Il Blog

Pubblicato: 12 anni ago

70 volte Mina

Nella speranza che Caramella possa vedere presto la luce in formato LP sull’onda della serie di “padelloni” miniani immessi sul mercato dalla Sony nei mesi scorsi, anche casa EMI ha bell’e pronta per i vinilminamaniaci una ghiotta scorpacciata di novità. Per i primi giorni di giugno è infatti prevista l’uscita di Settanta volte Mina vol. 1, apripista di una collana di box – ognuno dei quali contenente 10 LP picture – in edizione limitata e numerata. Questo primo cofanetto comprende i doppi Caterpillar, Attila, Sorelle Lumière, Sì Buana e La Mina/Minacantalucio, riproposti in coloratissime ristampe che valorizzano al meglio le immagini ronco-ballettiane che illustravano gli album originali.

Comments
  1. Vassallo paleologo giuseppe

    Buongiorno questa mattina il giradischi ha l’anima napoletana quindi suona per voi ‘NA VOCE ‘NA CHITARRA E ‘O POCO ‘E LUNA

    ‘Na voce, ‘na chitarra e ‘o poco ‘e luna
    e che vvo cchiu pe fà ‘na serenata
    pe suspirà d’ammore chiano chiano
    parole doce e ‘nnamurate
    te voglio bene, tanto tanto bene
    luntana ‘e te nun pozzu cchiu campà.
    ‘Na voce, ‘na chitarra e ‘o poco ‘e luna
    e comm’è doce chesta serenata
    a vocca toia s’accosta cchiu vicina
    e tu te strigne a mme cchiu appassionato
    cu ‘na chitarra e nu filille ‘e voce
    cu te vicine canto e so felice
    ammore nun pozzu cchiu scurdarme ‘e te.

    Te voglio bene, tanto tanto bene
    luntana ‘e te nun pozzu cchiu campà.
    ‘Na voce, ‘na chitarra e ‘o poco ‘e luna
    e comm’è doce chesta serenata
    a vocca toia s’accosta cchiu vicina
    e tu te strigne a mme cchiu appassionato
    cu ‘na chitarra e nu filille ‘e voce
    cu te vicine canto e so felice
    ammore nun pozzu cchiu scurdarme ‘e te.

  2. Pasqualina

    Ebbene sì..partecipo anch’io..me gusta!!!
    http://www.youtube.com/watch?v=NqJ77e28IGA..

  3. MarioBeda

    Buongiorno!
    Segnalo GENTE n°23 : una (quasi) pagina per “Mina a tutto rock”

  4. PINA

    “Come se io fossi lì”. E’ il brano che subito, fra tutti, mi ha colpita al primo ascolto, quella sera che, entusiasticamente ci accostavamo ai primi… assaggi dei gusti.. che ho ritrovato ancora forte al momento dell’uscita e che continuo a mantenere dentro tra quelli più emozionanti.

  5. PINA

    Uno di quei momenti che hanno fatto la storia della televisione. E’ la prima puntata di “Sabato Sera” del 1° aprile 1967 e, di grande prestigio, ad accompagnare Mina, oltre al Maestro Trovajoli riconosco Carlo Pes al basso e Roberto Podio alla batteria. Non riconosco, purtroppo, il musicista al contrabbasso (forse è Maurizio Majorana?). Mina dimostra il suo eccezionale talento nell’interpretazione di un pezzo di bravura che ci lascia senza fiato. Peccato che a togliere un po’ di freschezza e d’immediatezza all’occasione (malgrado la indicazione “live” del titolo su YouTube), la formula dello spettacolo che prevedeva, per questa serie televisiva, esclusivamente esecuzioni in play back. Rimane, comunque, innegabile l’importanza dell’irripetibile happening musicale.

  6. robertobagna

    Ma come sono contento di sentire (leggere) che COME SE IO FOSSI LI’ caro Loris è la tua “preferita”. Lo è anche per me, tanto, e mi ritrovo a cantarla in silenzio, mentre dentro di me risuona e canta la sua VOCE. Che meraviglia! E mi convinco sempre di più che Mina in questa canzone, con questa canzone ci fa un regalo bellissimo: canta come se ci stesse accanto……e forse molto più vicina………..in te di me……in me di te……….

