Il Blog

Pubblicato: 10 anni ago

Facile da amare

singolo_ilfrutto_9360“Io lo so chi sei / tu sei un’altra lei / ne ho viste tante ormai… / E se è lui che vuoi / non ti dico di no / io problemi non ne ho…”. Inizia così, su un accattivante sottofondo di chitarra acustica, il nuovo singolo di Mina Il frutto che vuoi, che, come annunciato nel comunicato stampa diffuso oggi dalla Sony, debutta nelle radio da venerdì 9 ottobre. Testo di Maurizio Morante, musica di Axel Pani. Il tema è quello – più volte affrontato nel repertorio mazziniano – dell’incontro a tu per tu con una rivale in amore. L’oggetto del contendere è il solito maschio capriccioso ed infedele, ma senza i toni dolenti e rinunciatari con cui Mina si lasciava soffiare l’amato dalla “ragazza bella e giovane” di  Anche un uomo, o la perfida solidarietà con cui, in Anima nera, metteva in guardia la povera illusa di turno dal rischio di mettersi con uno che “l’amore non sa neanche dove sta”. E non c’è nemmeno lo sfiancante, sterile duello tra cornute e mazziate (a tutto vantaggio del “bastardo” che si fa gioco di entrambe) della superba e ingiustamente sottovalutata Amiche mai. Nel nuovo pezzo, al contrario, una Mina per niente rassegnata – anzi, già sicura della vittoria finale – non esita a sfidare con toni graffianti l’altra lei: “Cogli il frutto che vuoi / se hai fame soprattutto di lui…”.

Il frutto che vuoi - canzone fresca, giovane e più radiofonica che mai – anticipa di tre settimane l’uscita nei negozi (prevista per il 30 ottobre) del nuovo album il cui titolo – Facile - già sembrerebbe essere tutto un programma…

Comments
  1. danwhite

    Canto anche io da molti anni e ti posso assicurare ke Mina tutto è fuorchè stonata mi spiace contraddirti anche xkè non ti conosco nemmeno e non amo farlo… Smile Però questa versione (quella un tono in più di quella radiofonica)… è decisamente la migliore.. speriamo ke metta quella…!!!
    E poi come ha detto giorgia… forse la nota era un pò crescente ma certamente non stonata… (di stonati ce ne sono in Italia e pensano anche di essere i migliori…)!!

  2. danwhite

    Al più presto ti mando anche i soldi.. problemi economici mi hanno impedito di farlo.. grazie di cuore Smile

  3. Lillo

    IL FRUTTO CHE VUOI

    Io lo so chi sei
    tu sei un’altra lei
    ne ho viste tante ormai

    e se è lui che vuoi
    non ti dico di no
    io problemi non ne ho

    se pensi che mi faccia effetto te l’ho detto già
    non è nessun delitto fai pure
    cogli il frutto che vuoi

    c’è fame soprattutto di lui
    e se lo tenterai tu lo avrai lo so
    lui non sa dire no

    ma rimane mio
    perchè dentro di lui
    so viaggiare solo io

    di te domani più nessuna traccia resterà
    il tempo di una doccia e via

    cogli il frutto che vuoi
    c’è fame sopratutto di lui

    ma se vuoi di più
    di una notte tu
    speranze non ne hai

    lui rimane mio
    perchè dentro di lui
    so guardare solo io

    ah…. amore puro amore vero non lo troverai
    l’ho messo già al sicuro e adesso
    cogli il frutto che vuoi

    se hai fame sopratutto di lui
    [risata finale]

  4. loris (Author)

    Abuso di questo spazio per una comunicazione di servizio: una serie di contrattempi e di impegni mi hanno impedito, nelle ultime settimane, di dedicarmi con puntualità alle varie spedizioni di fanzine, arretrati e poster. Prometto agli interessati che nei primi giorni di questa settimana evaderò tutta la corrispondenza rimasta in sospeso.

  5. GRAZIE Mario, sei stato gentile e affettuoso ad avermi incluso!!!

  6. PINA

    La gioia di ritrovarla ascoltandola in questo brano, non può essere offuscata dallo stress alla lettura di tante assurde polemiche.
    E allora quando uscirà l’album?
    Sta avvicinandosi un avvenimento che attendevamo con trapidazione da tempo.
    Godiamocelo! E’ prezioso.

