia che vanno al di là del mero contatto virtuale. e questa è cosa buona e giusta) si scambino messaggi affettuosi di carattere personale, è anche inevitabile che proprio questo uso un po’ privatistico del blog possa scatenare – come in effetti avviene – il disappunto della “maggioranza silenziosa” che visita questo spazio al solo scopo di trovarvi notizie, segnalazioni e messaggi riguardanti Mina. C’è chi consiglia di istituire una bacheca a parte appositamente riservata a “compleanni, feste comandate e saluti”, ma per il momento mi accontenterei di auspicare che i nostri aficionados, quando – dal 24 sera, presumibilmente – posteremo il comunicato stampa del nuovo album, limitassero i propri interventi, almeno in quei giorni di accessi record nella nostra home page, ai commenti su CARAMELLA o comunque ad argomenti di interesse generale.

  19. ho appena scoperto questa cover di L’ULTIMA OCCASIONE di MINA, fatta dal gruppo bellunese NON VOGLIO CHE CLARA, con un arrangiamento che si ispira all’originale di MINA. non finirò mai di stupirmi di questi “ragazzini” che omaggiano e si sente che amano MINA!!!

    http://www.youtube.com/watch?v=66ND4sk0JuQ
    l’ultima occasione-Non voglio che clara-

  20. PINA

    Ad iniziare da oggi, orario previsto 17,45, RaiSatExtra da il via alla programmazione delle repliche di “Canzonissima,’68”.

  21. Qualcuno può mettere le fotografie della Storia della Rai dove appare Mina ? Da questa parte non si trova la rivista.Grazie!

  22. Pasqualina

    ma..Maria..ragaziiiiii..scacchiate bene gli occhi..sono chicche rarissime e favoloseeeeeee..avrò pure speso 7,90 euri ma ne è valsa la pena..di quelle foto, nel mio book mazziniano nn ne avevo manco una..ma dico, avete visto quelle con Don Lurio???..sono fantastiche..nn ho ancora letto lo scritto, ma mi basta quello che hanno scritto a pag 104:”LA STELLA ERA SEMPRE LEI,MINA”…e ancora lo è!!!!!! Un bacione a tutti Kiss

  23. Gil

    Caro Agostino Canciello,
    se controlli bene vedrai che forse la tua replica al messaggio di Ciano ancora c’è… Credo che sia quella che è andata in fondo a tutti i commenti (infatti, anche se ora è in ultima posizione, comunque è datata maggio 11th, 2010 at 18:01). Ritengo che ci sia andata automaticamente, e non perché fatto apposta da qualcuno, in quanto era una replica ad un commento eliminato.
    Per quanto riguarda la sempre più dilagante consuetudine degli auguri per compleanni, feste comandate e saluti, non mi esprimo… ma solo perché ritengo che anche in questo va rispettata la libertà di azione e di opinione!

  24. PieraPaso

    anche io sono un po’ orba..vedo poca MINA

  25. loris (Author)

    Maria, probabilmente sono i tuoi favolosi occhi, e non quelli di Pasqualina, ad essere un po’ appannati, dal momento che il fascicolo in questione contiene, oltre ad una documentazione fotografica di grandissimo interesse per chiunque ami la storia degli anni gloriosi della nostra TV, una serie di immagini di Mina che io personalmente ho trovato straordinarie e mai viste prima, trattandosi di rari scatti che la mostrano nei momenti di backstage dei vari show. A volte, più della quantità a contare è la qualità: e l’interesse iconografico di questa rivista ne meritava a mio avviso la segnalazione – e non certo l’obbligo all’acquisto – a tutti voi nel nostro blog. Ma evidentemente non tutti sono del mio stesso avviso. Sorry!

  26. Luigi Proto

    La nostra Mina le ha fatto un omaggio commovente e sentito tanto che Loredana Bertè ogni volta che canta questa canzone, la fa con la frase che ha cantato Mina nel 1995.
    Consiglio di ascoltare il disco “La musica che mi gira intorno” per ricordare Mia Martini.