  7. Leone Jesolo

    Ciao a tutti! Ben trovati nel consueto e succoso calderone post uscita. Son tornato ieri sera dalle vacanze (se non ci fossero state Mina e Carmen con me mi sarei impiccato probabilmente) e oggi ovviamente mi son fiondato dal discaio. Sono rimasto folgorato dalla bellezza e l’equilibrio della copertina e di tutto il layout. Il Sig Balletti ha i controzebedei, cè poco da fare.
    Poi all’ascolto….non mi è piaciuto. Lo dico con la stessa vergognosa spontaneità con cui un bambino ti dice “fato pipì docio…” E per far capire a tutti che forse molte persone non arrivano a capire il genio di Mina perchè si fermano al primo ascolto e danno un giudizio basato sull’apparenza e sulle prime sensazione, un pò come a volte facciamo con le persone.
    Erano anni che non mi succedeva. Un vecchio amico ride ancora quando ne parliamo e appena esce un nuovo album mi chiama e mi chiede “non ti è piaciuto vero???” perchè ricorda anni fa quando i primi giorni di ascolto mi lasciavano sistematicamente scettico per poi trascinarmi in un vortice di passione subito dopo. Non penso di essere uno squilibrato ne uno incline al plagio, anzi. Penso solo a volte anche la persona più appassionata e innamorata ha bisogno di un pò di tempo per evolvere,per capire, per “imitare il salto del genio” e raggiungerlo nella nuova dimensione che di volta in volta egli crea attorno al suo lavoro.Purtroppo non tutti siamo dotati della sensibilià che un mostro di bravura come Mina meriterebbe. Per fortuna lei è davvero intelligente e buona e leggendo questo mio post sorriderebbe…..almeno spero Grin
    Un abbraccio a tutti

  8. Luigi Proto

    Paolo e Beppe? Ho letto che siete alla conta dei video. Bene, allora, tenete conto anche del mio perchè partecipo anch’io. La song è Io e te.
    http://www.youtube.com/watch?v=G6ZdoDvMLLw

  9. Gil

    Fra i tanti video finora postati qui sul Blog non vedo ancora qualche proposta di “minafan51” (Dario)… questo per riservatezza o per la rassegnata consapevolezza che non sempre la qualità viene giustamente riconosciuta? Eppure noto che su YouTube comunque ne circolano un bel po’ e tutti i lavori di Dario affascinano perché, oltre ad essere un vero omaggio alla grandezza di Mina, in essi si evince tutto il suo amore per la pittura e per l’arte in genere. In questo de “La clessidra” domina il forte contrasto tra gli spazi chiusi e quelli aperti nei quali soprattutto prevale, nella protagonista della canzone, quel senso di angoscia e di ribellione in un disperato tentativo di evasione e di ricerca (…ricerca del tempo perduto o di una persona ormai lontana anche se ancora vicina?).

    Accompagnare con immagini la voce di Mina non è facile e a volte si cade nella retorica o, peggio, nella solita scansione di vecchie foto, belle ma prive di senso (e in questa tentazione non pochi ci cascano frequentemente). Mina, alla sua pur non più giovanissima età, comunque ancora offre una notevole presenza carismatica e un viso di un’espressività tale che, in una fantasmagoria di luci e colori, si presta a mille manipolazioni artistiche con effetti mirabolanti. Ne ha dato un’ulteriore ampia dimostrazione Balletti con il libretto di Caramella al quale Dario si è umilmente ispirato per buona parte di questo suo video accostando le relative immagini” ballettiane” a quelle attinte dalla “deviantArt”. E su questo alternarsi di immagini che si traducono in poesia si snoda la voce di Mina ora drammatica, poi cupa e quasi beffarda ma mai rassegnata… forse da belva ferita… ma sempre pronta a reagire mostrando i suoi micidiali artigli.

    Ho notato che nei suoi vari video Dario, con lo spirito e il gusto di artista che lo contraddistinguono, non ha mai fatto ricorso all’uso di disegni animati della Tigre ma, dopo averle rielaborate con indiscussa maestria, fa scorrere le immagini di Mina, a seconda del video che propone, in ambienti Liberty, Belle Epoque o atmosfere surrealiste attingendo dai “preraffaelliti” passando attraverso Diego Rivera e Magritte fino a giungere ad Alejandra Salgado ed altri maestri…E in questo de “La clessidra” le atmosfere sono permeate di sottili allegorie e intrise di una musicalità che emana dalle immagini prima ancora che dalla musica stessa. Direi che i suoi video, attraverso la voce di Mina, permettono a Dario di raccontarsi… o, più precisamente, raccontarci Mina con i suoi occhi.

    http://www.youtube.com/watch?v=_NpVDem41sw

  10. emilio bocchi

    Oltre alla bellissima fantasia di studio uno ,ci sono due puntate di Gran varietà alla radio con ospite Trovaioli dedicate allo swing e al musical molto divertenti.

  11. emilio bocchi

    Roma nun fa la stupida stasera
    Che m’emparato a fà
    La verità
    non mi sembra ci siano altre canzoni..
    C’è una bellissoima fantasia fatta a Studio uno del 66 dove Mina canta:
    Che m’è mparato a ffa
    E’ l’omo mio
    E’ per sempre
    Ciao Rudy
    Roma nun fa stupida stasera
    La verità.