  7. PieraPaso

    è per 80exspess

  8. PieraPaso

    chi sei? come ti chiami?
    scrivi un nome almeno..grazie da
    Piera

  9. PieraPaso

    caro Mario r
    posso dire CHE MERAVIGLIA che siamo
    NOI fans di MINA
    buona sera da
    Piera
    stasera poetessa! Alien

  10. PieraPaso

    ciaoo madamex
    cara Nadia
    dici LA VERITA’..
    quello che io non CAPISCO..chi scrive qui con un nome in incognito come se si dovesse nascoscondere da chi o da cosa BOH
    W NOI..
    il 25..è vicino, voglio IL POSTO MIO speciale nel tuo Salotto pieno di MINA
    Bàsìn da
    Razz Piera

  11. Francesco Bisceglia

    Sono pienamente in accordo con te, sottoscrivo ogni singola parola!!! infatti i miei interventi volevano riportare l’attenzione al testo ed alle personali interpretazioni, senza entrare nel privato altrui, in quanto il privato per me è sacro!!!

  12. Franco Ghetti

    bravo loris. grazie.
    grazie MINA. franco

  13. anche se “cogli il frutto che vuoi / se hai fame soprattutto di lui” si presta come inno all’amore universale, credo che la tesi sia abbastanza forzata: non diamo troppo peso ai pronomi personali… Qui si parla di corna! Casomai di rivoluzionario c’è un certo riferimento alla libertà sessuale ovvero ad interpretare valori come la fedeltà in maniera più elastica (e preferisco questo approccio a quello della Mina cornuta e piagnona degli anni d’oro…)

    W la Mina!

  14. Lillo

    La foto è solo per te… Grin Grin Grin

  15. loris (Author)

    Ma certo, Francesco, sono d’accordissimo con te. Ma non puoi tirare in ballo due o tre passi di un articolo dichiaratamente ironico come quello cui ti riferisci, estrapolandolo dal contesto in cui esso era inserito – un lunghissimo dossier dedicato alle mille accezioni del sesso nelle canzoni di Mina – e confrontarlo con le fesserie scritte qui in queste ore. Ciò che ha scatenato – e fatto degenerare – la discussione odierna non è tanto l’infinita gamma di chiavi di lettura delle canzoni (ognuno le interpreta come meglio crede, filtrandole attraverso la propria sensibilità) ma il fatto che un imbecille si sia permesso di entrare a gamba tesa, con allusioni grevi e gratuite, nella vita privata altrui. Che poi questo “altrui” sia il nipote di Mina, oppure Remo, o il sottoscritto o chiunque altro, la sostanza non cambia: qui dentro si è liberi di parlare civilmente di musica, di testi e -perché no – anche dei mille possibili significati che si possono soggettivamente riscontrare in ogni singolo verso, ma MAI e poi MAI si devono sfiorare questioni inerenti la sfera intima di chicchessia, tanto più se scritte trincerandosi vigliaccamente dietro un falso nick. Chiuso il discorso. E ora, se non vi dispiace, possiamo finalmente passare ad un altro argomento di conversazione?

  16. quanto inviio quelli con l’oercchio assoluto!
    …ma ha solo quello di assoluto?….hihihihihi

    una domanda…ma per riconoscere di avere l’orecchio assoluto bisogna conoscere le note.. e saper leggere la musica?
    C’è un test da fare …te lo dice qualcuno…o lo sisa e basta?

    Ho il dubbio di avercelo.
    Thank,Ivan

  17. madamex

    Quante orecchie fini che abbiamo…quanti maestri professori.SON QUI RADIOGRAFATA SON NUDA ANCHE VESTITA….Ogni canzone messa li sul tavolo dell’obitorio e selezionata…….aspettando la nota ,la stonatura.. Il perchè il come…ma che du cojoni….Il processo durerà finche arriverà un altra canzone….e allora io dico W LEI che non da spiegazioni perchèLei è LEI……..Grazie LILLO che finalmente ti vedo con la capoccia dritta…….Ma tutti sti sorci che all’improvviso si leggono solo quando esce una nuova canzone…per criticare..ma perchè non se ne tornano nella loro tana?….Buona domenica e sempre W LEI che canta e se ne sbatte……

  18. Francesco Bisceglia

    E pensare che nella fanzine numero 65 pag 40 c’è addirittura un attacco alla virilità del povero Renato e si sollevano dubbi pure sui Cowboys (Mina 25), per non parlare dei due sporcaccioni di Noi soli insieme. Ma si sà, nessun ombra su di loro, i testi in questioni non parlano di un’insegna al neon con luce intermittente ed una freccia ad indicare i protagonisti con la scritta gay.
    Per inciso, non vedo la necessità di spostare l’attenzione dal brano alla sessualità di chi l’ha scritto o a tutti i gay della terra, non sono mica una massa compatta, sono persone che vivono la loro vita come meglio credono in virtù delle innumerevoli sfaccettature che ogni singolo individuo ha.