  27. AGOSTINO CANCIELLO

    Ciao Maria, hai perfettamente ragione. Qui o siamo allucinati dalla presenza vera o presunta di Mina ovunque oppure ci inventiamo le cose!!!
    meno male che fra qualche giorno mina c’inonderà con la sua magica voce…

  28. AGOSTINO CANCIELLO

    Giusto anche la mia risposta al tuo messaggio di ieri è stato cancellato, senza nessun perchè…Evidentemente qui bisogna solo mandarsi gli auguri di buon compleanno o altre feste comandate e augurarsi un buon giorno!!!!

  29. MarioBeda

    Leggete questa ( da Vanity Fair n°19):

    “Volevo sapere se lei è veramente acida come tutti la descrivono. Insomma, lei è una «donna di ghiaccio»? Secondo me no, anzi, il contrario”. Giorgy4

    MINA: “Uhhh, sì, acidissima, asperrima, un limone spremuto negli occhi, vetriolo nell’anima, una spada di ghiaccio che ti attraversa il cuore. E se piango, dei graziosissimi cubetti di ghiaccio tintinnano scendendo sulla lamiera della mia essenza. Giorgy4, chi ti ha raccontato ’sta cazzata?”

  30. giulia_z

    Cristian!! Giorgia!! in preda alla mia giuliva tempesta ormonale ho letto solo ora i vostri post Chic Grin
    grazie ragazzi, siete tanto gentili e tanto belli tutti e due!!!
    e devo dire che alla fin fine è proprio come dice Giorgia: le canzoni che sceglierò dovranno essere emozionati e rilassanti soprattutto per me! e molte di quelle che sono state nominate lo sono decisamente Big Smile
    vi abbraccio

  31. giulia_z

    ahah…che storia! le inventano proprio tutte Grin

  32. giulia_z

    grazie Francesco Big Smile

    si, è vero…anche a me quel “ciao tà” ha sempre incuriosito molto. non ho idea di cosa possa voler dire, ma mi piace tanto come suona!

  33. giulia_z

    Grazie mille cara Maria, ricambio di cuore il tuo abbraccio
    Kiss

  34. saverio

    Vorrei ricordare anch’io la grande MIMI’,sono un suo ammiratore e la ricordo sempre con ammirazione e affetto.Per chi la volesse,si fà per dire,scoprire consiglio l’album dell’82 “QUANTE VOLTE….HO CONTATO LE STELLE”,capolavoro assoluto.CIAO MIMI’un bacio grande.

  35. Maria Pellegrini

    Scusami Pasqualina, sull’Europeo n. 5 “volume” di 170 pagine, al costo ragguardevole EURO 7,90 dove vedi tanta MINA??? Una di noi due è orba… Mad

  36. antonio

    Salve a tutti……
    vorrei sapere una notizia: ho visto un video di EMMA RE che canta L’eternità e tra i commenti ho trovato scritto che questa canzone l’ha cantata anche Mina, ma dov’è contenuta??? io non l’ho trovata da nessuna parte, chi mi da delle delucidazioni???????????????????????????????????????? Grazie.

  37. PieraPaso

    …c’è stato uno speciale stamattina di Minoli,
    La storia siamo noi..su Mia Martini
    era la replica dell’altra sera
    Piera

  38. PieraPaso

    il mio amico Sandro Moshemi dall’Argentina,
    mi ha mando il Cd di SEAL..dove ci sono
    13 canzoni, che bella voce che ha.

    in STAND BY ME in particolare
    sarà perchè conosco la song
    bella scelta ha fatto Kiss MINA

  39. madameX

    Bravo Vassallino a ricordare MIA..per dire la verità negli anni 70 non l’ho mai amata o forse capita..poi quel S REMO..è stato fatale.Ho letto nella sua espressione tutta il dolore la sofferenza di donna e l’ho riscoperta amandola.ALMENO TU NELL’UNIVERSO.. DONNA ..LA NEVICATA DEL 56… GLI UOMINI NON CAMBIANO…QUANTE VOLTE…COMM E’…. Una donna alla ricerca di quelle braccia mai avurte Il rapporto con il padre assente L’amore che è stato distruzione e l’ignoranza ancora oggi delle accuse di portare sfiga.
    Gli uomini non cambiano ma nemmeno l’ignoranza dopo 2000 anni a volte …..non cambia,
    Ciao Mia…………………………………

  40. Sergio

    GRAZIE A TUTTI di CUORE per gli AUGURI!!! Vi mando un grande ABBRACCIO TUTTO MINOSO!