  12. loris (Author)

    E’ tutta colpa del meccanismo perverso di questo genere di sondaggi: le canzoni “semplicemente” belle, quelle che suscitano entusiasmi di media entità – come la raffinatissima e incantevole INUTILE SPERARE in questo disco, o MA C’E’ TEMPO in FACILE – difficilmente riescono a classificarsi tra le prime tre nelle preferenze individuali, lasciando che a prevalere nella classifica generale siano i pezzi dai sapori più densi e caratterizzati. MI PIACEREBBE ANDARE AL MARE è una canzone che ai primi ascolti può forse apparire un po’ sgangherata, ma alla fine non si può non rimanere conquistati dal fatto che LEI la canta e la fa propria con l’intensità emotiva che è solita riservare solo alle cose che “sente” profondamente. Ed è per questo che io la ascolto con lo stesso goloso piacere con cui mi godo le gemme più celebrate dell’album, a cominciare da COME SE IO FOSSI LI’ che è la mia preferita del momento…

  13. saverio

    Ho visto che nella classifica qui sul blog MI PIACEREBBE ANDARE AL MARE è all’ultimo posto di gradimento.Peccato,io la trovo meravigliosa,elegante e poi LEI la canta con una classe da fare paura.

  14. caro franco, non c’è molto da capire, tranne che i gusti sono soggettivi e tutti legittimi (se poi sono espressi civilmente è il massimo)

    ti conviene seguire l’invito di loris a rileggere bene prima di scrivere sotto l’influsso del furore ideologico…

  15. uuuuuuuuu…la pizza a Roma si,ma non so se ci sono….
    Uf…

  16. marcello

    Ciao a tutti!
    oggi per questioni lavorative sono incappato in questo bellissimo brano che non conoscevo assolutamente:

    http://www.youtube.com/watch?v=T1Qd6JRgaq0

    a proposito, qualcuno sa dirmi che canzoni di Trovajoli ha cantato Mina (su cd)? (conosco La verità e poche altre)

    A parte questo, in riferimento al Box in uscita, credo che qualsiasi uscita discografica sia un’occasione in più per conoscere (per noi) e far conoscere la nostra cantante. Certo, un Box di questo tipo è ovvio che sia dedicato ai collezionisti, oppure potrebbe essere l’idea di un bel regalo per chi è proprio appasionato di vinili.
    Il problema vero sta nel capire quando una riedizione sia “filologicamente” corretta, cioè riporti caratteristiche e proposte di qualità (questo per qualsiasi supporto).

    Sempre a proposito dei vinili, avevo una domanda. Qualcuno potrebbe spiegarmi la differenza fra il vinile classico e il Picture? è solo questione di immagini e grafica?

    Grazie!

    m.

  17. Tiger People Buona sera!!! Ieri sono andata alla Feltrinelli di Largo Argentina a Roma e c’erano due cartelli all’entrata che sponsorizzavano il cd CARAMELLA, vado a vedere sullo scaffale per l’ascolto e vedo che il nuovo cd era esposto insieme alla raccolta The Platinum collection ad un prezzo vantaggioso. Un signore indeciso nell’acquisto si è avvicinato alla cassa con la raccolta, mi sono avvicinata ci ho scambiato due parole e l’ho convinto a comprare il nuovo cd!!! Ma dico io!! Che cavolo di senso ha sponsorizzare il nuovo cd all’entrata se poi all’offerta metti la raccolta vantaggiosa? E’ normale che un ignaro acquirente per lo stesso prezzo acquista il doppio cd, con tutti i suoi successi!!! Poi mentre acquistavo per mio conto hanno messo il cd all’acolto ed io ho cominciato a canticchiarlo, ogni tanto si avvicinava qualcuno ad informarsi delle canzoni che io già sapevo!! Insomma avrò convinto 5 o 6 persone, ma cavoli ci dovrebbe essere una pubblictà massiccia a esortare l’acquirente ad acquistare il cd, non la Bassano!!! Quindi vi esorto a parlarne, a fare incuriosire le persone per questa ultima fatica della signora Mazzini, perchè se non ci pensiamo noi, non ci pensa nessuno. Anzi visto che ci sono tanti compleanni in giro regalatelo!! IL 5 GIUGNO SI STà ORGANIZZANDO UNA PIZZA A ROMA CHIUNQUE VOGLIA VENIRE BASTA CONFERMARE LA PROPRIA PRESENZA A giorgiabassano@hotmail.it entro giovedì!! Può parteciparvi chiunque… ciaooooooo Yes

  18. Franco Ghetti

    forse ho letto un po’ in fretta , questo si, ma perche’ riportare commenti negativi??????
    anche quelli della litizzetto erano negativi ma carini, o detti in modo carino. io purtroppo l’ho percepito cosi. e poi non ho offeso nessuno. almeno ci provo.
    caro max se farla fuori del vaso e’ cosi allora spero che ce ne siano tanti che la facciano fuori dal vaso.
    ciao-
    grazie MINA. Question