  19. angelomusica

    Cara Giorgia,ma non lo vogliono proprio capire che Mina e’Musica

    io consiglio a chi non a orecchio musicale ho sdudiato musica di non dire idiozie

    MINA CANTA COME UN’ANGELO E UNICA AL MONDO.
    bUON PRANZO A TUTTI.

  20. emilio bocchi

    Bravo Mario sono d’accordo stanno costruendo un mare di ipotesi e forse si stà un pò degenerando….

  21. buona domenica a tutti.
    sì, cara Giorgia, nel vocalizzo della versione alternativa ci sono delle note ‘imprecise’.
    il mio ragazzo che ha l’orecchio assuluto ha storto subito il naso.
    …ma ha storto il naso anche quando gli ho fatto sentire Elis Regina… e non sopporta Nina Simone.
    che dire? certamente non c’è da scandalizzarsi. che sia fatto apposta può certamente essere… in realtà MINA non adora fare quei giri di vocalizzi e può essere che voglia un po’ prendere in giro la conuetudine di arricchire anche laddove non ce n’è alcun bisogno.
    nella versione ufficiale invece l’intonazione è sempre perfetta.
    aspetterei di acoltare la versione uonata bene dal disco (ancora non ono riuscito a sentire bene la canzone alla radio) e tutto il dico per farmi un’idea più precisa. senza dubbio la Signora si è sempre divertita a giocare con le note come meglio ha creduto (ricordate che perfino Luttazzi criticò la sua versione di Mi Piace -in Per Amore- dicendo che aveva stonato?) ma MINA sa quello che fa.
    e presto se ne accorgeranno tutti.
    …tutti… quelli con un minimo di cervello.

    Smile

  22. Diego

    Ma figuriamoci se Mina si mette a cantare come singolo d’apertura di un disco una canzone in cui si parla esclusivamente di gay!! Non ce ne sarebbe affatto motivo! Io non capisco ancora come possa esserci gente che divide il mondo in gay e non gay, che palle! A quanto leggo molte persone che scrivono qui dicono di essere gay o che vedono rimandi al mondo che loro chiamano “mondo gay” ovunque: ma scusate, chi ca**o se ne frega!!!!!!!!! Fatti loro!!!!! Sembrano fissati!

  23. Gianni-69

    parole sante. hai ragione FrancAngel
    grazie che lo hai scritto. io lo avevo pensato, ma non esplicitato. un saluto

  24. “Io lo so chi sei / tu sei un’altra lei” Cerco di dare la mia interpretazione, spero di farcela… Questa canzone a mio avviso, dal mio punto di vista parla di una donna, poverina, che stà con uno che fà la bella vita in giro, c’è un intervista di franca rame con raffaella carrà dove lei sostiene che Dario fò, suo marito, per ogni città che andava aveva una fidanzata e che queste fidanzate ad un certo punto abbandonate scrivevano lettere d’amore a casa, ma Dario Fò non ha mai perso tempo a rispondere ai suoi fan nè tanto meno alle sue ex fiamme, quindi ci pensava lei, la moglie a rispondere, cercando di consolare queste giovani fanciulle, firmandosi con il nome del marito. Quindi… cerco di arrivare al punto, ognuna di noi, ogni donna è stata amante e moglie, e se non fosse così, a molte è capitato di avere un uomo che si distraesse in giro, alcune reagiscono facendo la guerra altre, restano lì in silenzio ed invece di prendersela col proprio uomo sfida la rivale, e quindi per me dire “Io lo so chi sei / tu sei un’altra lei” è come dire, te lo dico alla romana “a Bella mica sei la sola!! Ce so state artre prima di te, eccone n’artra!! ma io ce sò abituata, prendite quello che vvoi, tanto io l’amore l’ho messo ar sicuro! Cogli er frutto se c’hai fame de lui, ma l’amore è mio!” Comunque questo non toglie che ognuno di noi percepisca la canzone come vuole con la propria chiave di lettura.. Scusa Loris se sono così lunga ma recupero tutto quello che non ho scritto in tutto questo tempo Razz

  25. Ma perchè dici stonature??? E’ solo leggermente crescente… e non è una stonatura… io penso che siete tutti abituati troppo bene, che ascoltate solo cd fatti in studio, che andate poco per concerti e locali a sentire live, perchè sennò non si spiega stà cosa, è indicibile dire che Mina è stonata, suona come una bestemmia!!! Dio mio oggi mi fate sentire male!!! ahahahaha!!!! LOL

  26. mario r.