  41. PieraPaso

    caro Sergio bello,
    auguri da un’amica vera la
    Piera
    nazionale

  42. PieraPaso

    cara Andry bella,
    il mio è un Augurio Laugh speciale,
    pieno d’affetto e simpatia,
    IO ti conosco..so’ chi sei..
    perchè sei un’amica che straaama
    la “grande voce” di MINA

  43. massimo catti

    mario….sei sicuro che il tuo VERO mestiere non sia quello del giornalaio???
    buona caccia

  44. giulia_z

    con un po’ di ritardo, volevo fare i miei migliori auguri di buon compleanno a Laura per ieri e oggi ad Andreina, Sergio e Giuseppe!!

  45. Vassallo paleologo giuseppe

    Oggi ricorrono i 15 anni da quando Mia Martini ci ha lasciati… quindi oggi il giradischi vuole ricordarla nello stesso di nostra signora con ALMENO TU NELL’UNIVERSO:

    Sai
    la gente è strana
    prima si odia e poi si ama
    cambia idea improvvisamente
    prima la verità, poi
    mentirà a noi
    senza serietà
    come fosse niente.

    Sai
    la gente è matta
    forse è troppo insodisfatta
    segue il mondo ciecamente
    quando la moda cambia
    lei pure cambia
    continuamente, scioccamente.

    Tu
    tu che sei diverso
    almeno tu nell’universo
    un punto sei
    che non ruota mai intorno a me
    un sole che splende per me
    soltanto come un diamante
    in mezzo al cuore.

    Tu
    tu che sei diverso
    almeno tu nell’universo
    non cambierai
    dimmi che per sempe sarai sincero
    e che m’amerai davvero
    di più, di più, di più, di più,
    di più

  46. mario r.

    la Repubblica – Mercoledì, 27 novembre 1996 – pagina 43
    di ERNESTO ASSANTE

    Dopo anni, in copertina sul nuovo album l’ immagine della cantante così com’ è
    IL VOLTO DI MINA PER CANTARE NAPOLI