  19. Franco Ghetti

    sono sincero, molto sincero, forse sono un po’ stanco, ma non riesco a capire queste cose, questo mercos, non so cosa dire , io sono esterefatto………………. escono nel giro si sette mesi due e dico due cd di inediti, uno piu’ bello dell’altro e ripeto uno piu’ bello dell’altro………………….. e c’e’ gente che scrive robe del genere. che coraggio.
    che coraggio. questo e’ veramente dare le perle ai porci.
    per fortuna che non sono tutti cosi’ e che MINA e’ oltre anche queste cose.
    io sono disgustato se non altro per rispetto all’immenso lavoro che c”e dietro ad un cd di questa portata.
    grazie MINA. grazie. Cry

  20. Sergio

    OPS scusatemi tanto, volevo scrivere: “Sul discorso delle…”

  21. Sergio

    Per Mercus,

    Sul discorscose delle case discografiche e la tempistica sono perfettamente daccordo con te, come puoi leggere sul mio post di Sabato scorso (pag 1) sui Picture Disc. Per quanto riguarda CARAMELLA, invece, lo trovo UN CAPOLAVORO. E’ uno dei migliori lavori che la Signora ha sfornato negli ultimi anni!.

    Buon inizio settimana a tutti!.

  22. tu si pazzo!!! nun ce scassa stu c… come canta MINA!!!!

  23. Paoloud

    Mina – Solo se sai rispondere – Video di paoloud

    http://www.youtube.com/watch?v=zic0EnCa004

    Ho amato le storie improbabili
    Ho accolto i segreti più fragili
    Ho visto ruggire gli oceani
    Ho guardato soffrire
    Ho visto le notti fuggire via
    Gli inverni più freddi arrendersi
    Ho visto tempeste confondersi ed un raggio di sole spezzarsi

    Non dirmi chi sei ma quanto amore hai
    Non dirmi chi sei ma quanto amore hai
    Non dirmi chi sei ma quanto amore hai
    Non dirmi chi sei ma quanto amore hai
    Resta qui solo se sai rispondere
    Resta qui solo se sai rispondere
    Resta qui solo se

    Ho offerto i miei occhi all’inganno
    ma a volte danzando ho tradito anche io
    Ho amato la gioia incosciente
    non mi sono pentita

    Non dirmi chi sei ma quanto amore hai
    Non dirmi chi sei ma quanto amore hai
    Non dirmi chi sei ma quanto amore hai
    Non dirmi chi sei ma quanto amore hai
    Non dirmi chi sei ma quanto amore hai
    Non dirmi chi sei ma quanto amore hai
    Resta qui solo se sai rispondere
    Resta qui solo se sai rispondere
    Resta qui solo se…
    sai rispondere

  24. Francesco

    I matti non siamo noi che amiamo Mina, mia cara Nadia… siamo noi i normali…

  25. madameX

    Grande Vassallino…la canzono che mi è entrata per prima nel corazon.
    Che nervoso mi hanno fatto venire le foto di MARIO B…della RICORDI allestita splendidamente del resto in onore di CARAMELLA .
    E noi a correre li il 25 convinti ma delusi da una vetrina vuota
    Ed io in giro come una caramelle ambulante tra gli sguardi dei passanti che si chiedevano il senso.
    Non capisco perchè festeggiare il compleanno il giorno dopo…
    vabbe pazienza mi avranno presa per una matta(be in fondo non è che avevano tutti i torti)
    Buona giornata a tutti amici CARAMELLOSI

  26. Non condanno iniziative del genere (evidentemente legittime) come non trovo giusto biasimare chi vi aderisce (anche se non vado molto appresso al vinile se non per regali ben graditi): siamo, appunto, persone adulte. Fine della storia

    Piuttosto sarebbe da biasimare la mancanza di tempismo delle case discografiche che gestiscono il catalogo Mina. Questa infornata di picture disc a ridosso dell’uscita discografica ufficiale è decisamente inopportuna (è vero che l’iper-attività della Signora lascia ormai poco spazio ad operazioni nostalgiche). Anche uno che non è esperto di marketing si satura un pochettino (insieme al mercato).