    Il frutto che voglio

    Sono molto invidioso, si, invidio (lo scrivo convinto e senza polemica) chi quando ascolta una “canzoncina” la viviseziona, la studia, la stira, la capovolge e la giudica subito. Io non ne sono capace.
    Capire poi le finalità, il messaggio subliminale, le ombre, i viaggi, i colori, gli autori ecc. dall’ascolto di una canzone appena sfornata nemmeno mi ci metto. Datemi della musica, se poi è vestita da Mina a me basta.

    bula bula, mario r.

    (aggiornamento)
    IL FRUTTO CHE VUOI
    http://thumbsnap.com/v/OAo2huoN.jpg

  27. Infatti, credimi che quella canzone è per tutti… Razz

  28. c’è un errorino ho messo un “h” in più davanti una “a”.. scusate l’errore.. quindi Ma lei ha le palle a mettere… Alien

  29. 80express

    Io mi sto sforzano leggendo e rileggendo il testo, ma dove sta la storia gay?

  30. 8O Francesco italia, quando ho letto il tuo commento sono saltata sulla sedia. Ma tu sei un cantante un musicista??? Non voglio fare la presuntuosa, ma io canto ed ho un orecchio decisamente tecnico e ti posso dire che Mina mai e poi mai ha stonato, e se capita qualche imperfezione è in crescenza, non in decrescenza!! Ma lei ha le palle ha mettere queste piccole imperfezioni, ci sono cantanti come tiziano ferro che dal vivo fanno ca…re!! Perchè ormai con i computer si fà tutto. MIna ci canta dal vivo, ci regala il live cavolo!!! E tu mi parli di stonature??? Vatti a sentire i cantantini di adesso dal vivo e parliamone… Dopo che quel regista cinematografico, non mi ricordo il nome, ha detto che mina rasenta la stonatura, tutti a dire stà cosa, ma non è assolutamente vero, MIna è stra e dico stra intonata anche in questa registrazione… Lamp Scusate lo sfogo, ma è stato più forte di me, non scrivo mai, ma quando lo faccio non mi tengo la mano sulla tasteria… Grin

  31. PieraPaso

    Amici cari,
    cambiamo FRUTTO..
    mettete il LIVE’ 72
    e sentite la song: SOMEDAY
    buona domenica a tutti che sia
    speciale dalla
    Piera
    nazionaleAlien

  32. Sergio

    BUONGIORNO PIARA UN BASIN

    Grin

  33. Sergio

    NO FRANCESO PER FAVORE NON MI TOCCARE MINA. MINA E’ LA PERFEZIONE FATTA PERSONA E’ UN REGALO FATTOCI DAL BUON DIO. SEMMAI, CI POSSONO ESSERE BRANI PIU’ O MENO BELLI, MA CHE MINA STONI, QUESTO PROPRIO NO! NON TE LO CONCEDO! SCUSAMI TANTO MA MINA NON STONA MAI FIDATI!.

  34. PieraPaso

    idem
    Piera Alien

  35. Simone-Roma

    Mi perdonerà Antonio Bianchi se lo cito così ampiamente, ma, rileggendo il suo articolo “Mina e le altre – Parte II” tratto dalla fanzine n°43/1995, ho trovato alcuni passaggi davvero notevoli e attinenti al dibattito sulla possibilità di Mina di cantare canzoni ironiche e giocose, in risposta a certe (discutibilissime, a mio avviso) affermazioni di qualche fan:

    “…Mina è sicuramente una grande imitatrice…lei stessa, specie negli ultimi dischi, esplicita questa capacità producendosi in “transfert” (dalla Nannini in “Amornero” al Mingardi di “Ogni tanto è bello stare soli”, dal De Crescenzo di “Ancora” alla Wandissima di “Quando finisce una canzone” e tanti altri più o meno identificabili, da Billie Holiday a Vasco). La caratteristica evidente, in questa Mina imitatrice, è il carattere giocoso. Mina “gioca” cantando. E come potrebbe, altrimenti, osare ruoli tanto diversi e un repertorio così vasto? Esistono modelli imprescindibili. E la voce di Mina se ne appropria: muta di canzone in canzone rendendosi comunque riconoscibile. Ed è sufficiente addurre alla riconoscibilità per verificare la personalità vocale. Tanto meglio, se il ruolo di “grande interprete” è portato avanti con questo spirito giocoso. E’ la parte di Mina che preferisco. Piantiamola con le “signore” isteriche troppo calate nel loro ruolo.
    Anche questa “componente ironica” è raramente colta dagli “esperti”. E’ indubbio, però, che anch’essa rientri nel “luogo comune” rappresentato da Mina: viene colto come “surplus” all’intensità di interprete, lusso occasionale di cui far sfoggio per disancorarsi da momenti più “presuntuosi”. Mi sembra ovvio, a questo punto, considerare l’assenza di ironia (e di auto-ironia) di molte colleghe, troppo imprigionate nella loro ambizione sfrenata e nelle pretese di prestigio per prodursi in una “Il leone e la gallina”, in una “Om mani peme hum”, in una “Rosso” eccetera (“Per carità, sono una professionista!”, “IL rispetto del pubblico!” e via dicendo). E così, Mina – suo malgrado – continua ad essere l’immagine “classica ed inaudita” dei primi anni…”

    Come non sottoscrivere parola per parola questa analisi? Grande Antonio! Grin

    Buona domenica a tutti!

  36. Angelo-PE

    Grazie Piera,un abbraccio forte forte…..spero di esserci….intanto buona domenica a tutti!

  37. Sergio

    Sì giusto Franci Cremona hai proprio azzeccato il nocciolo della questione!

    Son pianamente daccordo con te! Anch’io preferisco la versione che si trova sul sito ufficiale, la trovo più adatta ad un CD.

    Ciao buona giornata!.
    Grin

  38. matthew

    Ciao ragazzi,

    non partecipo mai alle discussioni, ma di tanto in tanto leggo il blog. E’ bello vedere che in tanti condividiamo la stessa passione per Mina. Vista l’eccezionalità della circostanza (l’uscita del singolo che anticipa un album di inediti), questa volta ho deciso di intervenire. Secondo la mia esegesi, “Il frutto che vuoi” è palesemente gay: lo si vede fin dalla battuta iniziale “Io lo so chi sei / tu sei un’altra lei” (che bisogno ci sarebbe di dire questa frase ad una donna ?) e poi da altri particolari allusivi a dettagli piuttosto “piccanti” nel testo. Vorrei precisare che tutto ciò non ha nulla a che fare con i gusti sessuali dell’autore del testo: trovo questa lettura riduttiva e mortificante: un bravo autore sa scrivere di situazioni che non appartengono alla sua vita, così come un bravo interprete sa immedesimarsi in diversi ruoli (e Mina ne ha dato prova mille volte, incarnando mille ruoli femminili, maschili etero e gay). Io credo che Mina quest’anno abbia deciso di cantare una canzone gay, punto e basta. Lei stessa potrebbe avere commissionato un testo di questo tipo; o forse le è piaciuto e lo ha scelto, facendone il singolo apripista del brano autunnale. Sui motivi non saprei che dire, potrebbe essere una strizzata d’occhio a una fetta importante del suo pubblico, di sicuro è una scelta coraggiosa, una scelta “da Mina”.
    Resto in trepidante attesa dell’album, chissà quali altre sorprese ci riserverà? Personalmente tra gli ultimi album di inediti il mio preferito è Veleno: naturalmente ci sono delle ragioni personali che me lo hanno fatto amare e godere intensamente quando è uscito, ma obiettivamente lo trovo il progetto più innovativo rispetto agli altri album di inediti. Ogni volta, comunque, è un’emozione unica. Vi confesso che sono già pazzo del titolo: “Facile”. Suona bene, è musicale, è allegro. Ci vedo un messaggio positivo per queste esistenze sempre più complicate e questo mondo sempre più indecifrabile. Grazie Mina!