    ROMA – La foto di copertina già da sola parla chiaro: c’ è Mina. Sì, perché oltre a comparire per la prima volta da molti anni in copertina con il suo volto, in una foto ufficiale, senza trucchi né inganni, il nuovo album della cantante, che arriva oggi nei negozi, è un disco in cui la voce, la sua voce, viene finalmente e giustamente messa nuovamente in risalto. Mina ci ha abituato alle sue uscite discografiche, piuttosto regolari, sia nei tempi che nelle scelte. Questa volta, invece, ha deciso di sorprendere il suo pubblico, e non solo con le immagini. Certo, il repertorio aiuta molto, perché si tratta di un disco di canzoni napoletane, intitolato con semplicità Napoli: la selezione dei brani è ovviamente eccellente, ed è con saggezza costruita attorno a classici vecchi e nuovi, canzoni indimenticabili del passato firmate, ad esempio, da Libero Bovio e brani contemporanei scritti da Pino Daniele, melodie leggere portate alla notorietà da Carosone o da Calise. Ma tanta disponibilità di materiale potrebbe non bastare (come troppo spesso è accaduto con altri dischi di Mina) a far diventare questo lavoro interessante. Invece Napoli è un bel disco, perché l’ ambiente musicale in cui Mina si muove, accompagnata da grandissimi musicisti jazz del calibro di Franco Ambrosetti, Danilo Rea, Massimo Moriconi, Maurizio Dei Lazzaretti e dal figlio Massimiliano Pani, esalta nuovamente la sua duttilità di interprete, il suo variare toni e colori senza mai strappare quel sottile velo di mistero che avvolge i suoi lavori migliori. Il mistero, in questo caso, è quello di una cantante che, apparentemente, si trova a suo agio quando mette in scena non il suo mito, la sua inossidabile leggenda, ma la sua realtà più profonda, più sentimentale, più segreta. C’ è Mina, insomma, tra le note di Napoli, anche se l’ accento non è sempre perfetto, anche se per i puristi molte delle canzoni più classiche vengono forse tradite nella forma. Ma è lo spirito, l’ atmosfera, l’ anima delle canzoni che Mina cattura, questa volta, in maniera completa e originale, rendendo tutto il disco un prezioso esercizio di stile e una calda comunicazione dell’ anima. Ci si commuove, insomma, ascoltando Mina che traduce in vibrazioni nuove canzoni antichissime, ci si lascia coinvolgere in un sottile gioco di specchi, nel quale si riflettono passato e presente. “Un grazie speciale agli amatissimi e insostituibili Danilo, Massimo, Maurizio, Franco e Massimiliano che da anni nobilitano il mio lavoro”, scrive Mina nelle note di copertina del disco, sottolineando come questo lavoro sia stato realizzato sostanzialmente dal vivo. E anche questa è una novità, perché Mina, come è noto, non si esibisce in concerto da molti anni. Qui non si tratta, ovviamente, di un vero concerto, ma è l’ atmosfera da piccolo club, l’ emozione raccontata in diretta, il trattare le canzoni non come materia da museo, come materiale adatto a sperimentazioni “in vitro”, a rendere il disco particolarmente sentimentale, vivo e vero. Quanno chiove e Nun è peccato, Maruzzella e Core ‘ ngrato, sono legate l’ una all’ altra dai preziosismi vocali di Mina, legati in questo caso più al sussurro che al grido, e dalle raffinate soluzioni sonore del gruppo che la accompagna e la sostiene, che non cerca di far spettacolo ma di scandagliare ancora le profondità delle melodie, gli angoli nascosti del suono. Si dovrebbe dire jazz, visto il suono che domina le canzoni, ma sarebbe troppo poco, perché è musica più ricca e appassionata quella che Mina propone. Sono canzoni napoletane, ma appartengono al mondo, e la voce di Mina, non più avvolta dal mistero del suo volto, le racconta e le illumina ancora una volta, con fascino e personalità. Diciamolo con franchezza, era da molto tempo che non ci capitava di ascoltare un disco di Mina con tanto piacere.

  47. Sergio

    GRAZIE PINA! Un abbraccio anche a te!

  48. Maxmin

    Tanti cari auguri a Laura, Giuseppe e Sergio e Andreina….

  49. laura52

    Grazie ! per gli auguri ( quest’anno veramente speciale Mina) che contraccambio con gli altri amici del Toro ma anche per la calorosa accoglienza. Sapete ora mi sento davvero una di voi anche se non avrò molto tempo per scrivere tutte le volte che vorrei.Stamani in macchina mi sono sentita Mina Live 78 ed è stata una emozione da brivido, mi sono pure commossa a sentire quegli applausi infiniti ai quali mi univo con tutto il mio cuore e ho pensato : Mina è portatrice di emozioni sane e le emozioni sane fanno la qualità della vita. E pensate che, ascoltando lei non sento più lo stress del traffico!
    Grazie a Piera per i consigli sulle Fanzine che ieri sera ho sfogliato religiosamente e sera dopo sera leggerò pagina dopo pagina,a MadameX chiedo scusa perchè ieri sera non avevo visto al sua risposta con tanto di mail(spero di aver tempo per scriverti presto) , a Giorgia, Pina, Andreina( che immagino un’ottima madre senza aver conosciuto la sua..)agli amici che su questo Blog condividono valori , momenti di vita, riflessioni..insomma un Blog ricco di umanità tenuto insieme dalla comune passione, dall’amore per Mina.
    Un abbraccio a tutti, Mina compresa!Laura52

  50. Sergio

    GRAZIE LUIGI. Cmq il mio compleanno era oggi, NON IERI, IERI

Comments have been disabled.