    Ed a dire il vero ho trovato inopportuno anche pubblicare un disco di inediti a poco più di sei mesi dal precedente (per carità, in quanto fan vorrei un disco al mese, ma occorre un po’ di lucidità…) e dopo operazioni (più o meno ufficiali) come i Riassunti d’Amore, Gli Anni Rai e i cd in edicola…

    Oltretutto (e dopo un po’ di ascolti posso dirlo a cuor leggero) non mi pare una prova granchè eccelsa. E’ sempre piacevole e rassicurante ritrovare i versi di autori collaudati come Morante e Santoro (un po’ meno dell’amato Mingardi che a questo giro è poco convincente se non irritante) e stupirsi di inedite collaborazioni e di un Axel sempre più maturo . Ma, a mio modesto parere, Caramella sminuisce un po’ il bel lavoro fatto con Bau e Facile dando l’idea di un prodotto più ammiccante che convincente…

  27. loris (Author)

    Scusate tanto, l’articolo l’ho letto e – a parte l’ironica segnalazione in chiusura di qualche commento negativo raccolto in Rete – quanto il giornalista scrive di Mina e dello spot Barilla mi pare più che lusinghiero. E allora perché tanto furore ingiustificato, caro Franco? Costa davvero molto leggere le cose con un briciolo di attenzione in più? Mah…

  28. massimo catti

    della serie…una replica asettica e per nulla di parte…come direbbe totò..ma mi faccia il piacere!
    Franco mi spiace,ma stavolta l’hai fatta fuori dal vaso: se la base del tuo ragionamento è “siccome godo quando la sento è bella” la conseguenza potrebbe essere …un po’ meno di perversione sessuale noooo????
    Wink
    io sono dalla parte della luciana littizzetto, quando dice….”sembra un navigatore satellitare….” .
    amici come prima?
    max

  29. Vassallo paleologo giuseppe

    Buondì e buon inizio settimana mazziniani…vedo che AMOREUNICOAMORE rimane sempre la preferita dei fan quindi quest’oggi il giradischi la suona per tutti noi Smile

    Dove non ho più parole inizi tu
    Dove comincio a stare bene
    Dove mi sembra di volare e non tornare giù
    Amore in tutti quanti i sensi, amore mio
    Amore figlio di altri tempi
    Amor dal cor che si commuove
    Amore amore amore mio
    Non so quant’è che io ti cerco
    e neanche so se ti ho incontrato
    Perché è difficile capirlo
    Quando qualcuno è innamorato
    Amore senza fine, amore libero
    Così bugiardo e così vero,
    Amore senza una ragione
    senza via d’uscita
    Impossibile padre padrone della nostra vita
    Amore vento nelle mani
    amore di parole al vento
    Che aspetti a stringermi
    tra le tue braccia
    Amore mio
    Dove non tramonta il sole esisti tu
    Dove tutto può accadere
    Dove la via tra il bene e il male non si distingue più
    Ti avevo già e ti avevo perso
    Ti ho maledetto e ti ho sognato
    Ho alzato i pugni contro il cielo
    Però ti ho sempre perdonato
    Amore ad ogni costo, amore inutile
    Ma dillo ancora che ci credo
    Amore senza una ragione
    senza via d’uscita
    Impossibile padre padrone della nostra vita
    Amore vento nelle mani
    amore di parole al vento
    Amore unico unico amore
    Amore vento nelle mani
    amore di parole al vento
    Che aspetti a stringermi
    tra le tue braccia
    Amore mio

  30. PieraPaso

    Bravo Franco,
    si’ è solo “invidia”
    che hanno di MINA

  31. PieraPaso

    Bravo Franco..bel video mi piace
    come mi piace LA CLESSIDRA

  32. Giamma

    Concordo in pieno !! Smile

  33. Grazie Piera! La ragazza ha parlato benissimo e dalle sue parole ha trasudato l’amore per Mina .Brava anche Rina Gagliardi. Che palle questo uomo “biondo” un pò troppo “colorato” cuestionando le scelte di MINA…

  34. Paoloud

    Mina – Inutile sperare – Video di paoloud

    http://www.youtube.com/watch?v=Hpo8GcYQByc

    Inutile sperare
    di Maurizio Morante – Mauro Culotta

    Cosa vuoi capire tu
    di questo amore
    del mio tanto dare
    del mio disperare
    tanto per cambiare
    mi ritrovo sempre ad amare solo io.

    ma finché tu resti non mi importa niente
    cosa vuoi che costi essere perdente
    è così evidente, tu sei solo amante
    ad amare sono io

    Per te non sai
    per te
    le cose che farei
    le cose che
    tu non faresti mai
    per me
    lo so
    è inutile sperare

    M io lo so
    che io se pure andassi via
    da te
    lo so
    dopo un istante già
    ritornerei
    è inutile sparire

    Non mi fa più effetto il tuo tentennamento
    sono pronta a tutta pur di starti accanto
    tanto a questo punto a pagare il conto sono sempre solo io

    E se c’è chi pensa debba dire basta
    che sia senza testa
    autolesionista
    non ha rilevanza
    l’unica esigenza,
    è restare insieme a te

    Per te le cose che farei
    per te
    che non faresti mai

    E’ inutile sperare

    Ma io lo sai
    che io
    se pure andassi via
    da te,
    lo so,
    dopo un istante
    già ritornerei.
    E’ inutile sparire