  39. francesco italia

    Ciao a tutti.
    Il pezzo mi piace molto, trovo che sia ben fatto e ben cantato. Almeno quello ascoltato in radio.
    In merito alla traccia sul sito, pur essendo più spinta e grintosa, lascia molto a desiderare in quanto ad intonazione. Lo so che molti di voi grideranno alla bestemmia, ma basta essere semplicemente oggettivi ed ascoltare le “i” (oh adorate!), più di una e nello stesso punto, calanti.
    Sappiamo che non è la prima volta che succede negli ultimi anni e sappiamo pure che a Mina ed al suo team, ultimamente, piace lasciare le versioni imperfette per rendere la freschezza della registrazione in presa diretta, ma spero mi concederete che questa scelta possa essere più o meno condivisa.
    Mina può tutto? Può anche stonare? Certamente sì, come può fare ogni scelta indipendentemente dall’approvazione o dal gradimento di chicchessia (figurati poi dell’ultimo dei fan). Ma a me, sentire una nota di Mina calante (ed in questo caso più di una) fa davvero imbestialire. Questione di gusti, nel mio caso; di scelte nel caso del team mazziniano.
    Cosa mi aspetto dall’album?
    Davvero non so. Ho adorato “sulla tua bocca” e sono sempre entusiasta quando sento Mina impegnata e convinta.
    Spero lo sia stata affrontando questo nuovo disco di inediti e che abbia prestato la stessa cura ed attenzione dedicata al capolavoro di arie classiche.
    Aspetteremo pazienti, esaltati dalle parole incoraggianti di Loris.
    Buona domenica a tutti voi.

  40. Sergio

    Buongiorno miei baldi MINOSI

    Vi auguro una Buona Domenica

    Vi posso chiedere una cortesia?

    Cercate, se possibile, di esser più concisi nei commenti, altrimenti non ce la faccio a leggervi tutti!

    GRAZIE INFINITE A TUTTI!

  41. alexio76

    ben detto..

  42. Franco Ghetti

    caro gianni 69 per fortuna che anche MINA ha messo nella rete qualche cozza. per fortuna.
    altrimenti noi di cosa parleremmo.
    e poi, lasciamolo dire gianni, se avesse fatto tutto perfettissimo e che tutto piacesse a tutti, ma ti immagini che noia.???
    e poi, sarebbe DIO, sarebbe la perfezione , e invece proprio la MINA che ci ha dato dentro tutta la vita per essere una persona come tutte le altre, godere delle piccole cose, amare come il piu’ piccolo sa fare, vivere una vita come la la desiderava e lo ha fatto. io amo MINA anche per questo. lei lo ha detto piu’ volte : mi riprendo la mia vita.
    brava MINA. la piu’ brutta canzone di MINA e’ sempre una delle piu’ belle nel panorama della musica internazionale. ( mio parere ) ciao a tutti. buona domenica.
    grazie MINA.

  43. francesco cremona

    ma perchè non cogliete semplicemente il frutto che volete?

    se avete fame soprattutto di lei 8)

    poi per l’ album aspettiamo.

    è una canzone, fresca, orecchiabile, pop, godibile, va colta cosi.
    lo sappiamo che non è un capolavoro o un pezzo d’ autore o da annali della storia minosa,

    ma lei s’è divertita a cantarla, caspiterina, e non e poco.

    a sentirla è una gioia una festa, si diverte forse per la scena, per quello che canta, o perchè no, perchè da nonna sara felicissima di cantare il nipote Razz

    diverte anche me, me la immagino li tranquilla serena,rilassata con il suo staff, magari lei seduta a incidere e buona la prima, che divertimento.

    ecco poi, quella risata finale, mi riporta in “mina in studio” in chiave leggera piu pop, mi viene subito in mente il finale dell’ esecuzione di oggi sono io, quando anche li, a fine brano, ci contagia con il suo meraviglioso sorriso.

    qui tutto è ancora più giocoso, per la natura leggera e fresca del pezzo, con quasi dieci anni avanti Grin

    come se a cantare con quella voce sembra una ragazza poco più che ventenne.

    grande mina. grazie.

    comunque preferisco la versione “acustica” ascoltabile dal sito( che non riesco a scaricare, come si fa?)

    domanda? gli arrangiamenti dei brani di chi sono?

    poi ragazzi, dopo sulla tua bocca lo dirò, ci voleva ripartire in maniera cosi leggera, aspettiamo il trenta, loris ci ha fatto già capire e intendere, che voleranno emozioni di ogni tipo e per tutti i nostri gusti di fan , sempre più esigenti e coso diversi tra di noi.