  35. madameX

    io salotto senza R scusatemi ma so cecataaaaaaaaa

  36. madameX

    Il mitico Quartetto Cetra 5o anni fa cantava MA COS’E QUESTA CRISI……..SONO PASSATI 5O ANNI E ANCORA SI PARLA DI CRISI…però tutti non rinunciano alle ferie ai ristoranti alle discoteche all’auto ai telefoniniai ecc ecc…e quando leggo ODDIO come facciamo comprare tutto cio che esce di MINA con uno stipendio?….MNA nessuno è obbligato a collezionare……c’è chi preferisce spendere 100 euro per MINA…che spendere 100 euro per anna a mignotte…………..Ragazzi non si puo avere tutto ma si puo scegliere..io non vado a mignotte percio mi compro MINAAAAAAAAAAAAAA almeno mi fa godereeeeeeeeeeeeee(se volete censurarmi avete tutta la mia comprensione e tutta la mia solidarietà) intanto vi auguro non un pomeriggio sonnolento ma un pomeriggio CARAMELLOSO…
    SI ragazzi il 13 giugno il SALORTTO sarà aperto dalle 14 in poi per un incontro con la bellissima voce di GIORGIA BASSANO DARIO GAY e il trasformista LUCA MAGLI..per la gioia di stare INSIEMEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEE

  37. Valerio

    Concordo.

  38. valentina malaguti

    Dopo aver riascoltato più volte il nuovo cd, devo dire che è molto molto bello, a mio gusto meglio che l’album “Facile”, non riesco ad avere una canzone preferita ma adoro, “Io e te”, “La clessidra”, “Amoreunicoamore”…ma veramente sono tutte bellissime, e poi mi sembra di sentire una nuova Mina in queste canzoni, una nuova evoluzione o solamente un nuovo esperimento…riuscito benissimo tra l’altro. Mangiate..ops! ascoltate tante caramelle minose e attenti a non farvi venire la carie! ahah
    colgo l’occasione per salutare alcune persone, Madame, Piera, Luigi Proto, Franco Ghetti…e gli altri che mi conoscono meglio, perdonatemi se non vi scrivo tutti. Un bacio, Vale Smile

  39. Franco Ghetti

    eh beh certo, visto che MINA non si puo’ toccare perche’ e’ troppo perfetta in quello che sa fare come nessun altro, allora andiamo a scomodarci per tagliarle le giacche nella pubbicita’…………… MINA recita male, MINA sembra una strega, MINA sembra una vecchia, MINA sembra qua’ , MINA sembra la’………… ahahahahahahahahahahahah …. che ridere. tutta questa gente che scoppia di invidia…………………… . se anche fosse vero ( e non lo e’ perche’ io godo come non mai quando la sento ) , dovrebbero almeno avere l’eleganza di tenere le cose per se stessi. ma no……….e’ qui che sta il bello…………… se si parla male di MINA, si e’ sicuri almeno di avere un po’ di luce riflessa.
    si vergognino.
    grazie MINA. Really Angry

  40. c’è un termine entro quando presentare il video?

  41. Paoloud

    Mina – Ma comme faje – Video di paoloud

    http://www.youtube.com/watch?v=IiZa1aIrqTM

    Ma comme faje
    di Maurizio Morante

    ‘A colpa è sul’a mia ca nun capisco chiù
    pecché te stò vicino
    si pure tien’o core dint’a chillu core tu
    nun faje trasì a nisciuno
    nun saccio comme faje
    a dì te voglio bene
    Si parle e te staje zitto m’accarizze chiagne e ride
    sulo quanno te cunviene
    e nun te mporta ‘e niente
    pecché tu sì accussì
    tu me daje riso e chianto
    fin ‘a me fà murì

    ‘Acolpa è sul’a mia ca nun capisco pecché rieste
    pecché nun m’abbandune
    ‘o ssaje ca nun m’abbasta pecché ‘o ssaje ca nun è chisto
    ‘o mod’e vulè bene
    Nun saccio comme faje
    sì comme nu mariuolo
    C’a scusa ‘e m’abbraccià m’arruobb’e scelle e t’e nascunne
    pe paura ca io volo
    ma pure s’i’ putesse
    nun m’abbastass’o cielo
    Scennenno te dicesse
    Io senza te nun vol

  42. http://www.youtube.com/watch?v=9q4AJpbvV2A

    un mio umilissimo omaggio a MINA
    “la clessidra” (davide dileo)-CARAMELLA-

  43. mario r.

    da il Fatto Quotidiano
    http://thumbsnap.com/n1W7TCml

  44. loris (Author)

    Per questioni di praticità e di correttezza, credo che i filmati da prendere in considerazione dovrebbero essere solo quelli realizzati da chi è al corrente della nostra iniziativa e pubblica di sua spontanea volontà le proprie opere nel blog o nella pagina del Club su Facebook. Il tutto, naturalmente, più che con spirito competitivo (il “premio” finale è solo un pretesto) deve essere vissuto per il semplice gusto di condividere tra noi le emozioni e le suggestioni che CARAMELLA ci sta regalando…

  45. Paoloud

    Ti ringrazio Daniele! Grin

  46. Daniele Cai

    Bellissima “Accendi questa luce”.Lei è sempre grandiosa!Sa trovare ancora dopo tanto tempo nuove sfumature,nuovi toni,nuovi brividi.E’ davvero unica!E la sua voce èveramente come gli affreschi di Michelangelo patrimonio dell’umanità.Bravo Mingardi,secondo me sottovalutato.E bravo naturalmente anche Paolo con quel video così struggente e malinconico,penso che anche Lei sarebbe contenta per l’accostamento che hai fatto.Buone caramelle a tutti.

  47. Paoloud

    Potremmo fare un lavoro d’équipe. Nel senso che se qualcosa sfugge a uno, ci sarà un altro che integra e se del caso corregge.
    Su You Tube ho notato diversi video dedicati alle undici tracce inedite di “Caramella”.
    Magari ce ne saranno pure su Dailymotion od altri siti, però non sono sicurissimo degli autori. Dario ad esempio utilizza sempre lo stesso account “minafan51″ ed è facilmente individuabile. Qui non ha mai postato, però lo si può sempre gentilmente sollecitare, Grin se la pubblicazione su questo blog è un requisito essenziale ai fini della votazione.
    Io ho notato video di “nick” che non conosco, un video scambiato da Piera come opera di Pina, appartenente all’account “ettorepetrarolidea”. Ma ad ogni collegamento ne scopro di nuovi.
    E non tutti postano qui.
    Io partecipo per fare numero, perché questo Cd ha molte canzoni che stimolano la mia fantasia, che mi inducono ad immaginare quasi un piccolo film, ma il tutto con spirito decoubertiniano, con il mio semplice programma e senza alcuna velleità di vittoria.
    Buona domenica!

  48. mario basileus

    NINNA NANNA

    C’era qualcosa di nuovo in quel lungo pomeriggio estivo , accarezzato dai penultimi raggi di sole , che non si voleva addormentare . Si respirava una dolce aria in quell’ora sospesa .
    Quel pomeriggio la bambina , messa nella sua culletta di vimini , era accanto a lei nella vasta cucina . La contemplava felice . Ritrovava in lei i lineamenti delle persone che aveva amato . Si rivedeva bambina quando , quasi novant’anni prima , cullava il fratellino cantandogli le ninne nanne , le stesse ninne nanne che sua mamma aveva cantato a lei e che , a sua volta , sua madre aveva udito da sua nonna .
    Gli anni erano passati . Suo figlio ormai si era lasciato conquistare definitivamente dalla splendida campagna e aveva smesso di occuparsi anch’egli di musica . La figlia , nonostante l’età non più giovanissima , girava , invece , ancora vorticosamente per i teatri .
    C’era qualcosa di antico in quel languido pomeriggio che si stava addormentando , accarezzato dagli ultimi raggi del tramonto . Si respirava un’aria come di un altro luogo .
    Lei amava la placidità di quella casa immersa nel verde , amava il suo silenzio , quel silenzio nel quale riudiva i soffi delle voci di tutti quelli che l’avevano amata e che lei aveva amato .
    Nonostante gli acciacchi dell’età , la sua mente era ancora lucidissima e aiutava il suo cuore a ricordarle . Riudiva ancora la voce bassa , quella cristallina , la voce stanca e quella allegra , la voce dolce che pareva accarezzarla quando l’addormentava al placido canto .
    C’era un’immota aria di attesa in quel silenzio incantato di quella notte di mezza estate .
    Si affacciavano le prime ombre della sera che asciugavano il caldo della giornata . Il vespero rinfrescava l’aria . Le foglie degli alberi sussurravano una gioia leggera . L’odore del vento pareva acuirsi ed esaltarsi nell’aria . L’intenso profumo del gelsomino arabo , i cui fiori erano sbocciati , si apriva alla notte , mentre il visetto della bimba si apriva alla gioia .
    C’era qualcosa di profondamente sacro in quel sorriso .
    L’amava tantissimo quella piccola creatura . La catena della vita era stata ancora una volta rinnovata . Era la nipote di suo nipote . E lei la sua trisavola . La desiderata vecchiezza non aveva potuto farle dono più grande .
    C’era qualcosa di misterioso in quel silenzioso incanto di quella notte di mezza estate .
    Le voci di tenebra azzurra adesso pareva volessero dire : dormi .
    Stella stellina , la notte si avvicina …
    Le farfalle crepuscolari parevano disegnare una parola : dormi .
    La fiamma traballa , la mucca è nella stalla …
    Le alucce che dormivano dentro i nidi pareva volessero suggerire : dormi .
    La mucca ed il vitello , la pecora e l’agnello …
    Il pigolio delle stelle pareva bisbigliare un dolce invito : dormi .
    La chioccia e il suo pulcino , ognuno ha il suo piccino …
    Nell’aria notturna pareva dondolarsi anche il suo sussurro lieve : dormi .
    Ognuno ha la sua mamma e tutti fan la nanna …
    La piccolina non riusciva invece a prendere sonno .
    C’era qualcosa di magico in quella notte di mezza estate che pareva trasmetterle una strana , esaltante inquietudine che la teneva desta .