    comunque al di là di tutto, ben vengano le critiche, se non l’ ameremmo alla follia non saremmo qui, quindi qualche sua scelta può sempre non piacerci, ma poi le perdoneremo tutto Razz

    facile domenica a tutti,
    e che possiate cogliere oltre al frutto musicale “minoso” (del peccato Twisted ),
    anche il frutto della vita, per uno scambio di opinioni nel rispetto civile e umano di tutti.

    grazie a tutti

    ciao mina

    ciao tà

  44. Franco Ghetti

    MASSIMO COSA HAI MANGIATO IERI SERA????????
    OPPURE CON QUALE PIEDE TI SEI ALZATO QUESTA MATTINA???
    IN QUESTO BLOG C’E’ UN PO’ DI TUTTO E QUESTO E’ IL BELLO.
    in quanto al brano di punta, lo sai bene che MINA non sceglie la piu’ bella, ecc ecc , sceglie quella che sente nel momento, quindi…….. quel mah……… non ci sta.
    a parte che e’ una canzone bellissima e che va ascoltata piu’ volte per cogliere l’essenza della voce, risate, stridolini e chi piu’ ne ha piu’ ne metta.
    quindi caro massimo aspettati grandi cose, come sempre, come sempre, mai deluso. mai.
    mina non deludera’ mai…………………. chi non ci crede faccia un salto fra le sue cose dal ’58 al 09-10-2009.
    ciao massimo. grazie MINA. franco.

  45. Gianni-69

    Giorgia scusa se mi permetto, non ci conosciamo e vengo su questo blog da poco. Giustamente ti scagli contro le eitichettature. Quella di “cattolicini frustrati” non credi possa offendere qualcuno? o dare dell’antiquato ( e poi ch è antiquato?) possa essere offensivo?
    Un saluto e buona domenicaSmile

  46. Gianni-69

    Ciao Minofilo, trovo che tu abbia fatto un’osservazione acuta e condivisibile sulla leggera venatura omosex del “frutto che vuoi”. E a ben pensarci ciò che dici tenta di rinvenire almeno un chè di ermetismo in un testo che altrimenti risulterebbe un po’ banale; non trovo comunque la canzone nel complesso brutta, o meglio trovo che Mina la abbia cantata con una disinvoltura e una grinta incredibile, come solo lei sa fare.
    In secondo luogo volevo dire che condivido il fatto che un fan possa criticare, anche in negativo, i prodotti di un artista che ama. anzi lo trovo doveroso. questo dovrebbe servire da stimolo all’artista e non essere considerato un insulto. Ascolto Mina da parecchi anni e di lei ho tutto, ciò non toglie che fra le tante perle che ha pescato per noi, qualche volta abbia fatto finire nella rete qualche cozzaSmile….lo dico col sorriso sulle labbra, sperando di non suscitare l’ira di alcun fan

  47. Maxmin

    maxtempo@virgilio.it…scrivi che ti mando il numero…

  48. ?!Giorgia?!

    ciao a tutti,come va?non smetto di ascoltare IL FRUTTO CHE VUOI.
    per Raiça:sisi sono io la Giorgia che ha scritto a Mina su vanity fair e ancora non ci credo che mi ha risposto Oops!
    ,però penso che se Lei mi risponde alle domande(questa è la quarta o quinta volta già)perchè non mi manda l’autografo. Evil

    Uffa Cry
    ciao e buona domenica

  49. massimo catti

    ecco…come direbbe la palombelli è autunno,ci sono le castagne,l’influenza è in arrivo,si vota la finanziaria, c’è il nuovo libro di vespa e sul mina fan blog si discute della sessualità degli ascoltatori/autori/arrangiatori/truccatori/fotografi/macellai/imbianchini della mazzini….ne ho due coglioni grossi così!!! Scusate ma una volta un bel post sulla criptoninfomania di mina non vogliamo scriverlo? con tutte le scopate che ha cantato….e del perverso mood lesbico delle ultime foto???
    io per un po’ resto fuori dal giro, vi spiace??magari col nuovo disco vengono fuori cose più interessanti da dire…(Certo che se questo è il brano di punta…mah! )

  50. PieraPaso

    bentarnato carissssssimo Angelo PE
    sei tornato con IL FRUTTO CHE VUOI
    Grazieeeee, adesso RESTA LI’
    PieraAlien

    p.s.
    ti aspetto il 25 nel Slotto di madamex
    c’e anche ospite d’onore Bruno De FiippiGrin Grin

Comments have been disabled.