    All’improvviso le balenò un’idea . Accanto a sé aveva quel vecchio , antidiluviano registratore . Lo accese . Si mise a cantare una dolce ninna nanna …
    Il silenzio cominciò allora a svelare il suo misterioso incanto . Era l’incanto del canto di una anziana donna , che era stata , prima di tutto , madre . Tutta l’ebbrezza di una vita , tutta la dolcezza di una donna , che aveva portato e sentito dentro di sé la vita , tutto l’amore di una madre , che aveva donato la vita , pareva essersi svelato all’improvviso . Era come se lei volesse imprimere nell’anima della creatura , ardente di inconsapevolezza , tutta un’eredità d’amore . La bambina la osservava incuriosita . Si era calmata . Le sue smorfie si era trasformate , infine , in un serafico sorriso , pieno di inconsapevole incanto . Lei trepidava e la piccolina pareva capirla . Era trepidante anch’ella .
    C’era qualcosa di fatato nella penombra di quella vasta cucina , quando gli occhietti luccicanti , a un certo punto , si chiusero come i petali di un fiore . Ora la creaturina dormiva placida e sognava la dolce melodia indorata . Lei allora finì quel suo meraviglioso canto e si chinò verso la piccola , baciandola commossa , mentre il profondo silenzio faceva ancora volteggiare nell’aria i profumi di quei suoni rarefatti in quella notte incantata di stelle .
    C’era stato qualcosa di ineffabile in quella calma vaghezza di vibrazioni che attendeva di perpetuarsi nell’infinito .
    Lei era stata una grandissima cantante , ma era più di un decennio che non uscivano nuovi dischi suoi , se non qualche raccolta contenente qualche sparso inedito , pescato tra le centinaia di misteriose canzoni che giacevano ancora nascoste in qualche angolo buio e che aspettavano trepidanti di essere , ogni tanto , risvegliate e riportate alla vita .
    Ci fu qualcosa di eccitante nell’aria quando si diffuse la notizia che sarebbe uscito un suo nuovo disco . Conteneva un’unica canzone . Nella busta era raffigurato un cigno . Forse perché l’accompagnamento al piano , che fu successivamente aggiunto a quella registrazione estemporanea , ricordava quella de ‘ Il cigno ‘ di Camille Saint-Saëns o , forse , perché quella dolce antica melodia era come del canto del cigno il simbolo .
    C’era qualcosa di sublime in quel disco , che , nonostante qualche imperfezione tecnica , vendette milioni di copie in tutto il mondo . Forse fu solo una coincidenza , ma , in quel periodo , in Italia un maggior numero di bambini allietò le case .
    C’era un invito misterioso in quel canto in cui , come per miracolo , pareva essersi sublimato , in modo definitivo , un inno alla vita e alla maternità .
    Per le nuove generazioni era inusuale sentire quel dolcissimo canto di ninna nanna , che conteneva qualcosa di ineffabile e struggente . Pochi , da fanciulli , avevano avuto il dono di sentirlo cantare dalla loro mamma . Molti si erano addormentati , nel migliore dei casi , immersi in un asettico silenzio . Volevano impararlo quel canto , volevano regalarlo ai loro figli , volevano conservarlo , a testimonianza delle cose struggentemente belle e irrimediabilmente perdute di una volta .
    In una di quelle calme sere d’estate di qualche tempo dopo , la vecchia signora , colei che non prendeva facilmente sonno , colei che non si riascoltava mai , si addormentò placidamente ascoltando quel disco e quel canto .
    Quella notte fece un sogno meraviglioso . Un sogno che le svelava una felicità nuova . Un sogno che le svelava una felicità antica . Il passato luminoso raccoglieva ogni traccia d’amore .
    C’era lei ancora bambina , accanto a sua mamma e a suo papà . Giocava col fratellino , mentre da lontano , tra i rami , il canto sospeso dell’usignolo tintinnava una dolce melodia che si disperdeva lentamente nella brillante aria azzurra …

  49. Ciao Loris,
    per me non sarebbe un problema farlo. L’importante è che chi realizza il video poi decida di segnalarlo qui sul blog di modo che ogni giorno, leggendo i vari post, io possa prendere nota delle nuove aggiunte.
    Comincio da subito a raccogliere quelli già pubblicati da Paolo e Dario, insieme al mio, e attendo con ansia che altri contribuiscano!
    Buona giornata!

Comments have been disabled.